Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come costruire il tuo franchising con strategie SEO efficaci

Come costruire il tuo franchising con strategie SEO efficaci

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

La SEO è economica in termini di costi per lead rispetto al marketing offline e alle opzioni pay-per-click. Ma gestire la SEO per un franchising può essere complicato perché hai a che fare con così tante parti in movimento – domini contro sottodomini, pagine di destinazione locali rispetto a quelle aziendali, visioni nazionali o regionali, utenti mobili – è una delle attività più impegnative da orchestrare attraverso dalle reti nazionali a quelle locali.

Franchisor: supporta i franchisee con campagne SEO

La saggezza convenzionale è che i grandi franchisor non dovrebbero mai lasciare il SEO agli affiliati più piccoli, optando invece per avere un ufficio principale che lavori con gli uffici più piccoli. Assicurati anche di essere ottimizzato per il tuo sito. Quando si fa SEO per il tuo sito in franchising, tieni a mente queste cose:

  • Definisci benchmark e utilizza i rapporti sul posizionamento delle parole chiave all’inizio.
  • Assicurati che la tua pagina sia ottimizzata per i dispositivi mobili poiché Mobile e Locale sono correlati.
  • Applica i mark-up SEO delle migliori pratiche su ciascuna pagina di destinazione della posizione (passaggio molto importante che spesso viene trascurato).
  • Le cose non accadranno dall’oggi al domani: possono essere necessari fino a 90 giorni per vedere risultati di impatto, ma ripagherà a lungo termine se usato correttamente.
  • Ci sono diversi modi per creare buoni link come l’articolo marketing, video SEO, social bookmarking e blog post
  • Scegli parole chiave ottimali e assicurati di inserire contenuti geo-locali pertinenti in ciascuna pagina di località univoca. Assicurati che sia collegato al tuo dominio principale per sfruttare l’autorità del tuo franchising. Puoi utilizzare strumenti come SEMrush per trovare le parole chiave giuste.

Questo è davvero importante: semplifica la tua strategia SEO per le masse. Alcuni SEO consigliano sottodirectory rispetto a sottodomini, ma fai ciò che è meglio per la tua attività e individua le tue esigenze SEO in base a ciò.

“I franchising hanno spesso enormi sfide quando si tratta di SEO, ma in un certo senso non sono diversi dai marchi multi-location non in franchising e spesso la SEO non è diversa da qualsiasi altro canale di marketing che il franchise sta cercando di fornire ai franchisee”, dice Andrew Shotland di Guida SEO locale. “È un problema di semplice comunicazione. Il franchisee e il franchisee spesso [don’t] avere una buona conoscenza della SEO. “

Shotland ha aggiunto che ciò che spesso accade è una situazione in cui un franchisee che ha il proprio venditore SEO cerca di spingere il venditore su altri franchisee, creando confusione in alto e altre cose strane.

“La cosa più importante da definire all’inizio è il processo di comunicazione e, naturalmente, il modo in cui riferirai sui progressi. Inevitabilmente ci saranno problemi che emergono da diversi affiliati e avere un sistema impostato per stabilire le priorità, valutare e comunicare con l’ufficio principale è fondamentale “.

Franchising Social Media e SEO

Avere una pagina di social media per l’intera azienda è la cosa migliore. Pubblica informazioni brevi e pertinenti e includi pubblicità subliminale accuratamente formulata.

Quando pubblichi le cose? Quando accade qualcosa di interessante, non solo per il gusto di pubblicare. La solita regola pratica di una o due volte alla settimana è buona da seguire.

Facebook può fornire molti dati su quando i tuoi clienti sono online, l’ora del giorno e il giorno della settimana. Usa queste informazioni a tuo vantaggio. Aumenta la potenza dei tuoi post suddividendo i test per diversi segmenti di pubblico quando il tuo post ha successo in una portata organica. Questa è un’opportunità per costruire relazioni con i tuoi clienti, parlare del tuo prodotto che contribuirà ad aumentare l’attività sul tuo sito – e avrà anche un enorme effetto sul tuo posizionamento nei motori di ricerca.

  • I franchisor trovano Facebook come lo strumento di social media più efficace ea volte ignorano tutti gli altri canali di social media come LinkedIn, Twitter e Pinterest.

  • Twitter può essere un ottimo posto per pubblicare aggiornamenti su nuove posizioni, prodotti e servizi.
  • LinkedIn è una piattaforma potente per creare un ampio pool di potenziali clienti qualificati e sviluppare una strategia di vendita morbida per attirare potenziali affiliati a richiedere e trovare maggiori informazioni sulla tua attività.
  • Pinterest aiuta a creare un passaparola positivo intorno al tuo marchio, condividere i valori della tua attività e costruire una comunità attorno al tuo nome.

Pensa ai social network come ai canali TV: attiva i tuoi canali e specifica gli obiettivi di marketing per ciascuno di essi in base a ciò per cui sono più adatti.

“Il contenuto fresco è sempre un vincitore per il SEO, ma non sempre richiesto”, ha detto Shotland. “I collegamenti da altri siti possono fare molto per sopperire alla mancanza di strategia per i contenuti. Ma è sempre meglio quando i due vanno mano nella mano. Il tipo di contenuto, beh, dipende totalmente dall’attività e dalla strategia SEO. ”

Avere contenuti di qualità è più importante che mai da quando Google ha aggiornato il suo algoritmo Panda 4.2. Questo aggiornamento impedisce ai siti web con contenuti di scarsa qualità di salire nei migliori risultati di ricerca di Google. Una buona regola pratica per i franchise per evitare di essere etichettati come aventi contenuti di scarsa qualità è creare tag sul tuo sito web che includano titoli, meta descrizioni e tag di ottimizzazione. Shotland consiglia di creare un calendario editoriale che mappa questo tipo di cose in base alla pertinenza, alle opportunità e alle risorse disponibili.

“Non è necessario aggiungere contenuti se non hai molto da dire, ma per altri potrebbe esserci una buona ragione – che molto probabilmente sono foto e video che possono condividere con il pubblico”, ha aggiunto Shotland.

Il franchising SEO non è un mistero

La chiave per ottenere il tuo franchising classificato dai motori di ricerca è tutta una questione di pertinenza. Ricorda, Google esamina i “temi” dei contenuti. Se scrivessi un articolo informativo sulle automobili, probabilmente parlerebbe altrettanto di pneumatici e motori. Google lo sa, motivo per cui forma temi.

L’obiettivo con la SEO è generare lead e vendite, che alla fine crescono in affari. Parte di questo obiettivo è assicurarsi che il tuo sito web sia classificato abbastanza in alto in modo che sia visto dal miglior pubblico possibile e dalla potenziale clientela. La SEO per franchising funziona al meglio quando tutte le strategie, le posizioni e la gestione lavorano all’unisono per il bene maggiore dell’azienda.

Hai una storia di successo sulla SEO per franchising? Cosa ha funzionato per te? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *