Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come gettare solide basi per la crescita

Come gettare solide basi per la crescita

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Crescita. È l’unica cosa veramente essenziale per il successo come startup. E sebbene non crescere abbastanza velocemente da guadagnare trazione sia un problema ovvio, crescere troppo rapidamente può essere altrettanto dannoso.

Prima di inseguire l’espansione, è importante disporre di solide fondamenta in grado di supportare gli alti e bassi e le svolte e le svolte inerenti a una startup in espansione.

Avere un piano è importante. Avere una visione è importante. È importante disporre della giusta infrastruttura. Ma basi solide sono più che le strategie del quadro generale. Le basi solide riguardano una mentalità. Una mentalità di ponendo le basi per la crescita invece di crescere.

Grow di Caleb Roenigk, CC BY 2.0

Ecco tre semplici passaggi che puoi implementare oggi per supportare e prepararti per la crescita futura.

Tieni traccia dei tuoi dati

Conosciamo tutti l’importanza di avere Google Analytics (o altro software di analisi) configurato correttamente sul tuo sito web. Il monitoraggio delle metriche chiave dal lancio di un sito fornisce informazioni preziose su come le persone ti trovano e interagiscono con te online.

Ma ancora più prezioso delle metriche online è il feedback diretto e reale dei tuoi clienti.

Inc. ha recentemente pubblicato un articolo che evidenziava i punti chiave di un file Quora discussione sul perché le startup falliscono. Uno dei motivi più comuni citati per il fallimento dell’avvio era non parlare con i clienti. Perché non parlare con i clienti risulta in realtà non produrre il prodotto giusto per risolvere un problema reale.

Quindi parla con i tuoi clienti.

Non limitarti a fare domande sulla vanità se gli è piaciuto, lo useranno. Mettiti alla prova. Sfida il prodotto. Poni domande difficili che ti permetteranno di ottenere informazioni più approfondite.

  • Come usano il prodotto?
  • Quale aspetto del prodotto non funziona per loro?
  • Che dire del prodotto gli farebbe consigliare ad un amico, un collega, il loro capo?
  • Cosa non lo farebbe?

Quindi prendi quell’informazione e scrivila. Mettilo in un foglio di calcolo. E disconnettiti dal feedback emotivamente. Guarda i dati in modo obiettivo per vedere cosa sta succedendo con il prodotto. Usalo per prendere decisioni e aggiustamenti andando avanti.

Molti fondatori di startup evitano questo tipo di dati, inclini invece a seguire il loro istinto. Combatti questa voglia. Seguire il tuo istinto è fantastico. Ti ha portato così lontano. Ma seguire il tuo istinto il 100% delle volte significa che ti stai concentrando su di te, non sui tuoi clienti. Certo, potresti essere tu quello che sostiene finanziariamente la tua impresa ora. Ma l’idea è quella di creare un prodotto che alla fine sarà supportato dai clienti paganti.

Sii scalabile

Essere scalabili non significa solo aumentare. Significa anche ridimensionare. Molte startup commettono l’errore di assumere personale troppo presto, perdendo la capacità di ruotare rapidamente e cambiare direzione.

I dipendenti sono costosi e aumentano la tua velocità di combustione. Più persone sono coinvolte, più difficile è allineare tutti se è necessario apportare un cambiamento importante. Più persone impieghi, più devi lasciarlo se i tempi si fanno duri, il che può uccidere il morale.

Se non sei arrivato a un concetto di prodotto, non sei pronto per assumere personale. Se non disponi ancora di un prodotto comprovato e di un modello di business comprovato, non sei pronto per assumere più personale.

Invece, esternalizza le funzioni per colmare le lacune di conoscenza. Contabilità, risorse umane, marketing, pianificazione finanziaria, ecc. Sono tutte funzioni necessarie che probabilmente non richiedono un’attenzione quotidiana a tempo pieno in questa fase della tua attività. L’utilizzo di consulenti e aziende esterne in base alle necessità è un ottimo modo per acquisire le competenze necessarie senza assumersi spese generali inutili.

Consulta un esperto di marketing

C’è un malinteso generale riguardo alla relazione tra marketing e pubblicità. Ed è comune per le startup pensare: “Non siamo pronti per il mercato”. In realtà ciò che vogliono dire è che non sono pronti a spendere soldi per promuovere il loro prodotto a un vasto pubblico.

In verità, il marketing è parte integrante del successo aziendale. Come afferma Christy Liu, “Le grandi aziende hanno intenzionalmente incorporato il marketing nel DNA dei loro prodotti. ” E dovrebbe essere integrato nel DNA della tua startup. La ricerca di mercato, lo sviluppo del prodotto, l’identificazione di una base di clienti e il posizionamento del marchio sono tutte funzioni del marketing. Sono discipline diverse dalla pubblicità e dovrebbero essere fatte molto prima che un prodotto sia pronto per il lancio.

È comune per molti fondatori chiedere consiglio ad altri fondatori di startup quando si tratta di marketing. Non farlo. I professionisti del marketing sono nel marketing per un motivo. I marketer la pensano diversamente. Si avvicinano alla ricerca di soluzioni ai problemi in modo diverso. E hanno l’unica cosa che la maggior parte dei fondatori non ha: esperienza nel marketing.

I fondatori si concentrano sullo sviluppo del prodotto. Gli esperti di marketing si concentrano su chi utilizzerà quel prodotto. I marketer sono la voce dei tuoi clienti. Portare il marketing a bordo nelle prime fasi può aiutare a definire chi è il tuo obiettivo, fornendo approfondimenti che influiscono sullo sviluppo del prodotto e posizionando il prodotto sul mercato.

Soprattutto, non è necessario affrettarsi ad assumere un CMO o un direttore marketing a tempo pieno. Inizia sedendoti con un esperto di marketing. Parla con loro del tuo prodotto e dei tuoi obiettivi per ottenere le loro conoscenze e competenze. Lavorare con un consulente o un’azienda di marketing al di fuori del tuo core team è un ottimo modo per ottenere consigli obiettivi.

E quando sei pronto, possono aiutarti a determinare quali attività di marketing possono essere gestite internamente e quali sarebbero meglio servite da una terza parte.

Tutto si riduce all’intento. Se il tuo intento è costruire qualcosa di grande con il potenziale di una crescita straordinaria, devi gettare solide basi. Se il tuo intento è semplicemente crescere, è probabile che ciò che costruisci scenderà tanto rapidamente quanto è salito.

Hai una mentalità per gettare le basi per la crescita? Quali altri passi stai compiendo per supportare la crescita delle tue startup? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *