Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Ricerca avanzata di parole chiave per contenuti epici

Ricerca avanzata di parole chiave per contenuti epici

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Sei a corto di idee o ti manca l’ispirazione? Vuoi scrivere ottimi contenuti, ma non sei sicuro di quali argomenti scegliere?

Diamo un’occhiata alle pagine che portano più traffico ai tuoi concorrenti e passiamo in rassegna quali argomenti ti renderanno visibile sui motori di ricerca. Ma prima, lasciatemi sottolineare che questo argomento è in qualche modo tecnicamente impegnativo. Questo articolo, tuttavia, è accompagnato da una sceneggiatura, che farà quasi tutto il lavoro per te.

Utilizzando la ricerca competitiva e OpenRefine, troveremo nuove parole chiave per la creazione di contenuti.

Come sarà il risultato?

Il risultato sarà un elenco delle landing page più efficaci di un dato dominio, sia in termini di traffico organico che di potenziale. Il calcolo di queste metriche sarà indicato più avanti nel testo.

In breve, SEMrush calcola il traffico dal rapporto tra posizione e frequenza di ricerca della frase. Il potenziale di una determinata pagina di destinazione viene calcolato come rapporto tra la frequenza di ricerca delle frasi, che corrispondono alla pagina di destinazione rispetto alla loro competitività. Ciò significa che la pagina di destinazione che contiene molte frasi cercate non competitive avrà un maggiore potenziale per classificarsi più in alto.

* I risultati dovrebbero apparire così (tutte le immagini in questo articolo sono cliccabili)

Nella prima colonna puoi vedere una panoramica delle singole pagine di destinazione ordinate per potenziale calcolato. La seconda colonna contiene un elenco delle cinque frasi più efficaci (efficaci in termini di traffico atteso), appartenenti a una data landing page, che corrisponde anche alla loro posizione (numero tra parentesi quadre), alla loro frequenza di ricerca (numero tra parentesi tonde) e concorrenza (numero tra parentesi graffe). Nelle colonne seguenti è possibile vedere la posizione media, la frequenza di ricerca complessiva, la competitività media e il potenziale appartenente allo specifico URL.

Consideriamo due analisi dei risultati di base che dovrebbero essere fatte:

1.I siti con il maggior potenziale sono quelli che compaiono per molte frasi di ricerca, idealmente con la più piccola concorrenza possibile. Quale delle frasi (che ha la mia concorrenza) può essere utile anche per me? E come posso competere con questo contenuto? Oppure, come posso usarlo?

2.In che modo le pagine di destinazione coprono la maggior parte delle frasi e come portano la maggior parte del traffico ai miei concorrenti? Perché questo non funziona nel mio caso?

La domanda rimane: come ottengo il risultato desiderato?

Di seguito troverai le istruzioni su come ottenerlo.

Preparazione

Prima di iniziare l’analisi, è necessario che sul tuo computer sia installato il software OpenRefine. Troverai i file di installazione per tutti i sistemi operativi qui: http://openrefine.org/download.html.

Oltre a OpenRefine, dovrai anche conoscere la concorrenza nei risultati organici. Puoi utilizzare strumenti come SEMrush, KeywordSpy o iSpionage. Ecco un esempio che utilizza SEMrush: https://www.semrush.com/info/example.com+(by+organic).

Iniziare

Dovrai esportare i dati che hai raccolto dal tuo strumento preferito. Nell’esempio seguente, ho utilizzato i dati di SEMrush.

Per coloro che non hanno un account a pagamento e vorrebbero provare utilizzando dati più grandi, ho scaricato alcuni esempi che puoi utilizzare:

  • Moz.com: http://podstavec.cz/tools/moz.com-domain_organic-us.csv
  • Reuters.com:http://podstavec.cz/tools/reuters.com-domain_organic-us.csv
  • Gadling.com: http://www.podstavec.cz/tools/gadling.com-domain_organic-us.csv
  • Vogue.co.uk:http://podstavec.cz/tools/vogue.co.uk-domain_organic-us.csv

Successivamente, accedi a OpenRefine. Dovrebbe aprirsi in una nuova finestra del browser come 127.0.0.1:3333. Dovrebbe sembrare come questo:

Inserisci il file scaricato e fai clic su “Avanti”. Quindi, non modificare nulla, basta assegnare un nome al progetto nell’angolo in alto a destra.

Fare clic su “Crea progetto”. Poco dopo, un progetto dovrebbe aprirsi in OpenRefine. Se utilizzi il set di dati di Gadling.com, dovrebbe assomigliare a questo:

Finora, è solo una semplice esportazione da SEMrush. Continuiamo.

Elaborazione dei dati tramite OpenRefine

OpenRefine è un ottimo strumento per l’elaborazione, la pulizia, la trasformazione e l’acquisizione dei dati. Sfortunatamente, discutere di come funziona ea cosa serve richiederebbe non solo un articolo, ma almeno un e-book!

OpenRefine ti consente di creare script in grado di eseguire determinati processi utilizzando qualsiasi set di dati, che è anche quello che ho fatto. Puoi scaricare lo script da http://www.podstavec.cz/tools/semrush-script.txt.

Copia questo script negli appunti (CTRL + C) e poi vai alla sezione “Annulla / Ripeti” (che si trova a sinistra). Fare clic su “Applica”.

Vedrai un blocco appunti simile a questo:

Inserisci il contenuto dello script e fai clic su “Esegui operazioni”. Ecco, vedrai un risultato simile a quello all’inizio di questo articolo. Devi solo visualizzare i record delle singole pagine di destinazione invece delle righe. Puoi farlo cliccando su “Registra” sopra i dati.

Leggenda

Cosa significano i dati in colonne particolari?

  • URL – La pagina di destinazione del tuo concorrente viene visualizzata nei risultati di ricerca per le frasi elencate nella colonna “Parole chiave” a destra. È bene filtrare la pagina di destinazione in base ai pattern che possono essere trovati nell’URL (se esistono). Nell’esempio di SEOBook.com possiamo trovare attraverso il filtro “strumenti” solo gli URL che contengono gli strumenti, e scoprire così le potenzialità degli strumenti SEO che SEOBook.com sta utilizzando.
  • Parola chiave [Position] (Ricerca Volume) concorrenza – Una frase chiave per la quale viene visualizzata la pagina di destinazione competitiva nella ricerca. Tra parentesi quadre troverai la posizione meno misurata. Le parentesi tonde mostrano la frequenza di ricerca di una data frase e le parentesi graffe mostrano la competitività di una data frase.
  • Media posizione – Posizione media della landing page sulle SERP.
  • Accumulato ricerca – Frequenza di ricerca totale delle frasi coperte da una determinata pagina di destinazione.
  • concorrenza – Competitività media delle frasi a cui appare una determinata pagina di destinazione nelle SERP.
  • Potenziale – Potenziale della landing page, calcolato utilizzando la seguente formula:

Volume di ricerca cumulativo / (Concorso + 1)

Meno competitiva (e più ricercata allo stesso tempo) è la frase di ricerca, maggiore è il punteggio per una data pagina di destinazione.

Come lavorare con il risultato

La panoramica più semplice e basilare che riceverai è un elenco di pagine di destinazione ordinate per “Potenziale”. È anche utile filtrare i dati e lavorare solo con risultati che possono dirti qualcosa. Per fare ciò, puoi utilizzare un filtro di testo per qualsiasi colonna (fai clic sulla freccia accanto alla colonna pertinente e seleziona “Filtro di testo”) o “Facet”.

Probabilmente il miglior risultato è un foglio di calcolo Excel che può essere utilizzato da quasi tutti. Fare clic su “Esporta” e quindi su “Excel” nell’angolo in alto a destra. Successivamente, dovrebbe iniziare il download di un file .xls.

Gli utenti più esperti che hanno familiarità con OpenRefine possono utilizzare “Aggiungi colonna” recuperando un URL per ottenere informazioni sui segnali sociali e sui profili di riferimento di determinate pagine di destinazione (questo sarà descritto in un altro articolo).

Conclusione

In pochi istanti, avrai una panoramica dei contenuti più efficaci della concorrenza, nonché delle frasi che portano i visitatori (provenienti dalla ricerca organica) a una determinata pagina di destinazione.

Questo ti fornirà l’ispirazione per nuove frasi e l’ulteriore sviluppo dei contenuti del tuo sito web. Con questa panoramica, è possibile lavorare in modo più approfondito o, se sei interessato, possiamo parlare di più sul lavoro con l’acquisizione dei dati nel prossimo articolo.

Ti auguro buona fortuna per ottenere ispirazione e tanti fantastici contenuti sul tuo sito web! Sentiti libero di commentare con qualsiasi domanda.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *