Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Sai qual è il trucco per creare contenuti di alta qualità?

Sai qual è il trucco per creare contenuti di alta qualità?

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

C’è un segreto per migliorare il posizionamento del tuo sito nella ricerca? Non proprio. Le modifiche all’algoritmo di ricerca di Google sono ben pubblicizzate e i principali content marketer sono più che felici di condividere le chiavi del loro successo con gli altri.

Quello che dirò però è che, sebbene la formula sottostante sia praticamente la stessa per tutti noi (ovvero creare contenuti di valore e di alta qualità per il tuo sito web e farlo regolarmente), è l’approccio che adottiamo come individui che migliora le nostre possibilità di successo. Ciò che funziona per qualcuno come un enorme nel settore o per i blogger di SEMrush potrebbe non funzionare per te. Proprio come il modo in cui i consumatori hanno difficoltà e bisogni unici, anche noi come creatori di contenuti.

Penso che la vera chiave del successo nella creazione di contenuti di alta qualità sia negli strumenti che adottiamo. È molto simile a qualsiasi altra cosa negli affari, davvero. Tecnologia, software, automazione, outsourcing: queste tecniche e strumenti ci aiutano a eliminare le congetture dalle attività in cui non siamo particolarmente bravi o che ci piacciono. Se il tuo obiettivo è creare contenuti di valore, concentrati su quello. Non impantanarti nel controllo della grammatica, nella ricerca di parole chiave o nel tenere traccia di tutto.

Se il tuo obiettivo per il 2017 è creare contenuti più efficaci, di valore e di alta qualità, allora hai bisogno di strumenti per la creazione di contenuti che ti aiutino a raggiungerlo. (E se questo non è uno dei tuoi obiettivi, cosa stai aspettando?)

16 Strumenti per eliminare ogni dubbio dalla creazione di contenuti di alta qualità

Non importa se sei un blogger, un content marketer, un imprenditore indipendente o un assistente del CEO di una grande azienda. Se ti stai prendendo il tempo per creare contenuti, allora hai bisogno di strumenti che ti aiutino a metterlo fuori gioco.

Nel seguente elenco di strumenti per la creazione di contenuti, ho cercato di includere qualcosa per ogni fase del processo (e forse alcuni altri che potresti non aver considerato prima). La chiave qui è utilizzare strumenti leggeri, non invadenti e che semplificheranno il lavoro che devi fare al di fuori della scrittura di copie stellari.

Cominciamo dall’inizio:

Area di lavoro

# 1: Workfrom

Se sei un creatore di contenuti che lavora da casa, sai quanto è difficile rimanere motivati ​​quando sei circondato da distrazioni tutto il giorno. Per quelli di voi che amano il processo di creazione di contenuti indipendenti, ma vogliono comunque essere circondati da altri per tenersi eccitati, suggerirei di utilizzare Lavorare da. È un’app gratuita che ti aiuta a trovare co-workspace locali (o anche bar, biblioteche, ecc.) Da cui puoi lavorare.

La community di Workfrom è un ulteriore vantaggio che aiuta i creativi a connettersi online e di persona con altri individui e collaboratori che la pensano allo stesso modo.

# 2: Coffitività

Coffitività è un altro strumento che puoi utilizzare se hai bisogno di ispirazione generata dalla comunità … senza entrare effettivamente nella comunità. Se lavori meglio con i rumori ambientali, prova questa app. Puoi aggiungere i rumori di un bar, di un campus universitario e persino di un ristorante all’ora di pranzo al tuo spazio di lavoro.

# 3: StayFocusd

Lavorare da un computer, tablet o smartphone è fantastico: tutto ciò di cui potresti aver bisogno è disponibile con il semplice tocco di un pulsante. Ma lavorare in digitale ha anche i suoi svantaggi. Se ti accorgi di essere facilmente distratto da:

E-mail

Social media

E le notizie

Allora dovresti provare il file Estensione di Chrome StayFocusd. Una volta abilitato, ti tiene lontano da quei siti Web che distraggono e ti fa lavorare in modo più produttivo durante il giorno.

# 4: Asana

Una volta che i tuoi spazi di lavoro fisici e digitali sono in ordine, è il momento di ripulire il monitoraggio e l’organizzazione del tuo progetto. Potrebbe non sembrare che sia importante per il processo di creazione dei contenuti, ma lo sarà se hai troppo da fare per rimanere in cima.

Ci sono una miriade di strumenti per la gestione del progetto e il flusso di lavoro da utilizzare, ma Asana ha un’interfaccia altamente intuitiva e flessibile. Quindi, per i creatori di contenuti che preferiscono utilizzare le bacheche per suddividere le attività, c’è qualcosa per te. Per i project manager che preferiscono la pianificazione del calendario, hanno anche una visione per questo.

Ricorda: il punto centrale nell’utilizzo di questi strumenti è ridurre il tempo che trascorri al di fuori della scrittura di contenuti. Documentando e organizzando accuratamente la tua pipeline di contenuti in uno strumento per il flusso di lavoro, ridurrai il tempo speso a cercare le specifiche del progetto, le richieste di consegna e così via.

Brainstorming

# 5: Feedly

Se sei responsabile della generazione di nuovi argomenti, sai quanto può essere difficile dopo un po ‘. Uno dei modi migliori per aggirare questo ostacolo è rimanere aggiornati su argomenti relativi alla tua nicchia. Invece di iscriverti a una serie di newsletter che compaiono nella tua casella di posta tutto il giorno, distogliendoti dalla scrittura, importale tutte in un aggregatore di notizie come Feedly.

# 6: Generatore di argomenti del blog

Se sei ancora affamato di ispirazione e sei alla disperata ricerca di qualcosa di nuovo su cui scrivere, prova a giocarci Generatore di argomenti del blog di Hubspot attrezzo.

Ora, questo non vuol dire che dovresti prendere quegli argomenti suggeriti e seguirli. C’è ancora della ricerca da fare per garantire che siano esplorazioni del tutto originali e utili per il tuo pubblico.

Ma se vuoi ridurre il tempo che dedichi al tentativo di fare brainstorming da solo, questo è un ottimo punto di partenza.

# 7: Evernote

A volte l’ispirazione colpisce in momenti scomodi: sotto la doccia, per strada, in riunione, sai come va. Se non hai un blocco di carta con te o se il tuo smartphone non è sincronizzato con il tuo sistema di gestione dei contenuti, assicurati di aggiungere Evernote ai tuoi dispositivi. In questo modo puoi catturare idee di contenuto, frammenti di testo e ispirazione generale ovunque tu sia, tutto in un unico posto.

Creazione

# 8: grammaticale

Grammatica è un eccellente strumento per la creazione di contenuti, per una serie di motivi:

1 Catturerà quei problemi di ortografia e grammatica difficili da perdere che altrimenti potresti non vedere (il che è particolarmente utile se non hai un membro del team QA designato).

2.È uno dei tanti fantastici strumenti di modifica dei contenuti e revisionerà e suggerirà modifiche al testo che hai incollato in Grammarly. Se abiliti il ​​sistema operativo e le app Chrome, funzionerà anche all’interno di qualsiasi altro sito Web in cui inserisci testo (come e-mail, WordPress, social media, ecc.) Oltre che sul desktop.

3.Ha un’interfaccia utente pulita, che crea uno spazio di scrittura privo di distrazioni.

# 9: App Hemingway

Il App Hemingway è simile a Grammarly, tranne per il fatto che questo strumento si concentra sul rendere i tuoi contenuti più facilmente leggibili. Se tendi a usare troppi avverbi, frasi eccessive o voce passiva, usa questa app per individuare quei punti deboli nella tua copia e risparmiati la fatica di scovarli da solo.

# 10: Controllo del plagio

Esistono numerose piattaforme di aggregazione di contenuti che ti avviseranno automaticamente se qualcuno ha inviato una copia che plagia il lavoro di qualcun altro. Ma se lavori da solo o semplicemente non hai voglia di spendere soldi per uno di quegli strumenti, questo Controllo del plagio dovrebbe farti bene.

# 11: CoSchedule Headline Analyzer

C’è una scienza per creare titoli di alta qualità che attirino più spettatori. Ma hai tempo per riesaminare queste linee guida ogni volta che scrivi un nuovo contenuto? Probabilmente no. Ecco perché CoSchedule è gratuito Headline Analyzer lo strumento è un must. Inserisci semplicemente il titolo che stai pensando di utilizzare e lascia che ti dica cosa funziona e cosa no.

Grafica

# 12: Creative Commons

Sapevi che i contenuti che includono immagini pertinenti e accattivanti hanno il 94% di probabilità in più di essere visualizzati rispetto ai contenuti che non lo fanno? Il problema con questo fatto è che ora dovrai trovare immagini pertinenti e di alta qualità da abbinare ai tuoi contenuti pertinenti e di alta qualità. La maggior parte si trova su siti di fotografia stock royalty-free che richiedono un pagamento in cambio di immagini in licenza. Piuttosto che immergerti nel tuo flusso di entrate, controlla con Creative Commons primo.

# 13: Jing

Le immagini non devono sempre essere fotografie super lucide. Finché sono legati al contenuto che hai scritto e servono a migliorare la tua “storia”, fallo. Se questo articolo può servire come testimonianza di qualsiasi cosa, è che gli screenshot possono essere utili se i tuoi contenuti coprono un’idea tangibile che può essere catturata in azione.

Il Strumento di cattura dello schermo Jing è un’app super conveniente che può essere scaricata gratuitamente e ti accompagna ovunque tu vada, sul tuo desktop o browser.

# 14: Canva

Canva può essere uno strumento di progettazione, ma è stato creato pensando al creatore di contenuti.

La cosa migliore? I modelli predefiniti (che coprono praticamente tutte le tue esigenze come creatore di contenuti). Infografiche. Meme sui social media. Immagini del blog. Volantini. E altro ancora. Se vuoi dare ai tuoi contenuti una spinta in più, ma non vuoi aspettare che un designer crei qualcosa per esso (o non hai i soldi per farlo), tieni questo strumento a portata di mano per quando sei sentirsi ispirato.

WordPress

# 15: Yoast SEO

È molto probabile che tu stia creando contenuti per un sito Web o blog WordPress (da quasi 60% di tutti i siti web attualmente utilizza questo CMS). Se è così, allora devi usare il file Plugin SEO Yoast.

Sebbene i suoi contributi al miglioramento della SEO siano ovvi, ciò che potrebbe non essere così ovvio è il modo in cui guida gli scrittori nella creazione di contenuti leggibili e di alta qualità.

Se stai utilizzando l’app Hemingway, questa può essere la tua conferma dell’ultimo minuto che hai contenuti puliti e ben scritti pronti da condividere con il tuo pubblico. E, se non stai utilizzando l’app Hemingway, utilizza questo plug-in per guidarti ad apportare modifiche intelligenti ai tuoi contenuti prima della pubblicazione.

# 16: CoSchedule

Un altro contributo di CoSchedule, Questo Plugin di WordPress ti aiuta a pianificare, programmare e persino promuovere i tuoi contenuti sui social media. Quindi, se hai uno strumento di gestione del progetto come Asana che ti aiuta a mantenere in linea i compiti di creazione dei contenuti, allora hai bisogno di questo strumento per mantenere il contenuto stesso in pista e uscire dalla porta.

Avvolgendo

Alla fine della giornata, l’obiettivo è creare contenuti di alta qualità da cui i tuoi lettori possano ottenere una sorta di informazioni preziose. Quindi prenditi un po ‘di tempo, rivedi il tuo processo di creazione dei contenuti dall’inizio alla fine e troverai senza dubbio una serie di modi in cui puoi realisticamente risparmiare tempo utilizzando gli strumenti di creazione dei contenuti.

Se hai già utilizzato uno dei consigli sopra o hai alcuni suggerimenti con cui vorresti contribuire, mi piacerebbe conoscere la tua esperienza nei commenti qui sotto.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *