Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 10 esempi di automazione della posta elettronica con trigger per l’eCommerce

10 esempi di automazione della posta elettronica con trigger per l’eCommerce

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Le campagne e-mail attivate aiutano la tua azienda a interagire con potenziali clienti e clienti in base alla loro attività e al loro comportamento. Queste campagne ti aiutano a personalizzare la messaggistica per la situazione e il cliente particolari, aiutandoti a ottenere i migliori risultati dalla comunicazione con il tuo pubblico di destinazione.

Il marketing attivato da eventi può potenzialmente far risparmiare l’80% del budget del direct mail. (Fonte)

Monitorare l’attività del tuo pubblico di destinazione sul tuo sito web ti aiuta a ottenere informazioni sulle loro preferenze. Una volta che sai cosa stanno cercando, puoi inviare messaggi di comunicazione sincronizzati con le loro esigenze.

Questi messaggi possono essere inviati immediatamente o programmati per una data e un’ora successive, a seconda dell’attività dell’utente.

Coltivare potenziali clienti e clienti ti aiuta a fidelizzare e aumentare i ricavi della tua attività.

I lead consolidati fanno acquisti del 47% in più rispetto ai lead non nutriti. (Fonte)

Il numero di piattaforme di e-commerce e negozi online cresce ogni anno. Ma sappiamo davvero come i principali rivenditori diventano leader? Dobbiamo chiederci quali metodi devono essere utilizzati per eseguire una strategia online efficace. SEMrush ha condotto uno studio sull’e-commerce per rispondere a queste domande insieme a molte altre. Abbiamo analizzato i dati per aiutare …

Ottieni PDF gratuito

Comprendere la segmentazione dei clienti

La segmentazione dei clienti avviene sulla base di requisiti e attributi comuni. Questo processo ti aiuta a eseguire campagne di posta elettronica mirate personalizzate per ciascuno dei segmenti di utenti. Di seguito sono riportati alcuni criteri comunemente utilizzati per classificare i clienti:

  1. Dati demografici: questa segmentazione comporta la creazione di gruppi di utenti sulla base della loro età, posizione e sesso.

  2. Ciclo di vita: ciascuno dei tuoi clienti si trova in una fase diversa del ciclo di acquisto. Alcuni sono in procinto di ricercare e studiare le opzioni, mentre altri potrebbero aver effettuato un acquisto e considerando quello successivo.

  3. Preferenze: i tuoi clienti hanno preferenze diverse sui prodotti e servizi che stanno cercando e sul tipo di informazioni, aggiornamenti e offerte che desiderano ricevere. Le preferenze dei clienti possono essere tracciate dalla loro attività sul sito web e con l’aiuto di moduli di partecipazione.

  4. Livello di coinvolgimento: ogni utente ha un diverso livello di coinvolgimento con un marchio. Alcuni potrebbero essere interessati a ricevere offerte e sconti mentre altri potrebbero essere piuttosto inattivi. I clienti sono segmentati in base ai punteggi assegnati loro, in base al loro livello di coinvolgimento del marchio.

Per eseguire campagne di automazione della posta elettronica attivate, è necessario un sito Web integrato con il CRM e lo strumento di email marketing. Oltre a ciò, è necessario utilizzare Google Analytics insieme alle mappe di calore per analizzare l’attività e il comportamento degli utenti.

Il passaggio successivo consiste nel definire i criteri per automatizzare i messaggi di posta elettronica. Ciò implica l’utilizzo di trigger predefiniti per inviare messaggi di posta elettronica personalizzati.

Ecco alcuni esempi essenziali di campagne di automazione della posta elettronica attivate:

  1. Emailer di benvenuto

Ogni volta che un cliente si iscrive al tuo servizio o effettua un acquisto sul tuo sito web, è un’opportunità per iniziare a costruire un rapporto con lui.

Questo è un mailer automatico per ogni nuovo cliente che lo introduce nell’attività e gli dice di più sui prodotti e servizi. Offri una demo personalizzata del prodotto tramite questo mailer, per consentire al cliente appena iscritto di utilizzare facilmente il servizio. Ecco un esempio:

(Fonte immagine)

2. Attiva gli utenti

Molti clienti non utilizzano il tuo servizio da tempo, nonostante si siano iscritti. È possibile che si blocchino con alcune delle caratteristiche del prodotto che non comprendono completamente.

Viene creato un criterio preciso per l’invio di questi mailer dopo un livello di inattività, ad esempio una settimana o un mese. Invia un mailer che evidenzi alcuni dei principali vantaggi del prodotto e / o un video tutorial. Un breve sondaggio di feedback è utile anche per comprendere il motivo dell’inattività dell’utente.

3.Abbandono del carrello

Molti clienti scelgono i prodotti che desiderano acquistare dal tuo negozio eCommerce ma lasciano il carrello senza effettuare un acquisto. È necessario nutrire queste prospettive per completare l’acquisto. Un programma di posta automatizzato che parla dei vantaggi chiave del prodotto insieme alle offerte e agli sconti correlati viene utilizzato per convincere l’utente a convertire. Puoi anche inviare un modulo di feedback per comprendere il motivo dell’abbandono del carrello. Di seguito sono riportati alcuni punti comuni da includere nel sondaggio di feedback:

  1. Costi di spedizione elevati
  2. Desidero acquistare più tardi
  3. Prezzo del prodotto elevato
  4. Processo di checkout complicato
  5. Informazioni insufficienti

Il mailer successivo può essere personalizzato in base alla risposta data dal potenziale cliente.

4. Informazioni e aggiornamenti

Questi mailer vengono attivati ​​quando il cliente effettua un ordine. Il messaggio del mailer include la conferma dell’ordine e il tempo di consegna previsto. Tali mailer sono utili per assicurare agli utenti che il processo di acquisto è completo e che il prodotto è in arrivo. Una serie di aggiornamenti sull’ordine è utile per interagire con i clienti fino alla consegna. Puoi anche offrire sconti sul prossimo acquisto insieme alla conferma, come in questo esempio:

(Fonte immagine)

5. Contenuti utili

Supponi di avere un ebook sul tuo sito web che gli utenti possono scaricare inserendo le loro informazioni. Utilizza la richiesta di download dell’ebook come stimolo per interagire con i potenziali clienti fornendo loro contenuti più utili. La richiesta di download fornisce una panoramica sul tipo di contenuto che l’utente desidera ricevere.

Offri loro un abbonamento alla newsletter o programma una serie di mailer con post utili / info-grafiche / video relativi all’argomento dell’ebook.

6. Feedback negativo o insoddisfazione

Molti clienti compilano moduli di feedback o inviano e-mail esprimendo la loro insoddisfazione per il prodotto o servizio. Questi clienti devono essere certi della risoluzione dei problemi e dell’azione successiva da intraprendere. Puoi anche inviare un’offerta speciale di sconto come risarcimento per il disagio causato. Un gesto come questo è utile per riparare la relazione e fidelizzare il cliente.

7. Up-sell e Cross Sell

Le email attivate sono utili per migliorare le vendite dei tuoi clienti esistenti. Supponiamo che un utente sia entrato nel tuo sito e abbia acquistato un paio di scarpe da uomo. L’acquisto può essere utilizzato come stimolo per programmare una serie di mailer che promuovono una migliore varietà di scarpe o prodotti complementari come jeans da uomo o camicie da uomo.

8. Costruire la fedeltà del cliente

I clienti felici fanno molto per aiutare la tua azienda a crescere. Auguri personalizzati per compleanni e anniversari sono utili per consolidare il rapporto con i clienti esistenti. Queste occasioni speciali e le feste locali vengono utilizzate come stimolo per l’invio di tali campagne.

Puoi integrare queste campagne con il tuo programma fedeltà e inviare mailer relative allo stato dei punti premio e alle nuove offerte.

9. Rinnovo dell’abbonamento

Nel caso di attività basate su abbonamento, è obbligatorio ricordare ai clienti di rinnovare al momento della scadenza dell’abbonamento. Una serie di mailer è programmata a partire da pochi giorni prima della data di scadenza del rinnovo. Tali mailer sono utili per convincere il cliente a rinnovare in tempo e mantenere l’attività più a lungo.

10. Comportamento di navigazione

Il comportamento di navigazione dei tuoi utenti ti dice molto sulle loro preferenze. Se il visitatore del sito Web ha esplorato una pagina del sito Web per un determinato servizio, è necessario inviare un messaggio di posta elettronica che evidenzi i vantaggi principali e i fattori di differenziazione di tale servizio.

Puoi programmare un mailer che mostri il prezzo e il confronto delle caratteristiche del tuo servizio con quello dei tuoi concorrenti, per gli utenti che visitano la pagina dei prezzi del tuo sito.

Le campagne e-mail attivate aiutano a migliorare l’immagine del tuo marchio tra i tuoi clienti offrendo loro un’esperienza molto personalizzata. Queste campagne sono altamente preferite per le relazioni con i clienti e-commerce e la gestione della fedeltà.

Le campagne di email marketing basate su trigger possono generare entrate 4 volte maggiori e profitti 18 volte maggiori.

– Forrester Research

Le campagne sono utili per migliorare l’efficienza e l’economicità delle attività di email marketing, poiché aiutano a eliminare i processi manuali di posta elettronica. Ogni campagna deve essere attentamente pianificata con un criterio predefinito per ottenere il tasso di conversione lead desiderato.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *