Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 3 consigli di marketing per stare al passo con il gioco di Google

3 consigli di marketing per stare al passo con il gioco di Google

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Per la maggior parte dei proprietari di piccole imprese, il marketing sul gigante sociale chiamato Google può essere un compito arduo. Con tutti i guru, i cosiddetti geni del marketing e le aziende SEO troppo costose in agguato per ottenere i tuoi soldi, può essere difficile trovare una strategia che funzioni per la tua azienda.

Dato che Google è il più grande motore di ricerca in circolazione, non è difficile capire perché è anche il più costoso da commercializzare. La SEO è diventata l’onda nel 2016, ma non tenere il passo con le tendenze di Google può costare alla tua azienda un sacco di soldi.

Ecco tre suggerimenti di marketing che le piccole imprese devono conoscere per stare al passo con l’onnipotente Google!

1. Micro Moment Defined

Google cambia costantemente il modo in cui cercano e scansionano il tuo sito web. Un algoritmo che hanno utilizzato l’anno scorso potrebbe non essere lo stesso quest’anno. Detto questo, hai sentito parlare di micro momenti? Non abbiamo avuto fino a una recente conferenza di marketing che Google ha fornito nella nostra città natale.

Come specie umana, viviamo il momento. Quando sei in giro in un posto in cui non sei mai stato e ti viene fame, la prima cosa che fai è prendere il telefono e chiedere a Google “qual è il miglior ristorante vicino a me”. In pochi secondi, Google ha raccolto i suoi consigli.

Vorresti sapere come trovano questi consigli?

  • Per prima cosa, esaminano la tua posizione.
  • In secondo luogo, cercano aziende che offrono ciò di cui hai bisogno che sono vicine a te.
  • In terzo luogo, esaminano il modo in cui queste aziende si presentano online.
  • In quarto luogo, esaminano le valutazioni e le recensioni online di tale azienda.
  • Infine, esaminano il livello di ottimizzazione di tale azienda. Ciò significa che esaminano la reattività mobile, la codifica del sito Web dell’azienda e l’account Google Local di tale azienda.

Dopo che tutto ciò è stato esaminato, sputano la tua risposta.

Hai un sito ottimizzato per dispositivi mobili? Hai un account Google Local? I tuoi clienti ti stanno recensendo online? Correggi questi passaggi e sarai sulla buona strada per diventare il prossimo micro momento.

2. SEO e tutte le sue meraviglie di marketing

Il termine ottimizzazione per i motori di ricerca è stato così sciolto ultimamente. Ogni agenzia di marketing afferma di saperlo, ma pochissime lo fanno. La SEO non è un trucco facile da padroneggiare. Come ho detto prima, Google cambia costantemente il modo in cui ti trovano. Tuttavia, alcuni strumenti funzionano ancora. Eccone alcuni:

  1. Backlink: più altri siti web rimandano al tuo sito web, più sei importante per Google.
  2. Uso delle mappe del sito: una mappa del sito (o mappa del sito) è un elenco di pagine di un sito Web accessibile ai crawler o agli utenti. Scopri come creare una mappa del sito qui!
  3. Uso di contenuti creativi e strategici: i contenuti creativi sono costituiti da video, infografiche e blog sul tuo settore. L’utilizzo di questi strumenti può catapultare i tuoi risultati su Google.

Seguire una strategia può essere difficile. Una buona regola pratica quando si crea una strategia per la SEO è creare contenuti settimanalmente. Impegnati a lavorare su due dei passaggi precedenti ogni settimana.

Marketing Google a pagamento

Le campagne PPC possono essere un vero toccasana quando si cerca di ottenere un nome su Google. PPC sta per pay per click. Queste campagne possono aiutarti a ricercare le parole chiave pertinenti per il tuo settore e allo stesso tempo ottenere visibilità. Scopri come creare un file Campagna PPC qui!

3. Utilizzare e far crescere una pagina aziendale di Facebook

Cosa ha a che fare Facebook con Google? Facebook è la più grande piattaforma di social media al mondo. Con miliardi di utenti e campagne di marketing molto convenienti, svolgono un ruolo importante nel modo in cui Google trova i contenuti correlati alla tua attività.

Google utilizza le recensioni lasciate sulla tua pagina Facebook e le informazioni che fornisci per aiutare il tuo posizionamento. Impara come crea una pagina Facebook qui.

In conclusione, ciò che fai sulla maggior parte delle piattaforme passa al modo in cui Google ti classifica. Quali sono alcune domande che hai su Google e SEO? Ci piacerebbe rispondere loro! Lascia un commento qui sotto!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *