Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 3 passaggi per opzioni di pubblicazione di annunci più diversificate

3 passaggi per opzioni di pubblicazione di annunci più diversificate

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Pensa ai tuoi contenuti di pubblicazione online come a un’insalata. Se l’unico ingrediente di quell’insalata è la lattuga, il tuo piatto sarà probabilmente uno degli elementi più ignorati del menu.

La diversità avvantaggia tutte le situazioni aziendali, in particolare la pubblicità, e questa teoria si applica maggiormente agli editori che valutano le loro offerte di pubblicità nativa. Per catturare e mantenere l’interesse, devi rendere i tuoi annunci nativi diversificati quanto il pubblico di destinazione che stai cercando di raggiungere.

Perché dovresti diversificare la tua pubblicità

Se ti rivolgi solo a un tipo di inserzionista, vivrai e morirai con la sua prosperità. Le tendenze e le offerte del mercato sono sempre in pericolo di fluttuazione e fare troppo affidamento su un settore può davvero ostacolare la tua azienda durante i periodi di magra.

Nella pubblicità nativa – e nel business in generale – ci sono tendenze che causano la diminuzione e il flusso degli introiti pubblicitari. Mantenere diversi tipi di offerte è il modo migliore per garantire una fonte di entrate relativamente costante dalle tue unità pubblicitarie native.

Ad esempio, supponiamo che tu gestisca un sito web di fitness e salute e le palestre siano il tuo principale inserzionista. Ma fanno pubblicità in un momento molto specifico. La maggior parte delle palestre in tutto il paese promuove pesantemente durante l’inverno, specialmente a gennaio, quando la maggior parte delle persone cerca di andare avanti con i buoni propositi per il nuovo anno. Tuttavia, poiché le palestre costituiscono la maggior parte delle tue entrate pubblicitarie, ciò lascia la tua azienda con una lavagna piuttosto vuota per il resto dell’anno. Se diversifichi e inizi ad attirare inserzionisti come abbigliamento sportivo, attrezzatura o libri di auto-aiuto, puoi mantenere un flusso di reddito più costante durante tutto l’anno.

C’è sempre di più per un pubblico di quanto pensi a prima vista e, offrendo loro solo una piccola base di contenuti nativi, potresti fraintendere dove sono effettivamente i loro interessi.

Supponiamo che i dati demografici della tua azienda siano fortemente orientati verso le donne di età compresa tra i 18 ei 34 anni e che tu sia specializzato specificamente in inserzionisti di moda. Stai ignorando il fatto che la maggior parte delle donne dai 18 ai 34 anni ha altri interessi oltre alla moda. C’è una grande opportunità persa per attingere ad altri interessi non superficiali. Forse il tuo pubblico è in realtà più attento alla salute e cerca prodotti ecologici per le loro case.

Devi coprire le tue basi con una vasta gamma di contenuti perché la varietà ti assicura di non perdere qualcosa che i tuoi dati demografici non rivelano a prima vista.

Quando pubblichi solo lo stesso tipo di annunci nativi in ​​stile contenuto, il tuo pubblico diventa immune ai tipi di offerte in esecuzione sulla tua rete. Ciò potrebbe significare meno clic e, naturalmente, quando i clic diminuiscono, ciò porta a inserzionisti meno che entusiasti.

Come diversificare i contenuti degli annunci

Diversificare la tua offerta di annunci impedisce al tuo pubblico di soccombere alla “cecità offerta”. Devi mantenere i tuoi contenuti freschi e fluidi se vuoi raccogliere abbastanza bulbi oculari per renderlo una relazione utile.

Ecco tre modi in cui gli editori possono variare la loro offerta di contenuti:

  1. Utilizza una rete pubblicitaria. Gli editori che cercano una combinazione di inserzionisti nativi potrebbero iniziare assumendo una rete pubblicitaria. Dotate di più risorse e di team di vendita più grandi, le reti sono in grado di raggiungere basi pubblicitarie più ampie rispetto alla maggior parte dei team interni.

Tuttavia, quando esplori una potenziale partnership con una rete pubblicitaria, scegline una con la diversità che cerchi. Non dovrebbero lavorare solo con i marchi; una rete dovrebbe avere rapporti con i professionisti del marketing, sia diretti che di contenuto, e qualsiasi altro tipo di inserzionista.

  1. Esamina i tuoi dati demografici. Prima di entrare in contatto con una rete pubblicitaria, assicurati di attirare il pubblico più ampio possibile. Ovviamente, la maggior parte degli editori si orienterà verso dati demografici specifici, ma avventurarsi al di fuori di queste barriere è un buon modo per evitare la stagnazione.

Rivediamo l’esempio delle donne di età compresa tra 18 e 34 anni. Se questo è il tuo pubblico di destinazione, non fare affidamento solo sugli annunci di moda. Per entrare davvero in risonanza con il tuo pubblico, guarda più in profondità dei soli interessi superficiali e ottieni un impulso su qualsiasi altra cosa li attiri.

  1. Utilizza più reti pubblicitarie. A volte, non può mai esserci troppa cosa buona. Sfortunatamente, molti editori di oggi sono costretti a stipulare accordi di esclusiva con una rete pubblicitaria. Scopri in anticipo se questo è il caso della tua rete pubblicitaria prima di iniziare la relazione. Giocare in campo con le reti pubblicitarie è il modo migliore per assicurarti di ottenere una gamma di contenuti ancora più diversificata.

Attirare i lettori è una sfida, ma la vera chiave è produrre il tipo di contenuto che li induca a tornare alla tua pubblicazione. Il mondo digitale è in continua evoluzione e la tua pubblicità deve fare lo stesso.

Hai usato le strategie? Facci sapere cosa ha funzionato per te nei commenti.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *