Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 4 strumenti di Google che aumenteranno le tue PR

4 strumenti di Google che aumenteranno le tue PR

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Si è parlato molto di come le pubbliche relazioni tradizionali possano aiutare a migliorare il tuo SEO. Moz ha diretto un vasta serie sugli articoli di pubbliche relazioni per i SEO, e la nostra amica Jen Groover parla a lungo dell’enorme importanza del perché i professionisti dei social media deve imparare le pubbliche relazioni tradizionali. Con questo in mente, ho qui alcuni strumenti per aiutare le persone del mondo delle PR ad aiutare i loro clienti dal ragazzo più grande del blocco online: Google!

SEO e PR vanno di pari passo. Sono davvero fortunato a lavorare con diversi professionisti delle PR nella mia posizione attuale e tutti concordano sul fatto che le migliori pratiche SEO sono essenziali se la tua storia vuole entrare in contatto con il suo pubblico. Sebbene siano ancora discipline distinte, SEO e PR sono ora unite alla pari, ei professionisti di entrambe le parti non possono più ignorare i mondi dell’altro. Un SEO armato di una formazione di PR di alto livello può avere conversazioni intelligenti con i clienti per quanto riguarda il branding e gli obiettivi di PR, e un esperto professionista delle pubbliche relazioni può ottimizzare i comunicati stampa, comprendere gli elementi sulla pagina e utilizzare strumenti oltre i social media per assicurarsi che le esigenze dei loro clienti sono soddisfatte al meglio.

Quindi, ecco alcuni strumenti che utilizzo nei miei sforzi per svolgere il mio ruolo di sensibilizzazione:

Dati strutturati – in precedenza, ho scritto un articolo su Schema e SEO. Lo schema è ancora un segreto così ben custodito tra i SEO che nessuno ne parla davvero. Ma grandi nomi come Barack Obama lo stanno usando per aumentare i profili SEO e PR delle proprie organizzazioni, come mostrato dal meta codice qui sotto.

In breve, il codice dello schema aiuta Google a organizzare i tuoi contenuti in categorie facili da trovare leggibili dalla macchina e fornisce utili Mi piace nel file grafico della conoscenza (dettagliato di seguito). Leggi il mio precedente articolo per ulteriori informazioni.

Assicurati che tutte le categorie dello schema siano compilate. È come un regalo di Google.

Google Plus – Pubblicazione di contenuti su Google Plus e utilizzo di strumenti come Hangout in diretta di Google e Comunità di Google può significare guadagni significativi per la SEO. Moz scrive ampiamente sui vantaggi SEO dei +1 di Google. E parlando in modo aneddotico, le community di Google tendono ad essere più coinvolte e con meno spam rispetto a quelle trovate su Facebook o Reddit, essendo prive di pubblicità. Google guadagna le entrate pubblicitarie altrove, lasciando così le loro comunità di social media fortunatamente libere da messaggi irrilevanti. Il requisito di un indirizzo e-mail di Google per utilizzare i servizi di Google garantisce che tutto il traffico venga tracciato da Google e che tutto il traffico e le conversioni siano tracciati accuratamente.

Statistiche di Google – Ritengo che tutti i professionisti delle PR dovrebbero avere una conoscenza di base di SEO e Google Analytics. In particolare, la nuova funzionalità di Google Analytics, segmenti avanzati, può essere utilizzata per monitorare il comportamento del traffico quando colpisce parti di contenuto specifiche, che possono includere comunicati stampa specifici, video incorporati e post di blog. I visitatori possono essere monitorati in base a dati demografici, posizione e altri fattori. Tutto ciò è fondamentale quando si eseguono attività di sensibilizzazione e si dimostrano ai clienti di pubbliche relazioni l’efficacia di vari tipi di strategie di sensibilizzazione.

Il Google Knowledge Graph – Quando le persone cercano il tuo client PR su Google, questa è probabilmente la prima cosa che vedranno. Il grafico è un pannello che appare a destra delle voci sulla Pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP) che contiene le informazioni essenziali e i link rilevanti riguardanti la persona o la cosa che si sta cercando. Essendo la prima cosa che gli utenti vedono, è della massima importanza che tu, come professionista delle PR, abbia il maggior numero di input possibile in ciò che viene presentato nel pannello Knowledge Graph.

Non esiste un modo per controllare completamente ciò che appare nel Google Knowledge Graph. Ma questi passaggi possono aiutare Google a completarlo a tuo vantaggio:

  • Assicurati di avere un profilo Google Plus completo per la tua azienda o cliente. C’è anche un prodotto Google Plus per i marchi.
  • Vedi di avere un documento ben scritto e aggiornato Wikipedia ingresso che è effettivo e non orientato alla vendita. Google è interessato ai fatti, non alla copia di vendita. Ricorda il principio in entrata: i contenuti utili sono buoni, lo spam è dannoso.
  • Assicurati che tutto il codice schema delle tue pagine web sia aggiornato in modo che Google possa indicizzare correttamente il tuo sito.
  • Mantieni le migliori pratiche SEO generali.

Questi strumenti, combinati con le migliori pratiche di PR classiche, possono consentirti di tradurre le migliori pratiche di pubbliche relazioni nel mondo online e portare successo ai tuoi marchi e clienti.

Hai altre domande su come ottenere migliori risultati di PR con la SEO? Chiedimi di seguito.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *