Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 5 importanti lezioni di avvio che ho imparato come imprenditore

5 importanti lezioni di avvio che ho imparato come imprenditore

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Tutti a un certo punto sognano di essere il capo di se stessi. La sensazione che provi quando ti rendi conto che puoi determinare il tuo reddito, la quantità di tempo che dedichi al tuo lavoro e l’output della tua energia è uno di euforia per le infinite possibilità.

Detto questo, avviare un’impresa può richiedere molto lavoro che richiede forza d’animo e perseveranza. Le statistiche mostrano che fino a Il 90% delle startup fallisce nei primi cinque anni. Ma solo perché questi rapporti sono supportati da numeri e cifre non significa che la tua attività debba fallire. C’è sempre quella possibilità che tu possa farcela e avere successo.

Essere un imprenditore non è così facile come ritraggono i libri di affari. Ecco 5 importanti lezioni che ho imparato dall’esperienza come imprenditore di startup che puoi portare con te nel nuovo anno.

1. Iniziare è molto più difficile di quanto pensi.

Tutti ti diranno che avviare un’attività in proprio è difficile e questo ha senso.

Stai iniziando da zero, ponendo tutti i blocchi necessari che sono necessari per far funzionare un giorno la tua attività come un’impresa di profitto.

Ma non importa quanto pensi sia difficile iniziare, è più difficile di così. Dovrai imparare a stabilire le priorità e concentrarti sui tuoi obiettivi di business e imparare come affrontare i fallimenti man mano che progredisci. Questa è un’abilità degna da avere.

Quando ho iniziato Polvere magica, un’agenzia di sviluppo web alcuni anni fa, non è stato facile. Il mio team e io abbiamo affrontato innumerevoli ostacoli nel tentativo di coinvolgere i clienti.

Dopo pochi anni tutto è cambiato drasticamente. Se avessi rinunciato quando le cose erano difficili, non avremmo ottenuto e svolto lavori per i clienti a 6 cifre che abbiamo ora.

Tutto ciò che serve è avere la prospettiva che le cose si faranno difficili quando si avvia. Che non andrà sempre per la tua strada Con questa mentalità, puoi superare qualsiasi ostacolo che ti viene incontro quando cerchi di raggiungere il tuo obiettivo.

2. Il fallimento arriverà ma non è la fine.

Quindi hai avviato la tua attività e le cose ti stanno migliorando. E poi incontri la tua prima battuta d’arresto e ti senti come se il tuo mondo fosse giunto alla fine. Il fallimento è una parte della vita che dobbiamo attraversare per costruire noi stessi per essere migliori.

Con ogni fallimento che arriva, hai l’opportunità di notare gli errori commessi, imparare da loro e assicurarti di superarli la prossima volta. Quindi, di per sé, il fallimento è un processo di apprendimento e, come imprenditore, ti impegni costantemente per imparare di più e ottenere di più.

E la sensazione di appagamento che deriva dal raggiungimento di qualcosa che pensavi di non poter fare mostra che stai sfidando te stesso a essere migliore. Se non fallisci, come fai a sapere che stai facendo il meglio che puoi fare?

3. L’imprenditorialità può essere molto solitaria

Uno dei vantaggi di essere un imprenditore è essere in grado di immaginare e delineare un percorso completamente diverso per la tua vita; pianificazione migliore, maggiore controllo nel tempo, flusso di reddito redditizio.

Ma mentre vedi queste cose, ci sono tutte le possibilità che la tua famiglia e i tuoi amici non possano. Non tutti capiranno la visione che puoi vedere e molti si chiederanno perché vorresti rinunciare alla sicurezza di un lavoro stabile con fasce orarie delineate e uno stipendio confortevole. In quanto esseri umani, siamo programmati per cercare sicurezza e mantenerla.

La tua famiglia e i tuoi amici non capiscono né vedono la tua visione va bene. Ciò che conta è che tu lo veda e lo capisca. Le azioni parlano più delle parole e invece di cercare di spiegare loro il significato di ciò che vedi, lavoraci. Quando arriva il successo, ti tiferanno e festeggeranno con te.

4. A volte, smettere semplicemente non è sul tavolo.

Ci sono periodi di sconfitte schiaccianti che possono lasciarti completamente esausto e stufo di tutto. E poi inizi a pensare di lasciare tutto.

Ma poi ti rendi conto di aver investito così tanto tempo e così tanti soldi nella startup che smettere sarebbe ridicolo se paragonato a mantenerlo.

In quel momento, ti rendi conto che smettere non è un’opzione e devi rialzarti, allacciarti i lacci e continuare ad andare avanti con il piano. Questo è ciò che significa essere un imprenditore, trovare un modo per far funzionare una situazione apparentemente insormontabile.

5. Puoi fare più soldi, ma non puoi guadagnare più tempo.

Uno dei motivi principali per cui hai deciso di avviare un’attività in proprio è la libertà di utilizzare il tempo come meglio credi.

Il tuo tempo è una risorsa inestimabile per te e una volta trascorso non puoi riaverlo indietro. Ci saranno sempre modi per fare più soldi, ma non ci sono modi per guadagnare più tempo. Non avviare un’attività in proprio e finire per lavorare molto più a lungo di quanto faresti con un lavoro normale. Dovrai imparare come essere più efficiente con il tuo tempo.

Si tratta di lavorare in modo più intelligente e non lavorare di più, trovare modi più efficienti per fare le cose alla fine della giornata.

Non puoi lasciare che la tua attività ti prosciughi completamente perché ciò vanificherebbe lo scopo di avere la capacità di usare il tuo tempo come desideri.

Una delle bellezze dell’imprenditorialità è la ricchezza di esperienze che si possono ottenere parlando con diversi imprenditori.

E sebbene queste lezioni siano state di grande importanza per me, le lezioni di un altro imprenditore potrebbero essere diverse. Nonostante le somiglianze nell’avvio di un’impresa, l’esperienza di ogni persona è diversa. Si spera che queste lezioni delineate possano aiutarti a farlo successo nel tuo viaggio per diventare un imprenditore nel 2017.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *