Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 5 modi per decodificare il successo dei tuoi concorrenti con SEMrush

5 modi per decodificare il successo dei tuoi concorrenti con SEMrush

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Non commettere gli stessi errori SEO dei tuoi concorrenti: usa i loro errori a tuo vantaggio usando SEMrush. Mio agenzia di marketing per la ricerca lo usa quotidianamente e voglio mostrarti come decodificare i concorrenti. Con questa strategia, puoi acquisire istantaneamente lo stesso valore che hanno ottenuto grazie al duro lavoro.

Osserva le pagine dei concorrenti con SEMrush e riclassifica

SEMrush può aiutarti a vedere come altri siti classificano le loro pagine e se questo processo li aiuta o meno quando si tratta di SEO. Questo è più specifico per le attività di e-commerce, ma può aiutare chiunque abbia un sito web strutturato.

Per fare ciò in SEMrush, inserisci i tuoi concorrenti nella dashboard, quindi esporta tutto ciò per cui si classificano.

Dopo aver esportato i loro dati in un foglio Excel, ordina tutte le loro prime classifiche. Quindi, puoi esaminare le categorie per le quali si classificano molto ricercate dopo le parole chiave. Se hanno categorie chiave in alto, potrebbe essere una buona idea concentrarti sulle stesse categorie.

Puoi farlo attraverso un posizionamento più prominente sulla barra di navigazione, collegandoti ad essa dai commenti del blog o, se non hai affatto la categoria, prendi in considerazione la possibilità di crearla.

Questo funziona bene per le attività di e-commerce che hanno poche categorie di navigazione perché consente loro di classificarsi per un’ampia varietà di frasi oltre le loro categorie principali. In alcuni casi, SEMrush ti aiuterà a identificare la necessità di rinominare le categorie, aggiungere categorie o suddividere le categorie. Dipende solo da cosa ha funzionato e cosa non ha funzionato per i tuoi concorrenti.

Crea pagine di destinazione

Puoi utilizzare lo stesso processo che abbiamo utilizzato per la categorizzazione per creare il contenuto della pagina di destinazione per più impostazioni di generazione di lead. Scopri per cosa si posizionano i tuoi concorrenti e replica la loro stessa strategia di pagina di destinazione. Puoi anche visitare il loro codice sorgente (tasto destro> visualizza sorgente) per vedere i loro meta titoli e descrizioni al fine di replicare la loro strategia di parole chiave.

Puoi visualizzare le singole pagine di destinazione nella dashboard di SEMrush per vedere quali singole pagine si posizionano per diverse frasi di parole chiave utilizzando il tag URL nella ricerca organica.

Usandolo, puoi ricreare il loro contenuto, la strategia per le parole chiave e le loro meta informazioni, che possono praticamente portarti da zero a eroe con le tue landing page SEO.

Infine, puoi anche utilizzare SEMrush per saperne di più sugli annunci che stanno acquistando per una determinata pagina utilizzando la scheda “ricerca pubblicitaria”.

Perfeziona la costruzione della navigazione

La costruzione della navigazione è dove puoi ottimizzare la tua navigazione in base a ciò per cui si posizionano i tuoi concorrenti. Se disponi di categorie che non producono classifiche o traffico elevati, puoi sostituire le pagine di destinazione o le pagine di categoria, che possono aiutare a produrre traffico attraverso classifiche più elevate. Migliori sono le pagine presenti sulla barra di navigazione, migliore è la diluizione dei link che puoi passare alle varie pagine.

Considera l’ingegneria della creazione di contenuti

SEMrush ti consente di vedere quali contenuti popolari ha creato il tuo concorrente e dove si posiziona su Google. Per fare ciò, dovrai esportare tutto ciò per cui si classifica, in modo simile alla riclassificazione. Ma in questo caso, ordinate in base al volume di ricerca per le loro parole chiave.

Elimina tutte le righe che non corrispondono ai tuoi standard di soglia, ovvero meno di 4.000 ricerche mensili. Da qui, puoi vedere le loro migliori pagine di destinazione, che potrebbero essere blog, pagine di servizio o categorie. In generale, speri che si tratti di blog in modo da poter vedere quali blog producono il maggior valore per produrre contenuti simili che ti aiuteranno a ricevere un valore simile.

Backlink del Reverse Engineer con SEMrush

Questa è sicuramente la parte più “divertente” o “eccitante” del reverse engineering: trovare ottimi posti per replicare i collegamenti. Questo è estremamente importante e SEMrush è lo strumento migliore per aiutarti a farlo. La prima cosa che vuoi fare è inserire i tuoi concorrenti nella dashboard di SEMrush e visualizzare i loro backlink nella scheda dei backlink.

Quindi, esporta tutti i loro collegamenti in un foglio Excel. Di seguito è dove puoi trovarlo nello strumento.

Da qui, passa attraverso i collegamenti ed evidenzia i migliori che puoi replicare. I commenti sui blog ei link ai forum hanno una cattiva reputazione con la SEO perché sono facili da ottenere e possono sembrare spam. In genere trovo che questo sia falso. Google esegue la scansione (rel = nofollow) dei link.

Potrebbero non darti alcuna autorità, ma avere buoni link “no follow” è un elemento importante della SEO. Lo dico in modo da non tralasciare alcun link di cui potresti approfittare.

Ecco i collegamenti più comuni che puoi ottenere tramite il reverse engineering:

  • Collegamenti alle risorse – Se i tuoi concorrenti sono menzionati su qualsiasi pagina delle risorse, questo è il momento perfetto per provare a fare lo stesso. È fondamentale svolgere attività di sensibilizzazione per ottenere gli stessi collegamenti.
  • Roundups – Se un post menziona i rastrellamenti tramite contenuti o opinioni di esperti, questa è una miniera d’oro e vuoi provare a ottenere gli stessi link. Esegui attività di sensibilizzazione per farti notare nelle ultime raccolte con le tue opinioni o affronta l’argomento della discussione.
  • Commenti sul blog – Questi dovrebbero essere fatti solo manualmente e con moderazione. Sebbene, se eseguiti in abbondanza, possono sembrare spam; i commenti del blog possono diversificare il tuo profilo e il tuo profilo con testo di ancoraggio.
  • Web 2.0 – Le proprietà Web 2.0 sono buone se sono quelle giuste, come rebelmouse.com, inbound.org e così via. Possono essere utili per replicare principalmente da un “perché no?” punto di appoggio. Potrebbero non aiutare ma chi lo sa!
  • Messaggi del forum – Questi sono in linea con il Web 2.0 in quanto sono quasi sempre link “no follow” ma comunque buoni da raggiungere e possono aiutare ad acquisire un buon traffico di referral implementato correttamente.
  • Messaggi degli ospiti – Questa è di solito la migliore opportunità dal punto di vista del reverse engineer perché puoi davvero dirottare i buoni collegamenti editoriali di qualcuno. Puoi trovare i contenuti che hanno fatto, farli saltare fuori dall’acqua e ottenere contenuti ancora migliori presenti su questi siti. Nel complesso, puoi davvero fare dei danni con questa strategia se il tuo concorrente ha utilizzato la pubblicazione degli ospiti in passato.

Il reverse engineering è uno dei migliori frutti a basso impatto disponibili per la SEO che è là fuori e puoi trarne vantaggio oggi. La mia agenzia lo fa ogni singolo giorno e tu puoi farlo! Questo ti ha aiutato? Condividi i tuoi successi nei commenti.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *