Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 5 segni che i media domineranno il SEO mobile

5 segni che i media domineranno il SEO mobile

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Google ama mantenere gli esperti di marketing sulla punta dei piedi.

Il settore ha assistito ad alcuni drastici cambiamenti nell’ultimo decennio e spesso sembra che il prossimo grande annuncio dell’algoritmo sia proprio dietro l’angolo.

La realtà è che Google lo è costruito per gli utenti, non siti web e gran parte dell’esperienza utente è influenzata dalle tendenze tecnologiche. Mentre la tecnologia avanza a una velocità allarmante, così fanno le regole che governano i motori di ricerca. Ciò significa che le migliori pratiche SEO di pochi anni fa potrebbero essere dannose per il tuo sito Web oggi, ed è per questo che è di vitale importanza tenersi aggiornati con i cambiamenti chiave.

Quindi cosa possiamo aspettarci per il 2016? Ecco alcune tendenze che devi sapere che sono in aumento.

La ricerca vocale è in aumento

Prima c’era Siri, l’app di riconoscimento vocale di Apple che è stata brevemente divertente per porre domande a causa della risposta pre-programmata di tipo umano. Successivamente è arrivato Google Now e all’inizio di quest’anno Cortana è stato rilasciato da Microsoft.

Questi “assistenti virtuali” sono diventati più precisi e sofisticati sin dai primi giorni di Siri, il che ha portato alla crescente importanza della ricerca vocale.

Ma cosa significa per il SEO?

Quando le persone utilizzano la ricerca vocale, utilizzano le query conversazionali per trovare rapidamente le risposte di base. Ad esempio, sul desktop potresti cercare “Hotel a New York”, ma con la ricerca vocale dirai: “Quali sono i migliori hotel di New York”.

Queste parole di domanda: chi, cosa, dove, quando, perché e come, inizierà a definire modelli di ricerca dai dispositivi mobili. Il tentativo di Google di rispondere direttamente a queste domande significa che i “rich snippet” e i dati strutturati saranno sempre più importanti per la SEO.

La SEO locale diventerà sempre più importante

Gli esperti di marketing dovranno rimanere aggiornati sulla SEO locale con parole chiave intelligenti e informazioni aggiornate su Google Maps, nonché un strategia di acquisizione di revisione intelligente..

La SEO locale è sempre stata importante, ma con l’intensificarsi della concorrenza online in molti settori, diventare locale sarà la soluzione di cui le aziende avranno bisogno per incontrare il proprio pubblico in cerca.

Esiste un chiaro collegamento tra SEO locale e ricerca mobile e vocale, e il recente aggiornamento Pigeon di Google conferma il ruolo preminente dei segnali locali.

I contenuti video saranno più efficaci

Il video è diventato uno dei formati di contenuto più potenti negli ultimi anni e Cisco prevede che ne sarà tenuto conto 69% di tutto il traffico Internet dei consumatori entro il 2017.

Ed è facile capire perché. Il video è naturalmente coinvolgente e facile da digerire, il che lo rende particolarmente efficace nell’era del sovraccarico di informazioni. L’ascesa inimitabile di piattaforme social come Snapchat, Vine e Periscope testimonia il nostro amore per i contenuti incentrati sui video.

In termini SEO, il video è uno dei migliori strumenti per mantenere i visitatori sul tuo sito Web e interagire con il tuo marchio. È anche incredibilmente condivisibile, rendendolo uno dei modi migliori per i marchi di massimizzare la copertura, il coinvolgimento e il ROI complessivo.

I contenuti social verranno indicizzati

C’è ancora un po ‘di trambusto sull’intero dibattito “ i segnali sociali influenzano la SEO’ ‘, ma indipendentemente dal fatto che le condivisioni e le menzioni aumentino o meno la visibilità della ricerca di un marchio, i contenuti sociali ora contano.

All’inizio del 2015, Twitter ha annunciato un nuovo accordo con Google che avrebbe concesso al gigante della ricerca l’accesso al suo intero catalogo di Tweet. Da allora, Google ha iniziato a indicizzare i tweet in tempo reale nei risultati di ricerca. Ciò significa che i tweet non solo genereranno visibilità sui social media per i marchi, ma offriranno anche un valore SEO aggiuntivo con una maggiore presenza nelle ricerche correlate tramite Google.

Non è ancora chiaro come Google stia selezionando i Tweet da indicizzare, ma è probabile che i segnali di autorità come i follower e il coinvolgimento giocheranno un ruolo importante.

Costruire una forte presenza su Twitter e considerare il contesto più ampio, come il potenziale di menzioni sociali da parte di figure autorevoli, aumenterà le possibilità che il tuo marchio appaia nelle ricerche Google pertinenti tramite Twitter.

Conclusione: il futuro è mobile

I dispositivi mobili hanno ufficialmente preso il posto del desktop come il modo più popolare per farlo navigare in Internet. Google ha fatto l’annuncio ampiamente anticipato all’inizio di quest’anno, confermando l’importanza del mobile marketing.

Questa tendenza verso il mobile continuerà solo, il che significa che tu bisogno avere una mentalità mobile durante lo sviluppo del tuo sito web. Spesso è facile mettere in secondo piano l’esperienza mobile e concentrare i tuoi sforzi sull’ottimizzazione del tuo sito per gli utenti desktop. Ma nel 2016, il modo in cui i tuoi contenuti, le pagine dei prodotti e il layout appaiono sui dispositivi mobili influenzeranno le tue prestazioni di ricerca più che mai.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *