Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 6 modi in cui una cattiva navigazione sul sito web costa ai tuoi clienti aziendali

6 modi in cui una cattiva navigazione sul sito web costa ai tuoi clienti aziendali

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Per la maggior parte, le parti interessate del sito Web (che si tratti di sviluppatori, designer, esperti di marketing o CxO) non prendono abbastanza sul serio la navigazione sul sito Web. Il motivo per cui lo so è perché guardo MOLTI siti Web. Raramente non riesco a individuare un problema significativo che sporge rapidamente facendo clic sul sito per un paio di minuti (o anche un paio di secondi).

Ci possono essere diverse ragioni per questo, ma di solito è perché queste persone progettano la navigazione in base alla loro prospettiva su come le loro informazioni dovrebbero essere organizzate ed etichettate, non in base a quanto siano utilizzabili. Probabilmente progettano per obiettivi di business, ma prestano poca o nessuna attenzione agli obiettivi degli utenti.

Mentre lo fanno, probabilmente non considerano tutte le funzioni importanti che la navigazione web svolge nell’esperienza utente sul loro sito.

Nel libro Progettazione della navigazione web, James Kalbach parla di 6 modi in cui i sistemi di navigazione su un sito web possono rendere la vita difficile agli utenti. Dovresti pensare seriamente se il tuo sito web può avere una di queste caratteristiche. In tal caso, dovresti iniziare a prendere le misure necessarie per risolverlo, perché sicuramente ti sta costando i clienti.

Navigazione difficile

Ovviamente la navigazione è il modo in cui gli utenti accedono alle informazioni. Ma è estremamente importante COME il tuo sito gli permette di farlo. Fornite la navigazione tramite link quando i vostri utenti troverebbero più facile filtrare per ciò che stanno cercando? Forse hai prodotti con caratteristiche distinte che rendono facile restringere le scelte solo a quelle applicabili all’utente.

Li costringi a cercare quando trovano più efficace e coinvolgente navigare tra le tue categorie e prodotti? Dopotutto, forse farebbero più acquisti se passassero del tempo a girovagare e vedere tutto ciò che hai da offrire piuttosto che fare semplicemente una ricerca per parole chiave e atterrare su un prodotto di cui sono già a conoscenza. uno studio di User Interface Engineering, hanno trovato:

“… il modo in cui raggiungi il contenuto di destinazione influisce sul fatto che continuerai a cercare o meno … se gli utenti cercano di individuare il contenuto di destinazione sul sito, solo il 20% di loro ha continuato a guardare altri contenuti dopo aver trovato il contenuto di destinazione. Ma se gli utenti hanno utilizzato i collegamenti di categoria per trovare il proprio obiettivo, il 62% ha continuato a navigare nel sito. Gli utenti che hanno iniziato con i collegamenti di categoria hanno finito per visualizzare quasi 10 volte il numero di pagine di contenuto non di destinazione rispetto a quelli che hanno iniziato con la ricerca . “

Molti siti semplicemente sbagliano. Consentono agli utenti di navigare verso il contenuto che desiderano in un modo molto più difficile di quanto potrebbe essere con un altro modello di navigazione. Ci sono buone probabilità che vadano da qualche altra parte che lo renda più facile.

Nessuna visualizzazione della posizione

È stato detto che ogni pagina del tuo sito è una home page. Sebbene non sia tecnicamente vero, il punto di questa affermazione è questo gli utenti arrivano sul tuo sito su tutti i tipi di pagine diverse. Non entrano solo attraverso la homepage. Quando ci arrivano, iniziano immediatamente a familiarizzare con il sito mentre queste domande passano per la loro mente:

  • Dove sono?
  • Dove mi trovo rispetto a tutte le altre informazioni?
  • Come posso accedere a tutte le informazioni a cui voglio accedere?

Un buon design della navigazione non lascia all’utente nessuna di queste domande senza risposta quando arriva sul sito.

“Informazioni” del sito poco chiare

I siti web dello stesso settore possono essere molto diversi. Dalla quantità di informazioni disponibili a ciò che è etichettato, ogni sito è unico. La navigazione aiuta a comunicare le risposte a queste domande che dipingi un’immagine dell’unicità di un sito:

  • Che tipo di informazioni ci sono qui?
  • Quante informazioni ho a disposizione?
  • Ci sono abbastanza informazioni qui per soddisfare le mie esigenze?

La capacità del sito di rispondere a queste domande contribuisce alla decisione degli utenti di rimanere, nonché a quanto interagiranno con esso.

L’immagine del marchio non viene riflessa

Le scelte che fai con la tua navigazione offrono ai tuoi utenti un’esperienza con il tuo marchio. Da come è progettato, a come le opzioni sono ordinate ed etichettate, comunica l’immagine che porta il tuo marchio.

Se un marchio è di classe e sofisticato, la navigazione probabilmente non dovrebbe essere appariscente. D’altro canto, se il marchio è alla moda e alla moda, la loro navigazione probabilmente non dovrebbe essere semplice e di classe. Vuoi assicurarti che la tua navigazione rispecchi l’immagine che vuoi che gli utenti associno al tuo marchio.

Nessuna credibilità apparente

La fiducia è enorme sul Web, dove gli utenti interagiscono con entità senza volto. Sebbene sia abbastanza noto che la fiducia degli utenti può essere costruita attraverso cose come l’aspetto del design, le recensioni e le testimonianze dei clienti; anche la navigazione gioca un ruolo importante nello stabilire la fiducia. Kalbach sottolinea questo risultato da uno studio della Stanford University:

“… l’aspetto del design è stato il fattore più importante che ha influenzato la credibilità del sito web e l’organizzazione dell’informazione è stata la seconda. Nel valutare la credibilità, i partecipanti hanno commentato quanto fosse facile o difficile navigare nel sito e quanto bene o male le informazioni combacino. I risultati mostrano che è probabile che siti facilmente navigabili abbiano maggiore credibilità “.

Se gli utenti hanno problemi a navigare in un sito, invia loro segnali sull’attività dietro il sito. Se l’utente ha difficoltà a navigare nel tuo sito, cosa ti fa pensare che crederà che la sua esperienza sarà migliore se farà affari con te?

Il tuo sito web ti costa le vendite

Quando si tratta di come un sito attira i clienti verso un’azienda, le parti interessate in genere pensano prima al traffico “.Se vogliamo più clienti, abbiamo solo bisogno di più traffico“è un pensiero comune. Parte del motivo potrebbe essere dovuto al fatto che è molto più facile da misurare. Teoricamente, se raddoppi il tuo traffico, raddoppi i tuoi clienti (anche se non funziona quasi mai in questo modo).

Oppure, se pensano al tasso di conversione, la loro mente passa immediatamente a cose come i pulsanti di invito all’azione e le canalizzazioni di checkout. Questi sono anche più facili da misurare. Sebbene questi siano ottimi posti per ottimizzare, l’importanza della navigazione nel percorso del cliente non deve essere sottovalutata.

Come dice Kalbach, “un cliente non può acquistare ciò che non trova. “Ma permettimi di fare un ulteriore passo avanti. Anche se un cliente trova qualcosa, sono meno propensi ad acquistare ciò che hanno difficoltà a trovare.Ogni volta che il tuo sito crea punti interrogativi su dove fare clic, cosa significa qualcosa, dove si trova un contenuto, ecc., Crea frustrazione in quell’utente.

Anche se potresti pensare che le piccole frustrazioni non siano un grosso problema, si accumulano rapidamente l’una sull’altra: alcuni utenti saranno più tolleranti e rimarranno con te più a lungo, altri si tireranno fuori più rapidamente.

Ma quando il nostro venditore chiede quante vendite ha bisogno di ottenere in un dato mese, ottiene sempre la stessa risposta da noi. “Tutti loro, Kevin!” Vuoi solo vendite da utenti veramente tolleranti? So che non lo fai! Aggiungete a questo il fatto che i costi di supporto aumentano e che è improbabile che gli utenti tornino e utilizzino il vostro sito, quello che era un argomento noioso è diventato molto più interessante.

Spero di averti convinto che la navigazione web non è una parte del tuo sito da trattare alla leggera. Per farlo funzionare perfettamente sia per l’azienda che per i suoi utenti sono necessari ricerca e studio. Alla fine, il design non dovrebbe lasciare alcun punto interrogativo nella testa degli utenti quando completano le attività per le quali potrebbero venire sul tuo sito web. In caso contrario, puoi essere certo che non costituirà un ostacolo alla crescita della tua attività.

Hai notato un aumento delle conversioni dopo aver reso il tuo sito più navigabile? Fatecelo sapere nei commenti!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *