6 modi per mantenere viva la tua app su Google Play Store nel 2018

6 modi per mantenere viva la tua app su Google Play Store nel 2018

Bob e Brady partono per la stessa avventura d’affari. Entrambi sono riusciti e nel più breve tempo possibile hanno costruito mega marchi. È successo, tuttavia, che l’attività di Bob è andata in crash perché alcune informazioni sono state rubate dal suo database da parte di hacker.

Brady non ha mai saputo il vero motivo per cui l’attività di Bob è andata in crash e non ha mai fatto uno sforzo per scoprirlo. In pochissimo tempo, gli hacker lo hanno raggiunto e lo hanno anche mandato a parcheggiare.

Peccato vero?

Di sicuro non vuoi essere un Brady. Quindi, stai leggendo questo post del blog per scoprire come puoi mantenere viva la tua app mobile su Google Play Store e non essere espulso di attività come 700.000 cattive app Android.

Nel 2017 abbiamo rimosso più di 700.000 app che violavano le norme di Google Play, il 70% in più rispetto alle app rimosse nel 2016. Non solo abbiamo rimosso altre app dannose, ma siamo stati in grado di identificarle e agire contro di esse in precedenza. Infatti, il 99% delle app con contenuti offensivi è stato identificato e rifiutato prima che qualcuno potesse installarle.

– https://android-developers.googleblog.com/2018/01/how-we-fought-bad-apps-and-malicious.html

Vicepresidente di Google e responsabile della sicurezza Dave Kleidermacher ha dichiarato in seguito che la possibilità di installare un’app mobile dannosa dallo store è ora al minimo storico dello 0,00006%.

Ma ciò non significa che Google non eseguirà controlli nel prossimo futuro.

Sapevi che molte di queste app stavano facendo soldi per i suoi sviluppatori e aziende, ma in un batter d’occhio sono svanite nel nulla?

Non vorresti svegliarti una mattina per sapere che alla tua app è stata mostrata la porta di uscita su Google Play Store che registra un file in media 8 miliardi di installazioni mensili per gli utenti Android.

Questo grafico da Statista mostra anche chiaramente che il Google Play Store ha superato altri app store globali tra cui l’App Store di Apple, spiegando così il motivo per cui ogni sviluppatore desidera disperatamente la propria app Android nello store

6 modi sicuri per mantenere viva la tua app su Google Play Store nel 2018

1) Controlla la tua app prima che lo faccia Google

È molto importante rivedere le prestazioni della tua app Android, alla fine di ogni giorno, settimana o almeno mese, per assicurarti che i numeri stiano andando abbastanza bene.

Un forte calo del numero di download o visualizzazioni per la tua app potrebbe essere un segno che c’è un problema con la tua app, e questo è stato l’inizio della fine per molte app che sono state eliminate dallo store, di recente.

I contenuti segnalati su Google Play Store includono app che contengono qualsiasi elemento di informazioni sessualmente esplicite, violenza, razzismo, eventi sensibili, giochi a distanza, attività illegali, minacce ai minori o prepotenze e molestie.

Quindi, fai bene a rivedere la tua app Android e assicurati che non presentino mai contenuti che violano le regole del Play Store anche con il minimo margine.

2) Investire in ASO

L’ottimizzazione dell’app store (simile all’ottimizzazione dei motori di ricerca) è un modo sano per ottenere il più alto tasso di conversione dalle installazioni di app nello store ogni giorno.

È un must per ogni sviluppatore o marketer di app Android perché; le app mobili che si classificano molto in alto nello store hanno poche possibilità di essere espulse.

Ora, non tutti gli sviluppatori di app sono esperti ASO, quindi è importante assumere la persona giusta per il lavoro ed eseguire anche controlli mensili. Inoltre, le strategie ASO non producono un risultato rapido, proprio come la SEO no e puoi anche utilizzare Google AdWords per ottenere download enormi per le tue app mobili.

Ecco alcune cose a cui prestare attenzione quando ottimizzare la tua app Android.

  • Parole chiave: Proprio come lo abbiamo in SEO, è anche necessario che il nome e la descrizione della tua app siano allineati con determinate parole chiave. Ciò porta invariabilmente a una maggiore visibilità quando gli utenti cercano un’app utilizzando quella particolare parola chiave nello store.
  • Titolo: La tua app Android dovrebbe avere un titolo facile da ricordare anche per un utente alle prime armi. La combinazione migliore è fondamentalmente il nome del tuo marchio (solo) o l’aggiunta dello scopo principale dell’app.Questa routine è ciò che vediamo nelle app Android popolari del Play Store come Firefox Browser, Facebook Ads, Jotterpad Writer, corso online EDX, WhatsApp Business, Ali Express Shopping, tastiera grammaticale.
  • Descrizione e metadati: Questo è in realtà ciò che rappresenta una maggiore visibilità nei risultati di ricerca, nonché l’installazione di conversioni per la tua app. Questo campo è limitato a 4000 caratteri e dovrebbe combinarsi perfettamente con frasi semplici e di facile lettura: le parole chiave, il nome del marchio, lo scopo dell’app e per terminare con un chiaro invito all’azione per gli utenti. Un invito all’azione porta a più installazioni.
  • Grafica dell’app in primo piano: Anche l’icona dell’app, il video e gli screenshot in-app devono essere progettati per attirare l’attenzione di chiunque acceda per la prima volta alla pagina dell’app.

3) Attenzione alle regole di violazione delle norme e agli spyware

Per ogni investimento in ASO, è anche importante che la tua app Android non violi mai alcuna regola sulla privacy per gli utenti.

La violazione della privacy potrebbe includere l’utilizzo di annunci dannosi per raccogliere i dati degli utenti o semplicemente non proteggere i dati raccolti dagli utenti.

A novembre 2017, L’app UC Browser per Android è stata rimossa dal Play Store. Questo era per alcune impostazioni di app che violavano le norme del Play Store, ma erano tornate tra le app solo una settimana dopo. Potrebbero aver perso un’enorme fortuna rimanendo fuori per una settimana, e tu non vuoi che ciò accada ai tuoi affari.

Anche, 500 app Android (Lucky Cash e Selfie City inclusi) sono state tutte rimosse dal Google Play Store nel 2017 a causa di uno spyware di cui probabilmente nemmeno gli sviluppatori di app mobili erano a conoscenza.

Questo è il motivo per cui è necessario prestare una meticolosa attenzione anche ai dettagli più semplici quando viene sviluppata la tua app mobile e anche quando arriva in negozio.

4) Impara dagli altri migliori sviluppatori

Esistono fondamentalmente due modi per eseguire questa operazione.

Il primo metodo consiste nel monitorare le app della concorrenza di successo e prendere nota di quali pratiche funzionano meglio per loro. Non è ficcare il naso o spiare poiché potrebbero già fare lo stesso, ma puoi chiamarlo così se lo desideri.

Poiché la tua app mobile è per un pubblico simile, è molto probabile che ciò che funziona per loro funzioni anche per te. La cosa buona è che potresti anche modificare o reinventare le loro strategie per farle sembrare incredibilmente migliori.

Il secondo modo in cui puoi imparare da altri sviluppatori è visitare La pagina della storia dei migliori sviluppatori di Google. Su questa piattaforma gratuita, i migliori sviluppatori di Google Play Store, condividono post e video che chiariscono cosa ha funzionato per loro e questo include sicuramente ciò che puoi fare per mantenere viva la tua app nel Play Store.

È un famoso detto che la persona migliore che può insegnarti a pescare è un pescatore di successo e non solo chiunque abbia esche e reti.

5) Rispondi rapidamente alla segnalazione e alle revisioni degli utenti

Alla fine, gli utenti della tua app hanno molto da dire sul fatto che la tua app rimanga attiva o meno.

Quante volte hai installato un’app con recensioni molto negative? Scommetto che potresti non averlo. Neanche io.

Le recensioni sulla tua app sono un sondaggio aperto per il voto di fiducia. Fa male ottenere una valutazione a 1 stella per un’app che hai lavorato così duramente con il tuo sviluppatore per inviare al mercato delle app, mentre una recensione a 5 stelle farà sicuramente sorridere qualsiasi sviluppatore ogni giorno.

Non farti incazzare per valutazioni basse e recensioni negative, soprattutto se hai appena lanciato la prima versione della tua app. Invece, utilizzando una risposta rapida ed educata come:

Grazie per il tuo feedback; stiamo lavorando per rendere la nostra app un servizio migliore.

Questa è una misura semplice che ti farà risparmiare il dolore di avere la tua casella di revisione dell’app disseminata di recensioni negative e negative. Ecco alcuni motivi:

  • Gli altri utenti che potrebbero aver voluto lasciare una recensione negativa noteranno probabilmente che stai già facendo qualcosa per il loro reclamo.
  • Inoltre, collabora rapidamente con il tuo sviluppatore per fornire soluzioni per i reclami degli utenti critici, una volta che gli hai assicurato che ci sei. Questa pratica migliora il marchio.
  • Prenditi il ​​tempo per esaminare attentamente i suggerimenti degli utenti dell’app, poiché a volte possono fornire informazioni utili sui miglioramenti che possono essere apportati alla versione successiva della tua app.

Oh! Mi sono quasi dimenticato di aggiungere che quando ricevi i riconoscimenti, ringrazia prontamente ogni utente che lascia una recensione positiva sulla pagina della tua app. Questo è ciò per cui viviamo!

6) Esplora nuovi modi per migliorare l’esperienza utente

Cerca sempre cosa è possibile aggiungere per migliorare la tua app e renderla più attraente per gli utenti. Questo è un processo senza fine e il motivo alla base delle nuove versioni dell’app che vengono rilasciate ogni giorno.

I nuovi miglioramenti spaziano dall’introduzione di nuove funzionalità dell’app, al miglioramento del colore, alla riduzione del numero di annunci, alla modifica del posizionamento degli annunci o semplicemente all’applicazione di un suggerimento da un’onesta revisione dell’app.

L’obiettivo è garantire che la tua app offra una bella esperienza su quasi tutti i dispositivi Android, o almeno sui dispositivi più popolari, e dare ai tuoi utenti più potere e motivo per approvare la tua app per chiunque.

3 motivi in ​​più per preoccuparsi

Ora ti starai ancora chiedendo se ci sono altri motivi per cui devi sostenere l’esistenza della tua app mobile nello store. Bene, ecco i migliori motivi per cui devi farlo e anche di più:

1) Visibilità del marchio

Se la tua app per dispositivi mobili rappresenta il tuo marchio personale o aziendale, sostenere un’esistenza sul Play Store di Google è una delle strade migliori per convincere la gente a vederti. In effetti, la tua app mobile Android fa parte degli sforzi di marketing digitale della tua azienda.

Ma questo va in entrambe le direzioni.

Questa semplice tecnica di marketing rafforza la convinzione di un cliente di quanto tu sia efficiente e popolare e un’improvvisa scomparsa dal negozio potrebbe sollevare preoccupazioni nella loro mente.

Le persone facili da spaventare potrebbero pensare che qualcosa sia andato completamente storto con la tua azienda e questo può ridurre drasticamente la tua base di clienti.

Cos’è un’azienda senza clienti?

In un termine più semplice, mantenere viva la tua app mantiene vivo il tuo marchio nella mente degli utenti e promuove notevolmente le attività aziendali.

2) Crescita aziendale

Un’app mobile Android è uno dei modi più semplici con cui un cliente può rimanere in contatto con la tua attività e intraprendere azioni semplici come effettuare un ordine, completare il pagamento, individuare il negozio di mattoni più vicino o ricevere aggiornamenti sugli eventi imminenti, il tutto comodamente del proprio smartphone.

Cosa succede a queste fantastiche opportunità di coinvolgimento, se la tua app viene eliminata subito dopo?

Scusa, non volevo spaventarti, ma questo singolo sviluppo non solo ostacolerà la crescita della tua attività, ma alla fine potrà anche interromperla.

Poiché esistono molte tecniche di monetizzazione come AdMob, acquisti in-app e abbonamento o anche un 70% per un’app venduta, la tua azienda perderà queste fonti di entrate se la tua app viene mostrata come porta di uscita.

Un ROI basso non è eccezionale per nessuno e può anche peggiorare.

3) Perdere ai concorrenti

Oh! Non suona affatto bene.

Ma essere rimandato a casa da Google Play Store può semplicemente dare ai tuoi concorrenti il ​​via libera per entrare e conquistare i tuoi clienti, proprio sotto il tuo naso. Sicuramente sai che quei ragazzi ti guardano sempre alle spalle e aspettano la più piccola opportunità di balzare.

Ora, non vuoi nemmeno sognare che ciò accada. Pertanto, è necessario sostenere l’esistenza della tua app Android sul Play Store di Google.

Arrotondare

Ricordi Brady all’inizio?

I suoi affari potrebbero essere stati salvati se avesse saputo cosa è successo a Bob prima. Ma quelle informazioni potrebbero anche essere state inutili se Brady non le avesse implementate.

Ora sai cosa fare per mantenere viva la tua app su Google Play Store, lavoraci contemporaneamente e la tua app sopravviverà al prossimo controllo di Google, al prossimo e continuerai a ottenere il massimo valore dalla tua app Android.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Write a Comment