Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 7 elementi di un sito web B2B di successo

7 elementi di un sito web B2B di successo

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Come fai a sapere se il tuo sito web B2B è un successo? Puoi giudicarlo in base a una serie di criteri, come la quantità di traffico che ricevi dai nuovi visitatori. Ma il benchmark più significativo dovrebbe essere il numero di lead generati. Se non ricevi molti lead dal tuo sito, potrebbe mancare uno di questi sette elementi chiave per il web design moderno.

7 Must-Haves per il tuo sito web B2B:

# 1: parole chiave – Uno dei motivi per cui potresti non ricevere lead è dovuto alla mancanza di traffico. Se il tuo potenziale cliente cerca su Google e trova il sito web del tuo concorrente invece del tuo, si tratta di una vendita persa. Non commettere l’errore di ottimizzare per parole chiave competitive ad alto volume. Concentrati invece su parole chiave a coda lunga che sono specifiche di marca, categoria e prodotto e includi queste frasi nei tuoi contenuti.

# 2: Proposta di vendita unica – Qualcuno può dire subito PERCHÉ dovrebbe acquistare dalla tua azienda quando visita il tuo sito web? Hai solo pochi secondi per catturare l’interesse di qualcuno. Il tuo potenziale cliente vuole sapere: “Cosa ci guadagno?” Sii chiaro su ciò che hai da offrire e perché il prodotto o il servizio della tua azienda è la soluzione migliore per il problema del tuo pubblico di destinazione.

# 3: pagina Chi siamo – Perché una pagina “Chi siamo” è importante per un’azienda B2B? Questa pagina è una delle più visualizzate sul tuo sito web. È un’opportunità per i tuoi potenziali clienti di saperne di più sulla tua azienda e aiutarli a decidere se vogliono o meno fare affari con te. Ciò non significa che questa pagina debba essere letta come un noioso comunicato stampa. Va bene mostrare un po ‘di personalità, specialmente se lavori in un settore in cui avrebbe senso. La pagina Chi siamo dovrebbe includere stimolatori di credibilità e spiegare la proposta di valore della tua azienda.

# 4: Adaptive Web Design – È un dato di fatto oggi che le aziende non possono fare affidamento sulle persone per visualizzare il loro sito solo su un laptop o un desktop. La rivoluzione mobile ha cambiato il modo in cui le persone accedono al Web. Le aziende ora ricevono il 25%, il 30% o addirittura il 50% del loro traffico da smartphone e tablet. Ciò significa che potrebbe essere necessario creare un sito Web utilizzando CSS e HTML5, quindi il sito cambia automaticamente layout e orientamento a seconda delle dimensioni dello schermo su cui viene visualizzato. Un sito Web adattivo consente a ogni visitatore di visualizzare gli stessi contenuti e avere la stessa esperienza, sia che utilizzi un laptop o un iPhone.

# 5: inviti all’azione / pagine di destinazione – Potrebbe sembrare ovvio, ma se desideri generare lead sul tuo sito web, devi includere una sorta di “invito all’azione”. Gli inviti all’azione devono essere posizionati con cura nel tuo sito, ognuno dei quali porta a una pagina di destinazione personalizzata per ciascuna offerta. Poiché il processo di vendita B2B di solito richiede più tempo di una transazione B2C, i tuoi CTA dovrebbero portare l’acquirente a un passaggio logico successivo.

Una pagina di destinazione dovrebbe essere breve e pertinente. Non chiedere al tuo potenziale cliente nemmeno troppe informazioni personali. I tassi di completamento cadono per ogni campo che aggiungi al modulo della pagina di destinazione. Richiedi il minimo indispensabile di informazioni necessarie al tuo team di vendita per un follow-up efficiente.

# 6: offerte gratuite / white paper
– Un modo per migliorare la percentuale di clic del tuo CTA è dare al tuo potenziale cliente un incentivo a fornire il proprio indirizzo email alla tua azienda. Molte aziende B2B offrono una newsletter elettronica settimanale o mensile gratuita che fornisce suggerimenti utili sul loro prodotto o servizio. Questo incentivo non è così potente come una volta, dal momento che molte persone si iscrivono alle newsletter, solo per scoprire che intasano le loro caselle di posta. Come ulteriore incentivo, potresti offrire un rapporto speciale o un white paper che spieghi come il loro prodotto o servizio risolve il problema del tuo potenziale cliente. Le aziende tecnologiche offrono spesso dimostrazioni dal vivo, prove gratuite e tour video dei loro prodotti come strumenti per la generazione di lead.

# 7: integrazione dei social media – L’ultima chiave per rendere il tuo sito web B2B una macchina per la generazione di lead è l’integrazione dei social media. Il tuo blog e altri contenuti web dovrebbero essere disponibili per una facile condivisione su una varietà di piattaforme di social media, in particolare LinkedIn. L’obiettivo è incoraggiare le discussioni con i tuoi potenziali clienti sulla tua azienda nel maggior numero di luoghi possibile. Più conversazioni ti impegni, più è probabile che il tuo potenziale cliente acquisti da te.

Gloria Rand è una Copywriter SEO e consulente di social media, specializzato nell’aiutare le piccole imprese a ottenere visibilità, profitti e vendite online.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *