8 strumenti di automazione SEO per una reale efficienza

8 strumenti di automazione SEO per una reale efficienza

Ammettiamolo: la maggior parte delle attività che devi svolgere regolarmente richiede tempo. Almeno, lo sono se vengono eseguiti manualmente. Molte strategie SEO di successo richiedono un’incredibile quantità di tempo, dall’investimento iniziale alla sua implementazione.

Non si può sfuggire al fatto che il tempo è denaro. Lo stesso vale se sei un team SEO interno, un agente di marketing o un libero professionista. Ma la buona notizia è che molte delle attività che richiedono tempo possono essere automatizzate utilizzando gli strumenti giusti e in questa guida condivideremo otto strumenti di automazione SEO che puoi utilizzare per ottenere una reale efficienza.

Nello specifico, esamineremo:

Cos’è l’automazione SEO?

Per prima cosa, diamo un’occhiata a cosa sia effettivamente l’automazione SEO. L’automazione SEO utilizza strumenti per automatizzare le attività che di solito dovresti eseguire manualmente, almeno parzialmente. Sfruttando gli strumenti di automazione SEO, puoi risparmiare tempo e denaro: un paio di risorse preziose per qualsiasi azienda o operatore di marketing.

I SEO intelligenti capiscono che automatizzando le attività ripetitive, hanno più tempo per pensare a strategie aggiuntive e per svolgere altri lavori vantaggiosi per i clienti e i loro siti web. L’automazione aumenta la produttività.

Quali attività SEO possono essere automatizzate?

Allora, cosa possono automatizzare i SEO? Molte attività possono essere automatizzate, a seconda della tua esperienza tecnica. Esistono modi per automatizzare le attività SEO ripetitive utilizzando strumenti standard. Certo, è necessario configurare questi strumenti in una certa misura, ma sono facili da utilizzare e possono farti risparmiare molto tempo.

Le società di software SEO (come SEMrush!) Rientrano in questa categoria, un set di strumenti che può aiutarti a svolgere tutta una serie di attività e fornirti i dati necessari per portare la tua campagna al livello successivo.

D’altra parte, puoi usare lingue come Pitone per scrivere script che ti aiutino ad automatizzare attività che sono forse più su misura per la tua attività o il tuo flusso di lavoro.

Tuttavia, per la maggior parte, puoi utilizzare le attività SEO automatizzate, tra cui:

  • Tracciamento della posizione
  • Scansione del sito web
  • Monitoraggio per menzioni di marchi e nuovi collegamenti
  • Analizzando la qualità del tuo profilo di collegamento
  • Segnalazione
  • Analisi dei file di registro
  • Analisi dell’intento delle parole chiave
  • Generazione di meta descrizioni su larga scala

OK, quindi alcune di queste sono attività che sono state automatizzate con successo scrivendo script personalizzati, ma vogliamo solo ispirarti a vedere cosa è possibile fare.

I 6 strumenti di automazione SEO di SEMrush che devi conoscere

Molti degli strumenti disponibili in SEMrush sono impostati per aiutarti ad automatizzare attività che altrimenti dovresti eseguire manualmente. Dal monitoraggio delle classifiche all’audit del tuo sito per problemi tecnici, ti abbiamo coperto. Qui ci immergeremo in profondità nei sei strumenti di automazione offerti dalla piattaforma per aiutarti a lavorare in modo un po ‘più intelligente:

1. Rilevamento della posizione

Possiamo tutti ammettere che tenere traccia manualmente delle posizioni delle parole chiave è noioso.

Ma è un compito che tutti abbiamo dovuto svolgere ad un certo punto della nostra carriera e, in definitiva, qualcosa che dobbiamo misurare e monitorare tutti (nonostante i molti dibattiti sull’opportunità o meno di monitorare le classifiche).

La realtà è che le classifiche rimangono un importante KPI che dovremmo misurare regolarmente; anche se solo per dimostrare progressi su una strategia a lungo termine. E con lo strumento di tracciamento della posizione SEMrush può aiutarti ad automatizzare questa attività; prendendo un elenco di parole chiave che abbiamo identificato o che hai compilato tu stesso.

Puoi anche pianificare i rapporti in modo che arrivino direttamente nella tua casella di posta in modo da poter vedere come stanno migliorando le tue classifiche. Sebbene questa sia automazione al livello più elementare, è un’attività che nessuno dovrebbe aver bisogno di eseguire manualmente nel 2020 e può far risparmiare un intero carico di tempo ogni mese.

2. Verifica del sito

Tenere il passo con i problemi tecnici di SEO è fondamentale. Se Google non è in grado di eseguire correttamente la scansione e l’indicizzazione del tuo sito, farai fatica a classificarti nelle posizioni in cui meriti di classificarti. Sebbene molti problemi possano essere compilati manualmente dopo aver eseguito una scansione, alla fine questo richiede una quantità di tempo incredibile.

Tuttavia, disponendo di un modo per automatizzare un audit tecnico, è possibile identificare più facilmente problemi che altrimenti potrebbero passare inosservati. Soprattutto, puoi farlo con lo strumento di verifica del sito SEMrush.

Imposta la tua scansione e ti verranno presentate una serie di approfondimenti su oltre 130 fattori che lo strumento verifica. È quindi possibile concentrare il proprio tempo e i propri sforzi (con l’aiuto della guida all’interno dello strumento di audit) sulla risoluzione dei problemi, piuttosto che cercare di scoprirli in primo luogo.

https://www.semrush.com/blog/top-18-competitive-intelligence-tools-advanced-market-research/

3. Monitoraggio del marchio

Quando qualcuno menziona il tuo marchio online (o si collega al tuo sito), vuoi saperlo il prima possibile, giusto? Tuttavia, controllare continuamente il Web per le menzioni e i collegamenti è noioso e porta via il tempo che potresti dedicare a qualcosa di molto più produttivo.

Trovare menzioni e link è un’attività SEO per cui l’automazione è perfetta e lo strumento di monitoraggio del marchio SEMrush può aiutarti a trovare queste menzioni il più rapidamente possibile consegnandole direttamente nella tua casella di posta.

Hai quindi un unico riepilogo di tutte le menzioni e i collegamenti (con un modo davvero semplice per vedere quali menzionati sono collegati e quali no) da analizzare o, nel caso di menzioni non collegate, seguire e provare e trasformali in link.

Questa di per sé è una tattica di link building a vincita rapida davvero efficace che tutti dovrebbero utilizzare, e la parte più difficile è sempre trovare queste menzioni abbastanza velocemente da poterle agire. Puoi facilmente automatizzare la scoperta delle menzioni del marchio e puoi quindi concentrare i tuoi sforzi sull’esecuzione di una strategia di recupero dei link.

4. Controllo dei backlink

Oltre al monitoraggio di nuovi collegamenti e al tentativo di acquisire nuovi collegamenti, un’altra attività altrettanto importante che richiede molto tempo è il controllo dei collegamenti esistenti.

Desideri monitorare i tuoi collegamenti esistenti a causa di un problema che può sorgere: i collegamenti tossici. I collegamenti tossici possono causare problemi, soprattutto se sono in numero elevato. È un compito di SEO 101 tenere d’occhio la qualità del tuo profilo di collegamento e agire per rinnegare o richiedere la rimozione di quelli che ritieni innaturali.

Ma trovare il tempo per controllare regolarmente il tuo profilo di collegamento è difficile. Allora perché non utilizzare lo strumento di verifica dei backlink di SEMrush per tenere d’occhio la qualità dei tuoi link per tuo conto?

Consenti allo strumento di analizzare i collegamenti che puntano al tuo sito rispetto a una serie di metriche di qualità diverse e di avvisarti di un aumento dei collegamenti ad alta tossicità. Ciò consente di concentrare i propri sforzi sulla pulizia di questi piuttosto che eseguire l’analisi manualmente.

5. Rapporti

Hai mai trascorso i primi giorni di ogni mese a compilare report SEO per le parti interessate internamente o per il tuo cliente? Ci vuole tempo lontano dalle cose che potresti fare per guidare effettivamente la crescita, ma è un compito immensamente importante.

I rapporti non solo giustificano l’investimento nei tuoi sforzi, ma ti aiutano anche a identificare le aree in cui stai vincendo e quelle su cui potresti concentrare meglio i tuoi sforzi. Questi rapporti ti aiutano a eseguire una strategia fluida e a cambiare traccia quando necessario per raggiungere i tuoi obiettivi.

Lo svantaggio è che i rapporti richiedono molto tempo. Soprattutto se stai creando manualmente questi file. SEMrush ti consente di automatizzare la creazione di tutta una serie di report diversi, tra cui:

  • Report SEO mensili
  • Posizioni di ricerca organica
  • Verifica del sito: rapporto completo
  • Backlink: rapporto completo
  • Ricerca organica completa
  • Analisi mensile della concorrenza
  • Verifica del sito: problemi
  • e altro ancora!

Se c’è qualcosa su cui devi fare rapporto, ci sono ottime possibilità che tu possa automatizzarlo con lo strumento. Ancora una volta, risparmiando tempo che potrebbe essere speso per guidare la crescita.

Puoi visualizzare un rapporto di esempio qui.

6. Log File Analyzer

L’analisi dei file di registro del tuo sito può aiutarti a capire come i motori di ricerca interagiscono con esso. Eppure è un compito che molti SEO non sono sicuri di come affrontarlo e da dove iniziare.

Certamente non è qualcosa che troverai discusso come parte delle basi SEO, ma è assolutamente qualcosa a cui gli esperti di marketing dietro i siti più grandi dovrebbero prestare attenzione. E, ancora, SEMrush ha uno strumento per aiutarti ad automatizzare questa analisi: Log File Analyzer. Può aiutarti a rispondere a domande come:

  • Quali errori sono stati rilevati durante la scansione?
  • Quali pagine non sono state sottoposte a scansione?
  • Il budget per la scansione viene speso in modo efficiente?
  • Quali sono le tue pagine più scansionate?
  • Riesci a gestire la scansione di Googlebot?

Altri strumenti di automazione SEO che pensiamo ti piaceranno

7. Little Warden

Se non ti sei imbattuto Little Warden prima, ti stai perdendo uno strumento fantastico che può aiutarti ad automatizzare quei controlli che dovresti fare regolarmente, ma spesso non hai tempo per farlo.

Little Warden si propone di aiutarti a “monitorare il tuo portafoglio di clienti e domini per evitare brutte sorprese”.

Si tratta di essere proattivi e prevenire errori che possono avere un impatto estremamente negativo se non affrontati, come ad esempio:

  • Scadenza del nome di dominio
  • Scadenza del certificato SSL
  • Modifiche al titolo e al meta tag
  • Modifiche al file robots.txt
  • e altro ancora

8. Python

Ultimo ma non meno importante, ti suggeriamo di dare un’occhiata a Python. Python non è un modo per i principianti di automatizzare le attività SEO. Piuttosto, è uno strumento avanzato per coloro che possono dedicare il tempo all’apprendimento di un nuovo linguaggio di programmazione. Coloro che sono in grado di intraprendere questo viaggio possono utilizzare Python per automatizzare una manciata di attività.

Anche se non esamineremo tutti gli usi di Python qui, è qualcosa su cui ti invitiamo a saperne di più se stai cercando di fare sul serio con l’automazione SEO. E per iniziare a sentirti ispirato, perché non dare un’occhiata a Weekly Wisdom di Hamlet Batista:

Il tutorial di Hamlet ti aiuta a trovare quali SERP ha il tuo concorrente che non hai ancora, ripetendo il processo ogni mese (o attraverso una serie di concorrenti) usando Python e il API SEMrush.

Questo è solo uno dei modi in cui puoi usare Python per automatizzare un’attività. Anche se guadagnare la lingua richiederà un po ‘di dedizione, è un’abilità preziosa da aggiungere alle tue capacità. Ecco alcune delle risorse che ti consigliamo di controllare per aiutarti a saperne di più:

Un SEO intelligente dovrebbe spendere il proprio tempo con saggezza, in attività che devono essere svolte manualmente e che guidano la crescita organica.

Ciò significa automatizzare quelle attività che non devono essere eseguite a mano e occupare troppo tempo. Ci auguriamo che leggere questa guida sugli strumenti di automazione SEO ti dia un vantaggio. Ora che sai quali strumenti possono aiutarti a lavorare in modo più produttivo, dai un’occhiata tu stesso!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Write a Comment