Aggiornamento Algo, Nuove linee guida per valutatori di qualità, Nofollow

Aggiornamento Algo, Nuove linee guida per valutatori di qualità, Nofollow

Il divertimento estivo è finito, ma le notizie di Google non si fermano mai. Ecco un riassunto di quello che è successo nel mondo di Google e non solo nelle ultime due settimane. Imparerai a conoscere alcuni nuovi strumenti e funzionalità, nonché la fine di un paio di vecchi. Andiamo!

NOTIZIE DI RICERCA GOOGLE

“Evolving Nofollow” – L’attributo del link Nofollow verrà visto come un “suggerimento”

Il 10 settembre Google ha annunciato, “due nuovi attributi di link che forniscono ai webmaster modi aggiuntivi per identificare nella Ricerca Google la natura di link particolari”. Hanno spiegato i nuovi attributi, così come l’attuale nofollow come:

rel = “sponsorizzato”: Utilizza l’attributo sponsorizzato per identificare i link sul tuo sito che sono stati creati come parte di pubblicità, sponsorizzazioni o altri accordi di compensazione.

rel = “ugc”: UGC sta per contenuto generato dall’utente e il valore dell’attributo ugc è consigliato per i collegamenti all’interno dei contenuti generati dagli utenti, come commenti e post del forum.

rel = “nofollow”: Utilizza questo attributo per i casi in cui desideri creare un collegamento a una pagina ma non vuoi implicare alcun tipo di approvazione, incluso il trasferimento del credito di posizionamento a un’altra pagina.

Google ha affermato che tutti gli attributi dei link sono trattati come suggerimenti riguardo ai link da considerare o escludere all’interno della Ricerca. “Useremo questi suggerimenti – insieme ad altri segnali – come un modo per capire meglio come analizzare e utilizzare in modo appropriato i collegamenti all’interno dei nostri sistemi”.

Per scopi di scansione e indicizzazione, Nofollow diventerà un “suggerimento” a partire dal 1 ° marzo 2020

Attualmente, gli attributi di collegamento sponsorizzati, UGC e nofollow funzionano come suggerimenti che Google deve incorporare ai fini del ranking, ma è il 1 ° marzo del prossimo anno che nofollow diventerà un suggerimento per la scansione e l’indicizzazione.

Dire che la comunità di ricerca era confusa e / o irritata da questa notizia è un eufemismo; ecco solo alcuni dei commenti e delle domande che abbiamo visto su Twitter.

L’intera faccenda è abbastanza confusa finora. Se nofollow è un suggerimento, significa che Google inizierà a conteggiare alcuni link nofollow per il PageRank?

? https://t.co/FUCH3Dw2cW

– Marie Haynes (@Marie_Haynes) 10 settembre 2019

1) I due nuovi attributi sono scelte volontarie per coloro che trovano utile essere più granulari. È una * scelta * e non abbiamo bisogno di mettere “denti” in una scelta. Usali. Non farlo. È una scelta.

2) Nofollow, come abbiamo detto esplicitamente, continua a lavorare per i link sponsorizzati. pic.twitter.com/q6YpTeE86y

– Danny Sullivan (@dannysullivan) 10 settembre 2019

Potete fornire alcuni esempi di contenuti o tipi di siti che richiederebbero rel = “ugc”? Ad esempio collegamenti a profili, collegamenti a forum, recensioni, pubblicazioni di terze parti, tutto il Web 2.0? Sarebbe utile un chiarimento in quanto i contenuti generati dagli utenti potrebbero essere molto ampi o molto specifici.

– Kevin Fleming (@ K_Fleming1904) 10 settembre 2019

I commenti potrebbero essere visti come UGC. Anche i link ai forum. Voglio dire, praticamente qualsiasi posto in cui consenti a utenti di terze parti di aggiungere collegamenti ai tuoi contenuti, questo è contenuto generato dagli utenti.

– Danny Sullivan (@dannysullivan) 10 settembre 2019

Ci sono due cose oggi. Innanzitutto, ora possiamo utilizzare i link nofollow per scopi di ranking. Questa è la cosa importante qui. Nell’apportare questo cambiamento, forse possiamo anche dare alle persone una maggiore granularità negli attributi dei link come scelta. È una cosa minore e no, non centinaia di ore.

– Danny Sullivan (@dannysullivan) 10 settembre 2019

“Allo stesso tempo, puoi scommettere che questo si tradurrà in più lavoro per la tua agenzia SEO”.

Questo non è vero. Puoi scegliere di non fare nulla, continua a fare quello che stavi facendo fino ad ora. Questa decisione non avrà alcun impatto su di te o sui tuoi clienti se è quello che vuoi. https://t.co/ArIeCies3z

– Gary “鯨 理” Illyes (@methode) 11 settembre 2019

Siamo sicuri che ci saranno molti articoli, test e guide in arrivo su questi nuovi attributi. Fino ad allora, ti suggeriamo di leggere attentamente l’articolo di Google e di dare un’occhiata Il filo di Danny dalla scorsa notte.

Fonte: Evoluzione del “nofollow”: nuovi modi per identificare la natura dei collegamenti

Possibili aggiornamenti dell’algoritmo di Google

La speculazione su due aggiornamenti di algoritmo di ranking consecutivi ha vagato per la comunità nelle ultime due settimane. Secondo quanto riferito, il primo aggiornamento è stato lanciato il 29 agosto. Il sensore SEMrush, così come alcuni altri strumenti, ha notato una maggiore volatilità quel giorno. La prossima ondata di modifiche alla SERP è avvenuta il 4 e 5 settembre, come evidenziato da numerosi utenti su Forum Webmaster World. Google, come sempre, non ha ancora confermato nulla.

Dati del sensore SEMrush per gli ultimi 30 giorni

Fonti: Segni di un aggiornamento dell’algoritmo di posizionamento di ricerca di Google il 29 agosto, Aggiornamento dell’algoritmo di posizionamento di ricerca di Google il 4 e 5 settembre?

Aggiornamento delle linee guida per valutatori di qualità

Un importante aggiornamento per Google Linee guida per i valutatori di qualità lanciato all’inizio di settembre. Marie Haynes fu tra i primi esperti che lo notarono:

LE LINEE GUIDA PER I VALUTATORI DI QUALITÀ SONO AGGIORNATE!

Dopo una rapida lettura, ci sono alcune cose davvero buone che sono cambiate – relative alla fiducia. Sembra che scriverò questo fine settimana. Rimanete sintonizzati!https://t.co/UhCIBjvclk

– Marie Haynes (@Marie_Haynes) 6 settembre 2019

Come ha notato Marie, molti di questi cambiamenti sono legati a YMYL e EAT: si ritiene che questi due concetti siano della massima importanza per il motore di ricerca. Per coloro che ancora non li conoscono, il contenuto YMYL (Your Money or Your Life) è qualsiasi contenuto che possa influire sulla tua salute, benessere o sicurezza. EAT sta per “Competenza, Autorevolezza e Affidabilità”.

I requisiti di qualità dei contenuti per i siti YMYL sono particolarmente rigidi; Inoltre, questi siti devono indicare chi ha creato il contenuto, sia che si tratti di autori propri o di terze parti. D’ora in poi, la reputazione professionale degli autori di contenuti YMYL deve essere presa in considerazione dai valutatori di qualità. Puoi trovare ulteriori informazioni sugli aggiornamenti delle linee guida in questo fantastico registro delle modifiche pubblicato da Search Engine Land.

Fonti: Registro delle modifiche: Google ha aggiornato le sue linee guida per la valutazione della qualità della ricerca

Novità nelle SERP

Come sempre, ogni giorno vengono avvistate molte nuove funzionalità ed esperimenti sulle SERP, eccone alcune documentate dall’unico e unico Barry Schwartz:

1) Approfondimenti da Google My Business su Google Maps:

Fonti: Google My Business Insights ora sui profili di Google Maps

2) URL con lettere maiuscole:

Fonte: Google verifica l’uso delle maiuscole negli URL degli snippet nei risultati di ricerca

3) Distanza dall’hotel alle principali attrazioni in Local Pack:

Fonte: Twitter: Gus Pelogia

NOTIZIE DI GOOGLE ADS

Aggiustamenti delle offerte stagionali in Google Ads

Google Ads ha aggiunto aggiustamenti delle offerte stagionali manuali alle strategie intelligenti CPA target e ROAS target. Ora, se prevedi un cambiamento nel tasso di conversione, puoi impostare un nuovo coefficiente. Questa modifica è consigliata per le vendite allo scoperto e le promozioni che durano da uno a sette giorni. Al termine di questo periodo, le impostazioni torneranno alla normale modalità di offerta. Questo tipo di aggiustamento è attualmente disponibile solo per le campagne sulla rete di ricerca e sulla Rete Display.

Fonte: Presentazione degli aggiustamenti della stagionalità per Smart Bidding

Aggiornamento delle regole per gli editori di Google Adsense

Nelle prossime settimane, Google semplificherà le regole per i publisher in Google Adsense. Il criterio di utilizzo sarà ora suddiviso in Google Publisher Policies e Google Publisher Restrictions. Il primo indicherà quali tipi di contenuti non possono essere monetizzati (contenuti illegali o contenuti di natura sessuale).

Le limitazioni per gli editori descriveranno tipi di contenuti che non sembrano violare le regole di Google ma potrebbero non essere adatti a tutti i tipi di inserzionisti (ad esempio, tabacco e alcol). Un punto importante è stato fatto da Amy Gesenhues a SEL, “Vale la pena notare che Google non sta lanciando nuove norme sui contenuti, ma si limita a ristrutturare il framework attorno al modo in cui vengono presentati”.

Fonti: Semplificare le nostre norme sui contenuti per gli editori, Google si adopera per semplificare e standardizzare le norme sui contenuti per gli editori

NOTIZIE DI GOOGLE TOOLS

La vecchia Google Search Console non esiste più

La vecchia versione di GSC è ufficialmente chiusa; l’annuncio è stato pubblicato sul Blog del Centro webmaster il 9 settembre. “D’ora in poi, se provi ad accedere alla vecchia home page o dashboard verrai reindirizzato alle pagine pertinenti di Search Console”, si legge nella dichiarazione. Alcuni strumenti saranno ancora disponibili nella vecchia interfaccia. È possibile trovare l’elenco di strumenti e rapporti precedenti Qui.

I webmaster e i SEO di tutto il mondo rendono omaggio alla vecchia Search Console pubblicando tweet con l’hashtag #SCmemories. Ecco qui alcuni di loro:

Dalla risoluzione dei problemi relativi alla mappa del sito all’utilizzo del grafico completo di tutti i dati strutturati su un sito, i dati sono stati utili. È sempre utile sapere come Google vede un sito. E un grande grazie per averlo fornito gratuitamente. #SCmemories https://t.co/ro1WCA4rvm

– Jeannie Hill (@essentialskill) 9 settembre 2019

Fonte: Dire addio alla vecchia Search Console

Controllo DNS automatico in GSC

Con l’avvento di nuove funzionalità proprietarie del dominio nella Google Search Console, la verifica del dominio è stata aggiunta utilizzando i record DNS. Ma come si è scoperto, questo tipo di verifica spesso causa problemi, poiché non tutti i proprietari di siti sanno dove e come aggiungere un record txt nel DNS del dominio e alcuni semplicemente non hanno accesso ai record DNS.

Pertanto, ora la verifica DNS automatica è apparsa in GSC. Google ha stipulato un accordo con molti dei più famosi registrar di nomi di dominio, il che semplifica notevolmente la verifica del dominio. Ma se il tuo registrar non è in questo elenco, dovrai comunque aggiungere le voci manualmente.

Fonte: Presentazione della verifica DNS automatico nella nuova Search Console

Nuove opzioni di servizio in GMB

Google My Business ha consentito a determinati tipi di attività di selezionare specifici tipi di servizi. Ad esempio, gli idraulici possono indicare cosa riparano (rubinetto, doccia, WC, ecc.). Oltre agli idraulici, nuove categorie sono disponibili per insegnanti privati, traduttori, scuole di musica, ecc.

Fonte: Nuove opzioni di servizi nella dashboard di Google My Business

Hire by Google sta chiudendo

Google sta progettando di chiudere il suo servizio di assunzione il 1 settembre 2020. I motivi di questa decisione non vengono resi noti. Il progetto nel suo insieme è stato definito riuscito, ma l’azienda ritiene necessario concentrarsi su altri prodotti. Al momento il canone di abbonamento è stato sospeso e il servizio può essere esteso gratuitamente fino alla chiusura.

Fonte: Noleggio al tramonto di Google

Versione desktop di YouTube Kids

YouTube lancia la nuova versione web di YouTube Kids con video “sicuri” solo per bambini. In precedenza, YouTube Kids esisteva solo come applicazione mobile, ma ora è un sito separato. Sul sito web di YouTube Kids, come nell’omonima applicazione mobile, i video vengono distribuiti per età consigliata e non sono presenti annunci mirati. YouTube Kids ha anche un proprio design, caratteri grandi, nessun commento e Mi piace.

Fonti: YouTube Kids viene lanciato sul Web, Un aggiornamento sui bambini e sulla protezione dei dati su YouTube

Nuovo servizio di consigli sui film per utenti mobili

Google ha lanciato una nuova funzionalità per la ricerca di film su dispositivi mobili. Ora, per richieste come “cosa vedere”, gli utenti possono fare clic sul pulsante “Le migliori scelte per te” per aprire un carosello di film e programmi TV. Il carosello sarà basato sulle preferenze personali e l’oscillazione a destra oa sinistra può influenzare i consigli. Cliccando su un particolare film, puoi vedere un elenco di siti dove puoi guardarlo. Finora, la nuova funzionalità è disponibile solo negli Stati Uniti.

Fonte: Trova i migliori film e i nuovi programmi preferiti questo autunno

Queste sono tutte le notizie di ricerca che abbiamo per te, ma resta sintonizzato per il nostro prossimo riassunto tra due settimane. E non dimenticare di iscriverti a Giornata mondiale del marketing – la prima conferenza di marketing online di 24 ore al mondo. Più di 50 esperti di alto livello condivideranno le loro conoscenze con te, ed è completamente gratuito! Non perdere l’occasione di conoscere nuove tattiche, gli strumenti più utili e approfondimenti unici. Viaggia nel mondo del marketing senza muoverti da casa o dall’ufficio!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Write a Comment