Ampio aggiornamento di base, dati GSC freschi e altro ancora

Ampio aggiornamento di base, dati GSC freschi e altro ancora

Siamo tornati, con un altro elenco di articoli di Google News che devi vedere. Ieri Google ha fatto tre annunci che SEO, marketer e aziende devono conoscere, incluso un ampio aggiornamento di base. Quindi controlla tutte le notizie sulle modifiche alla SERP, sugli annunci Google e sugli aggiornamenti degli strumenti di seguito e assicurati di commentare e dirci cosa ne pensi di ciascuna di esse.

NOTIZIE DI RICERCA GOOGLE

L’aggiornamento di base è in corso

Ieri è stato annunciato un nuovo ampio aggiornamento dell’algoritmo core di Google, chiamato in modo creativo “September 2019 Core Update”.

Più tardi oggi, rilasceremo un ampio aggiornamento dell’algoritmo di base, come facciamo diverse volte all’anno. Si chiama Core Update di settembre 2019. La nostra guida su tali aggiornamenti rimane quella descritta in precedenza. Si prega di consultare questo blog per ulteriori informazioni al riguardo: https://t.co/e5ZQUAlt0G

– Google SearchLiaison (@searchliaison) 24 settembre 2019

Come al solito, non vengono forniti ulteriori dettagli e dobbiamo ancora vedere quali modifiche apporta alle SERP, ma gli aggiornamenti tendono a richiedere alcuni giorni. Quindi tieni d’occhio le SERP e il sensore SEMrush.

Altre opzioni per aiutare i siti web a visualizzare l’anteprima dei contenuti su Ricerca Google

Google ha annunciato la scorsa notte che ora esiste una serie di nuovi modi per visualizzare in anteprima le pagine che potrebbero essere visualizzate nella Ricerca Google.

Siamo lieti di annunciare una serie di nuovi modi per farci sapere come desideri che le anteprime delle tue pagine vengano visualizzate nella Ricerca Google. Che si tratti di frammenti di testo, anteprime di immagini / video, controlla il nostro post sul blog per informazioni sui nuovi meta tag e attributi. ?https://t.co/hmjhcvguJF

– Google Webmasters (@googlewmc) 24 settembre 2019

Sappiamo che la ricerca di Google fornisce anteprime di contenuti come frammenti di testo e media per aiutare le persone a decidere se un risultato è pertinente alla loro query. Ora potresti avere qualche input o idea di come le informazioni fornite verranno generate nei risultati di ricerca. Google ha spiegato l’aggiornamento nel loro post sul blog:

“… riconosciamo che i proprietari dei siti potrebbero voler regolare in modo indipendente la portata dei loro contenuti di anteprima nei risultati di ricerca. Per rendere più semplice per i singoli siti web definire quanto o quale testo dovrebbe essere disponibile per lo snippeting e la misura in cui altri media dovrebbero essere inclusi nelle loro anteprime, stiamo introducendo diverse nuove impostazioni per i webmaster “.

“In precedenza, era possibile solo consentire uno snippet testuale o non consentirne uno. Ora stiamo introducendo una serie di metodi che consentono una configurazione più dettagliata dei contenuti di anteprima mostrati per le tue pagine. Ciò avviene tramite due tipi di nuove impostazioni: una serie di meta tag robot e un attributo HTML. “

Dovresti dare un’occhiata al post di Google e vedere cosa avevano da dire sui meta tag robots, il nuovo attributo HTML data-nosnippet, il formato AMP e altro ancora.

Fonte: Altre opzioni per aiutare i siti web a visualizzare in anteprima i loro contenuti su Ricerca Google

Documentazione aggiornata per i meta tag e le intestazioni dei robot

Gary Illyes di Google ha annunciato che le specifiche del meta tag Robots, data-nosnippet e X-Robots-Tag sono state aggiornate. Gli sviluppatori e i webmaster dovrebbero esaminare cosa è cambiato.

Fonte: Specifiche del meta tag robot, data-nosnippet e X-Robots-Tag

Il rapporto originale ottiene un aumento della classifica

Google ha rilasciato una dichiarazione sul loro nuovo approccio alla “segnalazione originale”. Come ha spiegato il vicepresidente dell’azienda Richard Gingras: “Nel frenetico mondo delle notizie di oggi, il reportage originale su un argomento non rimane sempre a lungo sotto i riflettori”. Google vuole dare più credito alle fonti di informazione originali spostandole sulle SERP e assicurandosi che rimangano in cima più a lungo. Le linee guida aggiornate dei valutatori spiegano come verranno determinate tali fonti:

I nuovi principi di ranking entreranno in vigore nella Ricerca Google, così come in News e Discover.

Fonti: Elevare i rapporti originali nella ricerca, Google ora dà più preferenza ai rapporti originali nella ricerca

I momenti chiave fanno il loro debutto nelle SERP

Una nuova funzionalità annunciata da Google consente agli utenti di vedere i momenti chiave all’interno dei video sulle SERP. Sotto il video è visibile una sequenza temporale con le descrizioni di ogni momento. Queste descrizioni e timestamp devono essere aggiunti dai creatori di contenuti. Al momento, questa funzione funziona solo nella ricerca in inglese ed è disponibile per un numero limitato di provider. Se vuoi diventare uno di loro, compila questa forma.

Fonte: La ricerca ti aiuta a trovare i momenti chiave nei video

Rivedi l’aggiornamento del markup

Sono state apportate alcune modifiche a Esamina la documentazione dei risultati multimediali. Tutti sono riassunti in questo tweet di Google Webmasters:

Oggi stiamo introducendo un aggiornamento algoritmico per rivedere gli snippet per facilitare l’implementazione: – Chiaro set di tipi di schema per gli snippet di revisione – Le revisioni self-service non sono consentite – È richiesto il nome della cosa che stai esaminando https://t.co/NwZ4unzoOF

– Google Webmasters (@googlewmc) 16 settembre 2019

In particolare, per ora solo alcuni tipi di schemi saranno accompagnati da snippet di recensione:

A parte questo, Google ha smesso di visualizzare “auto-recensioni” nei risultati multimediali. “In passato, un’entità come un’azienda o un’organizzazione poteva aggiungere markup delle recensioni su se stessa alla propria home page o a un’altra pagina e spesso fare in modo che uno snippet di recensione fosse visualizzato per quella pagina. Tale markup avrebbe potuto essere aggiunto direttamente dall’entità o incorporato attraverso l’uso di un widget di terze parti. “, – afferma il post sul blog del Centro webmaster. Google insiste sul fatto che non è necessaria alcuna azione da parte dei proprietari dei siti che hanno utilizzato questo schema; i loro frammenti di recensione scompariranno semplicemente dalle SERP.

Fonte: Rendere più utili i risultati ricchi di recensioni

NOTIZIE DI GOOGLE ADS

Nuova opzione di offerta manuale basata su CPC

Gli utenti di Google Ads che hanno scelto il CPC ottimizzato ora possono impostare manualmente il valore di conversione come obiettivo.

Fonte: Ottimizza per il valore di conversione con eCPC in Google Ads

Divieto di annunci per trattamenti medici sperimentali

La pubblicità “cure mediche speculative e sperimentali” è ora ufficialmente vietata da Google. Tra i trattamenti in questo elenco figurano “la maggior parte della terapia con cellule staminali, la terapia cellulare (non staminale) e la terapia genica” e in generale qualsiasi tipo di terapia che non abbia “basi biomediche o scientifiche consolidate”. Puoi controllare l’ultima versione dell’assistenza sanitaria di Google e le norme pubblicitarie sui medicinali Qui.

Fonte: Una nuova politica sulla pubblicità per trattamenti medici speculativi e sperimentali

NOTIZIE DI GOOGLE TOOLS

Nuovi risultati in GSC

Hai mai sognato di non dover aspettare tre giorni prima di poter vedere il rendimento organico del tuo sito web in Google Search Console? Ovviamente l’abbiamo fatto tutti! Ed è successo! Ora puoi vedere il tuo sito web andare in crash e masterizzarsi dopo l’ultimo aggiornamento quasi in tempo reale! Non è eccitante?

Fonte: Dati più aggiornati nel rapporto sul rendimento della ricerca del tuo sito

Nuovi rapporti GSC: set di dati e dati strutturati breadcrumb

Due nuovi rapporti sono ora disponibili nella Google Search Console. Un rapporto è sui set di dati:

Siamo lieti di informarti che stiamo rendendo disponibile un nuovo rapporto sui dati strutturati in Search Console: Set di dati. Se lo hai abilitato nel tuo account, lo troverai nelle sezioni Miglioramenti. pic.twitter.com/JhTBqcTdu7

– Google Webmasters (@googlewmc) 16 settembre 2019

E l’altro è sui dati strutturati breadcrumb

Ottime notizie, abbiamo un nuovo rapporto su Search Console? Ad oggi, se hai Breadcrumb? dati strutturati nel tuo sito, vedrai un nuovo rapporto in Miglioramenti (vedi screenshot). Controlla se hai errori e mettiti al lavoro! ? ️ pic.twitter.com/b8I4vbJwb9

– Google Webmasters (@googlewmc) 19 settembre 2019

Fonte: Twitter: Google Webmasters

Plugin Lazy Load per WordPress di Google

Google ha rilasciato un nuovo plug-in WP. La pagina del plugin di WordPress spiega lo scopo del nuovo plugin:

“Si basa sul nuovo Caricamento in corso attributo, che rende il caricamento lento una funzionalità nativa del browser. L’attributo è già supportato da Chrome e verrà distribuito ad altri browser nel tempo. La soluzione “nativa” significa che non si basa sulla logica JavaScript personalizzata e quindi è più leggera. E “più leggero” significa “più veloce”.

Ultimo ma non meno importante, una cosa interessante da tenere a mente è che questo plugin essenzialmente migliorerà se stesso nel tempo, poiché sempre più browser implementano il supporto per l’attributo di caricamento. “

Se hai un sito WordPress e desideri che tutte le tue immagini e iframe nel contenuto dei post vengano caricati pigramente, installalo (con l’aiuto di uno sviluppatore per evitare potenziali problemi) e attiva il plugin.

Fonte: Plugin WordPress Lazy Load

Queste sono tutte le notizie di ricerca che abbiamo per te, ma resta sintonizzato per il nostro prossimo riassunto tra due settimane. E non dimenticare di iscriverti a Giornata mondiale del marketing – la prima conferenza di marketing online di 24 ore al mondo. Più di 50 esperti di alto livello condivideranno le loro conoscenze con te, ed è completamente gratuito! Non perdere l’occasione di conoscere nuove tattiche, gli strumenti più utili e approfondimenti unici. Viaggia nel mondo del marketing senza muoverti da casa o dall’ufficio!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Write a Comment