Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Cambiare l’esperienza utente in un mondo digitale

Cambiare l’esperienza utente in un mondo digitale

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Hai notato che quando cerchi * luoghi dove andare in vacanza * inizi a vedere offerte di voli, articoli sulle destinazioni di viaggio che compaiono nel tuo feed e corsi di lingua spagnola sono improvvisamente in tutto il tuo mondo digitale?

(Cambia la frase tra * * e otterrai lo stesso effetto con risultati diversi).

Questo effetto alquanto meraviglioso è l’evoluzione della pubblicità mobile. Ha completamente trasformato la nostra esperienza utente e continuerà a cambiare con la creazione di nuovi dispositivi e tecnologie.

Alcuni di noi lo adorano, altri lo odiano. Qualunque sia il caso; sta succedendo. Entro il 2018, 50% di tutta la pubblicità digitale sarà speso per i dispositivi mobili (circa $ 158 miliardi). Capire cosa sta succedendo ci aiuta ad avere un maggiore controllo del nostro mondo digitale e meno animosità nei confronti di un settore che non andrà da nessuna parte presto.

Cosa sta succedendo nel mondo mobile?

Ci sono stati enormi cambiamenti nel modo in cui riceviamo le informazioni e anche nel modo in cui interagiamo con esse.

Una volta leggevamo le notizie sui giornali, poi gli schermi TV, poi i desktop e ora le notizie arrivano nelle nostre tasche in pochi secondi. I dispositivi mobili hanno anche aperto il mondo dei social media e le connessioni che creiamo con le persone.

Negli ultimi cinque anni i dispositivi mobili (in particolare gli smartphone) hanno ridefinito il mondo digitale, e con esso la macchina pubblicitaria si è dovuta adattare.

Come sta cambiando l’esperienza utente?

Con l’emergere di nuove tecnologie mobili (basti pensare ai dispositivi indossabili) e le diverse aspettative degli utenti, il nostro panorama digitale sta cambiando. È difficile dire che uno sia più influente dell’altro, e secondo me il ciclo è interdipendente; più il nostro mondo diventa innovativo, più ci aspettiamo da esso e quindi più innovazione è richiesta.

Desideri restare al passo con le ultime tendenze della pubblicità per dispositivi mobili e il suo impatto sugli utenti? Ecco cinque spazi a cui dovresti prestare attenzione nel prossimo anno.

1. Contenuto video

Non si può negarlo: i contenuti video sono una delle tendenze più grandi al momento, spinti da Facebook, YouTube e molti editori di alto livello. Francamente ha senso che il video sia il tipo di contenuto preferito sui cellulari, perché chi ha la pazienza di leggere un articolo completo su un piccolo schermo? Non molte persone.

A sua volta ciò ha influito sul modo in cui le strategie pubblicitarie vanno avanti, con un budget maggiore in questa area di nicchia (circa 4,4 miliardi di dollari entro il 2018). Non sorprende che una recente ricerca di VentureBeat Insights mostri che la pubblicità video ha aumentato x5 negli ultimi 12 mesie sembra destinato a continuare.

Quindi cosa significa questo per l’esperienza dell’utente?

Come con altri tipi di strategie pubblicitarie di successo come gli annunci In-Image che promuovono tecniche contestuali, il futuro degli annunci video sarà personale. La tecnologia programmatica si sta sviluppando a un ritmo tale che vedremo annunci sempre più mirati che riguardano il video. YouTube ha già introdotto le schede TrueView che vengono mostrate simultaneamente durante la riproduzione del contenuto.

Il fatto che il video stia raggiungendo tali livelli di popolarità aumenta i tentativi dei marchi di elaborare tecniche pubblicitarie alternative come la narrazione piuttosto che la vendita diretta.

Prendi ROC e il loro recente “annuncio” con Cristiano Ronaldo. Praticamente senza promozioni a pagamento, il video è diventato virale, ottenendo 33 milioni di visualizzazioni nei primi giorni di rilascio.

Preparati a vedere più di questi annunci nei prossimi anni; più interattivi e creativi ricevono, maggiore sarà l’attenzione che riceveranno.

2. Posizione geografica

Uno dei miei aspetti preferiti della pubblicità mobile che riguarda tutti noi è il targeting geografico (o il nome più trendy: “geo-fencing”). Le società pubblicitarie cercano costantemente di rendere gli annunci più personali e quale modo migliore se non renderli contestualmente rilevanti?

I telefoni cellulari dispongono di sistemi GPS integrati che consentono alle reti pubblicitarie di sapere esattamente dove ti trovi. Una volta che entri nella sua area virtuale recintata, l’inserzionista è quindi in grado di offrirti l’annuncio relativo all’ambiente circostante.

Perché? Semplice. È molto più probabile che clicchi su un annuncio che ti offre uno sconto su un pasto nelle tue immediate vicinanze rispetto a un annuncio di un ristorante generico. Ciò si traduce in un ROI più elevato che soddisfa tutti (incluso te come utente).

Cosa riserva il futuro per il targeting geografico

Poiché questo tipo di tecnologia e dispositivi mobili sono sempre più sviluppati, consente ai rivenditori di avere un’idea molto più specifica di chi sono i loro clienti e di connettersi con loro nel mondo digitale.

Attualmente spendiamo 9,8 miliardi di dollari in prodotti tramite i nostri telefoni. La ricerca di Barclay prevede che entro il 2024 spenderemo oltre 53,3 miliardi di dollari. Questo drastico cambiamento nelle abitudini di spesa avrà un impatto sul tipo di pubblicità che vediamo e potremmo vedere annunci di acquisti online mentre sei in negozio per evitare le code.

La tecnologia della pubblicità mobile apre le porte a un’esperienza multicanale, presto riceverai un tweet di benvenuto dal negozio in cui hai speso, o anche un annuncio Facebook dell’articolo che hai provato su Zara.

3. Contenuto

Il contenuto che leggiamo sui nostri cellulari è direttamente influenzato dalla pubblicità.

Potresti non saperlo, ma la pubblicità nativa è diventata un attore importante nella promozione dei contenuti e nel plasmare la tua esperienza utente online. Man mano che sempre più utenti leggono contenuti sui loro cellulari, editori come Buzzfeed creano articoli brevi e divertenti facili da leggere su un piccolo dispositivo. Non c’è da stupirsi perché le persone amano condividerli. Tuttavia, molte persone ritengono che questo stia riducendo la qualità dei contenuti online e la qualità del giornalismo è sempre più messa a dura prova.

Gli editori di notizie più seri devono stare al passo con il modo in cui alle persone piace leggere i contenuti in movimento. Sembra che il contenuto che vediamo quotidianamente stia cambiando il modo in cui le “notizie reali” vengono trasmesse nel mondo digitale.

Vedo il futuro dei contenuti per dispositivi mobili presentato attraverso una prospettiva più sociale, inclusi titoli clickbait, maggiori opzioni di condivisione e articoli più brevi.

4. App mobili

Se fai una cosa oggi, controlla quante app hai scaricato sul tuo dispositivo mobile. Il numero medio di app su uno smartphone è 29. Sembra alto, vero?

Probabilmente non ci hai pensato, ma le app mobili gratuite devono essere supportate finanziariamente in qualche modo. E la risposta è la pubblicità. Man mano che vengono create e scaricate più app, gli inserzionisti rivolgono sempre più la loro attenzione a questa lacuna nel mercato. È già stato riferito che i budget triplicheranno nel prossimo anno e la domanda principale è: piacerà agli utenti?

Il futuro della pubblicità per app mobili è incerto. Gli utenti dovranno iniziare a pagare per più app o gli inserzionisti dovranno ottenere più navigazione in incognito in modo da non allontanare gli utenti.

5. Social media

Anche la pubblicità mobile sta influenzando lo sviluppo dei social media. Con l’aumento della spesa dei consumatori che passa attraverso i nostri cellulari (si stima che raggiungerà i 53 miliardi di dollari all’anno entro il 2024), soluzioni per aumentare le entrate si stanno sviluppando attraverso le piattaforme dei social media.

Ad esempio, Facebook sta mettendo al centro i contenuti video perché porta loro più entrate e Pinterest ha recentemente aggiunto una funzione di “ pin acquistabili ” alle sue immagini, attingendo al mondo dell’e-commerce da cui la maggior parte dei social media è lontana.

Il motivo per cui la pubblicità mobile sta plasmando i social media è perché anche i giganti come Facebook e Pinterest hanno bisogno di guadagnare per continuare a crescere. Per farlo devono trovare la linea sottile tra le tecniche pubblicitarie e ciò che vogliono i loro utenti.

Quindi cosa significa tutto questo?

Tutte le aree menzionate hanno un effetto molto potente sul mondo digitale. Combinati, si traducono in un’esperienza mobile molto dinamica e ricca. Molte persone si lamentano della pubblicità e ammetto che ci sono problemi su cui lavorare come le fastidiose funzioni di riproduzione automatica.

Ma la conclusione è che la pubblicità porta avanti l’evoluzione della nostra esperienza digitale in tutti i formati, e questo è qualcosa che migliora le nostre interazioni con un mondo in movimento.

Hai notato questo cambiamento nella pubblicità? Descrivi gli esempi nei commenti!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *