Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Cinque passaggi per uscire dall’area di rigore di Google

Cinque passaggi per uscire dall’area di rigore di Google

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Il tuo sito web ha ricevuto un’azione manuale in Google? Hai provato a inviare una richiesta di riconsiderazione e non è riuscito?

In questa infografica creata come collaborazione tra Marcela De Vivo e Brian Dean, viene delineato il processo di esecuzione del processo di riconsiderazione in modo da poter capire come revocare l’azione manuale con una richiesta di riconsiderazione riuscita.

Ecco i cinque passaggi da seguire:

  • Scarica tutti i tuoi backlink utilizzando uno strumento di controllo dei backlink;
  • Valuta i tuoi link;
  • Sensibilizzazione per la rimozione dei link;
  • Crea e carica il tuo file Disavow; e
  • Invia la richiesta di riconsiderazione.

Scarica tutti i tuoi backlink utilizzando uno strumento di controllo dei backlink

Sia che utilizzi Majestic, Ahrefs, LinkDetox o Google Webmaster Tools, la chiave è ottenere il maggior numero possibile di link scaricati e valutati. Personalmente trovo che utilizzare LinkDetox, che include oltre 20 fonti di backlink, sia sufficiente. su LinkDetox è che ti fornisce immediatamente un gran numero di metriche che puoi utilizzare per valutare i tuoi backlink, tra cui l’età del sito, il pagerank della pagina e della home page, i backlink alla pagina e al dominio e molto altro.

Valuta i tuoi backlink

Ora che hai tutti i tuoi link, con le metriche che ti aiutano a valutarli, è il momento di esaminare l’intero profilo di backlink, questa è la parte più difficile e noiosa del processo.

Devi visitare tutti i siti nel tuo profilo di backlink ed etichettarlo come Sano, Tossico o Sospetto. I link tossici sono link da pagine che non sono indicizzate su Google o contengono malware o virus. I link sospetti li classifico in È un evidente collegamento a pagamento? È un collegamento alla directory degli articoli? O forse uno scambio di link su una pagina di link? Li etichetterò con il loro tipo di link, il livello di sospettosità e se deve essere rimosso o meno.Faccio le mie rimozioni di link a livelli, iniziando con i link tossici, poi il peggiore di il sospetto e chi più ne ha più ne metta.

Outreach per la rimozione dei link

A questo punto dovresti avere un profilo di backlink completamente etichettato. Ora è il momento di iniziare a inviare e-mail. Ecco i passaggi che facciamo:

  • Trova l’indirizzo email o gli URL del modulo di contatto per il maggior numero possibile di siti nel profilo di backlink.
  • Invia le e-mail: copio il codice sorgente delle e-mail, do loro un nome e le incollo su un documento Google.
  • Invia i moduli di contatto. Faccio uno screenshot di ogni modulo di contatto e incollo ognuno su un documento Google.
  • Fai riferimento a ogni codice sorgente dell’email e screenshot del modulo di contatto nel tuo file di controllo.
  • Aspetta una settimana, quindi esegui Screaming Frog Spider sui tuoi backlink per vedere quanti sono stati eliminati.

Crea il tuo file da rinnegare

Prendi i link tossici rimanenti che non sono stati rimossi e aggiungili al tuo file da rinnegare. Google dice che è meglio usare un machete quando rinneghi i link e invece di rinnegarli pagina per pagina, rinnega interi domini. come creare un file da rinnegare.

Invia la richiesta di riconsiderazione

Lo scopo di una richiesta di riconsiderazione è dimostrare a Google che sei un abusatore di link recuperato: sei letteralmente in libertà vigilata e la tua lettera aiuterà Google a decidere se hai pagato abbastanza penitenza e sei pronto per essere rilasciato di prigione. devi essere convinto che hai lavorato abbastanza duramente per uscire di prigione e che davvero non tornerai ad essere un abusatore di link.

Nella lettera, è importante mostrare loro tutto lo sforzo che hai speso per la pulizia del tuo profilo di backlink. Qui è dove ti colleghi ai tuoi documenti di Google Documenti in modo che possano vedere tutto ciò che hai fatto. La chiave è spiegare come tu sei finito in questo casino, che hai fatto del tuo meglio per ripulirlo e che non lo farai mai più.

Vai avanti e ATTRAI link con ottimi contenuti!

Non c’è davvero modo di aggirare questo passaggio: se vuoi che il posizionamento del tuo sito rimanga sano, devi avere una campagna di content marketing in atto.Crea risorse di contenuti sorprendenti, fai outreach per raccontare agli altri i tuoi contenuti e convincerli a collegarsi a te Alcuni guest post di alto livello e marketing infografico sono sicuramente utili, combinati con una forte campagna di content marketing, che manterrà il tuo posizionamento in alto e il tuo sito web fuori dalla prigione di Google.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *