Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come abbiamo moltiplicato il traffico del nostro blog in due mesi

Come abbiamo moltiplicato il traffico del nostro blog in due mesi

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Convincere le persone a scoprire i tuoi contenuti non è facile, soprattutto quando hai appena iniziato il tuo blog. Tuttavia, Roojoom, una startup in fase iniziale, è riuscita a ottenere 12.000 visite mensili al proprio blog senza spendere soldi per la distribuzione.

Vuoi imparare a moltiplicare il traffico del tuo blog senza budget extra? Leggi questo post.

Il cambiamento è avvenuto nel corso di due mesi e ha richiesto uno sforzo considerevole e un po ‘di fortuna.

Un po ‘di storia

Roojoom è una piattaforma di content marketing e, in linea con il nostro core business:

  • Il nostro blog si concentra sul content marketing e il suo obiettivo è espandere la consapevolezza del marchio Roojoom e la nostra esperienza nel campo del content marketing.
  • C’è MOLTO contenuto sul content marketing. Di nuovo: MOLTO. Probabilmente più di quanto ci sia in qualsiasi altro settore. Perché? Semplice: tutti nel content marketing hanno una vasta strategia di content marketing. Dopo tutto, ha senso promuovere il content marketing utilizzando il content marketing.

La conclusione è che è molto difficile far notare i nostri contenuti (sul content marketing). Completiamo con centinaia di migliaia di altri blog, molti più consolidati e meglio finanziati del nostro.

Abbiamo aperto il nostro blog poco più di un anno fa. Non sapevamo cosa aspettarci. Abbiamo deciso di iniziare senza budget dato che eravamo (e siamo tuttora) una startup e investiamo la maggior parte del nostro budget nella realizzazione del prodotto.

I nostri primi mesi sono stati duri. Abbiamo ricevuto una media di 500 visite al mese e, poiché eravamo così impegnati a costruire la nostra attività, non riuscivamo a trovare il tempo per pubblicare più di una volta al mese.

La variazione

Tra maggio e luglio 2014 abbiamo registrato un aumento del traffico sul nostro blog del 1200% anche se non abbiamo speso nulla per la distribuzione. Ecco cosa abbiamo fatto diversamente:

1. Abbiamo iniziato a pubblicare più spesso

Quando avevamo un solo post al mese, avevamo meno persone interessate al nostro blog. Quello che abbiamo capito è che più spesso pubblichi sul tuo blog, maggiori sono le possibilità di ottenere traffico.

Ovviamente, quando aumenti il ​​tuo gioco e aggiungi più contenuti dovresti assicurarti che non danneggi il file qualità dei tuoi contenuti.

Ecco alcuni suggerimenti per aumentare la creazione di contenuti senza investire molto tempo aggiuntivo nel processo:

  1. Post di riepilogo

Prenditi un po ‘di tempo una volta alla settimana o una volta al mese per cercare sul Web e trovare i migliori contenuti pertinenti per il tuo pubblico. Assicurati di combinare diversi tipi di contenuti: articoli, video, presentazioni, infografiche e così via. Scrivi uno o due paragrafi che spieghino il tuo punto principale da ogni parte di contenuto e aggiungi un collegamento all’articolo originale. Ecco un esempio di come lo facciamo.

  1. Consenti a più persone di partecipare

Se sei un marketing manager, probabilmente sei l’unica persona che scrive contenuti per il blog della tua azienda. Ho imparato che incoraggiare più persone a contribuire può avere un grande impatto sul tuo blog. Saresti sorpreso dalla quantità di ottime informazioni che i tuoi venditori, R&S e persino i tuoi clienti hanno che sono rilevanti per il tuo pubblico e sono disposti a condividere.

Contatta le persone della tua azienda e della tua comunità esterna e offri loro l’opportunità di condividere le loro idee rilevanti. Potrebbe comunque essere necessario modificare questi contributi prima che vengano pubblicati, ma questo è un ottimo modo per aumentare la quantità di contenuti di qualità sul tuo blog gestendo meglio il tuo tempo.

  1. Intervista alle persone

Conosci qualche influencer nella tua nicchia? Qualcuno a cui piace? Grande! Contattali per un colloquio. Saranno felici per la potenziale esposizione e avrai una rara opportunità di imparare da loro. Quanto è fantastico? Inoltre, di nuovo, dedichi meno tempo alla scrittura di contenuti aggiungendo ancora più valore con contenuti più vari.

Hai più suggerimenti per risparmiare tempo sui blog? Condividili nei commenti qui sotto.

2. Abbiamo promosso il diavolo dal nostro guest post

Sono molto attivo su molti gruppi e forum online. Questi sono ottimi posti per entrare in contatto con nuove persone, e in effetti sono stato in grado di connettermi alle persone fantastiche di Referral SaaSquatch. Sebbene Roojoom e Referral SaaSquatch non siano prodotti direttamente correlati, condividiamo un pubblico di destinazione: professionisti del marketing presso le aziende SaaS.

Dopo una sessione di brainstorming tramite un Hangout di Google con il marketing manager di Referral SaaSquatch, è nata una collaborazione sui contenuti. Abbiamo deciso che ognuno di noi avrebbe contribuito con un guest post al blog dell’altra azienda. Subito dopo, ho pubblicato il loro guest post sul nostro blog:

Considerando quanto fosse giovane il nostro blog all’epoca (solo 6 mesi), ero entusiasta di ricevere un’offerta per postare per noi. Ho fatto tutto il possibile per indirizzare il traffico verso quel post: ho inviato la nostra newsletter a tutti i nostri utenti, l’ho postata su tutti i nostri social media, l’ho twittata molte volte tramite Oktopost e ho avviato discussioni su di essa in gruppi online e forum. Ho chiesto a Will, l’autore del post, di partecipare alla discussione e questo ha dato il via alle cose e le persone sono state più coinvolte.

Il risultato è stato migliaia di visualizzazioni e centinaia di condivisioni.

Abbiamo deciso di investire lo stesso impegno nella distribuzione di ogni singolo post del blog in futuro dopo aver visto la differenza fatta da quei semplici passaggi.

Per un’efficace distribuzione sui social media, consiglio vivamente di utilizzare una piattaforma di gestione dei social media. A Roojoom, usiamo Oktopost e lo trovo molto efficace.

Una delle cose che preferisco di Oktopost è che ti fa trattare la promozione dei contenuti sui social media come singole “campagne”. Puoi creare campagne diverse per ogni tipo di contenuto, il che semplifica la misurazione del ROI della campagna mentre vedi i risultati di ciascuna separatamente e li confronti tra loro.

3. Abbiamo colto un’opportunità SEO che ha pagato come un matto

Ricordi quando Ello è diventato pubblicamente disponibile per la prima volta?

C’era un enorme ronzio intorno ad esso. Sembrava che tutti ne parlassero.

Quando ho ricevuto il mio invito e sono andato a controllarlo, ho notato che la loro ricerca era nascosta e quando finalmente l’ho trovata non funzionava.

Ho fatto ricorso a Google e ho cercato “Come cercare su Ello?”

Ho ricevuto molti risultati di ricerca, ma nessuno aveva la risposta che stavo cercando. Questo mi ha fatto pensare: se lo sto cercando e non c’è risposta, è meglio che ne scriva uno io stesso!

Quindi ho trovato un modo per cercare su Ello e ho scritto un intero post spiegando il potenziale delle nuove piattaforme di social media e come queste non valgono nulla se non riesci a trovare persone con cui connettersi.

Ho intitolato il post “Come cercare su Ello?” e l’ha aggiunto come parola chiave all’interno del post e nel riepilogo. Entro due ore il post è stato classificato al primo posto su Google per quella frase.

Questo post ci ha portato migliaia di visitatori, tutti provenienti da risultati di ricerca organici. Riceviamo ancora traffico da esso oggi anche se Ello ha da tempo corretto la sua funzione di ricerca.

Di solito non penso alla SEO quando scrivo contenuti. Penso ai miei lettori ea cosa li interesserebbe, e solo allora cerco di ottimizzare per il SEO. (E solo se non danneggia la qualità del contenuto.)

Ma quando vedo una lacuna nei risultati di ricerca senza una risposta chiara – qualcosa che il mio pubblico probabilmente sta cercando – colmare tale lacuna può essere facile e molto gratificante.

Conclusione: scrivi per le persone, ottimizza per i motori di ricerca. Prova a trovare argomenti che al momento non sono trattati e sii il primo a coprirli o suggerire una nuova prospettiva: ti ripagherà.

4. Incoraggiamo le persone a leggere più contenuti

Ottenere il traffico sul tuo blog è solo il primo passo. Una volta che hai l’attenzione dei lettori, è tuo compito creare un’esperienza coinvolgente e aiutare il lettore a scoprire sempre più contenuti all’interno del tuo blog.

Ecco alcuni degli strumenti che utilizziamo per coinvolgere le persone sul nostro sito Web e incoraggiarle a leggere più contenuti e condividere contenuti:

  1. Noi usiamo Shareaholic per aggiungere pulsanti di condivisione accattivanti sul nostro sito web. Da quando abbiamo iniziato a utilizzare il plugin WordPress di Shareaholic, il numero di condivisioni dei nostri post è triplicato!
  2. Noi usiamo Roojoom per incoraggiare le persone a leggere più contenuti. Incorporando Roojooms in ciascuno dei nostri post, coinvolgiamo le persone con più contenuti in ogni visita. Ciò ha fatto scendere la frequenza di rimbalzo del nostro blog al 7,5%.
  3. Anche noi aggiungere manualmente i collegamenti all’interno e alla fine di ogni post per incoraggiare le persone a leggere più contenuti. In questo modo le persone sanno cosa leggere dopo sul nostro blog.

Altri strumenti che puoi usare sono Outbrain – per aggiungere automaticamente collegamenti ad altre storie alla fine di ogni post e BrightInfo – per aggiungere consigli sui contenuti intelligenti nel tuo sito web.

Conclusione

Se stai lavorando con un budget ridotto (o inesistente), concentrati sulla distribuzione sui social media, sulle collaborazioni sui contenuti e sulla SEO per aiutare le persone a scoprire i tuoi contenuti.

Concentrati non solo sul portare nuove persone al tuo blog, ma anche sulla massimizzazione di ogni sessione consigliando più contenuti mentre gli utenti sono ancora sul tuo sito. Assicurati che sappiano sempre cosa leggere dopo!

A voi

Hai suggerimenti per ottenere più traffico senza spendere più del tuo budget? Hai provato qualcuno di questi suggerimenti? Non vedo l’ora di leggere i tuoi commenti!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *