Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come colmare il divario tra gli operatori di marketing e gli abbonati e-mail

Come colmare il divario tra gli operatori di marketing e gli abbonati e-mail

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

L’email sembra andare forte. Sì, anche oggi. Questo è il motivo per cui è il canale di comunicazione e marketing preferito dalla maggior parte delle aziende.

Se utilizzi l’email marketing per la tua azienda, devi essere costantemente coinvolto nella creazione di email, nel monitoraggio delle loro prestazioni e nella ricerca di modi per migliorare il coinvolgimento tramite email. Sei sempre alla ricerca di modi per ottenere la massima attenzione dai tuoi iscritti e quindi migliorare le conversioni.

Mentre le e-mail riguardano le percentuali di clic per aprire e le conversioni e-mail per gli operatori di email marketing, gli abbonati che ricevono le tue e-mail potrebbero avere una percezione diversa. Ci hai mai pensato?

Un utente di posta elettronica ideale apre la posta in arrivo almeno una volta al giorno e sfoglia la posta in arrivo per vedere se c’è un’e-mail importante o interessante che lo aspetta. Naturalmente, viene aperta un’e-mail con un nome del mittente e una riga dell’oggetto che sembra accattivante e pertinente per loro. Il resto delle e-mail vengono lasciate non lette nella loro casella di posta e il ciclo continua …

In poche parole, questo è ciò che EMAIL significa per un email marketing e un abbonato!

C’è un vuoto qui! Pertanto, a volte, i risultati che gli e-mail marketer si aspettano dalle loro campagne e-mail non vengono soddisfatti e i loro obiettivi di marketing non vengono raggiunti.

Per eseguire campagne e-mail di successo, devi capire cosa si aspettano da te i tuoi abbonati e-mail e questo può essere ottenuto monitorando il loro comportamento sul tuo sito web e le risposte alle tue e-mail. Successivamente, è necessario adottare le misure necessarie per migliorare le proprie campagne e-mail di conseguenza.

È quindi essenziale per gli e-mail marketer decodificare le e-mail attraverso gli occhi di un abbonato e cantare mantra sacri per colmare il divario tra loro e gli abbonati.

Prendendo in considerazione la prospettiva di un abbonato, diamo un’occhiata alle cose che devi considerare e svolgiamo un ruolo importante nel successo di una campagna email.

Invio di un’e-mail da un nome e un indirizzo e-mail validi

Non utilizzare mai un indirizzo webmail. Le buone pratiche affermano che dovresti utilizzare un nome valido e rispettabile e un indirizzo e-mail che possa essere facilmente riconosciuto dai tuoi abbonati e-mail. Un nome riconoscibile da e un indirizzo e-mail registrato con il nome di dominio del marchio garantisce migliori tassi di apertura. Offre agli abbonati la sensazione di avere conversazioni reali, generando così fiducia.

Mantieni il tuo “nome del mittente” simile a “indirizzo email” per aumentare la fiducia degli iscritti. Inoltre, non utilizzare mai un indirizzo senza risposta; è una svolta.

Scrivere una riga dell’oggetto efficace

La riga dell’oggetto di un’e-mail è la prima cosa che l’abbonato legge per capire di cosa tratta l’email. Gli oggetti persuasivi sono la forza trainante dell’apertura delle e-mail.

Utilizza righe dell’oggetto che rendano giustizia al contenuto o all’offerta dell’email invece di utilizzare righe dell’oggetto che attirano solo l’attenzione. Dovrebbero essere brevi, concisi, al punto e trasmettere l’essenza della campagna e-mail.

Invio del contenuto giusto alle persone giuste attraverso la segmentazione degli elenchi

La segmentazione degli elenchi è una parte importante della pianificazione dell’email marketing. Devi raggruppare i tuoi abbonati e-mail in vari segmenti in base a sesso, geografia, dati demografici, interessi, personaggi, comportamento di acquisto, ecc. Per inviare e-mail mirate e pertinenti.

Per questo, puoi chiedere ai tuoi iscritti di compilare un modulo con i dettagli sui loro interessi e preferenze, al momento della registrazione o in un’e-mail. Un altro modo per scoprire le loro preferenze è monitorare la loro attività sul tuo sito web.

Ecco un’e-mail di Bespoke Post che chiede agli abbonati di impostare le preferenze per ricevere contenuti personalizzati.

Fonte: email davvero buone

Ciò ti aiuterà a raccogliere dati dai tuoi iscritti e inviare solo contenuti pertinenti e personalizzati che adoreranno leggere.

Rendere la CTA abbastanza avvincente

Scrivi una copia convincente dell’invito all’azione e includila above the fold per migliorare le conversioni. Per gli e-mail marketer, si tratta di persuadere gli abbonati a fare clic sull’offerta e ottenere migliori percentuali di clic.

Gli abbonati fanno clic su una CTA solo se trovano la copia interessante, pertinente e abbastanza convincente. Inoltre, si aspettano di trovare qualcosa in più sulla pagina di destinazione. È quindi importante collegare il tuo CTA alla pagina di destinazione dedicata a destra, portando l’abbonato un passo avanti verso l’acquisto.

Netflix promuove il download della sua app con una copia convincente CTA nella loro e-mail. Guarda!

Fonte: come ricevuto nella nostra casella di posta da Netflix

Qui, il colore del marchio viene utilizzato per il CTA, il che lo rende prominente. Ricerca da Really Good Emails mostra che il 48% dei marchi abbina il colore del loro CTA a quelli del logo del marchio.

Scrivere una copia personalizzata

È l’era della personalizzazione ed è per questo che ora è necessario personalizzare oltre il nome. Fornisci un’esperienza di posta elettronica su misura che risuoni con gli abbonati perché la personalizzazione aumenta le possibilità di conversioni.

Il 961% degli operatori di email marketing ottiene migliori tassi di apertura e di click-through dalla personalizzazione dell’email[PP1]. Sebbene sia una buona pratica inviare messaggi personalizzati in occasioni speciali come il compleanno o l’anniversario di un abbonato, dovresti anche personalizzare altre e-mail regolari attraverso i dati che puoi raccogliere studiando le loro preferenze, il comportamento di navigazione, la cronologia degli acquisti, ecc.

Boden invia un’e-mail personalizzata per mezzo compleanno ai suoi abbonati con un’offerta di sconto. Dai un’occhiata all’email:

Fonte: come ricevuto nella nostra casella di posta da Boden

Tali e-mail personalizzate soddisfano gli abbonati e aiutano a creare fiducia per il marchio. Includere il nome nella riga dell’oggetto e la copia dell’email informativa è anche un ottimo modo per aumentare il coinvolgimento.

Attenersi alla giusta frequenza e-mail e tempo di invio

Determina il momento migliore per inviare le email. Potresti chiedere, come? Un modo è eseguire un test A / B e determinare le percentuali di apertura, le percentuali di clic e ottimizzare la frequenza delle e-mail e inviare il tempo di conseguenza.

Un altro modo è chiedere ai tuoi iscritti con quale frequenza e in quali giorni vorrebbero ricevere email da te durante la registrazione. Diversi studi hanno dimostrato che il martedì è il giorno migliore della settimana per inviare e-mail.

Inoltre, assicurati di non inviare spam alle loro caselle di posta inviando troppe email. Verifica il tempo e la frequenza di invio delle tue email misurando attentamente le tue metriche e determina cosa funziona meglio.

Avvolgendo:

Prima di iniziare a costruire la tua prossima campagna email, segui questi mantra e incorporali nella pianificazione e nell’esecuzione della tua campagna email. Assicurati di concentrarti sul giusto pubblico di destinazione e di testare accuratamente le tue e-mail prima di inviarle.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *