Diego Fernando Torres ¬Ľ Blog di Monetizzazione ¬Ľ Come costruire il sito web perfetto #semrushchat

Come costruire il sito web perfetto #semrushchat

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Non lasciare che questo argomento ti confonda. Non si tratta di creare un sito web da zero o di scrivere codice. Il sito web perfetto non esiste solo sul Web, vende e si impegna.

L’argomento della chat SEMrush di oggi √® ci√≤ che dovresti dire al tuo sviluppatore web di fare per migliorare i tuoi risultati nelle SERP e alla fine vendere pi√Ļ prodotti.

Siamo super entusiasti di ascoltare alcuni consigli pratici dalla rock star francese del SEO Laurent Bourrelly @laurentbourelly e gli altri nostri partecipanti alla chat. Senza ulteriori indugi, iniziamo con la prima domanda.

Quindi, hai un sito web nuovo di zecca e inizia il tuo progetto di ottimizzazione della ricerca. Come puoi assicurarti che il tuo sito web sia stato creato tenendo conto dei moderni requisiti di ottimizzazione della ricerca?

In SEO, “il termine siloing √® nato come un modo per identificare il concetto di raggruppare le informazioni correlate in sezioni distinte all’interno di un sito web. Proprio come i capitoli di un libro, un silo rappresenta un gruppo di contenuti a tema o specifici per argomento sul tuo sito “. (bruceclay.com)

Usare diverse varianti e frasi attorno alle tue parole chiave, incorporare parole chiave a coda lunga e scrivere su argomenti che non sono coperti dai tuoi concorrenti organici diretti sono tutte tecniche per creare il sito web perfetto.

A1 Contenuti di alta qualità. Corretta ricerca seo kw e ottimizzazione dei contenuti. Ho anche menzionato molti contenuti di alta qualità? #semrushchat

– Julia McCoy (@JuliaEMcCoy) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Il contenuto √® il re della moderna SEO. Non importa quanto ti piacciano i tuoi contenuti, devi valutarli nel modo pi√Ļ imparziale possibile. Soddisfa davvero i tuoi obiettivi? Ha un buon rendimento nella ricerca organica? Come Dawn Anderson @dawnieando menzionato, dovresti leggere in modo critico e considerare le opinioni.

Grazie per averci menzionato, Tara! Il nostro strumento di verifica del sito web fornisce informazioni dettagliate su eventuali problemi di ottimizzazione, dal contenuto duplicato a ogni tag alt mancato per ogni elemento visivo sul sito web.

A1: Avere un primo approccio utente, un design reattivo, prestare attenzione all’UX. Lavora con SEO, non contro. #semrushchat

– Andrew Epperson (@eppand) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

I siti web che si classificano bene in Google hanno tutti una cosa in comune: mettono tutti al primo posto l’utente, non il prodotto. La navigazione di un sito Web e l’usabilit√† complessiva complessiva li differenzia dai siti Web di minore successo.

A1: Non essere unilaterale. Abbraccia gli aspetti tecnici e on-page della SEO. Quei due che lavorano insieme porta a una grande UX. #semrushchat

– Joe Martinez (@MilwaukeePPC) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Per assicurarsi che il loro sito web soddisfi i requisiti dei motori di ricerca, i professionisti del marketing dovrebbero adottare un approccio user-first e dedicare pi√Ļ tempo alla pianificazione delle interfacce utente e alla creazione di progetti veramente reattivi.

Ci sono molte pubblicazioni sul Web che affermano che gli operatori di marketing dovrebbero ottimizzare la struttura del loro sito per ottenere il successo nei risultati di ricerca. Ma solo una minoranza di blogger si preoccupa di spiegare perché e come lo fa effettivamente come marketer. La prossima domanda farà luce su questo mistero.

Una volta che stiamo scavando nella struttura principale del sito web, √® importante capire che un approccio basato sull’utente funziona anche qui

A2 Un mantra per un ottimo sito web √®: l’utente √® il primo #semrushchat

– Obed M. (@MrClics) 20 gennaio 2016

La struttura del tuo sito web dovrebbe essere intuitiva e non consentire interpretazioni differenti. Fai finta che il tuo utente sia ubriaco: la sua capacit√† di attenzione √® pi√Ļ breve che mai e i suoi occhi sono pi√Ļ concentrati al centro dello schermo, piuttosto che a pi√® di pagina e barre laterali. Cosa dovresti ripensare per garantire all’utente di interagire con il tuo sito web? Cosa li far√† acquistare qualunque cosa tu venda?

Joe Martinez @MilwaukeePPC aggiunge che una struttura pulita e facile da usare andr√† sempre a vantaggio dell’utente. Un design che semplifica la ricerca dei tuoi prodotti migliori andr√† a vantaggio della tua attivit√† online.

In sostanza, la struttura del tuo sito deve essere ottimizzata per renderlo semplice da usare e facile da eseguire per i robot dei motori di ricerca. Ciò può essere ottenuto ottimizzando la velocità della tua pagina utilizzando schema.org. Inoltre, gli esperti di marketing dovrebbero anche avere in mente chiare canalizzazioni di vendita.

Sopra abbiamo parlato molto dei contenuti del sito web. √ą chiaro che la produzione di contenuti nuovi e accattivanti migliora la visibilit√† di un sito web nelle SERP, ma √® un processo senza fine? Quando un operatore di marketing dovrebbe dire al proprio gestore dei contenuti di smettere?

La tua strategia per i contenuti è importante, ma i contenuti da soli non ti aiuteranno a ottenere conversioni sufficienti. Dovresti ripensare alla struttura principale del tuo sito e utilizzare i collegamenti interni per trarre vantaggio dalla ricerca organica.

A3 Invece di pensare a una strategia di contenuto, pensa a una strategia di collegamento (interna) #semrushchat

– Laurent Bourrelly (@laurentbourelly) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Laurent aggiunge anche che i collegamenti interni vengono utilizzati per inviare pagine specifiche. Una buona strategia è pensare alle tue pagine come fornitori di link. Tim Capper @GuideTwit suggerisce di monitorare le interazioni degli utenti: se i tuoi utenti / clienti hanno smesso di fare domande o di cercare, allora hai abbastanza contenuti.

Joe Martinez @MilwaukeePPC concorda sul fatto che non esiste uno standard del settore. Qualunque cosa soddisfi la query di ricerca dell’utente ed √® sufficientemente preziosa da doverla condividere con gli altri √® la cosa migliore.

Quindi, alla fine, dovresti smettere di creare nuovi contenuti per il tuo sito non appena √® sufficiente per rispondere a tutte le domande ragionevoli dei clienti riguardanti le offerte della tua attivit√†. Tuttavia, dovresti concentrarti sull’aggiornamento dei tuoi contenuti per fornire ai tuoi utenti le informazioni pi√Ļ aggiornate e per far sapere a Google che lo stai facendo.

Sopra Laurent ha menzionato il collegamento interno come lo strumento principale per ottimizzare la struttura del sito web. Entriamo nei dettagli e impariamo come utilizzare i collegamenti interni in modo pi√Ļ efficace.

Prima di tutto, diamo una definizione corretta al termine “collegamento interno”.

A4: Il collegamento interno è come una mappa stradale ben fatta: fornisce ai motori di ricerca e agli utenti indicazioni su come spostarsi nel sito. #semrushchat РBlu medio (@MediumBlueSEM) 20 gennaio 2016

Nota che qui non stiamo parlando solo dei motori di ricerca, ma anche degli utenti del sito web: è molto importante, perché il proprietario del sito web dovrebbe tenere a mente entrambi, mentre lavora sulla struttura dei collegamenti interni.

Quindi, prima di tutto, il proprietario del sito Web dovrebbe utilizzare collegamenti interni per una migliore strutturazione del sito Web. Ma non √® sufficiente fornire agli utenti un’ottima navigazione – “Assicurarsi che gli utenti trovino ci√≤ di cui hanno bisogno √® solo una buona UX. Usa il collegamento interno solo quando le relazioni tra le pagine hanno senso “- Joe Martinez @MilwaukeePPC.

A4: Il collegamento interno mantiene gli utenti che navigano attraverso il tuo sito web per un maggiore coinvolgimento, mentre * cough * passa anche l’autorit√† di collegamento. #semrushchat

– Jacques Bouchard (@jacquesbouchard) 20 gennaio 2016

Pensa alle esigenze dei tuoi utenti – √® un principio fondamentale a cui devi pensare – ‚ÄúPensa a ci√≤ che riguarda di pi√Ļ. Immagini, PDF, casi di studio, video, podcast, corsi. Per capire questo, prima capisci il pubblico “- Tony Dimmock@Tony_DWM.

A4: Pianifica controlli regolari dei contenuti per esaminare i vecchi post del blog (che stanno funzionando bene) e collegarli a nuovi post pertinenti. #semrushchat

– Shawn Harding (@shawnbandv) 20 gennaio 2016

Di conseguenza, per utilizzare i collegamenti interni in modo pi√Ļ efficace, √® necessario pianificare controlli regolari dei contenuti e consultare i vecchi post del blog e collegarsi a nuovi post pertinenti.

Schema.org √® una comunit√† che crea, mantiene e promuove schemi per dati web strutturati. “Sulle pagine web, nei messaggi di posta elettronica e oltre”, come affermano sul loro sito web. In che modo l’implementazione dello schema pu√≤ migliorare il tuo sito web?

Lo scopo principale degli schemi è dire a un crawler di ricerca che tipo di informazioni ha a che fare al momento. Esistono molti schemi diversi per ciascuna nicchia di business, ma le comunità si stanno ancora sviluppando insieme ai motori di ricerca.

A5: Usa Schema se ti porta effettivamente qualcosa nelle SERP come recensioni, ricette, ecc. Non tutto deve essere marcato. #semrushchat

– Patrick Stox (@patrickstox) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Martin KŇĮra @HermanTinkura suggerisce che, oltre agli ovvi vantaggi, i tuoi contenuti saranno pi√Ļ facilmente compresi dai motori di ricerca, il che aumenter√† la loro rilevanza – un importante segnale di ranking.

A5 Penso che lo schema non aggiungerà vantaggi, ma potrebbe essere un problema se non li avrai nel prossimo futuro #semrushchat

– Laurent Bourrelly (@laurentbourelly) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Nel complesso, Schema.org √® una grande opportunit√† per le PMI locali di trarre vantaggio dalla ricerca organica, perch√© l’implementazione dei markup Schema rende i risultati pi√Ļ pertinenti. Inoltre √® molto importante per gli affari locali.

Durante la navigazione in Internet, potresti chiederti cosa attrae effettivamente le persone verso un determinato sito web. √ą solo il suo design o qualcos’altro? Scopriamolo.

A6: VELOCE. Buon design UX. Visivamente attraente. Ottimo contenuto. CTA. Titolo, meta, intestazioni e contenuti ottimizzati per l’argomento delle parole chiave. #semrushchat

– Lee Germeroth (@leegermeroth) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Patrick Stox @patrickstox ha detto che tutti questi sono una combinazione di elementi tecnici sulla pagina, struttura del sito, contenuto, UX e ottimizzazione della conversione.

A6) Ognuno dipenderà dal consumatore specifico, ma tutti dovrebbero avere 1 fattore prioritario >> Soddisfare le intenzioni dei consumatori #semrushchat

– Tim Capper (@GuideTwit) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Ma fa attenzione! Laurent avverte gli esperti di marketing che non importa quanto sia perfetta la tua pagina web, non andrà lontano senza link, sia di riferimento che interni.

L’elenco √® lungo, ma quasi tutti i nostri partecipanti hanno indicato tre ragioni principali per le penalit√† e la scarsa performance complessiva.

A7: 1. Architettura / design del sito scadente. 2. Non tecnicamente ottimizzato (velocità della pagina, microdati). 3. Troppi cuochi in cucina #semrushchat

– Lee Germeroth (@leegermeroth) 20 —Ź–Ĺ–≤–į—Ä—Ź 2016

Per evitarli, metti l’utente al primo posto, dedica un po ‘di tempo ad analizzare la velocit√† del tuo sito e migliorarlo (preparando tutte le immagini sia per il Web che per il mobile, ad esempio) e delega il lavoro a una persona o assumiti tu stesso tutte le responsabilit√†.

Bene, √® ora di concludere, ma abbiamo solo toccato la punta dell’iceberg quando si tratta di ottimizzare il sito web perfetto per i motori di ricerca. Grazie a Laurent ea tutti i partecipanti di oggi per aver condiviso la tua esperienza con noi.

Non dimenticare di unirti alla nostra chat SEMrush mercoledì prossimo e condividere le tue ricette fatte in casa per creare un sito web perfettamente ottimizzato nella sezione commenti.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *