Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come creano impatto?

Come creano impatto?

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

È importante creare storie visive che le persone condividano. Certo, ci piacerebbe scriverti un sonetto sulle meraviglie dei dati, ma nessuno lo leggerebbe. Ecco perché creiamo infografiche su Ecco la mia possibilità,.

Un’infografica è semplicemente dei dati visualizzati. Le infografiche trasformano i dati noiosi in immagini accattivanti e memorabili. Chiedere a qualcuno di leggere un rapporto sui dati richiede molta attenzione e tempo. Trasformare quel rapporto in un’infografica semplifica il processo aumentando la probabilità che il tuo lettore conservi le informazioni.

Gli esseri umani apprendono visivamente: il 90% delle informazioni trasmesse al nostro cervello è visivo. Confronta la differenza di efficacia tra la seguente diapositiva di testo e un’infografica.

Questo è noioso!

Questo è interessante!

Le infografiche trasmettono più informazioni in modo migliore e più veloce.

Tecniche di visualizzazione dei dati

Vediamo infografiche tutto il tempo. Ad esempio, ricordi di aver imparato la tavola periodica degli elementi nella chimica delle scuole superiori? La tavola periodica è qualcosa che è una rappresentazione grafica di tutti gli elementi del mondo, e la vediamo sempre. Usa quadrati di base con codice in ciascuno dei quadrati che spiega quali sono i diversi elementi. Il nostro esempio è anche codificato a colori per mostrare anche i diversi tipi di elementi. Ma questo è un semplice esempio.

Ecco una mappa dell’elezione Obama-Romney. Se utilizzassi un grafico a barre per spiegare o mostrare i diversi stati, quali erano i numeri e chi aveva vinto cosa, non avrebbe avuto lo stesso impatto di quando guardi una mappa degli Stati Uniti e vedi quali stati sono rosso e quali stati sono blu. Sono tutte informazioni interessanti, ma in quanto testo esplicativo, non ha proprio l’impatto di una mappa. Una mappa è qualcosa che puoi capire immediatamente e puoi immediatamente metterti in relazione con quello che sta succedendo.

Cosa rende una buona visuale?

Quindi abbiamo forme che le persone riconoscono, mappe, geometria di base … queste sono solo alcune delle cose che vengono utilizzate regolarmente. Questi sono gli elementi di base per spiegare numeri e cifre. Sono modi semplici ma efficaci per visualizzare le stesse informazioni. Cosa rende buoni i contenuti all’interno delle tecniche? Crediamo sia il seguente …

  • I dati giusti: Non tutti i dati possono essere visualizzati. Hai bisogno del giusto tipo di informazioni. SEMrush è un’ottima risorsa per raccogliere dati sulle parole chiave per tipi più ampi di infografiche. Per un’organizzazione senza scopo di lucro, tipi specifici di dati come informazioni sulla programmazione, dati finanziari annuali e numero di persone servite sono tutti facilmente visualizzati.
  • Il tema giusto: La grafica dovrebbe adattarsi al marchio dell’organizzazione e alla personalità generale. Sarebbe strano vedere una banca usare il rosa bumble-gum e il turchese nello stesso modo in cui sarebbe fonte di confusione se un giovane che presta servizio senza scopo di lucro usasse solo toni di grigio e nero.
  • Semplicità: Più dettagli vengono aggiunti, più difficile sarà digerire un’infografica. Diventa troppo complicato e le persone non riescono a capirlo. I migliori sono diretti.
  • Abbinamento del modulo al canale: Se la visualizzazione è qualcosa che viene condiviso solo su una piattaforma digitale, dovrebbe essere progettata in un formato molto diverso da un pezzo di stampa. Le infografiche a scorrimento lungo non funzionano sulle cartoline.

Sei pronto per un’infografica?

Quindi, come fai a sapere se è il momento giusto per la tua organizzazione di investire in questa efficace comunicazione? Ecco la mia possibilità chiede al nostro clienti cinque domande per aiutarli a comprendere le loro esigenze di comunicazione e decidere se è il momento giusto per sviluppare un’infografica.

  1. Hai materiale da spiegare? C’è qualcosa che il tuo pubblico fatica a capire? Un anno o dati finanziari o il tuo ultimo rapporto annuale? In tal caso, un’infografica potrebbe essere giusta per te.
  2. Hai almeno cinque dati / informazioni che non vengono compresi nel modo in cui vorresti che fossero? Ne occorrono almeno cinque per trasmettere la storia o non avranno un bell’aspetto come un’infografica.
  3. Hai in mente un pubblico specifico per questa grafica? Ad esempio, ti rivolgi a donatori, personale interno o possibili partner esterni? Sapere a chi vuoi indirizzare l’infografica può cambiare molto sul prodotto finale.
  4. Qual è il tuo obiettivo finale? Stai cercando di fare più soldi o semplicemente di aumentare la pubblicità? Devi avere un obiettivo specifico in mente per poter misurare il successo.
  5. Infine, come distribuirete l’infografica? Sarà stampato, digitale o parte di un grande rapporto annuale? Tutto ciò cambia la dinamica, le scelte di layout e persino lo stile della grafica.

3 suggerimenti per il successo

Se sei pronto per un’infografica, il modo migliore per dare vita alle tue idee è lavorare con un’agenzia creativa che comprende veramente il tuo marchio e la tua visione. Un’agenzia può assicurarsi che le immagini siano facilmente condivisibili sui canali media scelti e rendere i tuoi contenuti digeribili e pertinenti. Ecco i nostri migliori consigli per assicurarti di ottenere un risultato fantastico.

  • Avere un obiettivo finale chiaro. Di cosa parlerai e con cosa vuoi che le persone se ne vadano? Devi raccontare una storia e seguire un percorso all’interno di quell’infografica in modo che le persone inizino dall’inizio, arrivino alla fine dell’infografica e poi abbiano tutto ciò di cui hanno bisogno che vuoi che ottengano.
  • Determina un’estetica generale. Limita la tavolozza dei colori. Deve essere in sintonia con chi sei. Se lavori con i bambini, il tuo messaggio dovrebbe essere completamente diverso rispetto a quando lavori con persone di età superiore. Devi avere un messaggio chiaro in modo da avere la tua estetica complessiva bloccata.
  • Evita gli effetti speciali. Molte ombre esterne e oggetti 3D tolgono ciò che stai cercando di dire. La grafica di maggior successo è la grafica vettoriale piatta che utilizza il colore, le dimensioni e la posizione per aiutare i lettori a vedere ciò che è importante. Devi evidenziare i numeri, le cifre o le statistiche con cui vuoi che le persone vengano via.

Le infografiche sono un modo efficace per fornire informazioni, aumentare la consapevolezza, aumentare la difesa del marchio e motivare l’azione. Che si tratti di un grafico scattante per rendere i tuoi risultati eccezionali o di un’iconografia da cui non puoi distogliere lo sguardo, la visualizzazione dei dati presenta le tue informazioni in un modo che richiede di essere condivise.

Partecipa al webinar

Unisciti a me in un webinar SEMrush su infografiche efficaci il martedì, 16 febbraio. Registrati qui: è gratis!

Hai domande sulle infografiche? Chiedi sotto o durante il webinar.

Elliot Cowan è il direttore creativo di Here is My Chance.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *