Come creare domande frequenti su Google

Come creare domande frequenti su Google

Trascrizione modificata

Ciao. Sono Jason Barnard e benvenuto in Weekly Wisdom. Oggi condividerò con voi il mio cheat sheet per le domande frequenti su Google. Questa strategia funziona per qualsiasi sito. Userò WordPress per illustrare, ma puoi usarlo sul tuo sito, indipendentemente dal fatto che utilizzi WordPress o meno. E proprio alla fine, c’è una parte divertente. Prendo un po ‘la gamba di Google e mi diverto un po’ a giocare con l’algoritmo di Google.

Il dibattito sulle FAQ

Il dibattito sulle FAQ, fisarmoniche o una per pagina, è terminato. Perché? In primo luogo, perché un utente proveniente da Google, che cerca in quelle fisarmoniche le domande specifiche che hanno appena posto, non è una grande esperienza utente. Numero due, Google non ti darà gli snippet in primo piano, o almeno se lo fa, non li mostrerà in modo molto adeguato per te. E questo ci porta all’enigma del meta titolo. Lo chiamo l’enigma del meta titolo o il dilemma H2.

Il problema è che Google mostrerà il meta titolo come collegamento blu, quindi non mostrerà la domanda. Qui è riuscito a integrare la domanda nella risposta, ma forse non è soddisfacente per te e non credo sia perfetto per l’utente. Gary Illyes mi ha detto che non dovremmo aspettarci che Google utilizzi questi H2 come collegamenti blu in qualsiasi momento nel prossimo futuro. Quindi dobbiamo concentrarci sul meta titolo, il che significa che dobbiamo avere una pagina per domanda e risposta se vogliamo che la domanda appaia come un collegamento blu.

Per alcuni esempi, userò WordPress e Yoast. Perché dico Yoast? Perché Yoast sta scrivendo il libro delle regole e definendo il modo in cui scriviamo il markup dello schema. Hanno creato un sistema modulabile che è incredibilmente potente e abbastanza facile da gestire. WordPress rappresenta il 36% del web. Google sta investendo molto in WordPress. Stanno investendo in velocità, in AMP, in plugin, ma non stanno investendo nel markup dello schema, perché Yoast lo sta facendo e Yoast rappresenta il 14% del web. Quindi il modo in cui Yoast scrive lo schema oggi è il modo in cui Google lo capirà meglio domani. Oh sì, ed è davvero facile da affrontare. Se scrivi il markup dello schema male o lentamente, Yoast è perfetto per te, perché lo scrivono in modo rapido, efficiente e incredibilmente accurato.

Come installare una casella delle domande frequenti

Ecco un esempio che ho fatto per i miei strumenti musicali, gli strumenti musicali che suono, ed è qui che suonerò con Google in seguito. Abbiamo una domanda; abbiamo una risposta. È una casella delle domande frequenti ed è una casella delle domande frequenti di Yoast all’interno di un blocco Gutenberg. E se non stai usando WordPress, usa l’hack Yoast (2:51):

Quindi configurare un sito WordPress per lo sviluppo, installare Yoast, eseguire il markup dello schema in Yoast e quindi copiarlo e incollarlo nel tuo sito, o convincere i tuoi tecnici e sviluppatori a usarlo come modello per il tuo sito è un modo perfetto per andare sulla scrittura di un ottimo markup dello schema in modo incredibilmente semplice.

Quando utilizzare le FAQ

Sulla parte interessante. Quando le FAQ sono una buona strategia? Per me, ci sono tre casi d’uso principali:

  • Ricerca, dove l’utente sta ricercando un prodotto, cercando una soluzione a un problema che ha, ma non sa ancora quale potrebbe essere quella soluzione.
  • A proposito di acquistare, quando sanno quale sarà probabilmente la soluzione e stanno cercando di scegliere la soluzione migliore per loro.
  • Post vendita, e penso che spesso lo dimentichiamo. Vuoi assicurarti che la risposta corretta arrivi ai tuoi clienti, anche quando effettuano ricerche su Google. Non immaginare che vengano direttamente sul tuo sito per cercare quella soluzione; probabilmente stanno cercando su Google. Vuoi che la tua risposta sia la numero uno. Vuoi che la tua risposta sia quella che vedono.

Ora, quali sono le vittorie?

Quali proprietà immobiliari otterremo nella SERP con questa tecnica? Il numero uno è lo snippet in primo piano. Proprio in alto, al centro, davanti e al centro.

Ecco Apple con uno snippet in primo piano post-vendita che porta il cliente direttamente alla risposta. Questi snippet in primo piano, tuttavia, sono molto utili per la ricerca, per l’acquisto e per il post-vendita. Quindi potresti voler esaminare tutti e tre i tipi di domande frequenti tenendo presente lo snippet in primo piano.

Le persone chiedono anche. Questo ti dà degli immobili davvero belli, anche quando le persone non hanno posto la domanda specifica a cui stai rispondendo. Questo è anche molto buono per la ricerca, per l’acquisto e per il post-vendita.

Ricerca vocale e assistenti virtuali: il markup dello schema spingerà azioni e competenze nel futuro. Vuoi davvero assicurarti di avere il markup dello schema a posto, e questo è ciò che fa questa tecnica. Gli assistenti vocali sono ottimi per la ricerca e il post-vendita, non tanto per l’acquisto.

SERP di marca. Il mio argomento preferito. Adoro le SERP di marca. Qui abbiamo Google che appare come uno snippet in primo piano per il proprio prodotto. Ancora una volta, stanno andando bene ai loro clienti, stanno ottenendo la loro risposta direttamente ai clienti e si assicurano che qualcun altro non dia la risposta che potrebbe anche essere sbagliata. Sono perfetti per l’acquisto e il post-vendita. Il punto di acquisto è quando le persone cercano specificamente il tuo marchio e devi solo dare loro una punta in alto per convincerli a comprare.

I collegamenti blu. Sono un bonus. Questo è ironico. Eravamo tutti così ossessionati dai collegamenti blu, e ora sembrano non avere più molta importanza. Otterrai i link blu con questa tecnica, anche se non ottieni gli altri vantaggi. I collegamenti blu, ovviamente, sono utili per ogni fase del processo di acquisto.

Perché utilizzare le FAQ

Perché funziona così bene? Il markup dello schema è davvero potente. È il futuro. Google insiste su di esso. Ci stai lavorando molto duramente. Siamo tutti d’accordo nel settore che il markup dello schema è incredibilmente importante. Penso che sia molto importante in particolare per la comprensione e in parte per la deliverability. Migliora la deliverability e probabilmente ne guadagna la deliverability.

Jono Alderson parla di blocchi. Jono Alderson è il ragazzo di Yoast che sviluppa questo markup dello schema. L’idea dei blocchi è che scompone il Web in blocchi o blocchi che Google trova più facili da capire e digerire.

Cindy Krum parla di Fraggles. Idea simile ai blocchi, tranne per il fatto che abbiamo un frammento con una maniglia e che aiuta davvero con la deliverability. E trovo questo molto interessante, l’idea che Google raggiungerà i tuoi contenuti, afferrerà la maniglia, estrarrà il frammento e lo metterà nella SERP. E questa è un’ottima descrizione di come funziona lo snippet in primo piano.

Quindi Fraggles, blocchi e markup dello schema fanno sì che questa tecnica funzioni incredibilmente bene.

L’anatomia di una pagina di destinazione

L’anatomia di una pagina di destinazione è molto, molto importante. Se riesci a convincere l’utente a fare clic sul tuo link per accedere alla tua pagina, cosa gli mostrerai? Devi mostrare loro la risposta alla domanda. Ricorda, la persona che ha cercato su Google ha posto la domanda a Google e Google ha consigliato la tua risposta. Quindi la tua risposta deve essere accurata, deve essere chiara e deve soddisfare l’utente di Google.

Google sta guardando per vedere se quell’utente torna indietro e cerca di nuovo la stessa cosa o qualcosa di simile di nuovo. Se lo fanno, non li hai soddisfatti. Quindi assicurati di dare una risposta chiara e accurata alla domanda che ti è stata posta.

Cosa fai?

E mentre sei qui, chiedi un invito all’azione e una spiegazione di ciò che fai. Tu chi sei? cosa fai? Per favore, vieni a fare affari con me. Molte aziende lo dimenticano e penso che sia incredibilmente importante.

Se hai intenzione di coinvolgere le persone, specialmente nelle prime due, ricerche o in procinto di acquistare, vuoi assicurarti di trasmettere le tue idee sui prodotti in modo che le persone sappiano chi sei, cosa fai, cosa può fornirli commercialmente.

Ecco il mio brillante design di come dovrebbe essere una landing page; questo è ottimo per la ricerca e per l’acquisto. Abbiamo una persona adorabile che siamo e cosa facciamo, con una chiamata all’azione, sul lato destro.

E se si tratta di un cliente, proponi altre cose che potrebbero interessare alla tua azienda. Coinvolgili il più possibile.

Immagini nelle FAQ

Le immagini sono, ovviamente, molto importanti. Vitale, anche. Appaiono in molti risultati su dispositivi mobili e Google li adora per lo snippet in primo piano, tanto da aggiungere un’immagine da Amazon nell’esempio sopra. Avevo fornito immagini nelle mie FAQ, ma non venivano visualizzate nelle SERP nelle prime ore dopo aver pubblicato le FAQ (presumo perché non sono state indicizzate immediatamente), quindi non sono entrato nella questione delle immagini da allora Non avevo esempi concreti … Poi, ovviamente, non appena ho finito il video, le immagini hanno iniziato ad apparire. Ecco quello dello strumento musicale (e quello è un GRANDE ukulele).

Creazione e sperimentazione di contenuti: la prova è nel budino

Ora la prova è nel budino, e questa è la parte divertente. Questa è la parte che mi è davvero piaciuta. Lo stavo facendo ieri ed è stato molto divertente, molto interessante e incredibilmente penetrante.

Ho cercato dove sono nato perché, ovviamente, sono informazioni che non ho. Mi dice che sono nato a Leeds, nel Regno Unito, quindi ho creato una pagina delle FAQ che fornisce la risposta sul mio sito.

Bingo. Entro cinque minuti, sono stato integrato in quello snippet in primo piano con il mio testo. Nessun collegamento, nessuna conferma. Google si fida di me.

Successivamente, ho provato a dare un’opinione. Google non l’avrebbe. Si classifica ovviamente per questa parola chiave molto, molto specifica che nessuno cercherà mai, ma non mi darà uno snippet in primo piano.

Ho provato a sostituire l’insieme di ontologie che Google ha creato per le mie diverse professioni. Ho ottenuto il ranking della pagina per il link blu, che era il mio bonus, ma non sono riuscito a sostituire quelle ontologie, che erano ovviamente molto, molto forti nella mente di Google.

Poi ho pensato, strumenti musicali, probabilmente posso ottenere questo. Così ho scritto un testo su quali strumenti suono. E ho commesso l’errore di dire: “Jason Barnard è un contrabbassista, blah, blah, blah, blah, blah. Suona l’ukulele”. E Google si è agganciato all’ukulele. E noterai qui che il link blu non è lo strumento che suono, ma il titolo generico che ho dato alla pagina.

Quando cambio la domanda, quello è il meta titolo e non l’H1; Ho ricevuto la domanda come collegamento blu.

Quindi una domanda e una risposta per pagina.

Quello che vedi sotto è quello che ho trovato in America. È brillante. Ha preso la mia risposta, ha aggiunto un ukulele di Amazon e poi ha aggiunto: “le persone cercano anche”. Sta diventando davvero jiggy molto rapidamente. Questo è stato ieri che ho creato la pagina, ricorda.

Poi ho pensato, vediamo se riesco a scherzare un po ‘con la testa di Google, e ha incasinato la mia. Ho cambiato il contrabbassista per suonare il contrabbasso e sono riuscito a convincere Google a cambiare l’ukulele in contrabbasso entro cinque minuti ancora una volta.

Poi ho pensato che avrei visto se potevo ingannarlo con un “Jason Barnard suona il buffone e il contrabbasso”, e sono tornato a un ukulele perché era sicuro dell’ukulele.

Poi ho pensato, proviamo a strappare l’ukulele. Quindi ho aggiunto pizzico l’ukulele, suona il contrabbasso. Quale strumento musicale coglie Jason Barnard? Ukulele.

A questo punto, dopo circa tre ore in cui ho cambiato continuamente le mie pagine, inviandole nuovamente, Google si stava ancora aggiornando in tempo reale, ma inizia a confondersi. Qui è ancora tornato all’ukulele. Man mano che diventava sempre più confuso, è tornato alla prima cosa che ho detto.

Consigli sui contenuti per gli snippet

E questo è davvero importante. Quando dici quello che stai per dire e lo inserisci in Google, assicurati che la prima informazione sia l’informazione corretta, che le tue frasi, le tue frasi, siano strutturate correttamente, con i verbi giusti che si applicano alle entità giuste e che indicano le corrette relazioni tra le entità sulla tua pagina, utilizzando triple semantiche.

Non essere pigro come ho fatto io e scrivi un testo in cinque minuti. Pensaci. Analizza, usa il cervello. Scrivi testi chiari e concisi con triple semantiche.

Ma poi ha iniziato a infastidirsi e ha continuato a mostrarmi captcha. Quindi mi sono annoiato perché ho continuato a dover riempire questa è una macchina, questo è un autobus, questo è un semaforo. Quindi ho avuto pietà di Google, ho avuto pietà di te, e ho avuto pietà di me, e ho smesso. Ma per me, questo dimostra quanto possano essere incredibilmente potenti le FAQ, quanto possano essere incredibilmente semplici e quanto controllo ti dà quando ti rivolgi a clienti, potenziali clienti e persone che stanno per acquistare i tuoi prodotti. Grazie mille.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Write a Comment