Come creare un semplice processo di email marketing

Come creare un semplice processo di email marketing

Il mondo dell’email marketing ruota attorno alla fornitura di contenuti e al valore che il marchio è in grado di fornire ai suoi abbonati esistenti. Il valore potrebbe essere una delle seguenti offerte:

  • Nuovi articoli di nicchia che forniscono nuove informazioni / approfondimenti / suggerimenti direttamente proporzionali al punto di vendita unico del marchio
  • Concorso che invoglierà un segmento target specifico a partecipare tramite votazioni, vincendo premi / riconoscimenti e / o impegno volontario (senza alcun incentivo)
  • Programmi di affiliazione per blogger attivi per far loro guadagnare soldi ricorrenti nel tempo

Queste sono alcune delle offerte di valore che puoi utilizzare inizialmente per attirare l’attenzione dei tuoi abbonati.

Ma la consegna del valore è solo una parte dell’intero processo di email marketing che il marchio deve comprendere e migliorare per convincere i propri abbonati a stare dalla loro parte o intraprendere qualsiasi azione specifica per il marchio.

In questo post, vorrei condividere un semplice processo per aiutarti a iniziare con la tua attività di email marketing (se sei un principiante nel regno dell’internet marketing) o rivedere il tuo processo attuale (se l’hai fatto un paio di volte già).

Passaggi per creare un semplice processo di email marketing

Scegli come target il segmento di mercato giusto

La segmentazione del mercato come definita da Wikipedia è “una strategia di marketing che implica la divisione di un ampio mercato di destinazione in sottoinsiemi di consumatori che hanno esigenze e priorità comuni, e quindi la progettazione e l’implementazione di strategie per indirizzarli”.

Questo è l’elemento centrale del tuo processo di email marketing poiché determinerà la strategia e le tattiche che eseguirai per ottenere la giusta attenzione dai tuoi abbonati esistenti.

Inizia con l’identificazione del tuo pubblico di destinazione. Questo è facile da determinare dato che avresti solo bisogno di tornare al tuo obiettivo principale come imprenditore: guadagnare profitto (dalla vendita diretta, dalle commissioni, ecc.).

Ad esempio, se vendi pannolini per bambini online, il tuo segmento di mercato principale è un gruppo di genitori (papà e mamme). Questo risponderà alla domanda, “Chi acquisterà il mio prodotto: i pannolini per bambini?”

Una segmentazione più avanzata utilizza determinati dati demografici per ottenere un’immagine del segmento di mercato mirato. Età, sesso e posizione sono alcuni elementi demografici che devi considerare per creare una persona che sceglierai specificamente come target per la tua campagna di email marketing.

Per l’esempio sopra riportato, il tuo segmento di mercato / persona target potrebbe essere una madre, di età compresa tra 25 e 30 anni, che si trova a Tampa, in Florida.

Crea contenuto basato sulla soluzione

Le risorse di contenuto mirano a risolvere un’esigenza specifica di un utente. Gli e-book tendono a diventare popolari in questi giorni perché i marchi stanno pensando di soddisfare le esigenze dei suoi utenti, in particolare ricercatori, blogger e utenti che hanno bisogno di informazioni / dati su un argomento specifico / generale.

Il contenuto dovrebbe considerare diversi fattori come:

  • Capacità del marchio (membri del team) di produrre contenuti adatti ai propri utenti
  • La profondità delle informazioni che saranno fornite dal marchio che si baserà sulla loro competenza / esperienza sull’argomento
  • Documenti disponibili per supportare o aggiungere credibilità al contenuto (es. Dati dal sondaggio)

Il successo di un contenuto varia in base a questi fattori. Più esperto è il tuo marchio su un determinato argomento, maggiori saranno le tue tendenze a produrre una guida avanzata / un pezzo più ricco di dati.

Per aiutarti a iniziare con la generazione di contenuti, ecco alcuni tipi di contenuti che puoi considerare:

  • Informativo: esempi di questo tipo di contenuto sono e-book, white paper, corsi gratuiti e collegamenti a tutorial video.
  • Puntuale: aggiornamenti quotidiani, raccolte e contenuti curati
  • Offerta: aggiornamenti di nuovi prodotti, richiesta di feedback ai clienti, sondaggi, ecc.

Identifica il tipo di contenuto che desideri fornire ai tuoi abbonati esistenti. Quindi puoi procedere alla fase successiva, la consegna.

Consegna

La fornitura delle tue offerte di contenuto si riduce a due fasi:

  • Offrire contenuti a non abbonati (coloro che sono ancora in fase di abbonamento al tuo blog)
  • Invio di newsletter agli abbonati esistenti

La prima fase richiederebbe fondamentalmente pagine di destinazione per incoraggiare gli utenti a iscriversi all’offerta.

Esistono vari software per pagine di destinazione che puoi utilizzare per creare pagine di conversione ben progettate. Alcuni di loro sono:

Suggerimenti per la creazione di una pagina di destinazione

  • Pensa all’azione che vuoi che il tuo utente intraprenda (se si tratta di un e-book, solo un e-book in una pagina di destinazione)
  • Usa la psicologia del colore quando crei pulsanti di invito all’azione (ad es. Rosso per urgenza)
  • Allinea la tua copia dell’invito all’azione alle tue offerte. Non utilizzare mai “Scarica ora” come testo quando l’utente non sarà in grado di scaricare nulla.

La seconda fase, l’invio di newsletter agli abbonati esistenti, richiede una buona conoscenza del design.

Ecco alcuni esempi di newsletter fantastiche che offrono agli utenti un valore di contenuto specifico:

L’e-book di Backlinko

Webinar di Internet Marketing Inc.

Post sul blog di Pat Flynn

Raccolta mensile di Moz (Top 10 di Moz)

Pensieri finali

L’email marketing, se fatto bene, può aiutarti a generare vendite per la tua attività. Può anche aiutarti a guadagnare più referral attraverso altri mezzi di marketing, come il passaparola e il social media marketing. Allora, cosa stai aspettando? Inizia oggi!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Search Engine Optimization.

Write a Comment