Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come differiscono e perché sono importanti

Come differiscono e perché sono importanti

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Gli accorciatori di URL sono facili da ignorare. Potresti renderti conto che il tuo collegamento è stato automaticamente abbreviato quando pubblichi su un sito di social network, ma vai avanti per la tua giornata perché sembra buono.

Quello che molti non si rendono conto, tuttavia, è che ci sono un bel po ‘di informazioni che vanno negli accorciatori di URL. In realtà puoi scegliere quale accorciatore usare e quando (e questa scelta fa la differenza).

Esistono molte diverse opzioni di accorciamento e tutte sono dotate di caratteristiche diverse. A seconda dell’accorciatore di URL che la tua azienda decide di utilizzare, potresti avere una dashboard che ti aiuta a pianificare i post o monitorare il successo di post diversi. Questo porta quindi a un elenco di domande inevitabili: quanti diversi accorciatori di URL ci sono, qual è il migliore, come posso iniziare e cosa posso ottenere?

Che cos’è un accorciatore di URL e perché è importante?

Per coloro che non hanno familiarità, un accorciatore di URL è qualcosa utilizzato per ridurre la lunghezza di un URL lungo mentre continua a inviare coloro che fanno clic sulla stessa pagina / corretta. Un accorciatore di URL è in genere un servizio di accorciamento di URL, motivo per cui ci sono così tante opzioni diverse. Considera lo screenshot qui sotto.

L’URL completo sarebbe stato:

http://www.searchenginejournal.com/accepting-seo-guest-articles-blog-dont-lose-blogs-vision/75729/?utm_source=twitter&utm_medium=social&utm_campaign=short

Al contrario di quanto vedete sopra, la versione abbreviata è semplice: sejr.nl/176OVyy

Se non ti rendevi conto che c’era così tanto da sapere sugli accorciatori di URL, non preoccuparti. Molte piccole imprese stanno ancora utilizzando gli accorciatori che vengono applicati automaticamente ai loro collegamenti. Anche se questo è certamente OK, dedicare un po ‘di tempo a scegliere il giusto accorciatore è meglio grazie alle funzionalità di tracciamento offerte (maggiori informazioni su questo nelle prossime sezioni).

Alcune domande popolari sugli accorciatori di URL

Di seguito sono riportate alcune domande generali ma comuni sugli accorciatori di URL:

1.Quindi gli accorciatori sono usati solo per Twitter?

Poiché Twitter ha il limite di 140 caratteri e si concentra sulla condivisione dei collegamenti, questa è la rete in cui vedrai maggiormente gli abbreviazioni. Tuttavia, quasi tutti gli altri social network – Facebook, Google+, StumbleUpon, ecc. – utilizzeranno anche abbreviazioni di URL o ti consentiranno di scegliere e utilizzare manualmente un URL abbreviato.

2.Quindi cosa succede quando un URL non viene accorciato automaticamente?

Per la maggior parte degli accorciatori di URL che si verificano automaticamente sui social network, verranno abbreviati solo gli URL da 19 caratteri e superiori. Questo può variare leggermente a seconda dell’accorciatore che stai utilizzando. Puoi anche scegliere di accorciare un URL di soli 10 caratteri, ad esempio, se stai utilizzando il tuo abbreviazione. Tuttavia, l’accorciamento automatico funziona solo per 19 caratteri o più.

5 popolari URL Shorteners e come funzionano

  • bit.ly. Probabilmente l’accorciatore di URL più popolare, questo servizio di accorciamento di URL offre metriche di monitoraggio in modo da sapere esattamente quante persone stanno facendo clic sul tuo collegamento. Quando ti registri per un account gratuito, puoi effettivamente condividere i collegamenti proprio lì sulla tua dashboard e quindi vedere i dati che accompagnano ogni condivisione.

  • buff.ly. Questo è un accorciatore che potresti vedere per coloro che usano Buffer. È un altro servizio che ti offre una dashboard e ti consente di condividere collegamenti direttamente dal loro sito e quindi visualizzare analisi in tempo reale. Inoltre, puoi creare un programma in modo da poter fare tutte le tue condivisioni sui social in una volta senza che tutto venga pubblicato contemporaneamente. Grazie alla facilità di Buffer (non fa parte di Twitter), questo si sta rapidamente spostando tra i più popolari.

  • goo.gl. Questo è l’accorciatore ufficiale di Google. Non richiede la creazione di una dashboard ma offre dati su quante volte è stato fatto clic sul collegamento. Devi solo ricontrollare ogni volta che lo desideri e le tue informazioni saranno in attesa (quindi funziona in modo simile a una dashboard). Lo screenshot qui sotto aiuta a mostrare come è leggermente diverso:

  • ow.ly. Un abbreviazione che sta crescendo in popolarità, ow.ly è qualcosa che vedrai se qualcuno sta usando Hootsuite. Offre analisi in tempo reale, funzionalità di condivisione e ti darà consigli sul momento migliore per pubblicare un collegamento. Puoi anche caricare foto su questo accorciatore e trasformarle in link abbreviati. È considerato uno dei migliori servizi di accorciamento disponibili oggi.

  • t.co. Questo è il servizio di accorciamento di Twitter, quindi in genere lo vedrai solo quando utilizzi Twitter. Tuttavia, questo servizio non è né privato né pubblico, il che significa essenzialmente che chiunque abbia un collegamento t.co sarà in grado di visualizzare il contenuto. Questo sta lentamente diminuendo in popolarità, ma è ancora il servizio di Twitter, quindi vale sicuramente la pena menzionarlo. Ancora una volta, non c’è nulla che devi fare, quindi non è necessario alcuno screenshot qui!

Altri accorciatori di URL meno popolari

In molti casi, le grandi aziende e le testate giornalistiche hanno i propri accorciatori di URL personali. Ad esempio, se condividi qualcosa da The Huffington Post, vedrai “huff.to” come abbreviazione. Mashable è “on.mash.to”, Eloqua è “elq.to” e la lista potrebbe continuare all’infinito.

Altri accorciatori di URL includono awe.sm, cli.gs, dlvr.it, mvb.me, Tinyurl, adf.ly e IS.gd. Visita Mashable per un elenco più completo. Puoi anche creare il tuo accorciatore di URL per la tua azienda, su cui puoi saperne di più Qui.

Hai qualche consiglio extra su un accorciatore che non abbiamo trattato? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.

Biografia dell’autore:

Amanda DiSilvestro offre consulenza SEO a piccole imprese e imprenditori che vanno dalla densità delle parole chiave al recupero dagli aggiornamenti di Panda e Penguin. Scrive per la SEO Company riconosciuta a livello nazionale HigherVisibility che offre servizi di marketing online a un’ampia gamma di aziende in tutto il paese.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *