Come espandere il tuo negozio di e-commerce con l’email marketing

Come espandere il tuo negozio di e-commerce con l’email marketing

L’email marketing è uno strumento semplice ed economico che può fornire agli imprenditori dell’e-commerce una serie di vantaggi che portano abbonati settimanali, tassi di apertura relativamente alti, aumenti del traffico del sito web e un significativo ritorno sull’investimento.

Una volta testato, l’email marketing funziona meglio di altri canali, inclusi social media, marketing SEO e distribuzione di contenuti. Perché? Perché è un approccio pubblicitario che può essere personalizzato per coinvolgere i lettori e costruire solide relazioni per una migliore acquisizione dei clienti.

Di seguito sono riportati solo alcuni dei modi in cui la tua azienda può utilizzare l’email marketing per eccitare e monopolizzare l’elenco degli iscritti:

  • Invia sconti per eventi speciali come festività e compleanni.
  • Aggiorna i clienti sui lanci di prodotti più recenti e sulle novità aziendali.
  • Condividi i post del blog informativi del tuo sito web.
  • Ricorda agli utenti i prodotti rimasti nel carrello.
  • Premia i clienti fedeli con uno sconto speciale creato esclusivamente per loro.
  • Ricorda ai clienti di lasciare recensioni sui prodotti dopo l’acquisto.

Tutti questi metodi sono tecniche dirette che secondo ricerca recente può portare le piccole e medie imprese fino a un ROI del 3.800%. Ora che sai perché hai bisogno dell’email marketing, è tempo di imparare come.

Piattaforme di email marketing

Innanzitutto, dovrai scegliere una delle tante piattaforme di email marketing disponibili per ospitare i tuoi contatti e automatizzare le email inviate. Alcune piattaforme popolari sono:

  • MailChimp (da $ 0 / mese- $ 199 / mese)
  • Contatto costante (prova gratuita di 60 giorni, da $ 17 / mese a $ 335 / mese)
  • Raro (prova gratuita di 14 giorni, da $ 0 / mese a $ 79 / mese)
  • Verticale Risposta (prova gratuita di 30 giorni, da $ 0 / mese a $ 196 / mese)
  • Converti kit (prova gratuita di 14 giorni, da $ 24 / mese a $ 79 / mese)
  • Ottieni risposta (prova gratuita di 30 giorni, da $ 15 / mese a $ 165 / mese)

Creazione di una mailing list

Dopo aver selezionato e registrato una delle piattaforme di email marketing sopra elencate, avrai bisogno di un elenco completo a cui inviare email ogni settimana.

Il tuo sito web necessita di moduli di attivazione chiari e ben posizionati (caselle di iscrizione alla newsletter) per iniziare a raccogliere utenti. Il modo migliore per invogliare questi utenti a inserire la loro email è offrire una prova gratuita o un piccolo sconto sul loro primo acquisto:

Dall’esempio sopra, se il visitatore del sito web è interessato ai prodotti di Kate Spade sabato, questo visitatore sarebbe più che felice di inserire la propria email con uno sconto del 15%. È quindi possibile inviare a questo abbonato nuovi prodotti settimanali, ulteriori sconti, ecc., Per richiedere acquisti futuri.

Molti servizi come MailChimp hanno un modo semplice per progettare e implementare moduli di attivazione nel tuo sito Web che si collegano direttamente alla piattaforma.

Altri metodi per creare un elenco di posta elettronica includono:

  • Includi moduli di iscrizione nei tuoi blog, nelle email inviate e nei social media.
  • Offri un incentivo agli abbonati esistenti per segnalare un amico.
  • Invia una scheda con ogni prodotto spedito specificando le offerte solo in elenco.
  • Aggiungi un codice QR al modulo di partecipazione sui tuoi materiali di stampa.
  • Ospita un omaggio per un prodotto. Per entrare, gli utenti devono registrarsi con la loro email.

Creare un’e-mail efficace

La posta elettronica è il metodo di comunicazione aziendale più diffuso con miliardi di messaggi di posta elettronica inviati e ricevuti ogni giorno, quindi è necessario distinguersi continuamente per ottenere aperture e vendite.

Linea tematica – La prima impressione per lasciare che il tuo abbonato decida se vale la pena leggere anche l’email.

  • Evita parole ingannevoli come “gratis” o digitando tutto MAIUSCOLO. Vuoi che la tua email arrivi effettivamente nella posta in arrivo del lettore, non nella sua cartella spam.
  • Personalizza ogni email per includere il nome del cliente, la posizione, ecc.
  • Sii breve: è sufficiente un massimo di 50 caratteri.
  • Sii il più diretto e sincero possibile su ciò che è contenuto nell’email.

Motivo dell’email – Che si tratti di uno sconto, di una notizia o di un’offerta speciale, assicurati che il motivo per cui la tua azienda invia l’email sia facile da comprendere e da collocare al primo posto nel contenuto. La grafica e altri componenti visivamente accattivanti mantengono il visitatore coinvolto.

Chiamare all’azione – Ora che il lettore comprende ciò che viene offerto, ha bisogno di un modo chiaro per partecipare all’azione con un pulsante o un collegamento. Gli inviti all’azione sono sempre più efficaci se inseriti all’inizio dell’email invece che in fondo.

Suggerimenti per l’ottimizzazione di una campagna

  • Invia e-mail durante l’orario lavorativo standard per un’apertura immediata.
  • Considera l’idea di inviare qualcosa di diverso dalle e-mail promozionali, che si tratti di notizie del settore, informazioni preziose o semplicemente di saluti.
  • Non lasciare che passino mesi senza inviare nuovi contenuti.
  • Invia ai clienti e-mail pre-scritte a intervalli a partire dal giorno dell’iscrizione, 1 settimana dopo, 3 settimane dopo, ecc.
  • Non dimenticare l’abbandono del carrello, la conferma dell’ordine e la spedizione, grazie per l’iscrizione e le e-mail di feedback dei clienti.
  • Mantieni il design coerente tramite e-mail e siti Web per stabilire un marchio.
  • Considera gli utenti che visualizzano l’e-mail su dispositivi mobili durante la progettazione.

Monitoraggio dell’analisi delle e-mail

Il monitoraggio dei risultati della tua campagna di posta elettronica può fornire informazioni su ciò che stai facendo di sbagliato, su cosa puoi cambiare e sulle strategie più efficaci utilizzate per duplicare. I sei elementi principali da monitorare sono:

  • Percentuali aperte – Il tasso di abbonati che hanno impiegato del tempo per aprire la tua email. Se è basso, puoi provare a cambiare la riga dell’oggetto.
  • Elenca percentuali di crescita – Il tasso di crescita del tuo elenco di iscritti. Prova a fissare obiettivi per la tua attività di e-commerce come 10 nuovi abbonati al giorno.
  • Percentuali di rimbalzo – La percentuale di messaggi di posta elettronica che non arrivano mai alla posta in arrivo dell’abbonato a causa del fatto che finiscono nello spam, nell’email di un abbonato inattivo o in qualche tipo di errore tecnico.
  • Percentuali di click-through – Il tasso di abbonati che hanno fatto clic su un collegamento o un invito all’azione che ha portato al tuo sito web.
  • Percentuali di conversione – Il tasso di abbonati che non solo hanno fatto clic su un collegamento nella tua e-mail, ma hanno anche completato l’azione relativa al collegamento. Le campagne con tassi di conversione elevati possono fornire informazioni sulla creazione di campagne simili in futuro.
  • Percentuali di rinuncia – Il tasso di lettori che si cancellano dall’elenco a seguito di un’email. Questo può dirti che stai inviando troppe e-mail o il tipo sbagliato di e-mail.

Se usato correttamente, l’email marketing ha la capacità di diventare un potente canale per ogni attività di e-commerce nel mondo. Non ci sono limiti al modo in cui un’azienda online può utilizzare l’email marketing per aumentare le vendite, i visitatori del sito Web e il riconoscimento del marchio.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Write a Comment