Come ho portato il mio cliente dalla posizione 29 a 2 in una settimana!

Come ho portato il mio cliente dalla posizione 29 a 2 in una settimana!

Sono finiti i giorni in cui l’intricato e complicato sistema di gestione dei contenuti personalizzati (CMS) farà il lavoro SEO per te. Sfortunatamente, questa è una sfida comune con cui arrivano i nuovi clienti. Un vecchio CMS, più un nuovo client, non è esattamente perfetto e richiede un sacco di lavoro. Può sembrare un grosso sforzo per la tua azienda passare a un nuovo CMS, ma i vantaggi valgono il lavoro!

Entro una settimana dal nostro lavoro, il cliente è balzato a 27 punti fino a 2 per una delle parole chiave più desiderate. Scopri quali modifiche abbiamo apportato!

Il nostro cliente era nel settore industriale B2B, con un sito web costruito con un vecchio CMS altamente proprietario. Per quanto riguarda la SEO, non ricevevano traffico rilevante e non si posizionavano bene per parole chiave mirate.

Anche se sappiamo che il posizionamento non è tutto – ha sicuramente soddisfatto un requisito del cliente – e ci fa sapere che stiamo andando nella giusta direzione per aumentare il loro traffico organico. Dovevamo risolvere il loro problema.

URL più puliti

Il modo in cui erano stati strutturati gli URL del nostro cliente ha reso estremamente difficile per i motori di ricerca capire di cosa trattava la pagina. URL descrittivi e univoci erano proprio ciò che il medico aveva ordinato e aiutavano in modo significativo le pagine chiave del sito a salire nelle classifiche.

Il CMS del cliente mostrava gli URL come:

http://www.Website.com/custompage.asp?pg=operating

Invece, abbiamo reso i loro URL univoci e descrittivi:

http://www.Website.com/how-to-operate-widgets/

Tag H1 incentrati sull’argomento

In un altro tentativo di creare un contenuto di facile interpretazione per i motori di ricerca, abbiamo ripulito i tag H1 e focalizzato gli argomenti. Invece di “Operazione” per un tag H1, l’abbiamo cambiato in “Come utilizzare il widget XYZ”, che ha molto più senso per Google e fa indicizzare il client per le parole chiave giuste.

Utilizzare strumenti di monitoraggio adeguati

Sfruttando i rapporti personalizzati in Google Analytics, abbiamo osservato molto da vicino il traffico organico.

Consigliamo di tenere traccia delle pagine chiave (come la pagina Richiedi un preventivo, che mostra i lead) e delle metriche (tempo medio sul sito) per mostrare i tuoi progressi nel tempo. Inoltre, strumenti come SEMRush possono aiutarti a determinare se ti stai muovendo nella giusta direzione analizzando la tua posizione in classifica.

Un grande tema da notare qui è che non abbiamo apportato modifiche a mosse enormi e rapide. L’abbiamo fatto con piccoli cambiamenti strategici che hanno costruito nel tempo la fiducia del cliente. Una grande soluzione non va bene per tutti.

C’è stata una piccola mossa che ha avuto un grande impatto per la SEO su tutti i siti su cui hai lavorato? Fateci sapere nei commenti!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Write a Comment