Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » SEO » Come ottenere recensioni da Google (il modo più semplice)

Come ottenere recensioni da Google (il modo più semplice)

    Qualcosa è successo recentemente nel campo SEO locale.

    Hai notato?

    Qualcosa che, nel tempo, ti aiuterà a classificarti. Localmente.

    Per quelle frasi chiave transazionali importantissime.

    Gli strumenti di ordinamento online come SEMrush ti aiutano a svignarsela.

    Cos’era?

    A prima vista, non sembra significativo. Ma scavare più a fondo, e c’è l’oro SEO locale in quelle colline.

    Oro di cui tu, che tu sia una piccola impresa che avvia il tuo SEO o una grande organizzazione multi-sito, puoi trarre vantaggio.

    Dimmi!

    OK, ecco qui. Non hai più bisogno di un account Google+ per Google Review un’attività locale.

    Sbadiglio.

    Questa notizia potrebbe lasciarti leggermente deluso. Ma è uno sviluppo importante. Ecco perché.

    • Le recensioni sono importanti, contabili 8,4 per cento del pacchetto locale e risultati organici secondo l’ultimo studio di riferimento del settore.
    • Le recensioni di Google, in particolare nei settori B2B / del settore dei servizi, sono criminalmente sottoutilizzate. E mentre Google tiene conto delle recensioni su altri siti, danno maggior peso a se stesse quando si tratta delle classifiche locali.
    • Le recensioni sono una parte importante di cosa Cialdini si caratterizza come prova sociale. A parte i vantaggi della SEO locale, sono immensamente preziosi di per sé.
    • Altri rivoluzionari SEO locali richiedono molto tempo e impegno. Ordinare le tue citazioni è come pianificare una lunga campagna militare. Idem link building. Chiedere le recensioni di Google ai tuoi clienti è seconda solo al perfezionamento della tua pagina Google My Business in termini di tempo speso rispetto ai vantaggi accumulati.

    Allora perché non lo hanno fatto più aziende? Due parole: Google Plus.

    Google+

    Fino a poco tempo fa, per lasciare una recensione su Google dovevi avere un account Google+.

    Non so quali siano i tuoi clienti, ma il 95% dei miei non ha una pagina Google+.

    E se lo fanno, non hanno la più pallida idea di come usarlo.

    E questo vale anche per i clienti dei miei clienti.

    Significava che per la maggior parte delle persone, senza una serie dettagliata di istruzioni, lasciare una recensione di Google era un compito confuso che avrebbe fatto sentire il tuo cliente un dinosauro fuori dal mondo.

    Quando mi viene chiesto di scrivere una recensione su Google, i dialoghi interni dei clienti di solito funzionavano in questo modo:

    “Che diavolo è questa cosa di Google+, comunque? E perché Dave mi chiede di farlo? Deve esserci un modo più semplice. Va tutto bene per lui. Questa cosa di Google+ è ancora una cosa anche? Aaargh, che diamine è la mia password. È uguale al mio Google? Non lo uso quasi mai. Che cos’è? Vorrei aver usato una di quelle password per ricordare le cose. Oh no, è andato in crash il mio computer. Beh, quasi lo ha fatto, Aaaargh, ancora non funziona. Bene, vado a controllare le mie e-mail prima di andare a letto. In realtà, cinque minuti su Facebook non mi faranno male … “

    Il risultato: nessuna recensione su Google.

    Quello era allora. Questo è ora.

    Ora, tutto ciò di cui i tuoi clienti hanno bisogno è un account Google per lasciare una recensione. (Questo non deve essere confuso con un Gmail. Puoi configurare un account Google con un Gmail ma puoi anche configurarne uno con qualsiasi altro indirizzo email.)

    L’esperto di ricerca locale Mike Blumenthal riferisce Ciò aumenta il pool di potenziali revisori di Google di tre volte da 2-300 milioni (account G +) a 900 milioni (account Google).

    Opinione di consenso tra gli appassionati di ricerca locale? Questa è una buona cosa.

    No faff. Facile. E un vero vantaggio potenziale per le tue classifiche di ricerca locali.

    Quindi, ho pensato di provarlo

    E sì, è davvero così facile.

    Ho cercato su Google l’attività che volevo recensire (ero lì la scorsa settimana in vacanza nel caso ti stessi chiedendo perché ho scelto questo). Il loro GMB è venuto fuori. Ho cliccato su “scrivi una recensione”. Ho scritto la recensione. Li ho valutati facendo clic su una stella. Ho premuto “posta” per inviare la mia recensione. La recensione è apparsa.

    Pensieri iniziali sul nuovo processo di revisione di Google

    L’intero processo ha richiesto due minuti.

    Se non fossi stato automaticamente connesso al mio account Google, sarebbero occorsi altri 15 secondi per accedere utilizzando il mio indirizzo email e la password, quella che ho utilizzato per creare il mio account Google. Ricorda, non è necessario che sia un Gmail.

    Se non avessi avuto un account Google, avrei impiegato altri due minuti per crearne uno (non è più necessario un account Google+, ricorda). Ecco il modulo. Guarda com’è facile?

    Come scalare questo

    Ora descriverò un processo di sei fasi di tre mesi su come anche tu puoi ottenere le recensioni di Google e beneficiare il tuo SEO locale.

    Quindi mostrerò come ha funzionato per la mia attività (utilizzando il processo di Google+ infinitamente più difficile) e perché ci ho pensato bene prima di condividere la conoscenza in questo post.

    Dave’s Six Step Google Review Magic Process

    Ci sono tre principi fondamentali alla base di questo processo:

    1. Rendilo facile per i clienti.
    2. Distanzia le tue richieste.
    3. Batti finché il ferro è caldo.

    Ed ecco il processo:

    1. Identifica i tuoi clienti (quelli per cui hai svolto un buon lavoro). Sfoglia la tua lista di posta elettronica, guarda il tuo CRM, esamina le tue connessioni LinkedIn.
    2. Prendi i loro indirizzi email. Probabilmente li avrai, ma in caso contrario trovo che il cacciatore di e-mail sia uno strumento inestimabile. E ricorda questo pratico hack di LinkedIn.
    3. Scrivi un’e-mail. Qualcosa in questo senso:

    Oggetto: piccolo favore

    Ciao XXX

    Come stai?

    XXX spara il vento quiXXX.

    Sto cercando un piccolo favore ma ci vorranno solo pochi minuti del tuo tempo.

    Mi chiedo se ti dispiacerebbe recensire la mia attività su Google. Ecco cosa fai:

    1. Tocca “XXXinserisci il nome dell’azienda quiXXX” in Google.
    2. Fai clic sul pulsante “scrivi una recensione” nella casella a destra dello schermo.
    3. Accedi al tuo account Google.
    4. Se non ne hai uno, ci vogliono due minuti per crearne uno. Tutto ciò di cui hai bisogno è un indirizzo email (non deve essere un gmail).
    5. Scrivi la tua recensione, assegnaci una valutazione a stelle, premi “pubblica”.

    Questo è tutto.

    Con gratitudine (per aver considerato questa richiesta) tua.

    Migliore

    XXX

    PS XXX spara il vento quiXXX

    Utilizzo di Streak o Boomerang (se utilizzi Gmail o Google Apps for Work) o questo trucco di Outlook, distanzia le email dei tuoi clienti una volta alla settimana. (Questo è importante perché a Google non piacerà se ricevi un gran numero di recensioni nello spazio di una settimana). Assicurati di personalizzare un po ‘l’email. Qualcosa di più che cambiare il loro nome. Questi sono tuoi contatti importanti. Deve esserci un po ‘di chat.

    Quando ricevi una recensione, riceverai una notifica. Quando ciò accade, vai online e rispondi.

    Quando hai fatto tutto questo, ricordati di chiedere le recensioni di Google a tutti i tuoi clienti soddisfatti in futuro. E colpisci finché il ferro è caldo. Basta inviare loro l’email sopra.

    Case Study: come ha funzionato per la mia azienda

    Questa è la parte che forse non dovrei condividere per paura che i miei concorrenti mi scimmiottino. Ma non è proprio questo lo spirito, vero? Quindi sto condividendo.

    Diciotto mesi fa ho contattato persone che conoscevo bene con una variazione nell’email di cui sopra. Allora era infinitamente più complicato. L’email era tre volte più lunga e spiegava come navigare nella palude di Google+.

    Al tempo, la mia azienda non si è nemmeno classificato tra i primi 10 per la sua frase chiave transazionale più importante “Società di PR di Glasgow”.

    Nel corso di quattro mesi, le recensioni hanno iniziato ad arrivare. Abbiamo ricevuto cinque recensioni e ottenuto una valutazione a stelle. E una bella bandierina (all’epoca) su Google Maps.

    Diciotto mesi dopo, la classifica 1 e 2 di Zude per le “società di PR di Glasgow” e la sua presenza nel gruppo locale sono impressionanti. E, come è comune in molti settori di servizi professionali, i concorrenti (in generale) non hanno recensioni di Google.

    Questa classifica porta a un flusso solido di richieste di informazioni commerciali da parte di aziende che vivono entro un’ora di macchina dall’ufficio PR di Zude. Questa è una buona cosa: O).

    Conclusione

    La SEO locale non dipende solo dalle recensioni di Google, in alcun modo. Ma sicuramente mi hanno aiutato.

    E ti aiuterebbero anche.

    Il mio consiglio: entra prima che tutti si mettano in moto. Una grande tattica di potenziamento SEO locale è diventata “molto più semplice”.

    Hai provato questa tattica? Fammi sapere come ha funzionato per te. Lascia un commento!

    Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *