Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come utilizzare Google Analytics per migliorare la tua strategia sui contenuti

Come utilizzare Google Analytics per migliorare la tua strategia sui contenuti

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Ci sono tanti modi per eccellere nel content marketing. Potresti provare a superare la concorrenza, riutilizzare ogni nuovo contenuto in altri formati o creare tipi di contenuto che nessun altro fa. Tuttavia, niente batte l’approccio basato sui dati.

Sviluppare una strategia di contenuto basata sui dati piuttosto che sull’intuizione ti consente di saperne di più sul tuo pubblico di destinazione, scoprire cosa vogliono sentire da te, cosa li collegherebbe di più con te e persino come fargli notare la tua attività innanzitutto.

I dati che puoi estrarre da Google Analytics possono aiutarti:

  • Crea contenuti più coinvolgenti
  • Determina su quali argomenti e formati concentrarti di più
  • Identifica gli elementi della tua strategia che dovresti modificare o eliminare del tutto
  • Prendi decisioni strategiche più informate

Ti mostrerò come utilizzare Google Analytics per trovare i dati necessari per dare una spinta alla tua strategia di contenuto. Molti di questi consigli si basano su un fantastico webinar con cui abbiamo tenuto Benjamin Mangold. Qui puoi guardare l’intero webinar:

Determina il tuo contenuto più popolare

Secondo il Istituto di marketing dei contenuti, solo il 20% dei tuoi contenuti attira la maggior parte del tuo traffico.

Queste sono molto probabilmente pagine che si posizionano in alto nella ricerca, vengono condivise, sono referenziate da altri scrittori e consigliate dal tuo pubblico.

E i rapporti sul comportamento di Google Analytics possono aiutarti a identificarli sul tuo sito.

Per valutare la popolarità del tuo post:

  1. Vai al file Comportamento> Contenuto del sito> Tutte le pagine tab.
  2. Se possibile, filtra i risultati per mostrare solo i post del blog. Ad esempio, se il tuo sito utilizza il prefisso / blog / URL, visualizza solo gli URL che iniziano con / blog /
  3. Ordina le visite per visualizzazioni di pagina uniche.

Google Analytics mostrerà un elenco dei post del tuo blog ordinati per volume di traffico e ti mostrerà i contenuti più popolari del sito. Inoltre, cliccando sull’icona Confronto, puoi confrontare il rendimento di ogni pagina con la media del sito.

Cosa puoi fare con questi dati:

  • Identifica gli argomenti che hanno coinvolto maggiormente il tuo pubblico.
  • Valuta i post con le migliori prestazioni e vedi se puoi aggiornarli (cioè aggiungere più immagini, statistiche, grafici, video, citazioni o cancellare la formattazione) per renderli ancora più attraenti per il tuo pubblico.
  • Migliora i collegamenti interni facendo riferimento ad altri contenuti pertinenti, ma meno popolari sul sito da quei post principali.
  • Definisci il contenuto meno popolare e prova a valutare il motivo del suo fallimento. E chissà, forse ci sono modi in cui potresti aggiornarlo per renderlo più interessante per il pubblico.

Rivela i tipi di contenuto più popolari

Analizzare i tuoi post più popolari è un modo per migliorare il coinvolgimento del tuo pubblico.

Un altro modo è avere una visione più ampia e valutare quale contenuto categorie, tipi, o tag impegnarsi di più.

Google Analytics offre un’opzione chiamata Raggruppamento di contenuti che consente di raggruppare i contenuti pertinenti, sia per formato, categoria o anche una particolare campagna che hai eseguito, e quindi vedere i dati aggregati per l’intero gruppo e i singoli URL che contiene.

Ad esempio, potresti raggruppare i contenuti per categorie o tag per identificare le aree di argomenti generali che il tuo pubblico trova coinvolgenti. Oppure raccogli dati su tipi di contenuto specifici per misurare la loro performance collettiva e il suo effetto sulla tua strategia.

Cosa puoi fare con questi dati:

Potresti ottenere informazioni sulle categorie o sui tipi di contenuto più interessanti e utilizzare tali informazioni per prendere decisioni future sulla direzione della tua strategia. Nel Questo articolo troverai ottimi esempi pratici sull’utilizzo del raggruppamento di contenuti per diversi tipi di attività.

Trova i post che convertono meglio

Ammettiamolo, molto probabilmente, lo scopo dei tuoi contenuti non è solo quello di educare il pubblico. Vuoi attirare clienti verso il tuo marchio, posizionare la tua azienda come esperta e ottenere la fiducia dei potenziali clienti e convincere le persone a iniziare a fare affari con te. E Google Analytics ti consente di vedere quali contenuti ti aiutano a raggiungere questi obiettivi.

Per estrarre questi dati, tuttavia, devi prima impostare obiettivi specifici in Google Analytics.

Alcuni esempi di buoni obiettivi di marketing dei contenuti includono:

  • Visite a determinate pagine
  • Registrazione / conversione
  • Trascorrere del tempo specifico su una pagina
  • Scaricare un materiale o eseguire qualsiasi altra azione specifica
  • Riproduzione di un video e così via

In generale, i tuoi obiettivi dovrebbero essere correlati agli obiettivi che desideri che i visitatori completino su una pagina. Ad esempio, se desideri che facciano clic su un banner e imparino di più sul tuo prodotto, impostalo come obiettivo. Se desideri che si iscrivano a una newsletter, devi tenere traccia delle visite alla pagina di registrazione. E se il tuo obiettivo è aumentare il coinvolgimento, imposta obiettivi per misurare se rimangono su una pagina abbastanza a lungo.

Dopo che Analytics ha accumulato alcuni dati su ogni post, vai a Conversioni> Obiettivi e controlla le prestazioni di ogni pagina.

Cosa puoi fare con questi dati:

L’analisi degli obiettivi ti consente di vedere quali contenuti aiutano a raggiungere gli obiettivi del sito web.

Insieme a questa conoscenza puoi:

  • Decidi di creare contenuti più simili
  • Prova diversi metodi per trovare modi per aumentare le conversioni su contenuti con scarso rendimento
  • Usa questi dati per pianificare la strategia in avanti

Imposta obiettivi per tutti i tuoi inviti all’azione (CTA)

Assicurati di stabilire obiettivi per tutte le interazioni che i visitatori possono avere con i tuoi contenuti. Per illustrare come puoi identificare gli obiettivi per i tuoi contenuti, Ben ha portato un esempio dal blog Buffer:

In alto c’è un chiaro invito all’azione per programmare il tuo post con Buffer. Quindi vorremo sicuramente assicurarci che tu lo stia misurando come obiettivo in Google Analytics se questo è il nostro blog.

Sul lato sinistro vediamo i widget sociali. Ancora una volta, vuoi assicurarti che lo stiamo misurando nei rapporti sociali all’interno di Google Analytics, perché vogliamo capire il coinvolgimento.

Se scendiamo in questo particolare post vediamo un video. Quindi vogliamo misurare se le persone stanno guardando questo contenuto video incorporato nella nostra pagina.

Finora abbiamo tre aree chiave che dobbiamo assicurarci di misurare per capire il coinvolgimento delle persone con i nostri contenuti.

Se scendiamo ulteriormente vedremo anche:

  • Sezione commenti
  • Modulo di iscrizione alla newsletter via e-mail
  • Invito all’azione per programmare il post

E vogliamo assicurarci di avere chiarezza nei nostri rapporti per tutti questi diversi tipi di interazioni che si verificano. Quindi ti incoraggio decisamente a prendere il tempo per viaggiare attraverso le tue pagine e assicurarti di prendere nota di tutte queste cose diverse. E poi vuoi assicurarti di misurarlo in Google Analytics.

Scopri se i tuoi contenuti sono ottimizzati per gli utenti mobili

Non è un segreto: più persone consumano contenuti sui dispositivi mobili che sui desktop. Per esempio, secondo Smart Insights, il tempo per i media mobili ha già superato il desktop e altri media.

Ma ecco il trucco: Il pubblico di dispositivi mobili non interagisce con i contenuti allo stesso modo delle persone che utilizzano i desktop. Quindi, il tuo compito è monitorare se i tuoi utenti mobili sono coinvolti con i tuoi contenuti come quelli desktop.

Per verificare il tuo coinvolgimento mobile, vai a Pubblico > Mobile > Panoramica. Quindi, seleziona la visualizzazione Performance per ottenere i dati su tutte le metriche pertinenti che desideri: numero di nuovi utenti, frequenza di rimbalzo, visualizzazioni di pagina, durata della sessione e persino completamenti obiettivo:

Cosa puoi fare con questi dati:

Analizzando il coinvolgimento del pubblico, puoi valutare se devi creare contenuti più ottimizzati per i dispositivi mobili.

Conclusione

Ci sono molti modi per eccellere nei contenuti. Ma per me, niente batte lo sviluppo di una strategia basata su dati solidi sui tuoi utenti, le loro preferenze sui contenuti e le aspettative.

E se ti stai chiedendo dove ottenere questi dati, dai un’occhiata ai rapporti di Google Analytics. La piattaforma offre una vasta gamma di informazioni che potresti utilizzare per dare una spinta alla tua strategia.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *