Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come utilizzare l’API SEMrush in Fogli Google

Come utilizzare l’API SEMrush in Fogli Google

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

SEMrush è il mio strumento di ricerca competitivo preferito che utilizzo per qualsiasi cosa, dalla ricerca di parole chiave organiche e a pagamento alla comprensione della quota di mercato in una regione specifica. Qualche mese fa, stavo lavorando a un grande progetto in cui aveva senso guardare oltre l’interfaccia SEMrush ed estrarre i dati direttamente dai loro server tramite l’API SEMrush. Il problema era che non avevo mai usato un’API prima e non ero in grado di individuare alcuna risorsa per un noob come me per iniziare.

Per fortuna, lavoro con alcuni persone abbastanza intelligenti che hanno saputo indicarmi la giusta direzione. Ora che ho capito le basi, voglio pagarlo in avanti e creare una risorsa per gli altri che usano SEMrush, ma non hanno familiarità con l’utilizzo dell’API.

Cos’è un’API?

Cominciamo dall’alto. Un Interfaccia di programmazione applicazioni come definito da Wikipedia è “un insieme di routine, protocolli e strumenti per la creazione di applicazioni software”. Le API consentono a diverse applicazioni di comunicare con i database e molti degli strumenti social che i professionisti del marketing digitale utilizzano quotidianamente sono costruiti utilizzando le API. L’API SEMrush consente agli utenti di estrarre i dati direttamente dai propri server. Può rendere le analisi su larga scala un gioco da ragazzi.

Individuazione della chiave API SEMrush

Prima di iniziare con gli esempi, dovrai individuare la tua chiave API e il numero di crediti rimanenti che possono essere trovati navigando nella pagina della documentazione API.

Utilizzo dell’API SEMrush in Fogli Google

Uso spesso Fogli Google per creare e modificare in modo collaborativo fogli di lavoro con altri utenti. Per fornirti un esempio di come utilizzare l’applicazione e il database di SEMrush tramite l’API, supponiamo che io stia lavorando a un progetto di ricerca di parole chiave con un collega in cui avremo bisogno del volume di ricerca CPC, concorrenza e numero totale di Risultati di Google per un elenco di parole chiave.

SEMrush offre un’ampia varietà di rapporti che includono rapporti a pagamento, organici, panoramica, dominio, URL e altro ancora. Utilizzeremo il rapporto Panoramica delle parole chiave che ci consentirà di estrarre i dati per tutte le metriche necessarie per il mio progetto di ricerca sulle parole chiave. Analizziamo l’esempio di richiesta di questo rapporto per fornirci una migliore comprensione dei dati che inseriremo nel nostro foglio di lavoro Google.

  1. Il tipo specifico di rapporto che desideri richiedere
  2. Il tuo numero di chiave API
  3. Le colonne del rapporto
  4. La frase che stiamo cercando
  5. Il database da cui estrarremo i dati

Ora che abbiamo la nostra chiave API, il rapporto che vorremmo eseguire e un nuovo foglio di calcolo che abbiamo creato in Fogli Google, è il momento di esaminare alcune funzioni del foglio di lavoro che consentiranno di recuperare e organizzare i dati.

Incontra IMPORTDATA

Proprio come in Excel, Google Spreadsheets supporta un’ampia gamma di funzioni. Per questo tutorial, utilizzeremo IMPORTDATA per recuperare i dati da SEMrush.

La sintassi per la funzione è IMPORTDATA (url) e il valore per url deve essere racchiuso tra virgolette o fare riferimento a una cella. L’esempio di richiesta del rapporto Panoramica parole chiave utilizzando IMPORTDATA sarebbe simile al seguente:

= IMPORTDATA (“https://api.semrush.com/?type=phrase_this&key=00000000000000000000& & export_columns = Ph, Nq, Cp, Co, Nr & phrase = keyword & database = us”)

Poiché siamo efficienti e vorremmo poter trascinare più righe nel nostro foglio di calcolo, possiamo sostituire “parola chiave” con la cella a cui vogliamo fare riferimento nella richiesta, ad esempio “& A1 &”.

Utilizzo della funzione TRANSPOSE

Per impostazione predefinita, SEMrush popolerà i tuoi dati verticalmente lungo le righe. Usare un funzione annidata con la funzione di trasposizione popolerà i tuoi dati orizzontalmente su colonne. La creazione di una funzione nidificata utilizzando TRANSPOSE e IMPORTDATA sarebbe simile alla seguente richiesta:

= trasponi (importdata (“https://api.semrush.com/?type=phrase_this&key=00000000000000000000& & export_columns = Ph, Nq, Cp, Co, Nr & phrase = keyword & database = us”))

Utilizzo della funzione SPLIT

Un’altra funzione di Fogli Google che potresti trovare utile per lavorare con i tuoi dati è Dividi. Un modo semplice per pensare a questa funzione è che Split to Google Sheets è fondamentalmente ciò che Text to Columns è in Excel. La definizione fornita in Fogli Google è che questa funzione “ti aiuterà a dividere il testo attorno a un carattere o una stringa specificati e a posizionare ogni frammento in una cella separata nella riga”.

Simile a Excel, ci sono molti modi per svolgere la stessa attività in Fogli Google e una miriade di modi diversi per organizzare e formattare i tuoi dati in un modo che funziona meglio per te.

Prova alcuni rapporti diversi da solo e prova ad aggiungere o rimuovere colonne di esportazione per ottenere i dati necessari per il tuo progetto.

È così, facile vero? Con l’aiuto della funzione IMPORTDATA, l’utilizzo dell’API in Fogli Google può far risparmiare molto tempo. Si prega di lasciare qualsiasi idea o suggerimento con cui vorresti contribuire nei commenti qui sotto!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *