Concetti SEO avanzati sulla pagina

Concetti SEO avanzati sulla pagina

Questo post non riguarda l’importanza dei tag e dell’ottimizzazione del titolo o le basi della SEO. Invece, ha lo scopo di fornire tecniche SEO avanzate sulla pagina di cui si parla meno spesso, ma comunque significative per chiunque abbia una presenza online.

Le migliori tecniche SEO on-page che funzionano ancora

A parte le strategie di base, come l’uso corretto dei tag HTML, il titolo della pagina e l’ottimizzazione della meta descrizione, i nostri partecipanti alla chat hanno condiviso alcune strategie pratiche che puoi implementare per aumentare il tuo traffico di ricerca.

Termini semanticamente correlati

Gli algoritmi di Google sono costantemente aggiornati, quindi è importante essere sempre aggiornati con le ultime notizie del settore. Ora, la ricerca di parole chiave richiede un approccio più olistico e aggiornato. Oggi, i proprietari di siti e gli specialisti SEO devono comprendere meglio la ricerca semantica per garantire che i loro contenuti siano pertinenti per il loro pubblico.

  • David Rosam – “Contenuti / termini semanticamente correlati, consapevolezza dell’intento del ricercatore, contenuti approfonditi, collegamenti interni, buona scrittura.”

Scoprendo termini e frasi correlati alla tua parola chiave principale, puoi sbloccare una nuova fonte di traffico mirato al tuo sito. Cercando di sfruttare i comportamenti di indicizzazione semantica del motore di ricerca ed eseguendo una ricerca approfondita delle parole chiave, puoi scoprire sinonimi e termini semanticamente correlati, oltre alle parole chiave che inizialmente ti sei prefissato di ricercare.

  • Ryan Glass – “Termini semanticamente allineati, risposta a domande che le persone fanno effettivamente, ottimizzazione di titolo e meta desc per CTR.”

Contenuto guidato dall’intento di ricerca

Google ha analizzato i suoi enormi archivi di dati per comprendere meglio l’intento dell’utente e fornire i risultati di ricerca più pertinenti ai suoi utenti. L’intento di ricerca non riguarda chi sono i ricercatori, ma cosa vogliono veramente.

Secondo un popolarmente indicato studia di Andrei Broder, tradizionalmente, ci sono tre categorie principali di query di ricerca web: di navigazione, informative e transazionali. Non conoscere il reale intento del tuo utente target indebolisce le tue possibilità di fornire loro ciò che stanno cercando.

Una strategia SEO di successo deve includere la comprensione di come creare contenuti e fornire esperienze accattivanti e pertinenti per il tuo pubblico.

  • Klaus Junginger – “Blocchi di testo concisi con intestazioni appropriate, contenuto di testo misto a immagini (ALT, ecc.), Copie e layout orientati all’intento di ricerca”.

Parlare la lingua dei tuoi ricercatori

Per sviluppare strategie di contenuto più intelligenti e fornire una migliore esperienza ai tuoi utenti, è importante analizzare come pensano i tuoi utenti e cercano il tuo prodotto o servizio quando cercano informazioni su Internet. Elaborazione del linguaggio naturale (PNL) ha cambiato il modo in cui funziona il mondo online.

La ricerca è passata da semplici parole chiave a intenti e contesto. I professionisti del marketing digitale devono concentrarsi maggiormente sul modo in cui le persone cercano, considerare l’utilizzo di un linguaggio naturale nel contenuto e tenere conto del fatto che diversi ricercatori potrebbero non utilizzare gli stessi termini.

  • Nathan Brown – “Comprensione del testo semantico e della PNL per andare oltre le parole chiave, inclusi TF / IDF, corrispondenza delle frasi, schema e altro.”

Per adattare i tuoi contenuti al modo in cui le persone eseguono la ricerca in questi giorni, devi anche prestare attenzione al linguaggio naturale. Poiché sempre più persone utilizzano sistemi digitali, sta diventando fondamentale ottimizzare le tue pagine per query vocali di natura diversa; queste tendono ad essere frasi più lunghe e persino domande complete. Se desideri adattare i tuoi contenuti a una ricerca in linguaggio naturale, devi includere frasi complete che comunichino il significato completo.

Anche se SEO significa “ottimizzazione dei motori di ricerca”, devi ricordare che ci sono persone reali dall’altra parte dello schermo. Pertanto, è necessario scrivere contenuti per loro e renderli il più utili e pertinenti possibile.

Le maggiori preoccupazioni durante la strutturazione di una pagina

Ogni sito web necessita di una certa struttura in modo che i tuoi utenti possano facilmente navigarlo facendo clic da una pagina all’altra. Quindi, i robot dei motori di ricerca eseguono la scansione della struttura del tuo sito per indicizzare il contenuto e restituirlo nei risultati della ricerca. Ciò significa che una buona struttura del sito rende più facile per i crawler accedere e indicizzare i tuoi contenuti.

Queste sono le numerose insidie ​​in cui le persone possono cadere quando strutturano una pagina web:

Avere troppe pagine senza un messaggio chiaro

Offrire troppe opzioni può sopraffare e confondere i tuoi utenti. Alcuni designer di UX credono che tutte le pagine dovrebbero essere accessibili in tre clic, ma questo è un file mito. Invece, è importante concentrarsi su una navigazione più semplice, meno clic non rendono gli utenti più felici, ma la facilità di navigazione sì.

  • Pole Position Marketing – “Troppe pagine sono strutturate senza il messaggio e l’obiettivo in mente. Questo deve venire prima.”

Ogni clic deve avvicinare l’utente al suo obiettivo e ogni pagina del tuo sito dovrebbe avere uno scopo chiaro. Idealmente, il design e altri elementi che costruiscono la comunicazione devono lavorare insieme per creare un messaggio chiaro e unificato per i visitatori del tuo sito.

  • Chris Countey – “L’intento di una pagina dovrebbe essere chiaro sia al visitatore che ai motori di ricerca; copia + codice + ux = vinci.”

Non incoraggiare gli utenti a completare l’azione desiderata

Se desideri che i visitatori del tuo sito eseguano determinate azioni, devi fornire loro un motivo per farlo. La tua pagina fornirà loro informazioni preziose? Otterranno ciò che vogliono dopo averlo visto? Questo dovrebbe essere allineato con la tua proposta di valore ei pulsanti di invito all’azione dovrebbero essere abbastanza convincenti da attirare l’attenzione degli utenti e convincerli a completare un modulo o eseguire un’altra azione. Un buon CTA è visivamente sorprendente, orientato all’azione, chiaro e di facile comprensione.

  • AJ Ghergich – “Il mio contenuto Above-the-Fold induce una forte profondità di scorrimento e un’azione finale?”

Mettere le vendite al passo con le esigenze dei tuoi utenti

Riguarda i tuoi utenti. La vera misura delle prestazioni del tuo sito web risiede nelle uniche persone che ne determinano il successo: i visitatori del tuo sito. Quando strutturi una pagina web, devi anteporre gli interessi e le esigenze dei tuoi utenti ai tuoi. Posiziona ciò che è più importante per loro nella parte superiore della pagina e tieni presente che “I grandi marchi mirano al cuore dei clienti, non ai loro portafogli. “

Marianne Sweeny – “Mettere le preoccupazioni aziendali al di sopra delle esigenze degli utenti. Struttura i contenuti come un giornale, dal generale allo specifico, il più importante all’inizio.”

Cercando di fare SEO dopo il design

Sfortunatamente, alcuni proprietari di siti non pensano alla SEO fino a quando non hanno progettato il loro sito web. Di conseguenza, questi siti hanno un bel design, ma non riescono a posizionarsi in alto nei risultati dei motori di ricerca. La verità è che la SEO deve essere parte integrante del design del sito web e deve essere sempre pianificata prima di impostare il tuo sito. Devi assicurarti che i motori di ricerca possano facilmente eseguire la scansione e comprendere correttamente i tuoi contenuti.

  • Chris Countey – “Non provare a” SEO “un sito dopo la progettazione se puoi evitarlo. Porta la SEO nello sviluppo dal primo giorno”.

Alcuni dei nostri ospiti della chat credono anche che quando si tratta di struttura della pagina, tutto si riduce all’esperienza dell’utente. Barry Feldman fornisce 40 pratiche tattiche di miglioramento del sito Web per una migliore UX che può aiutarti a rendere l’esperienza dei tuoi utenti fluida e piacevole.

  • Carolyn Lyden – “L’UX (e TUTTO ciò che comporta) è davvero ciò a cui si riduce. Google prende i segnali degli utenti, quindi l’UX generale è fondamentale.”
  • Il tuo scrittore di contenuti web – “Trovare l’equilibrio. Gli utenti amano la visualizzazione e odiano grandi porzioni di testo. Odiano ancora di più i tempi di caricamento lenti”.

Una buona struttura della pagina è il risultato di una riflessione attenta e di un’organizzazione accurata. Evitare queste insidie ​​è un buon punto di partenza per ottenere la giusta struttura delle tue pagine.

È possibile classificare un sito Web utilizzando solo SEO on-page?

Migliorare il posizionamento del tuo sito richiede una strategia intelligente e ben pianificata che includa varie tecniche pratiche. Tuttavia, è possibile classificare un sito Web utilizzando solo tattiche SEO sulla pagina?

La maggior parte dei partecipanti alla chat concorda sul fatto che la SEO in-page è sufficiente, ma solo nei settori con bassa concorrenza. Altrimenti, sarà molto difficile classificare senza backlink di qualità.

  • Content King – “Certo, ma solo in nicchie di bassa concorrenza. Quando la concorrenza è moderata / alta, hai bisogno di link per classificarti!”
  • Alex Singleton – “Se una determinata query riguarda un argomento / una nicchia competitiva, il posizionamento sarà difficile se la concorrenza ha contenuti web migliori.”
  • Ryan Jones – “Sì, puoi classificare utilizzando solo SEO on-page. Ma non è così facile come avere link.”

D’altra parte, alcuni dei nostri ospiti credono che se crei contenuti di valore e condivisibili che risolvono i punti deboli del tuo pubblico, i link seguiranno.

  • Carolyn Lyden – “Se il tuo SEO in-page è 10/10, i tuoi contenuti sono utili e risolvono i problemi degli utenti, quindi arriveranno link e ranking.”
  • Bill Slawski – “Crea contenuti condivisibili e collegabili destinati a un pubblico specifico, scritti sulla base di competenza, autorevolezza e fiducia.”

Alcuni degli elementi più importanti dell’ottimizzazione dei motori di ricerca si verificano sul tuo sito. Implementando pratiche SEO di base sulla pagina, insieme a contenuti forti, hai maggiori possibilità di vincere la corsa SEO.

Ulteriori letture:

I problemi SEO più comuni nella pagina e come risolverli

Alla fine della nostra discussione, abbiamo chiesto ai nostri ospiti della chat di nominare i problemi SEO più comuni nella pagina.

1. Sottovalutare la SEO delle immagini

“Vado con i titoli dei file di immagine su questo. SEO delle immagini è ancora molto sottovalutato.” Mike Bryant ha sottolineato che l’ottimizzazione delle immagini rimane sottovalutata, poiché alcuni proprietari di siti non ottimizzano ancora correttamente le loro immagini per la SEO. Le immagini possono rendere i tuoi articoli o le tue pagine visivamente più accattivanti e convincenti e contribuiscono anche ai tuoi sforzi SEO.

Per ottimizzare le tue immagini, presta attenzione a questi suggerimenti indispensabili:

  • Assegna un nome ai file immagine correttamente utilizzando parole chiave accettabili.

  • Ottimizza i tuoi tag alt.

  • Riduci le dimensioni dei file delle tue immagini.

  • Scegli il giusto formato di file immagine (ad es. JPEG, GIF, PNG, ecc.) per scopi diversi.

  • Aggiungi le informazioni sull’immagine al tuo file Sitemap.

Letture aggiuntive: Guida alle Sitemap XML: i migliori trucchi, suggerimenti e strumenti per la generazione di mappe del sito

2. Mancanza di concentrazione

Se riscontri problemi nell’attirare nuovi visitatori del sito, nel trattenerli sulle tue pagine e nel raggiungere gli obiettivi del tuo sito, il problema potrebbe risiedere nel fatto che le tue pagine non hanno un chiaro obiettivo. Se il tuo sito cerca di essere tutto per tutte le persone, può finire per fare appello a nessuno.

Se i tuoi contenuti parlano di tutto e di come puoi rispondere a ogni singola domanda e risolvere ogni singolo problema, significa che il focus del tuo sito è troppo sparso. Di conseguenza, sarà molto confuso per i tuoi utenti. È fondamentale rendere il tuo sito più mirato e coerente e cercare di attirare i tuoi potenziali utenti perfetti.

  • Optimisey – “Mancanza di concentrazione.” Vogliamo classificarci per * tutto * … ora! “È spesso il problema numero uno.”
  • Jo Marie – “I messaggi misti sono la morte per il SEO on-page. Rimani sull’argomento e usa tutti i segnali sulla pagina per assicurarti di farlo.”

3. Ignorare l’ottimizzazione delle meta descrizioni

Paul Shapiro afferma che l’ottimizzazione della percentuale di clic è spesso trascurata e rimane un problema SEO comune su molti siti web.

La caratteristica chiave per migliorare il CTR dalle pagine dei risultati di ricerca è la meta descrizione. Anche se Google lo ha affermato molto tempo fa le meta descrizioni non sono un fattore di ranking, scrivendo descrizioni killer puoi influenzare la decisione degli utenti se desiderano o meno fare clic sui tuoi contenuti. Di conseguenza, meta descrizioni di qualità portano a migliori percentuali di clic e, quindi, classifiche del sito.

4. Tempo di caricamento della pagina lento

Una buona esperienza utente comprende molteplici aspetti, inclusa la velocità di caricamento del sito. Quasi la metà degli utenti web prevede che un sito venga caricato solo 2 secondi o anche meno! Le pagine lente possono finire per avere frequenze di rimbalzo più elevate e un tempo sulla pagina inferiore.

Usa servizi come PageSpeed ​​Insights, GTmetrix, e YSlow per accedere allo stato attuale del tuo sito web. L’aspetto positivo di questi strumenti è che, oltre alle informazioni sulla qualità del caricamento del sito, forniscono suggerimenti pratici per migliorare le prestazioni della pagina.

  • Fanny Heuck – “Il tempo di caricamento della pagina. La maggior parte delle volte a causa di immagini enormi – usa jpgepmini o tinypng per ridurre le dimensioni.”

Presta attenzione ai suddetti problemi SEO sulla pagina per assicurarti di scegliere la strada giusta per ottimizzare gli aspetti della pagina del tuo sito.

Tieni presente che la SEO on-page è un processo continuo e frequente. Attraverso la ricerca, la sperimentazione e l’esperienza, devi dare la priorità alle tue sfide SEO e concentrarti su quegli elementi che offrono i migliori risultati.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Write a Comment