Consigli interni di Gary Illyes di Google

Consigli interni di Gary Illyes di Google

Consigli SEO da Gary Illyes di Google

Nel 2017, il gigante IT giapponese, Rakuten, ha collaborato con Google per migliorare le sue pagine Rakuten Recipe con il markup dello schema Recipe. Il traffico alle pagine delle ricette è quasi triplicato e la durata media della sessione è aumentata di 1,5 volte.

Abbiamo invitato Gary Illyes, Webmaster Trends Analyst per Google, al podcast Marketing Scoop di SEMrush per fornire maggiori dettagli sul Caso di studio Rakuten e svela tutto quello che c’è da sapere sui dati strutturati.

Trasformando l’intervista del podcast in momenti salienti di domande e risposte, stiamo rivelando tutte le “informazioni privilegiate” che Gary ha condiviso sulla presa di Google sui dati strutturati e su come utilizzare al meglio questa tecnica SEO tecnica.

Dati strutturati e classifiche

I dati strutturati influiscono sulle classifiche?

Il markup dello schema non influenza direttamente le classifiche, tutto ciò che fa è aiutare i crawler di Google a comprendere meglio le pagine.

Senza alcun impatto sulle query per le quali si classifica la pagina o sulle classifiche di per sé, i dati strutturati possono provocare picchi di traffico. Nel caso di Rakuten, l’aumento del traffico è derivato dalle “conseguenze” di un markup dello schema aggiunto. I dati strutturati possono attivare determinate funzionalità di ricerca – un carosello, uno snippet in primo piano, una risposta istantanea, ecc. – che sono normalmente posizionati all’inizio della SERP. Grazie ai risultati multimediali, il contenuto del risultato della pagina organica originale può finire in una posizione più alta, quindi gli utenti possono vederlo prima.

“Se vedi che ci sono più ricette allineate nella pagina dei risultati di ricerca, è molto probabile che sceglierai un risultato da lì. È così che può aiutarti a finire in una posizione più alta “, Gary Illyes.

Il markup dello schema può influire negativamente sui numeri di traffico e sulle percentuali di clic?

La visualizzazione di tutte le informazioni direttamente all’interno dei risultati multimediali può disincentivare gli utenti a visitare il sito web stesso. Per risolvere questo problema, diventa creativo e modifica il modo in cui il contenuto viene visualizzato nelle funzioni di ricerca.

Tralasciare parte del contenuto dai dati strutturati o fornire una lunga spiegazione che non rientra nello spazio dei risultati multimediali può incoraggiare gli utenti a fare clic e a visitare la pagina. La sperimentazione è la chiave del successo qui: facendo le cose un passo alla volta, prova a utilizzare il markup dello schema su una pagina e monitora le sue prestazioni.

In che modo l’aggiunta di dati strutturati aumenta il tempo sulla pagina?

Gli indicatori di markup dello schema aiutano ad attirare utenti più mirati poiché Google mostra le pagine più pertinenti per le query degli utenti. Ciò può aiutare i siti ad aumentare il loro tempo sulla pagina (durata della sessione 1,5 volte più lunga nel caso di Rakuten) senza apportare modifiche ai contenuti poiché ottengono traffico più mirato e utenti che potenzialmente non rimbalzeranno dalla pagina.

“Le persone che cercavano determinate ricette hanno ottenuto risultati migliori perché stavamo comprendendo meglio le pagine e potevamo presentare quelle pagine in un certo modo che aiutasse a riflettere ciò che stavano cercando”, Gary Illyes.

Caso Rakuten: con AMP e dati strutturati, quale caratteristica ha avuto un impatto maggiore?

Il markup dello schema aiuta Google a comprendere meglio il contenuto della pagina e a generare traffico più pertinente, mentre l’obiettivo di AMP è fornire rapidamente le informazioni all’utente.

Nel caso di Rakuten, utilizzavano già AMP prima di aggiungere dati strutturati alle pagine delle ricette. Con siti specializzati come Rakuten Recipe, è più probabile che i markup dello schema abbiano un impatto poiché aiutano a indirizzare utenti più mirati al sito. Per i nuovi siti, iniziare con AMP potrebbe essere una strategia migliore in quanto gli utenti possono ottenere rapidamente le informazioni che stanno cercando e quindi essere soggetti a popup con accesso, una casella di iscrizione alla newsletter e così via.

Nozioni di base sui dati strutturati spiegate da Google

I dati strutturati influiscono sulla capacità di Google di indicizzare i contenuti del sito?

I dati strutturati aiutano Google a identificare correttamente di cosa tratta la pagina senza alcun impatto sull’indicizzazione stessa. Se la pagina contiene una determinata entità e viene annotata con dati strutturati, se altri parlano di un’entità simile, Google può triangolare tutti questi dati, convalidare il contenuto della pagina e capire meglio di cosa tratta la pagina.

I dati strutturati influiscono sulla frequenza di scansione o sulla profondità di indicizzazione?

Il markup dello schema viene utilizzato per l’indicizzazione e l’attivazione delle funzionalità di ricerca, quindi non influisce in alcun modo sulla frequenza della scansione.

Gestione degli errori relativi ai dati strutturati

C’è una sanzione di Google per aver commesso un errore nei dati strutturati?

Qualsiasi uso improprio o errore nel modo in cui vengono implementati i dati strutturati non comporta una penalità di Google né influisce sulle classifiche. Se il bot di Google rileva un errore nel markup dello schema della pagina, non lo utilizzerà. L’unico impatto è che tutto il traffico mirato e i vantaggi dei risultati multimediali come una maggiore visibilità diminuiranno.

Cosa succede quando i dati strutturati vengono rimossi dalla pagina?

La rimozione del markup dello schema non porterà alcun effetto negativo al sito: la pagina uscirà dalle funzionalità di ricerca senza influire sul sito nel suo insieme. L’unico consiglio è di eseguire un rapido rollback pulito invece di apportare ulteriori modifiche alla pagina solo perché la modalità di modifica della pagina è attiva.

Se i dati strutturati erano puramente un esperimento, mantenerli puliti modificando una cosa alla volta in modo che le valutazioni su ciò che influisce sul traffico e sulla presenza nei risultati di ricerca siano accurate.

Utilizzo dei dati strutturati per le risposte alla ricerca vocale

Google prevede di implementare tipi di dati strutturati per la ricerca vocale?

Gli assistenti ad attivazione vocale stanno già utilizzando i tipi esistenti di dati strutturati, quindi non è necessario introdurre nuovi markup dello schema specifici per la ricerca vocale. Con la ricerca vocale, Google offre ancora i risultati di ricerca più pertinenti per la query, solo le parole chiave vengono sostituite con frasi complete.

“Se stavi seguendo le nostre linee guida per i webmaster e stavi prestando attenzione a scrivere effettivamente per i tuoi utenti anziché per le macchine, allora credo fermamente che tu sia già ottimizzato per la ricerca vocale”, Gary Illyes.

Piani futuri di Google per i dati strutturati

Nel prossimo futuro, i dati strutturati sono essenziali per migliorare il modo in cui funzionano i motori di ricerca e la pertinenza dei contenuti ricevuti dagli utenti. Con il modo in cui le cose procedono, i motori di ricerca raggiungeranno un punto in cui non richiederanno dati strutturati per comprendere il contenuto delle pagine. Non è questione di uno o due anni, ma la direzione è chiara man mano che la comprensione della lingua si evolve.

“Alla fine potremmo passare a una posizione in cui diciamo che i dati strutturati non fanno molta differenza perché possiamo comunque comprendere le pagine. Ma in questo momento, i dati strutturati sono necessari per ottenere ciò che ha ottenuto Rakuten “, Gary Illyes.

Domande della community di Twitter sui dati strutturati

Prima dell’intervista con SEMrush, Gary si è rivolto al Twitter community per vedere per quali domande sui dati strutturati le persone volevano risposte. Abbiamo assegnato parte del tempo di trasmissione del podcast per le risposte di Gary:

Mi sto preparando per un colloquio. Hai domande urgenti che hai sempre voluto porre sui dati strutturati?

Google prende in considerazione i dati strutturati che incrociano le entità tra le pagine?

Google prende anche in considerazione i dati strutturati quando fa riferimenti incrociati alle entità tra le pagine.

  • Andrea Volpini: Qual è il modo più semplice per aiutare Google a riconciliare entità che fanno riferimento alla stessa persona (o alla stessa organizzazione)?

Qual è il modo più semplice per aiutare Google a riconciliare due entità che fanno riferimento alla stessa Persona (o alla stessa Organizzazione)?

Se una determinata entità viene annotata frequentemente con un markup “celebrità”, utilizza lo stesso markup all’interno della pagina che parla di quell’entità. Google preferisce la coerenza, non solo su un singolo sito Web, ma su tutto il Web.

  • Valentin Pletzer: Ai fini di una migliore comprensione del contenuto della pagina è utile disporre di dati strutturati che non vengono utilizzati per i risultati multimediali o Google (al momento) li ignora completamente?

Ai fini di una migliore comprensione del contenuto della pagina è utile disporre di dati strutturati che non vengono utilizzati per i risultati multimediali o Google (al momento) li ignora completamente? Sto pensando a cose come oggetto immagine, sameAs, …

I vantaggi del markup dello schema non derivano solo da risultati multimediali. Il punto di vista di Google sui dati strutturati è di usarli ovunque sembri pertinente. Se i motori di ricerca determinano correttamente di cosa tratta la pagina, porteranno potenzialmente traffico più pertinente. Un approccio equilibrato consisterebbe nell’aggiungere il markup dello schema ovunque sia appropriato, mantenendo il sito ottimizzato per i dispositivi mobili poiché i dati strutturati possono aumentare la velocità di caricamento della pagina.

“Se c’è un tipo di schema di dati strutturati assolutamente pertinente che puoi aggiungere a una pagina, fallo. Ci aiuterà a capire meglio le pagine “.

  • Andrew Limn: Google utilizza tipi di markup oltre a quelli che forniscono risultati multimediali? Inoltre, prevedi di supportare i sottotipi, ad esempio Auto, che è un sottotipo di Prodotto?

G utilizza tipi di markup oltre a quelli che forniscono risultati multimediali? Inoltre, prevedi di supportare sottotipi, ad esempio Auto, che è un sottotipo di Prodotto. Al momento, non puoi ottenere frammenti di prezzo / recensioni dall’utilizzo di questi sottotipi di prodotto

Qualsiasi tipo di dati strutturati (inclusi i sottotipi) menzionati in schema.org è supportato da Google poiché il motore di ricerca li utilizza per comprendere le entità.

  • Shao Chieh Lo: I risultati multimediali dei dati strutturati sono sempre sulla prima pagina delle SERP – possono essere mostrati oltre?

@JohnMu Una volta ha detto che i dati strutturati non ti aiutano a classificarti più in alto, ti rendono idoneo a classificarti per il risultato multimediale se ti classifichi già, ma poiché i risultati multimediali sono solitamente in una posizione più alta, non è praticamente che ci aiutano a classificare più alto?

I risultati multimediali vengono generalmente visualizzati nella prima pagina, ma di tanto in tanto Google esegue esperimenti con dati strutturati e visualizza le funzioni di ricerca nella seconda pagina.

Parole finali

Con il 40-50% dei domini che utilizza già dati strutturati su centinaia di miliardi di pagine, il markup dello schema è ancora spesso frainteso. Gary Illyes ha chiarito ed elaborato alcune delle domande più frequenti sul markup dello schema, e qui ci sono i punti chiave da tenere a mente:

  • Il markup dello schema non ha un impatto diretto sulle classifiche né influisce sulla frequenza di scansione. Il traffico può aumentare come risultato dell’attrazione di utenti più mirati e di una maggiore visibilità dai risultati multimediali.

  • I dati strutturati attivano miglioramenti alla durata della sessione della pagina senza alcuna modifica dei contenuti poiché Google porterà traffico più mirato alla pagina.

  • Diventando creativi con il modo in cui i contenuti vengono visualizzati nelle funzioni di ricerca, i proprietari dei siti possono annullare le potenziali riduzioni del CTR.

  • Gli assistenti ad attivazione vocale stanno già utilizzando i markup dello schema per attivare i risultati della ricerca vocale.

Per ulteriori informazioni sui dati strutturati e altro, sintonizzati sull’intervista completa del nostro podcast Marketing Scoop con Gary Illyes.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Search Engine Optimization.

Write a Comment