Controversia WSJ, aggiornamenti dell’algoritmo e altro

Controversia WSJ, aggiornamenti dell’algoritmo e altro

Sono state due settimane interessanti di notizie, aggiornamenti e rabbia del settore di Google. Un importante giornale ha fatto alcune affermazioni su Google che hanno sconvolto notevolmente il settore e gli aggiornamenti degli algoritmi hanno causato molti problemi a molte aziende, blogger e agenzie. Tuttavia, durante tutto il turbamento, Google ha apportato alcuni aggiornamenti che aiuteranno le aziende durante le festività natalizie. Quindi continua a leggere e guarda quale di queste modifiche potrebbe aiutarti e assicurati di farci sapere se i recenti aggiornamenti dell’algoritmo ti hanno influenzato in qualche modo.

NOTIZIE DI RICERCA GOOGLE

Rapporto del Wall Street Journal e reazione della comunità di ricerca

Probabilmente la più grande storia delle ultime due settimane è stata l’enorme disputa scoppiata dopo che il Wall Street Journal l’ha pubblicata rapporto su Google. Tra le altre affermazioni, i giornalisti hanno accusato Google di manipolare i risultati di ricerca, favorendo le grandi aziende rispetto alle piccole imprese e altro ancora. La comunità di ricerca nel suo insieme non era contenta di ciò che riteneva fossero inesattezze, segnalazioni false / tendenziose e vere e proprie menzogne.

Ci sono molte speculazioni e inferenze e affermazioni senza prove a sostegno. Anche le persone che hanno citato hanno detto cose che sappiamo non essere vere.

– Ryan Jones (@RyanJones) 16 novembre 2019

Barry Schwartz ha detto su SEL: “Ciò che il Wall Street Journal mi ha pubblicato sta mostrando come abbia una completa mancanza di comprensione della ricerca o, peggio ancora, la pubblicazione ha i suoi obiettivi contro Google, il che onestamente mi rende triste”.

Sembra che diversi SEO siano stati intervistati per l’articolo, ma ciò che è stato stampato non rappresentava ciò che hanno detto, o ciò che hanno detto non è ciò che il giornalista voleva sentire

Ecco ulteriori informazioni sul preventivo. Sono stato completamente citato erroneamente. Non l’ho mai detto. È ridicolo lo scriverebbero. E … non ero nel registro quando mi hanno interrogato. Quindi non avrei mai dovuto essere citato https://t.co/vnikZdEivf

– Glenn Gabe (@glenngabe) 15 novembre 2019

Uffa. Sono stato intervistato per questo pezzo di WSJ. Il giornalista sembrava determinato a dimostrare che Google stava inserendo manualmente grandi marchi nella parte superiore dei risultati. È rimasta delusa quando ho condiviso con lei che nell’esempio che ha fornito il miglior risultato organico aveva centinaia di buoni collegamenti. https://t.co/zBzqkUWxOi

– Marie Haynes (@Marie_Haynes) 18 novembre 2019

Il WSJ ha perso ogni credibilità con questo articolo. Non sopravviveranno mai più come una seria fonte di notizie nella mia mente. Stanno scrivendo su un argomento con un’esperienza che non hanno e scrivono senza senso. In attesa del loro articolo su come ottimizzare le pagine per BERT.

– Bill Slawski ⚓ (@bill_slawski) 16 novembre 2019

Un pezzo come questo non va bene per Google e per l’industria SEO nel suo complesso.

Fonti: Citato erroneamente e frainteso: perché molti nella comunità di ricerca non credono al WSJ sulla ricerca di Google, Il Wall Street Journal è sbagliato e perché penso che la storia di Google dovrebbe essere ritirata

Aggiornamenti dell’algoritmo confermati da Google

Sì, più aggiornamenti dell’algoritmo. Intorno all’8 novembre ci sono numerose segnalazioni di fluttuazioni in Webmaster World. Con classifiche perse e traffico segnalato, Google ha confermato l’aggiornamento:

Alcuni hanno chiesto se avessimo un aggiornamento alla Ricerca Google la scorsa settimana. Abbiamo fatto, in realtà, diversi aggiornamenti, così come abbiamo diversi aggiornamenti in una determinata settimana su base regolare. In questo thread, un promemoria di quando e perché forniamo indicazioni specifiche su aggiornamenti particolari …

– Google SearchLiaison (@searchliaison) 12 novembre 2019

E gli utenti hanno risposto:

Ma questo aggiornamento apparentemente non ha senso. I contenuti di bassa qualità hanno superato i contenuti di alta qualità. I post principali caduti dai caroselli. Questo è un punto in cui la guida sarebbe davvero apprezzata perché ciò che è saltato avanti non ha molto senso per la vista degli estranei.

– Britni Vigil (@PlayPartyPlan) 12 novembre 2019

Non sono sicuro del motivo per cui i nostri contenuti sono stati considerati “fantastici” la scorsa settimana e non questa settimana. Abbiamo perso il 63% del traffico SEO durante la notte. Anni di duro lavoro spazzati via in poche ore …

– Peter John Watson (@Scratch_Video) 12 novembre 2019

Il 18 novembre Danny Sullivan ha confermato che c’era un altro aggiornamento lo scorso fine settimana dopo I SEO segnalavano i cambiamenti stavano vedendo.

Fonte: Aggiornamento dell’algoritmo di ricerca confermato da Google implementato; Ecco cosa sappiamo

Casella singola per i risultati dello stesso dominio testati

Un utente ha notato un nuovo layout in cui i risultati dello stesso dominio erano raggruppati in una casella sulle SERP. Barry Schwartz non poteva replicarlo; avrebbe potuto essere un test.

Fonte: Ricerca Google verifica i risultati del raggruppamento dallo stesso dominio in un’unica casella

Google verifica la rimozione dello snippet normale di un sito quando viene visualizzato lo snippet in primo piano

In passato, se guadagnavi uno snippet, avevi ulteriore proprietà immobiliare nelle SERP con un link negli elenchi principali. Ora sembra che Google stia testando la rimozione di un punto negli elenchi principali se si dispone di uno snippet in primo piano.

Questo potrebbe essere un test o un’anteprima di ciò che verrà. La domanda sarà: cosa succede se perdi l’elenco di una pagina per uno snippet e in seguito perdi lo snippet? Riprenderai la tua pagina di un posto?

Fonte: Google verifica la rimozione dello snippet normale di un sito quando viene visualizzato lo snippet in primo piano

NOTIZIE DI GOOGLE ADS

Nuove funzionalità in Google Ads Editor v1.2

Il 7 novembre, Google ha rilasciato la versione 1.2 di Ads Editor che include il supporto per nuovi tipi di campagna e aggiornamenti alla gestione di più account. Queste nuove funzionalità ti aiuteranno a risparmiare molto tempo.

Supporto per nuovi tipi di campagna

I nuovi tipi di campagna supportati dall’editor includono Campagne per app per il coinvolgimento e Campagne discovery. Ora puoi creare e modificare questi nuovi tipi di campagna su larga scala all’interno di Editor.

Elenchi di parole chiave a corrispondenza inversa condivisi

Ora puoi condividere esistente elenchi di parole chiave a corrispondenza inversa tra gli account applicandoli nella Libreria condivisa all’interno di Editor.

Errori ricercabili

Non preoccuparti di perdere un sacco di tempo cercando di trovare più dove si è verificato un errore particolare. Per aiutarti a risparmiare tempo trovando e correggendo questi errori più velocemente, ora puoi cercarli in campagne e account.

Riquadro di modifica condensato

Per aiutarti a risparmiare tempo e rendere più facile trovare i campi di cui hai bisogno, i campi vuoti saranno ora nascosti nel riquadro di modifica, ma hai la possibilità di mostrare questi campi quando necessario.

Fonte: Google Ads Editor v1.2 aggiunge nuovi tipi di campagna e funzioni su più account

Nuove estensioni per gli annunci di YouTube

Google ha introdotto nuove estensioni annuncio di YouTube volte ad aiutare le aziende a raggiungere i propri obiettivi di business rendendo più facile per i clienti agire.

Aumentando le sue estensioni di ricerca, le estensioni annuncio di YouTube offriranno informazioni utili per i consumatori, come posizione del negozio, moduli di interessee mostra gli inviti all’azione insieme agli annunci video delle aziende.

Precedentemente esclusivo per Vera vista annunci in-stream e non ignorabili, le estensioni di invito all’azione saranno disponibili per gli annunci bumper di 6 secondi entro la fine dell’anno. Attualmente, Estensioni sitelink sono in fase di beta test e saranno generalmente disponibili per tutti gli annunci TrueView for Action nei prossimi mesi.

Fonte: Migliora le tue campagne video con le nuove estensioni per gli annunci YouTube

NOTIZIE DI GOOGLE TOOLS

Google aggiorna la documentazione SEO di JavaScript

Martin Splitt, uno sviluppatore di Google, ha annunciato che la guida alle nozioni di base di JavaSscript SEO e la guida alla risoluzione dei problemi JS erano state estese ai componenti web.

Consulta la guida aggiornata “Segui le best practice per i componenti web” e il “Risolvi i problemi JavaScript relativi alla ricerca”Guida per ulteriori informazioni.

Fonte: Martin Splitt Twitter

Riprogettazione di Google Merchant Center

Google Merchant Center ha aggiunto alcuni aggiornamenti per aiutare le aziende a presentare i propri prodotti a un maggior numero di acquirenti durante le festività natalizie. Gli annunci Shopping sono ora disponibili in più di 50 nuovi mercati, per un totale di 95 mercati in tutto il mondo.

Google ha spiegato: “Inizia a mostrare i tuoi prodotti a livello globale con feed per più paesi, che ti consentono di scegliere come target più paesi che condividono la stessa lingua utilizzando un singolo feed in quella lingua. Ad esempio, se carichi le informazioni sui prodotti in tedesco per la Germania, tali prodotti potrebbero essere automaticamente disponibili per la visualizzazione in altri paesi di lingua tedesca, come Austria e Svizzera. Dovrai solo impostare la spedizione e il targeting per località per questi paesi nella tua campagna Shopping per iniziare a promuovere i tuoi prodotti in questi nuovi paesi “.

Fonte: Aggiornamenti di Merchant Center per mostrare i tuoi prodotti a più acquirenti durante le festività

Lancio di Google My Business: le aziende possono avere fino a 20 aree di servizio

Google My Business ha fatto un annuncio il 5 novembre: “Le attività che operano in aree coperte dal servizio ora possono avere un massimo di 20 aree coperte dal servizio per attività. Se sono necessari di più, si consiglia di espandere quelli esistenti per coprire aree più grandi. Puoi impostare l’area coperta dal servizio in base a una combinazione di intere città, distretti, codici postali o altre aree che servi. “

Se disponi di più di 20 aree coperte dal servizio, riceverai aggiornamenti suggeriti da GMB sulle aree coperte dal servizio.

Fonte: lancio: Aggiungi fino a 20 attività in aree coperte dal servizio

Suggerimenti per il Ringraziamento da Google Maps

Il Ringraziamento è una delle vacanze di viaggio più impegnative negli Stati Uniti, sia via terra che via aerea. Per aiutare le persone a evitare gli ingorghi e risparmiare tempo, Google offre alcuni suggerimenti sull’utilizzo delle proprie mappe. Hanno analizzato i dati sul traffico per individuare i momenti migliori e peggiori per iniziare il tuo viaggio su strada del Ringraziamento. Hanno creato un file sito web interattivo aiutare le persone in alcune delle più grandi aree metropolitane a decidere quando e quando guidare.

Hanno anche informazioni sui momenti migliori e peggiori per fare le cose, i migliori luoghi di vacanza e quando il traffico aumenta in alcune delle città più grandi. Dai un’occhiata a loro sito web e risparmia tempo.

Fonte: Pianifica il Ringraziamento con questi suggerimenti di Google Maps

ALTRE NOTIZIE

Annunciata la serie di video di formazione su Search Console

Hai bisogno di aiuto per utilizzare Google Search Console? Hanno una nuova serie che inizia su YouTube per aiutarti. Ecco un video in cui Google spiega cosa puoi imparare:

Quindi, se sei una nuova attività che ha bisogno di sapere come iniziare con GSC, fai in modo che il tuo sito venga trovato su Google e come monitorare il traffico del tuo sito, questa è la serie che fa per te.

Fonte: Formazione su Google Search Console – Trailer ufficiale (nuova serie)

Chrome Dev Summit 2019: elevare il Web insieme

L’obiettivo di Google è far scomparire il caricamento per tutti i nostri utenti. All’I / O di quest’anno, hanno visto in anteprima Portali, un’API che può migliorare la tua UX di navigazione. Consentirà agli sviluppatori di creare un’esperienza senza interruzioni eseguendo il rendering preliminare dei contenuti e incorporandoli facoltativamente nella pagina per modificare il modo in cui gli utenti navigano sul Web.

Al Chrome Dev Summit di quest’anno, hanno visto l’anteprima Pacchetti Web: “Un’API infrastrutturale che consentirà agli sviluppatori di distribuire i propri contenuti web in qualsiasi formato: email, FTP o anche USB, senza alcun compromesso”.

Google ha anche spiegato che “In futuro, le API come Sincronizzazione periodica in background e l’indicizzazione dei contenuti consentirà agli sviluppatori di memorizzare in modo proattivo nella cache e mostrare contenuti Web pertinenti per le persone anche se non sono su una connessione Internet attiva “.

Nota: i Web Bundle sono ora disponibili dietro il flag sperimentale e gli altri due sono ora disponibili come versioni di prova di origine.

Google analizza le strategie che vedono che aiuteranno a fornire alle persone la migliore esperienza web unica Qui.

Fonte: Chrome Dev Summit 2019: elevare il Web insieme

Nuovo video di Google Search News

Se hai appena letto il nostro riassunto e desideri ancora ulteriori notizie, non esitare a controllare il nuovo episodio di Google Search News dello stesso John Mueller:

Fonte: Canale YouTube di Google Webmasters

Grazie per aver letto tutte le ultime notizie!

Torneremo tra due settimane con nuovi aggiornamenti e, si spera, con migliori notizie sull’algoritmo.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Search Engine Optimization.

Write a Comment