Cosa dovremmo aspettarci dall’aggiornamento di Google Panda?

Cosa dovremmo aspettarci dall’aggiornamento di Google Panda?

Il 2 giugno 2015, Gary Illyes, analista di tendenze di Google presso SMX, ha annunciato che dovremmo aspettati un aggiornamento di Google Panda in arrivo nelle prossime due o quattro settimane. Solo per chiarire le cose, un algoritmo l’aggiornamento è molto diverso da un aggiornamento. Un aggiornamento dell’algoritmo si riferisce al semplice aggiornamento dei dati all’interno di un algoritmo esistente. Colpirà principalmente i siti Web che sono stati colpiti o persi dall’ultimo aggiornamento e darà una spinta ai siti che hanno ripulito il loro collegamento profilo e qualità dei contenuti basata su Google linee guida per i webmaster.

Non c’è molto da temere perché l’ultima versione di Google Panda verrà utilizzata per migliorare i dati senza apportare modifiche all’algoritmo.

Gli aggiornamenti degli algoritmi sono più drastici aggiornando ed espandendo segnali aggiuntivi per catturare più siti web contenenti spam e penalizzarli per ridurre lo spam web. Gli aggiornamenti modificano i risultati della ricerca su uno spettro più ampio. Un aggiornamento aiuta i siti Web che hanno ripulito o migliorato la qualità dei contenuti per migliorare l’esperienza dell’utente. Anche le pessime pratiche di link building SEO rimarranno fuori moda con il prossimo aggiornamento di Google Panda.

Finora, ci sono stati 27 aggiornamenti e aggiornamenti di Google Panda. L’ultimo aggiornamento è stato il 25 settembre 2014, che ha interessato dal tre al cinque percento delle query di ricerca. Siti web che sono stati maggiormente influenzati da aggiornamento 4.1 erano principalmente siti di condivisione di notizie, portali di download, giochi online, database di testi e siti Web medici. Facciamo un giro nella storia per conoscere il precedenti aggiornamenti di Google Panda e aggiorna:

  • Panda 1.0 – è stato lanciato il 24 febbraio 2011. Ha avuto un impatto sul 12% delle query di ricerca totali e ha mirato principalmente a contenuti duplicati e superficiali. Ha ridotto la visibilità di content farm come Ezinearticles e altri contenuti web di bassa qualità.
  • Panda 2.0 – È stato implementato dopo due mesi da Panda 1.0 l’11 aprile 2011 a tutte le query in inglese. Ha aggiunto un nuovo segnale per identificare i dati di blocco del sito degli utenti.
  • Panda 2.1 .. 2.5 – Questi aggiornamenti hanno subito modifiche minori e non hanno avuto effetto su molte query, ma hanno interessato siti con contenuti di scarto. Correvano in quasi tutte le lingue.
  • Panda 3.1 – Si trattava di un aggiornamento dei dati, che ha interessato meno dell’uno percento delle query di ricerca.
  • Panda 3.2 .. 3.9.2 – Anche questi erano aggiustamenti minori e chiamati aggiornamenti dei dati dai googler.
  • Panda # 20 .. # 26 – Da settembre 2012 a luglio 2013, queste sono state tutte le piccole modifiche apportate agli aggiornamenti e agli aggiornamenti dei dati.
  • Panda 4.0 – Un importante aggiornamento lanciato il 19 maggio 2014, che ha interessato il 7,5% delle query di ricerca, inclusi mega siti come ebay.com.
  • Panda 4.1 – Ultimo aggiornamento fino ad ora il 25 settembre 2014. Era destinato a “contenuto scarso”, a differenza dei siti Web di notizie che cercano di attirare i clic dalla SERP. Ciò ha interessato dal tre al cinque percento delle query di ricerca.
  • Panda 4.2 – Ora, se vedi la tendenza e hai letto la dichiarazione di Gary, la mia aspettativa sarebbe piccoli cambiamenti questa volta. È probabile che si tratti di un aggiornamento dei dati perché i principali cambiamenti sono stati coperti nei precedenti aggiornamenti di Google Panda 4.1 e 4.0. Sarà una buona notizia per i siti che hanno ripulito il contenuto del sito, i collegamenti interni e le strutture del sito per una migliore esperienza utente. Tuttavia, i siti Web che raccolgono semplicemente contenuti da due a tre siti autorevoli, li uniscono in uno e lo definiscono una guida senza aggiunta di valore possono registrare un calo del traffico online.

Google Panda ha mirato alla qualità dei contenuti e siti Web schiaffeggiati utilizzando contenuti duplicati, raschiati o scarsi. Presto andrà in tempo reale. John Mueller di Google ha menzionato nell’Hangout Google+ di seguito (circa 25 minuti) che il loro team sta lavorando per realizzare un aggiornamento di Panda e Penguin.

Ecco la trascrizione di ciò che John ha dichiarato nel video:

Stiamo lavorando agli aggiornamenti lì. Non ho tempi al momento, ma so che il team ci sta lavorando. So che è frustrante, se hai già lavorato molto sul tuo sito web per ripulire questi problemi.

Lo stesso vale anche per Penguin. Dove forse hai ripulito molti problemi di spam web. E stai solo aspettando che le cose si aprano di nuovo. Questo è qualcosa su cui stiamo sicuramente lavorando per aggiornare di nuovo quei dati per renderli un po ‘più veloci.

Ora, con l’imminente aggiornamento dei dati per Google Panda, puoi aspettarti che il motore di ricerca ucciderà tutti i siti Web con contenuti di scarsa qualità. Per mantenere il tuo sito web sano e al sicuro da future modifiche a Panda, dovresti:

1. Utilizzare contenuti di qualità

Offri continuamente contenuti nuovi, utili e informativi per i visitatori del tuo sito web, non per Google. È davvero semplice come fornire una prospettiva unica su un argomento che interessa il tuo pubblico mirato. Continua a fare post coinvolgenti per mantenere il tuo sito al sicuro.

2. Crea una migliore esperienza utente

Google verifica la fiducia dei siti Web in base all’esperienza utente complessiva. Se hai molto basso tempi di sosta, alto pogosticking e frequenze di rimbalzo elevate, questo è un chiaro segnale che il tuo sito web offre poche o nessuna informazione preziosa per gli utenti. Ciò rende quasi impossibile classificare le SERP per qualsiasi query correlata. Mantieni i tuoi contenuti coinvolgenti e migliora le condivisioni sui social per ottenere una migliore esperienza utente.

3. Segui le pratiche SEO sulla pagina

SEO sulla pagina fattori sono essenziali per mantenere il tuo sito web al sicuro da sanzioni o esclusioni. Presta molta attenzione alla struttura del tuo sito web, alla facilità di navigazione, ai contenuti standard e ai collegamenti interni in conformità con le linee guida generali sulla pagina. Avere un sito ben mantenuto per l’esperienza utente sarà sempre potenziato da Google Panda.

Per farla breve, il prossimo aggiornamento di Panda potrebbe fornire buone notizie per i siti Web in cerca di un ripristino. Tuttavia, i grandi marchi che cercano di attirare i clic dalle SERP potrebbero subire un calo dopo essere stati persi nell’ultimo aggiornamento. Se noti una tendenza diversa sull’imminente aggiornamento di Google Panda o il tuo sito ha un aumento del traffico dopo il rilascio, faccelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Write a Comment