Display & Video 360, CallJoy, modalità Lite, SERP locali di Google europee

Display & Video 360, CallJoy, modalità Lite, SERP locali di Google europee

Ogni due settimane compiliamo un elenco di aggiornamenti per aiutare gli inserzionisti, la comunità SEO e gli utenti regolari della ricerca a rimanere aggiornati su ciò che accade all’interno dell’ecosistema di Google. Abbastanza sicuro, le ultime due settimane sono state abbastanza produttive con nuovi aggiornamenti dal motore di ricerca.

Tra i cambiamenti più importanti c’è l’introduzione di CallJoy, progettato per aiutare le piccole imprese ad automatizzare i processi di supporto, e gli aggiornamenti a Display & Video 360, i segnali Smart Bidding e gli strumenti di produttività. Un altro elemento degno di nota è che Google sta ora mostrando i risultati di altri motori di ricerca nelle sue SERP locali europee, spingendo gli utenti a provare motori alternativi per le query locali, una mossa che potrebbe salvare miliardi di giganti del motore di ricerca in potenziali cause legali antitrust.

Prima di esaminare gli aggiornamenti, vogliamo ricordarti di sintonizzarti sul nostro podcast Marketing Scoop. Abbiamo invitato Luis Rodriguez, Web & SEO Lead LATAM di Uber, e Kelsey Jones, il fondatore di Six Stories, a unirsi a noi per far luce su tutte le ultime notizie e aggiornamenti da Google.

Ascolta il nostro podcast su iOS e Android:

NOTIZIE DI RICERCA GOOGLE

Nuovo layout per dispositivi mobili per la ricerca personalizzata

Google ha annunciato un nuovo layout per le ricerche da dispositivi mobili. Viene fornito con un nuovo look per la casella di ricerca e perfezionamenti (che è stato aggiornato anche sul desktop). Hanno anche semplificato l’impaginazione e aumentato le dimensioni delle immagini in miniatura. Il motore di ricerca prevede che queste modifiche contribuiranno a fornire “un’esperienza migliore per gli utenti di dispositivi mobili”. Gli utenti che desiderano disabilitare facoltativamente le modifiche specifiche per dispositivi mobili possono farlo impostando l’attributo “mobileLayout” dell’elemento di ricerca su “disabled”.

Fonte: Migliorare il nostro layout mobile

SERP europee di Google Local: prompt “Trova risultati su altri siti”

Come parte dell’impegno in corso per conformarsi alla decisione antitrust della Commissione europea nella ricerca di acquisti, Google sembra spingere gli utenti in Germania a provare directory alternative per le query locali. Come si può vedere nell’istantanea sottostante, il prompt dice “ergebnisse finden auf” (trova risultati su). Va notato che queste richieste non riguardano la ricerca di acquisti ma i risultati locali. La tempistica ha senso visto che la CE è dentro il processo di considerazione nuova azione contro Google nella ricerca locale. Google ha presentato ricorso contro ciascuna delle sanzioni antitrust imposte dalla Commissione Europea (ammontanti a miliardi di dollari), ma nel frattempo è anche obbligata a rispettare le proprie decisioni.

Fonte: Le nuove SERP locali europee di Google invitano gli utenti a “trovare risultati su” altri siti

Pagherai per Google My Business?

Sembra che Google invii sondaggi per scoprire se gli utenti sarebbero interessati a pagare per accedere alle funzionalità GMB premium. Sean Butcher ha avvisato la comunità del sondaggio Twitter (con il link al sondaggio nella sezione commenti). Il sondaggio è stato attivo per un po ‘, ma Google sembra averlo chiuso ora poiché la pagina dice: “Grazie per il vostro interesse! Questo sondaggio è ora chiuso, ma non vediamo l’ora di ricevere il tuo feedback in futuro.“Questo potrebbe indicare che Google potrebbe addebitare una tariffa mensile / annuale per le funzioni premium in Google My Business nel prossimo futuro.

Fonti: Twitter: x-Sean Bucher; Link al sondaggio di Google; Google potrebbe decidere di addebitare costi per le schede di Google My Business

NOTIZIE DI GOOGLE ADS

Dì addio al vecchio Keyword Planner

Google ha recentemente annunciato che ritirerà il vecchio Keyword Planner poiché tutte le modifiche al nuovo Keyword Planner sono state finalizzate. Ora completo, il nuovo Keyword Planner fornisce un layout più facile da navigare e fornisce “un rapporto facilmente digeribile” che gli utenti possono utilizzare e condividere prima di implementare nuove parole chiave nel proprio account. Secondo l’annuncio, la nuova versione consente agli utenti di:

– Scarica i dati di tendenza per singole parole chiave

– Utilizza fino a 10 termini seme alla volta

– Ottieni un ranking più granulare della concorrenza tra le idee per le parole chiave

– Salva le idee per le parole chiave nelle campagne esistenti

– Ottieni suggerimenti sul budget giornaliero nella panoramica del piano

– Trova lo stato nell’account per le parole chiave caricate

– Visualizza previsioni per tutte le lingue

Fonte: Modifiche allo Strumento di pianificazione delle parole chiave finalizzate

Monitoraggio parallelo ora disponibile per le campagne display

Google ha annunciato che sta espandendo il monitoraggio parallelo alle campagne display in Google Ads. A partire dal 1 ° maggio, il monitoraggio parallelo per le campagne display è disponibile per gli inserzionisti e diventerà obbligatorio per tutte le campagne display il 31 luglio. Il monitoraggio parallelo per le campagne video verrà posticipato “a fine anno” per dare agli inserzionisti un po ‘più di tempo per prepararsi e verrà fornito un aggiornamento non appena la nuova data sarà fissata. Google consiglia agli inserzionisti di mettersi in contatto con il proprio fornitore di misurazione dei clic per evitare potenziali interruzioni dei propri sistemi.

Fonte: Monitoraggio parallelo per le campagne display disponibile dal 1 ° maggio 2019

Nuovi segnali Smart Bidding in Google Ads

Google ha aggiunto altri tre segnali ai suoi algoritmi di offerta intelligente automatizzata che già rappresentano una vasta gamma di segnali contestuali nelle sue offerte al momento dell’asta. Questi segnali includono le valutazioni delle app per dispositivi mobili, nonché la competitività dei prezzi e la stagionalità per le campagne Shopping. Secondo Search Engine Land, quando verrà lanciato questo aggiornamento, Google potrebbe ottimizzare le offerte in base al prezzo di un prodotto rispetto ai suoi concorrenti all’asta. Sebbene Google abbia aggiunto questi nuovi segnali al suo elenco esistente di 15, dobbiamo ancora vedere quando questi segnali saranno attivi. A partire da ora, Google afferma che arriveranno presto.

Fonte: Nuovi segnali di offerta intelligente di Google in arrivo: competitività dei prezzi, stagionalità per le campagne Shopping

Aggiornamenti di Display & Video 360

Google ha annunciato che a partire da agosto, le campagne verranno impostate per impostazione predefinita solo sullo spazio pubblicitario autorizzato da ads.txt. Questa modifica ha lo scopo di “aumentare la trasparenza nell’ecosistema della pubblicità digitale” e aiutare i professionisti del marketing a evitare l’acquisto di spazi pubblicitari web e per app non autorizzati, oltre a proteggere il loro marchio e controllare dove vengono visualizzati i loro annunci digitali. Il motore di ricerca incoraggia anche gli sviluppatori di app a pubblicare file in base allo standard app-ads.txt introdotto di recente da IAB Tech Lab. Questo, secondo Google, darà agli inserzionisti lo stesso livello di protezione contro l’inventario di app travisato.

Google ha anche introdotto la sua nuova dashboard Controlli del brand per offrire agli utenti di Display & Video 360 (DV360) “una vista unica delle impostazioni di idoneità del brand, campagne che utilizzano venditori autorizzati solo ads.txt e servizi di verifica” in tutte le loro campagne. Con la nuova dashboard DV360, gli inserzionisti possono ora visualizzare, gestire e modificare facilmente i diversi controlli in tutte le loro campagne, comprese le etichette dei contenuti, le categorie sensibili e l’esclusione di parole chiave.

Infine, Brand Controls dispone di un rilevamento delle frodi integrato e di misure di salvaguardia dell’idoneità del marchio che consente agli utenti di estrarre un rapporto che mostra loro quale percentuale di traffico è stata filtrata prima che fosse fatta un’offerta e i motivi per cui senso di come DV360 sta proteggendo i propri acquisti multimediali.

Fonti: Proteggi il tuo budget e il tuo brand con Display & Video 360; Google Display & Video 360 utilizza per impostazione predefinita lo spazio pubblicitario ads.txt, supporta app-ads.txt; ads.txt – Venditori digitali autorizzati

NOTIZIE DI GOOGLE TOOLS

Modalità offline per Documenti, Fogli e Presentazioni Google

Google ha annunciato di aver reso le sue app di produttività disponibili offline in modo che gli utenti di G Suite possano ora lavorare con Documenti, Fogli e Presentazioni Google ovunque, siano essi offline o semplicemente riscontrando una cattiva connessione Internet all’interno di Google Drive. C’è anche una modalità di anteprima offline, in cui gli utenti possono visualizzare in anteprima i file disponibili offline.

Per aiutare gli utenti a iniziare, Google ha fornito istruzioni in modo che gli amministratori e gli utenti finali possano abilitare questa funzione e iniziare a lavorare con i propri file offline:

“Fai clic con il pulsante destro del mouse sui file di Documenti, Fogli e Presentazioni da Google Drive per renderli disponibili offline.”

Fonte: Lavora ovunque con Documenti, Fogli e Presentazioni Google nella nuova modalità offline

Risparmio dati rinominato “Modalità Lite”

Google ha annunciato di aver ribattezzato Data Saver “Modalità Lite”. Secondo il suo post sul blog di Chromium, la funzione Modalità Lite va oltre la riduzione dell’utilizzo dei dati fornendo una maggiore velocità di caricamento della pagina utilizzando meno memoria.

La modalità Light produce una versione ottimizzata di una pagina web a caricamento lento e la presenta agli utenti invece della pagina effettiva se “Chrome prevede che una pagina impiegherà più di 5 secondi per la visualizzazione del primo testo o immagine sullo schermo”. Secondo il post, Google produrrà un white paper che spiegherà in modo più dettagliato la modalità Lite nei prossimi mesi. Con queste modifiche in corso, Google sta eliminando l’estensione desktop Chrome Data Saver e, per ora, la modalità Light è disponibile solo su Chrome per Android.

Fonte: Data Saver è ora in modalità Lite

CallJoy: un nuovo strumento di automazione per le piccole imprese

Per aiutare le piccole imprese (PMI) a misurare, migliorare e automatizzare il servizio clienti, Google sta introducendo un nuovo prodotto chiamato CallJoy, che è un agente virtuale e un prodotto di telefonia che promette di aiutare le piccole imprese a risparmiare tempo nel rispondere alle chiamate in arrivo e garantire che non vengano perse opportunità di conversione. Con un prezzo di $ 39 al mese, CallJoy rappresenta la nuova direzione di Google nella monetizzazione delle opportunità di automazione di cui potrebbero beneficiare le piccole imprese.

CallJoy fornisce un numero di telefono locale basato sulle tecnologie proprietarie di Google in grado di bloccare le chiamate indesiderate e salutare i chiamanti con un messaggio personalizzato che fornisce informazioni aziendali di base (come gli orari di apertura). Fornisce inoltre registrazioni e trascrizioni delle chiamate illimitate, analisi e approfondimenti e funzionalità di textback. Inoltre, lo strumento “compila i tuoi dati in una dashboard online e ti invia tramite email un aggiornamento giornaliero, che include metriche come il volume delle chiamate e i chiamanti nuovi e quelli di ritorno”.

Al momento, CallJoy è solo su invito, quindi è necessario richiedere l’accesso anticipato.

Ecco il video introduttivo di Google:

Fonte: Google porta l’intelligence e l’automazione delle chiamate alle PMI, per $ 39 al mese

Impostazioni Google: rimozione automatica dei dati storici

Google ha introdotto i controlli di eliminazione automatica per semplificare la gestione della cronologia e dei dati delle attività da parte degli utenti. Invece di accedere al tuo account Google per accedere ai controlli di attivazione / disattivazione per Cronologia delle posizioni e Attività web e app, ora puoi utilizzare i controlli di eliminazione automatica per programmare automaticamente l’eliminazione dei tuoi dati con una pianificazione di 3 o 18 mesi. Il motore di ricerca ha affermato che questi nuovi sviluppi si stanno verificando in risposta al feedback ricevuto dagli utenti, esortando Google a fornire modi più semplici per gestire ed eliminare i dati degli utenti. Secondo il annuncio, “Questi controlli sono disponibili per primi in Cronologia delle posizioni e Attività web e app e verranno implementati nelle prossime settimane.”

Fonti: Presentazione dei controlli di eliminazione automatica per la cronologia delle posizioni e i dati sulle attività; Ora puoi impostare automaticamente l’eliminazione della cronologia di Google

Questo ci porta alla fine di questa versione di tutte le notizie di cui hai bisogno in un formato facile da digerire. Assicurati di controllare il Podcast su semrush.com/podcast. Potresti non saperlo, ma io sono un grande fan del cioccolato e d’ora in poi ti consiglierò qualcosa di diverso da provare. Questa settimana raccomando Chocolat Madagascar 85% Milk Chocolate – una tavoletta di cioccolato al latte incredibilmente cremoso con poco zucchero che vi lascerà a bocca aperta (come le notizie di questa settimana!) Come dice sempre David – siate fantasiosi!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Write a Comment