Google offre opzioni per aziende e utenti: COVID-19

Google offre opzioni per aziende e utenti: COVID-19

Abbiamo visto individui e aziende fare ogni passo possibile per affrontare la pandemia e rimanere integri. Allo stesso tempo, Google è andato ben oltre per aiutare il maggior numero possibile, e penso che sia davvero impressionante.

Google ha lavorato duramente per fornire più servizi e opzioni per oltre un mese e la scorsa settimana non è stata diversa. Di seguito sono riportati solo alcuni degli aggiornamenti per aiutare le aziende durante la crisi COVID-19.

Ma questi non sono gli unici aggiornamenti che Google ha fornito questa settimana. Continua a leggere per vedere i punti salienti.

RICERCA GOOGLE

Ora puoi vendere gratuitamente su Google

Google ha annunciato il 21 aprile:

A partire dalla prossima settimana, i risultati di ricerca nella scheda Google Shopping saranno costituiti principalmente da schede di prodotto gratuite, che aiuteranno i commercianti a connettersi meglio con i consumatori, indipendentemente dal fatto che facciano pubblicità su Google. Con centinaia di milioni di ricerche di acquisti su Google ogni giorno, sappiamo che molti rivenditori hanno gli articoli di cui le persone hanno bisogno in magazzino e pronti per la spedizione, ma sono meno individuabili online.

  • Inserzionisti: Questa modifica significa che le campagne a pagamento possono ora essere aumentate con elenchi gratuiti.
  • Rivenditori: Puoi rendere i tuoi prodotti rilevabili in elenchi gratuiti attivando i feed dei prodotti esistenti nel file emerge su Google programma
  • Utenti esistenti di Merchant Center e annunci Shopping: Se hai aderito al programma Surface across Google, potresti già essere idoneo a mostrare i tuoi prodotti negli elenchi gratuiti; non sono necessari ulteriori passaggi per partecipare. Se non hai aderito, scopri come Qui.
  • Nuovi utenti di Merchant Center: Google sta lavorando per semplificare il processo di onboarding nelle prossime settimane e mesi.

Gli utenti dovrebbero vedere le modifiche entrare in vigore negli Stati Uniti prima della fine di aprile e Google prevede di espandere questa opzione a livello globale prima della fine dell’anno.

Suggerimento SEMrush: Puoi studiare gli annunci con scheda di prodotto (PLA) già esistenti nel tuo mercato con i rapporti di ricerca PLA di SEMrush. Questi rapporti consentono di analizzare il rendimento e l’aspetto degli annunci con scheda di prodotto di un inserzionista sulla SERP. Troverai un rapporto per scoprire i concorrenti PLA, esaminare le copie effettive di PLA e cercare le posizioni delle parole chiave PLA. Utilizza questi rapporti per vedere quali annunci di Google Shopping vengono pubblicati nella tua nicchia e quali sono i prezzi di tali prodotti.

Partnership

Google ha una nuova partnership con PayPal che consentirà ai commercianti di collegare i propri account. Stanno anche lavorando con partner esistenti come Shopify, WooCommerce e BigCommerce “per rendere il commercio digitale più accessibile per le aziende di tutte le dimensioni”.

Visitare il centro assistenza per maggiori dettagli su come partecipare alle schede di prodotto gratuite e agli annunci Shopping.

Markup dello schema rilasciato per gli annunci sui benefici del governo COVID-19

Il 16 aprile, Dan Brickley lo ha annunciato Schema.org 7.04 era stato rilasciato e sono stati apportati diversi miglioramenti orientati al Coronavirus, inclusa una proprietà governmentBenefitsInfo su SpecialAnnouncement.

https://t.co/ooIuC1elTy 7.04 è uscito Diversi miglioramenti orientati al Coronavirus, tra cui una proprietà governmentBenefitsInfo su SpecialAnnouncement e un elenco di base dei tipi di benefici che ci aspettiamo di migliorare nel tempo, ad esempio con elenchi per paese.https://t.co/HFd7JFyVd5

– Dan Brickley (@danbri) 16 aprile 2020

Questo markup consente di aggiungere uno schema che include dettagli come il nome dei benefici del governo, chi ne ha diritto e il nome dell’organizzazione governativa che li fornisce.

Puoi vedere un esempio di annuncio di nuovi benefici governativi per le piccole imprese Qui.

Best practice rilasciate per i siti web dell’istruzione nella Ricerca Google

In COVID- 19 risorse e suggerimenti, Google ha fornito consigli per aiutare i siti di istruzione a rendere i loro strumenti e contenuti più facilmente individuabili.

È stato incluso il seguente consiglio:

  • Assicurati che il tuo strumento o contenuto gratuito sia disponibile senza bisogno di un accesso, poiché le pagine nascoste dietro un accesso non verranno scansionate e indicizzate da Googlebot, il che significa che la pagina non mostrerà la Ricerca Google.

  • Chiedi a Google di farlo ripetere la scansione e reindicizzare i tuoi URL se hai recentemente aggiornato o aggiunto nuove pagine, lezioni o risorse al tuo sito. Questo può essere fatto tramite Strumento di controllo degli URL per singole pagine o tramite un file file mappa del sito per molte pagine.

  • Se hai annunci relativi al coronavirus, come annunci di chiusura di scuole o annunci sulla salute, dovresti aggiungere Dati strutturati di SpecialAnnouncement alle tue pagine web. Per coloro che non hanno accesso per apportare modifiche all’HTML o che hanno un annuncio urgente, hai la possibilità di inviare l’annuncio in Search Console.

  • Controlla quali query relative al coronavirus vengono visualizzate e classificate nel tuo sito Web nella Ricerca Google, oltre a controllare le percentuali di clic su Google Search Console. Assicurati che tutte le risposte fornite siano accurate.

  • Tenere d’occhio Google Trends per vedere cosa stanno cercando le persone e utilizza questi dati per determinare a quali domande dovresti rispondere nel contenuto.

  • Dai un’occhiata al nuovo risorse per sviluppatori web per assicurarti che il tuo sito web sia accessibile, sicuro e utilizzabile durante la pandemia COVID-19.

Nuove best practice per la funzionalità Optimize

La scorsa settimana Google ha offerto un nuovo modo per consentire ai proprietari di siti Web di pubblicare rapidamente un banner nella parte superiore del loro sito Web che informerebbe i visitatori di eventuali modifiche dovute alla pandemia. Gli utenti di Optimize potevano eseguire solo 10 personalizzazioni del sito contemporaneamente, ma le regole sono cambiate e per 90 giorni gli utenti possono aggiornare il proprio sito tutte le volte che ne avevano bisogno.

Questa settimana, Google ha offerto le migliori pratiche per l’utilizzo di Optimize per creare un banner che funzioni. Sono disponibili suggerimenti su modelli e banner personalizzati, utilizzo di Optimize per creare una personalizzazione che visualizzerà temporaneamente una versione diversa del tuo sito e suggerimenti per ridurre le distrazioni, modificare le pagine delle domande frequenti e creare messaggi per i dispositivi mobili. Vedi tutte le migliori pratiche su Una nuova funzione di ottimizzazione per mantenere aggiornato il tuo sito web tramite COVID-19.

ANNUNCI GOOGLE

Google fornisce uno sgravio delle commissioni ai partner di notizie durante COVID-19

Abbiamo tutti bisogno delle notizie per rimanere informati, soprattutto ora. Google sa che gli annunci sulle pagine di notizie aiutano a supportare le testate giornalistiche e i giornalisti fornendoci le informazioni più recenti. Il Google News Initiative ha cercato di trovare nuovi modi “per fornire un sostegno finanziario immediato a quegli organi di informazione in tutto il mondo che producono giornalismo originale”.

Google ha deciso di rinunciare alle tariffe per la pubblicazione di annunci per gli editori di notizie di tutto il mondo su Ad Manager per cinque mesi.

Questo si basa sul Journalism Emergency Relief Fund del GNI, che sta fornendo aiuti a migliaia di piccoli editori di notizie locali a livello globale, e altri programmi a sostegno del settore. Con questi sforzi, miriamo ad aiutare le testate giornalistiche a ridurre parte dei costi di gestione delle loro attività e finanziare importanti giornalismo durante questo periodo.

– Jason Washing di Google

Per ulteriori informazioni su questa iniziativa e altri programmi, visitare Riduzione delle commissioni per supportare i nostri partner di notizie durante COVID-19.

Miglioramenti apportati ad Ads Data Hub

Google ha ha aggiornato il proprio Ads Data Hub per rendere più facile ottenere migliori informazioni sui dati e analizzare i dati più velocemente.

I miglioramenti ad Ads Data Hub includono:

  • Aggiunta del collegamento di account self-service per Google Ads, Campaign Manager e Display & Video 360. Questa opzione ti aiuterà ad accedere più facilmente ai dati della tua campagna pubblicitaria Google su più prodotti. Gli utenti possono anche creare strutture di account multilivello.

  • L’esecuzione di un’analisi con un ambiente Sandbox è ora più semplice e include il lancio di un nuovo set di dati di test che può essere utilizzato per sperimentare lo sviluppo di dati e query.

  • Gli utenti hanno accesso a oltre 20 modelli per i tipi più comuni di analisi eseguiti in Ads Data Hub nella libreria di query appena lanciata e hanno la possibilità di suggerire nuovi modelli tramite il modulo di feedback nel prodotto.

GOOGLE TOOLS

Google lancia la soluzione cloud per l’accesso remoto BeyondCorp

Mantieni i tuoi team a lavorare con BeyondCorp Remote Access

https://cloud.google.com/solutions/beyondcorp-remote-access

Google ha lanciato Accesso remoto BeyondCorp, una soluzione cloud che consente alla forza lavoro remota di accedere alle app Web interne senza la necessità di una VPN di accesso remoto. È possibile accedervi da quasi ovunque utilizzando qualsiasi dispositivo.

Ecco come funziona BeyondCorp Remote Access:

La soluzione cloud si basa sull’approccio zero-trust utilizzato internamente da Google per quasi un decennio.

Ecco cosa ha detto Google sull’annuncio:

“Poiché il numero di lavoratori remoti aumenta drasticamente in un breve periodo di tempo, una cosa che abbiamo sentito più volte è che le organizzazioni hanno bisogno di un modo più semplice per fornire l’accesso alle principali applicazioni interne. I lavoratori non possono accedere ai sistemi del servizio clienti, alle applicazioni del call center, ai bug tracker del software, ai dashboard di gestione dei progetti, ai portali dei dipendenti e a molte altre app Web a cui normalmente possono accedere tramite un browser quando si trovano sulla rete aziendale in un ufficio . ”

Google annuncia la disponibilità generale dell’API Cloud Healthcare

“Oggi, le organizzazioni sanitarie hanno un disperato bisogno di una tecnologia facile da usare che supporti lo scambio di informazioni sanitarie.

Google ha annunciato lunedì che hanno fatto il API Cloud Healthcare disponibile per l’industria in generale. “L’API consente alle organizzazioni sanitarie di acquisire e gestire i dati chiave da una gamma di input e sistemi e quindi di comprendere meglio tali dati attraverso l’applicazione di analisi e apprendimento automatico in tempo reale, su larga scala”.

Google ha menzionato soluzioni aggiuntive che possono essere utilizzate dagli operatori sanitari per affrontare la pandemia di coronavirus. Ciò include quanto segue:

  • Assistenza virtuale e servizi di telemedicina: Gli operatori sanitari possono offrire ai pazienti appuntamenti video e conservare le informazioni sui pazienti archiviate in Google Drive per un facile accesso mantenendo la sicurezza dei dati e la conformità HIPAA.
  • Funzionalità di collaborazione per il lavoro remoto: Utilizzando G Suite e Google Meet, le organizzazioni sanitarie possono connettersi virtualmente con i colleghi e mantenere il lavoro da remoto.
  • Nuovo agente virtuale a risposta rapida: Questo agente di supporto self-service conversazionale 24 ore su 24, 7 giorni su 7, aiuterà gli operatori sanitari a fornire risposte rapide ai pazienti e ridurre lo stress sulle hotline sanitarie e sui call center.

  • Set di dati sulla salute pubblica molto richiesti: L’API aiuterà le organizzazioni sanitarie a studiare COVID-19 con un pre-hosting repository dei set di dati sanitari pubblici

  • Visualizzazione dei servizi essenziali: Combinando la piattaforma Google Maps e i set di dati COVID-19, le organizzazioni sanitarie possono utilizzare le informazioni per individuare le apparecchiature critiche, fornire le posizioni dei siti di test, fornire indicazioni ai pazienti e indirizzare le consegne mediche ai destinatari.

  • Crediti per la ricerca Google Cloud: Google vuole aiutare ricercatori, istituti di istruzione, organizzazioni non profit e aziende farmaceutiche ad accedere a Ricerca COVID-19 accedendo a una potenza di calcolo scalabile. Le organizzazioni possono applicare per crediti di ricerca per ricevere finanziamenti per progetti relativi a potenziali trattamenti, tecniche e set di dati.

Articoli recenti da non perdere:

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Write a Comment