Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Guida all’analisi del divario di contenuto: ruba il traffico della concorrenza

Guida all’analisi del divario di contenuto: ruba il traffico della concorrenza

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Che cos’è l’analisi del divario di contenuto?

Content Gap Analysis è un processo che valuta un argomento di contenuto esistente e determina se ci sono lacune o opportunità mancate che potrebbero essere migliorate.

Osservando l’intento di ricerca di ogni parte di contenuto, è possibile determinare se una parte di contenuto deve essere rapida e semplice, di lunga durata, come contenuto pilastro, ecc. Quantificando il tipo di contenuto, è possibile determinare facilmente quali lacune devono essere riempiti.

Come lavorano insieme un’analisi del divario dei contenuti e una SEO

Nelle prime fasi di una campagna SEO, in genere gestisco i miei clienti attraverso un’analisi del gap dei contenuti SEO e un audit dei contenuti del sito web. Questi processi aiutano a gettare le basi per la nostra strategia di contenuto aiutando a generare idee per argomenti e parole chiave per le campagne dei nostri clienti.

Il processo consiste in due passaggi principali che aiutano a rispondere alle seguenti domande:

  1. Quali sono le parole chiave che i tuoi concorrenti stanno classificando per quello che non sei?

  2. Per quali parole chiave si posizionano i tuoi concorrenti nella prima pagina per la quale ti trovi nella pagina 2-10?

I dati che troviamo dopo la ricerca forniscono una chiara direzione per la creazione di contenuti e il miglioramento dei contenuti. Diamo un’occhiata a come puoi ottenere quei dati.

Quali parole chiave fa la concorrenza per quello che non fai?

Il primo passo è scoprire per quali parole chiave si posizionano i tuoi concorrenti, ma tu no. Questi dati ti forniranno ottimi esempi di potenziali parole chiave che potrebbero essere preziose per la tua attività e i tipi di contenuti che i tuoi concorrenti stanno utilizzando per classificare tali parole chiave.

Con il rapporto sui concorrenti organici di SEMrush, posso determinare chi sono i miei principali concorrenti e quante parole chiave condividiamo in comune. In genere inizio con i concorrenti che hanno le parole chiave più comuni e una quantità elevata di parole chiave e traffico totali.

Un’altra opzione interessante è fare clic su SE Parole chiave e vedere le parole chiave che i tuoi concorrenti si posizionano in alto per cui potresti voler scegliere come target.

Il passaggio successivo consiste nell’utilizzare lo strumento Gap parole chiave e accedere ai siti Web della concorrenza e visualizzare rapidamente le parole chiave condivise per cui i siti Web si posizionano e dove si posizionano.

Posso anche confrontare le loro classifiche con il mio sito per determinare cosa classificano per quello che non faccio.

Da qui esporto i dati in Fogli Google e inizio a filtrare e cercare parole chiave preziose per la mia attività per le quali non ho il contenuto appropriato. Una volta assemblato un elenco di parole chiave decente, spetta ai copywriter per i post del blog o il contenuto della pagina di destinazione.

Per quali parole chiave si classifica il concorso nella prima pagina per la quale ti sei classificato nelle pagine 2-10?

I contenuti che trovi che si collocano nella fascia # 11- # 100 sono obiettivi principali da aggiornare e migliorare. Poche emozioni sono più eccitanti per un SEO che vedere una parola chiave della nona pagina precedentemente classificata apparire a pagina 1.

Per configurare questo report, è possibile modificare le impostazioni nello strumento SEMrush Keyword Gap. Tra un sito della concorrenza e il tuo, puoi modificare il confronto in base a una qualsiasi delle scelte di base: condivisa, mancante, debole, ecc. Quindi, utilizzando filtri avanzati, imposta il rapporto in modo da includere solo le parole chiave che si trovano nelle posizioni n. .

Puoi quindi guardare e vedere dove ti classifichi nelle posizioni 11-20.

Il risultato è un rapporto altamente utilizzabile che mostra le parole chiave di cui ho bisogno per migliorare il contenuto o acquisire altri backlink per superare la concorrenza.

Posso anche confrontare il mio sito Web con un concorrente alla volta e quindi utilizzare gli stessi filtri per ulteriori opportunità di parole chiave.

Utilizza Google Search Console per determinare se i tag del titolo e le meta descrizioni possono essere migliorati

Dopo aver identificato le parole chiave e le pagine che non stanno funzionando così come i miei concorrenti dai passaggi precedenti, ho una buona idea del nuovo contenuto che devo creare e quale contenuto esistente deve essere rielaborato.

Quando si esegue l’onboarding di un nuovo client SEO, è importante iniziare a mostrare i risultati il ​​più rapidamente possibile. Con la nostra strategia di contenuto a lungo termine in atto, sposto la mia attenzione sulla frutta a bassa portata che può iniziare rapidamente a guidare il traffico e spostare l’ago. Analizzando il rendimento dei tag title e delle meta descrizioni di un sito web, posso determinare modifiche rapide che possono portare a rapidi miglioramenti del traffico.

Crea una copia del file Modello di Fogli Google (non richiedere l’accesso), quindi segui le istruzioni per importare i dati di Google Search Console utilizzando il file analisi di ricerca per fogli Aggiungi su.

Questo modello di Fogli Google creerà quindi un rapporto che mostra le query e le combinazioni di pagine di destinazione che ricevono un numero elevato di impressioni ma hanno un CTR basso. Il foglio inserisce anche il tag del titolo corrente, la meta descrizione e il conteggio dei caratteri di ogni pagina, in modo da poter analizzare rapidamente quali frammenti di ricerca possono essere migliorati per aumentare il CTR.

Spesso, le combinazioni di pagina / query che si trovano a pagina 2-3 possono vedere le classifiche e il traffico migliorare un po ‘rielaborando le meta-informazioni di base.

È importante analizzare le combinazioni di pagina / query che si trovano sulla prima pagina ma hanno anche un CTR basso. Scrivendo tag title e meta description di qualità superiore, ho riscontrato un miglioramento del traffico fino al 30% grazie all’aumento del CTR, anche senza aumentare la posizione media. A volte, noi SEO ci concentriamo così tanto sul miglioramento delle classifiche che perdiamo di vista il frutto a bassa quota, che sta massimizzando le classifiche che già possiedi.

Inizia a implementare l’analisi del divario dei contenuti nel tuo flusso di lavoro SEO

Questa analisi e verifica delle lacune dei contenuti SEO funziona indipendentemente dalla fase in cui si trova il tuo sito Web, se il tuo cliente è appena entrato o è stato con te per quasi un decennio. Inoltre, la bellezza dell’automazione grazie all’integrazione della piattaforma SEMrush e degli strumenti di Fogli Google significa che puoi dedicare più tempo all’analisi e meno tempo a copiare e incollare tra CSV durante la diagnosi del sito del tuo cliente.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *