Guida all’ottimizzazione di Google My Business di Greg Gifford

Guida all’ottimizzazione di Google My Business di Greg Gifford

Quello che segue è un riepilogo della presentazione di Greg Gifford durante le 5 ore di webinar SEO. Puoi guardare la presentazione di Greg Qui.

Google My Business è diventato una delle strade più critiche che un’azienda ha per promuoversi tramite i risultati di ricerca di Google, ancor più di un motore di ricerca tradizionale. L’esperto di ricerca locale Greg Gifford ha un numero incredibile di suggerimenti per qualsiasi azienda che desideri trarre vantaggio dai numerosi suggerimenti e trucchi per l’ottimizzazione di Google My Business che le aziende possono utilizzare per dare il meglio di sé.

Google My Business: la tua home page nei risultati di ricerca

Gifford fa riferimento alla tua pagina Google My Business (GMB) come alla tua home page nei risultati di ricerca. È la prima impressione che le aziende ottengono per la tua attività e la ricerca del marchio. Per questo motivo, è fondamentale che il tuo GMB sia ottimizzato. Soprattutto perché è ciò che le persone vedono in una ricerca senza clic, una ricerca in cui qualcuno non fa clic sul tuo sito web ma si basa su ciò che dice Google.

Suggerimento professionale: Se hai problemi con i concorrenti che si presentano con annunci falsi, puoi utilizzare il modulo di riparazione aziendale per rimuoverli. Bit.ly/report-map.crap

Devi assicurarti che il tuo indirizzo sia corretto e che il segnaposto sulla mappa sia nel punto giusto. Devi includere i numeri di suite affinché i tuoi clienti trovino il tuo ufficio, ma Google generalmente ignora quei numeri quando determina l’unicità aziendale per prevenire lo spam.

Tuttavia, Google ignora anche eventuali uffici virtuali o di co-working noti, anche per motivi di spam, quindi se utilizzi uno di questi tipi di spazi per uffici, sarà necessario dimostrare di essere un’azienda legittima.

Imprese basate sui servizi

Per un’azienda basata sui servizi, Google ha ora aggiunto una regola che limita le attività a 20 aree di servizio. Puoi essere creativo mescolando tipi di città e codici postali per massimizzare l’area di copertura locale.

Gifford consiglia di utilizzare un numero di tracciamento all’interno della tua scheda GMB in modo da poter monitorare quando arrivano le telefonate tramite Google. Tuttavia, è necessario che un numero locale sia elencato come numero alternativo, tuttavia, in parte come spam, controlla che tu sia effettivamente un’azienda locale.

Strategie per categorie di Google My Business

È fondamentale ottimizzare le categorie per la tua scheda. Ma molte aziende non riescono a ottimizzarli correttamente quando esaminano i concorrenti che hanno nella loro area locale.

Gifford utilizza l’esempio di una concessionaria Ford. Se molti concessionari Ford ti circondano, vorresti che Ford fosse la tua categoria principale. Ma se la tua concessionaria è a più di 50 miglia dalla prossima concessionaria Ford, ti presenterai per quella ricerca a prescindere in modo che le auto usate siano una categoria primaria migliore in quel caso.

Gifford ha un utile trucco per controllare le categorie scelte dal tuo concorrente. Cerca il nome del tuo concorrente su Google Maps. Prendi nota della categoria principale, che è elencata direttamente sotto le stelle della recensione sotto il nome dell’attività.

Fai clic con il pulsante destro del mouse sul loro elenco e scegli “Visualizza sorgente pagina” dalle opzioni del menu a comparsa del browser. Quindi vuoi cercare il codice sorgente (Control-F) e cercare la categoria principale dall’elenco. La terza volta che viene elencata, sarà seguita da tutte le categorie selezionate dall’azienda. Ulteriori informazioni sulle categorie da Google.

Monitoraggio UTM

Assicurati di aggiungere Tracciamento UTM alla stringa dell’URL GMB, poiché Google Analytics non attribuisce sempre direttamente i clic. Gifford consiglia di aggiungere semplicemente “? Utm_source = GMBlisting & url_medium = organic” alla fine dell’URL del tuo sito web aziendale per il monitoraggio.

Foto professionali e dimensioni delle immagini

Assicurati di aggiungere foto professionali di alta qualità al tuo profilo. Devi assicurarti che vengano ritagliati e visualizzati correttamente. Purtroppo, Google My Business utilizza due diversi dimensioni dell’immagine su desktop rispetto a mobile, quindi è essenziale considerare come ciascuna immagine, in particolare l’immagine principale, viene visualizzata su ciascuna. Per desktop, mostra un’immagine quadrata mentre su dispositivo mobile, cambia quella foto in una rettangolare. È anche possibile caricare video.

Recensioni di Google My Business: cosa devi sapere

Le tue recensioni GMB sono importanti, ma ottenere tutte e 5 le stelle non è necessariamente il migliore. Gifford afferma che gli studi hanno dimostrato che l’intervallo ideale per le recensioni è in realtà compreso tra 4,3 e 4,5, non le valutazioni a 5 stelle presunte, poiché tutte le recensioni perfette tendono a sembrare più sospette.

È importante chiedere a tutti di inviare recensioni per la tua attività. Gifford consiglia di impostare una pagina sul tuo sito web per le recensioni che contengano link ai vari siti di recensioni su cui vorresti che i clienti lasciassero recensioni, con una nota di “Grazie per aver fatto affari con noi, dicci come abbiamo fatto oggi”.

Se desideri suggerirgli di lasciare recensioni sulla tua pagina Google My Business, assicurati di non solo collegarti alla tua pagina GMB, ma di collegarti invece alla tua pagina di recensioni GMB effettiva. Per le aziende con un URL breve, l’URL sarà g.page/YourShortName/review

Le parole chiave nelle tue recensioni sono ugualmente pertinenti, in quanto possono aiutarti a classificare quelle parole chiave. Sfortunatamente, non puoi dire alle persone cosa scrivere nelle loro recensioni – e farlo potrebbe essere illegale nel luogo in cui ha sede la tua azienda – ma puoi offrire suggerimenti per ciò che scrivono e puoi anche includerli nella pagina delle recensioni.

Questo trucco ti aiuterà a ottenere parole chiave pertinenti all’interno di tali recensioni, soprattutto suggerendo che includono il prodotto che hanno acquistato. Inoltre, assicurati di rispondere a ogni singola recensione, poiché Google avvisa il revisore quando lo fai.

Per le aziende in cui non è possibile richiedere recensioni, Carrie Hill suggerisce di chiedere ai propri clienti o clienti di esaminare le proprie recensioni, il che potrebbe incoraggiarli a lasciare una propria recensione. Ma non puoi richiedere recensioni per alcun tipo di ricompensa.

Gifford avverte anche che ci sono alcuni casi per attività mediche, come uno psicologo, in cui rispondere alle recensioni potrebbe infrangere la legge HIPPO. Quindi è necessario essere a conoscenza di eventuali regole che potrebbero essere applicate a te o alla tua azienda per questi tipi di casi speciali.

Post di Google

Google Posts è qualcosa di relativamente nuovo e Gifford suggerisce di usarlo, poiché è essenzialmente uno strumento pubblicitario gratuito per la tua attività che viene visualizzato in fondo alla tua scheda GMB. Includere un’immagine fantastica con una miniatura ottimizzata, che a volte può essere complicata ancora una volta; Google utilizza una dimensione della miniatura diversa sul desktop rispetto al dispositivo mobile. E il testo dovrebbe essere sempre di natura promozionale.

Domande e risposte GMB: come funzionano

Domande e risposte GMB è un’altra funzionalità più recente di cui le aziende possono trarre vantaggio. Sebbene consenta a chiunque di porre una domanda, Google consente anche a chiunque di rispondere alla domanda per te, anche se non fa parte della tua azienda. Se una domanda ottiene tre voti positivi, Google la mostrerà nel tuo pannello GMB. Ma puoi porre le tue domande e anche votare le tue risposte, quindi quelle risposte vengono visualizzate per prime.

Niki Mosier aggiunge che ci sono alcune attività in cui le domande e risposte semplicemente non vengono visualizzate, come i siti e le scuole relativi all’istruzione, ad eccezione degli asili nido. Hill afferma che anche alcune categorie di pubblicità e marketing non mostreranno domande e risposte. Sia Hill che Mosier consigliano di guardare le categorie del concorrente se stanno mostrando domande e risposte. E tieni presente che anche le categorie secondarie, non solo quelle primarie, possono sopprimere le domande e le risposte.

Le attività commerciali locali dovrebbero trarre vantaggio dalle funzionalità GMB

Quando si tratta di attività commerciali locali, con così tanti utenti che si affidano a Google per informazioni, sfruttare appieno l’ottimizzazione di Google My Business è fondamentale. E cose apparentemente minori, come le categorie o le immagini corrette ottimizzate sia per desktop che per dispositivi mobili, possono fare un’enorme differenza nel rendimento di un’azienda locale. Ciò è particolarmente vero per le ricerche locali generiche in cui un potenziale cliente non sta cercando direttamente il nome della tua attività.

Risorse di Google My Business:

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Write a Comment