Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Hummingbird: il nuovo algoritmo di Google

Hummingbird: il nuovo algoritmo di Google

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Sappiamo tutti che Google e ogni altro motore di ricerca del pianeta utilizza un algoritmo per classificare i siti Web per le pagine dei risultati dei motori di ricerca. Gli algoritmi determinano di cosa tratta il tuo sito, quanto è veloce, quanto è importante nello schema del Web (quanti collegamenti ha da altri siti) e se le tue pagine Web sono adeguatamente preparate per essere presentate alla loro ricerca clientela.

Panda e Pinguino hanno provocato il caos. Anche alcuni siti che erano perfettamente legittimi e realizzati secondo i requisiti squisiti di Google sono stati colpiti (incluso il mio), ei webmaster si sono affrettati a fare le cose per bene per vincere di nuovo il sacro imprimatur di Google. Ma Panda e Penguin non erano algoritmi completi. Erano filtri, eseguiti periodicamente per eliminare i siti ritenuti indegni. La nuova modifica è una riscrittura completa dell’algoritmo e si chiama “Hummingbird”. E indovina cosa? Non è veramente nuovo. Google lo ha appena annunciato come parte della celebrazione del 15 ° anniversario, durante la quale alla stampa è stato detto che il nuovo algoritmo è in funzione da alcune settimane.

Cosa fa il colibrì?

La velocità è un grosso problema. Ne ho parlato molto dall’aggiornamento di Google sulla caffeina nel 2010. Con questo rinnovamento dell’algoritmo, è diventato molto importante per il tuo sito caricarsi velocemente e avere un’architettura semplificata, che ha dato agli spider la possibilità di eseguire la scansione del tuo sito rapidamente e fornire un’indicizzazione più rapida delle sue pagine. La nuova svolta è un miglioramento. Google afferma di aver chiamato questa nuova importante modifica dell’algoritmo “Hummingbird” perché è “precisa e veloce”. Danny Sullivan di Search Engine Land equivale a cambiare il motore di un’auto. Nel suo recente post, “Domande frequenti: tutto sul nuovo algoritmo “Hummingbird” di Google“, Danny dice:

“Pensa a un’auto costruita negli anni ’50. Potrebbe avere un ottimo motore, ma potrebbe anche essere un motore a cui mancano cose come l’iniezione di carburante o non essere in grado di utilizzare benzina senza piombo. Quando Google è passato a Hummingbird, è come se avesse lasciato cadere il vecchio motore da un’auto e ne avesse inserito uno nuovo. Lo ha fatto anche così rapidamente che nessuno ha davvero notato il passaggio. “

Tuttavia, Google afferma che è più simile a una ricostruzione che a uno scambio completo. Sono state aggiunte modifiche di nuova concezione a parti del vecchio algoritmo per creare Hummingbird. Il cambiamento più grande è che ora Google dovrebbe essere in grado di gestire quella che chiamano ricerca “conversazionale”. Ciò significa che se digiti “Qual è la differenza tra A e B?” le pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) dovrebbero darti risposte pertinenti alla tua domanda, piuttosto che informazioni che non sono correlate in remoto. È più di quella “ricerca semantica”, di cui ho parlato in “Ricerca semantica: perché i SEO devono pensare in modo diverso”, a luglio. Hummingbird sembra un enorme spostamento verso la ricerca semantica di cui parliamo dal 2007 o prima.

Senti le parole chiave che si schiantano intorno a te? Non ancora. I motori di ricerca stanno decisamente diventando più intelligenti, ma non sono così intuitivi come potrebbero diventare un giorno. Il colibrì sembra solo un altro passo in quella direzione.

Perché sta succedendo?

Questo grande cambiamento si è reso necessario a causa del modo in cui effettuiamo ricerche sui dispositivi mobili. Molti di noi tendono a pronunciare i termini di ricerca nei nostri dispositivi mobili e Hummingbird è progettato per riconoscere meglio questi tipi di ricerche e per fornire risultati migliori. Scott Huffman, un direttore tecnico di Google, ha dichiarato a Forbes Magazine in “Incontra Hummingbird: Google ha appena rinnovato la ricerca per rispondere meglio alle tue lunghe domande“Vogliono entrare in una” conversazione naturale “tra le persone e Google. Sebbene Google abbia applicato questo tipo di filtro per i risultati del Knowledge Graph, Hummingbird sta ora utilizzando questa considerazione in relazione ai miliardi di pagine esistenti sul Web. È un altro tentativo di trovare le cose buone e uccidere quelle cattive. La buona notizia di tutto questo è che se non hai perso traffico nell’ultimo mese o giù di lì, hai completato l’aggiornamento di Hummingbird senza intoppi. Se avessi perso traffico e non avessi una ragione divina, potrebbe essere stato Hummingbird. Ma poi ancora, forse no. Google ama dirci che modificano costantemente il modo in cui funzionano i loro algoritmi e filtri. Potrebbe essere stato qualcos’altro.

Oh grande. Giusto? Come lo sai? Non puoi davvero. L’unica cosa che puoi fare è tenere d’occhio il tuo account Strumenti per i Webmaster. Assicurati di non aver ricevuto alcun avviso di collegamento errato o di non aver perso alcun collegamento in blocco. Assicurati che le tue pagine siano ben scritte senza errori di ortografia o grammaticali e assicurati di soddisfare tutte le altre linee guida stabilite in Google Guida SEO.

Come nota interessante, i funzionari di Google hanno tenuto l’annuncio nel garage di Menlo Park, dove Sergey Brin di Google e il CEO Larry Page hanno fondato l’azienda. Sebbene l’incorporazione sia effettivamente avvenuta pochi giorni dopo, Google festeggia il suo compleanno il 27 settembre di ogni anno.

Biografia dell’autore:

Pat Marcello è il Presidente e SEO Manager di MagnaSites.com, una società di marketing digitale a servizio completo a Brandenton, Florida. Puoi trovare il suo ultimo articolo per SEMrush qui: “Five SEO Brand Tactics Crushing It in 2013”

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *