Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » I 3 problemi più importanti dell’esperienza utente del sito Web da risolvere ORA

I 3 problemi più importanti dell’esperienza utente del sito Web da risolvere ORA

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Non credo che sia eccessivo dire che la maggior parte dei siti web sono progettati per le persone che gestiscono l’attività piuttosto che per i clienti che l’azienda vuole attirare. Questa è a dir poco una tragedia della portata di Star Wars: Episodio I. Diamine, uscirò su un arto e suggerirò che è molto, molto peggio di così; e sulla scala della tragedia della cultura pop, Episodio 1 è stato davvero tragico.

Ma cosa rende più tragico di non riuscire a costruire un sito web per il tuo pubblico Episodio 1 è che George Lucas era già un milionario. Poteva permettersi di commettere un errore multimilionario, e continuava a ridere fino alla banca sui diritti di merchandising. L’ultima volta che ho controllato, la maggior parte delle attività online non guadagna così tanto. Un errore di proporzioni così gigantesche sarebbe l’equivalente dell’azzeramento della Morte Nera sul tuo pianeta natale solo per fare un punto.

Ok, abbastanza di Guerre stellari Riferimenti. Questo post è più una guida alla sopravvivenza del tipo zombi che della fantascienza (anche se tecnicamente gli zombi sono fantascienza, ma per ora lasceremo passare quello prima che divaghi in un intero monologo su come il libero arbitrio fa viaggiare nel tempo scientificamente impossibile).

Ad ogni modo, troppi siti web sono costruiti per ragioni completamente sbagliate. Il capo vuole una cosa, i web designer vogliono che appaia in questo modo, gli sviluppatori pensano che abbia bisogno di quella fantastica funzione e il SEO dice che ha bisogno di più parole chiave. Tutto questo è una sciocchezza. Ciò che conta, e questo è il solo cosa che conta: è ciò che il visitatore desidera e / o ciò che offre al visitatore un’ottima esperienza sul posto.

A volte quelle sono la stessa cosa. A volte non lo sono. Perché? Perché il visitatore non sa sempre cosa vuole, ma lui volere lo sanno quando lo vedono. E tu come fai conoscere loro sanno? Perché completano gli obiettivi che si erano prefissati.

Sebbene ci siano centinaia di problemi di UX (esperienza utente) su cui potremmo concentrarci, voglio ridurli ai tre più importanti per assicurarmi che il tuo sito web funzioni bene; non per te, ma per i visitatori da cui vuoi ottenere denaro.

Opzioni di navigazione pulite e chiare

In molti casi, il più grande errore di usabilità di un sito Web è la navigazione del sito. Pensa alla tua navigazione come al tuo GPS. Il tuo GPS ti ha mai portato su una rotta sbagliata, ti ha costretto a fare inversioni a U non necessarie o ti ha mandato attraverso un tunnel spaziale inesplorato? Ognuna di queste cose mi è successa almeno una volta. Ferito nel quadrante Gamma e ho dovuto separarmi dall’ultimo dei miei Latinum stampati d’oro per assicurarmi una mappa decente per casa.

Non vuoi che ciò accada ai visitatori del tuo sito, quindi ti consigliamo di assicurarti che la tua navigazione faccia il lavoro a cui è destinata: aiutare i visitatori a trovare le informazioni che desiderano. In genere, ci sono tre principali difetti di navigazione che incontro di più:

1.Troppe opzioni di navigazione

Negli ultimi due anni la tendenza è stata quella di utilizzare la navigazione principale per presentare quanti più collegamenti umanamente possibili. Diamine, ho visto menu a discesa, a scorrimento e super-enormi che contenevano più collegamenti che pagine del sito! La teoria alla base di questo è consentire al visitatore di trovare tutto ciò che potrebbe desiderare con un solo clic della home page. Voglio dire, come puoi sbagliare con questo?

Per i principianti, presentare troppe opzioni crea l’effetto dei cervi nei fari. I visitatori semplicemente non sanno come digerire così tante informazioni e rimangono paralizzati. Invece di fare clic sull’opzione migliore, di solito fanno clic sull’opzione più ovvia. E se non trovano quello che stanno cercando? Dire addio. Sono pronti a partire alla ricerca di un altro sito che fa un lavoro migliore nel guidarli verso ciò che vogliono.

2. Servizi o prodotti nascosti

Dall’altro lato c’è la navigazione che offre al visitatore tutti i tipi di opzioni diverse da quelle per cui sono venuti principalmente. Pensaci. Cosa vogliono i tuoi visitatori? Vogliono sapere come contattarti? Può essere. Vogliono leggere la tua pagina Chi siamo? Forse. Vogliono vedere cosa offri? BINGO!

Link di navigazione sulla tua azienda, missione, convinzioni e tutto ciò che è fantastico, ma che cos’è Di Più ottimo è presentare i prodotti o i servizi che i tuoi visitatori sono venuti ad acquistare in primo piano. Non nasconderli sotto altre opzioni; queste dovrebbero essere le tue opzioni principali.

Non pensare alla tua navigazione come a un modo per aiutare i tuoi visitatori a navigare nel tuo sito, ma piuttosto come un modo per aiutarli a trovare ciò che cercano

3. Opzioni poco chiare

Infine, assicurati che le tue opzioni di navigazione siano chiare. Ogni collegamento o categoria di navigazione deve essere chiaramente etichettato in modo che il visitatore sappia esattamente cosa aspettarsi quando fa clic o passa il mouse sopra l’opzione. Non usare una terminologia aziendale carina che solo chi ha già familiarità con la tua azienda capisce. Terminologia utente che ha significato per i tuoi visitatori. È qui che entra in gioco la ricerca per parole chiave. Fai delle ricerche su come le persone cercano e quali cose stanno cercando e assicurati che questa sia la terminologia che usi nella tua navigazione.

Concentrati sul processo di conversione

Una conversione non è nient’altro che un’azione che vuoi che i tuoi visitatori intraprendano o un obiettivo che vuoi che raggiungano. Per alcuni siti, l’obiettivo sarebbe che il visitatore effettui un acquisto effettivo di un prodotto o servizio. Per altri, potrebbe essere l’invio di un modulo di contatto o il download di un documento. Per te, una conversione potrebbe essere quando il visitatore alza il telefono per chiamare. Qualunque cosa tu chiami una conversione sul tuo sito, sai che vuoi ottenerne il maggior numero possibile.

Migliori pratiche

Inizia con l’implementazione di una serie di best practice. Nel corso degli anni, il Web si è evoluto e ci sono alcune cose di base che gli utenti Web si aspettano. I grandi siti web non sono quelli che fanno qualcosa di radicalmente diverso. Sono quelli che fanno ciò che il visitatore si aspetta in termini di come navigare, trovare, cercare e raggiungere i propri obiettivi. Diverso può essere positivo, ma non quando confonde i visitatori e impedisce loro di raggiungere i loro obiettivi.

A parte le best practice generali, il tuo settore potrebbe avere requisiti specifici che non sono applicabili su altri siti. In questi casi, le migliori pratiche del settore prevalgono su quelle generali. Ma devia dalla “norma” solo quando sei assolutamente positivo che stai fornendo un’esperienza migliore ai tuoi visitatori. Essere cool potrebbe vincere premi, ma raramente genera vendite.

Test multivariati

Le migliori pratiche sono solo una linea di base per una buona usabilità. Sono il punto di partenza. Da lì, è una questione di test. Gli strumenti multivariati e di test A / B ti consentono di presentare diverse versioni delle tue pagine a diversi gruppi di visitatori. Durante l’esecuzione dei test, ottieni statistiche su quale versione ha avuto il maggiore impatto positivo (o negativo). Con queste informazioni puoi apportare le modifiche “vincenti” al tuo sito che ti aiuteranno a continuare a far crescere la tua attività senza dover cercare altro traffico.

Non essere così sposato con qualcosa sul tuo sito da non essere disposto a provarlo. Quando facciamo raccomandazioni ai clienti che non vogliono implementare, spesso diciamo loro di dimostrare che ci sbagliamo testandole. Questo è davvero l’unico modo per sapere se un cambiamento è un buon cambiamento. Se sei sicuro di fare la cosa giusta, mettila alla prova con altre opzioni per dimostrare a te stesso che lo sei. Se sbagli, vinci comunque perché ora hai trovato un modo migliore.

Trova la tua voce

Laddove l’unicità può funzionare contro di te nel processo di conversione del tuo sito, può sicuramente funzionare a tuo favore quando si tratta del contenuto del tuo sito. Più di ogni altra cosa, il tuo sito dovrebbe risaltare per i contenuti che produci. Che si tratti di descrizioni di prodotti o servizi, post di blog, pagina su di noi o dichiarazione di intenti; distinguiti dalla massa scrivendo in uno stile che si adatta a te e al tuo pubblico.

L’immagine sopra mostra otto diverse voci che possono essere utilizzate per distinguerti nel tuo settore. A seconda di chi è il tuo pubblico di destinazione, non tutti saranno apprezzati, ma quasi tutti i settori possono sceglierne uno o più e usarli come voce distintiva. Naturalmente, queste non sono le uniche voci tra cui puoi scegliere. L’obiettivo non è scegliere una voce ma usare la tua voce. Scrivi in ​​uno stile che si adatti a te e ai tuoi visitatori senza essere noioso, comune o (senza fiato!) Aziendale.

Usa la tua voce per essere reale con i tuoi visitatori. Parla con loro in un modo che dia loro fiducia nella tua azienda e allo stesso tempo avrai un’idea di come sarà lavorare con te. Assicurati di presentarti come un’autorità.

Qualunque voce tu scelga, qualunque sia la tua voce, sii coerente in tutto il sito. Usa la stessa voce da pagina a pagina e da post di blog a post di blog. Quando usi voci diverse in tutto il tuo sito, puoi creare una disconnessione stridente con i tuoi visitatori. In effetti, potresti diventare un incrocio un po ‘schizofrenico, che è quasi universalmente una cosa negativa.

Nel complesso, il tuo obiettivo è creare un’esperienza utente senza interruzioni sul sito. Non si tratta di te. Riguarda loro, cosa sono venuti per e cosa vogliono. Il tuo compito è semplicemente quello di rendere più facile dare a ogni visitatore ciò che desidera. Se chiedessi a ogni visitatore di cosa ha bisogno, probabilmente non otterrai una buona risposta. Per la maggior parte non lo sanno. Ma niente dice la verità come i dati.

Utilizza i tuoi dati di analisi e conversione per guidare i cambiamenti e le decisioni della tua esperienza utente. Ogni modifica apportata al tuo sito dovrebbe portare sempre più visitatori a quel punto di conversione. Si tratta di renderli felici. Non hai bisogno di essere notato per essere all’avanguardia e cool, vuoi solo che i visitatori ottengano ciò che vogliono. Più visitatori ti piacciono con una buona usabilità, più i tuoi visitatori ti delizieranno con le vendite.

Nota dell’autore: questo post fa parte di una presentazione di diapositive più ampia. Visualizza l’intera presentazione qui: Una guida di sopravvivenza per gli operatori di marketing online sopraffatti a partire dal Stoney deGeyter

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *