Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » I 5 migliori strumenti di content curation per potenziare la tua strategia

I 5 migliori strumenti di content curation per potenziare la tua strategia

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Aziende B2B che dedicano tempo al blog generare il 67% di contatti in più rispetto a quelli che non lo fanno. E più di un terzo degli esperti di marketing afferma che i blog sono il tipo più prezioso di content marketing. Dedicare del tempo allo sviluppo di una strategia di contenuto per la tua azienda è fondamentale per creare una presenza online forte e coerente sui canali dei social media.

Tuttavia, avere le risorse – tempo, denaro, personale – per creare i vari tipi di contenuti necessari per soddisfare quella strategia di contenuto può essere una forzatura, soprattutto per le startup e altre piccole imprese.

È qui che la cura dei contenuti o l’aggiornamento dei contenuti esistenti (sia tuoi che di qualcun altro) salva la giornata. Se eseguito correttamente, è vantaggioso per tutti. Risparmi tempo e denaro nella creazione di contenuti fornendo comunque molti contenuti utili per il tuo pubblico in base alla tua strategia di contenuto.

Fortunatamente per te, oggi ci sono diversi strumenti di cura dei contenuti su Internet, progettati per aiutarti a trovare contenuti che risuoneranno con il tuo pubblico in pochissimo tempo. Tuttavia, a seconda delle tue esigenze, uno strumento potrebbe funzionare meglio di un altro.

FrontPageit

FrontPageit è una piattaforma per la cura dei contenuti con app mobili sia per Android ™ che per iOS®, per rendere più facile la cura dei contenuti in movimento. Ciò che rende unica questa piattaforma sono gli esperti curatori di contenuti che lavorano dietro le quinte per offrire una raccolta del meglio del meglio in una serie di nicchie, come salute, tecnologia, relazioni e celebrità.

Scegli gli argomenti che desideri seguire e ottieni una selezione di contenuti forniti in un formato in stile feed di notizie di Facebook. Organizzali in cartelle per tenere il passo con più client, se necessario. Da lì, scegli di condividere su Facebook, Twitter, LinkedIn o tramite e-mail.

Un ulteriore vantaggio è il fatto che avrai il tuo profilo in cui puoi condividere i contenuti che trovi interessanti, quindi funge anche da piattaforma di promozione dei contenuti. Sebbene esista un numero limitato di categorie generali, puoi cercare interessi più specifici e cercare altre persone da seguire sulla rete.

Feedly

Feedly è un gestore di feed RSS che rende uno strumento di cura dei contenuti decente. Cerca un argomento e trova diversi blog nella nicchia. Usalo per organizzare i feed RSS per i migliori blog che segui. Con la versione Pro, al prezzo di $ 5 al mese, otterrai funzionalità extra, inclusa la possibilità di cercare articoli all’interno dei feed, che può essere incredibilmente utile se hai centinaia di feed.

Inoltre, avrai l’integrazione con un clic con app come: Buffer, Hootsuite, Dropbox, Evernote e Pocket. La combinazione di Feedly con Buffer o Hootsuite renderà gli sforzi di pianificazione sociale più semplici. La nuova funzionalità Pro, Raccolte condivise, ti consente di condividere ciò che leggi con altri: colleghi, amici e familiari. Questo può essere particolarmente utile se fai parte di un team di social media e desideri mantenere tutti sulla stessa pagina. È disponibile un’app per iOS e Android.

ContentGems

ContentGems è una piattaforma di content curation simile a FrontPageIt. Con oltre 20.000 fonti di contenuto, oltre alla possibilità di aggiungerne di proprie, non mancheranno certo contenuti da condividere con il pubblico. Sebbene l’account gratuito sia limitato a solo due interessi, o nicchie, con 50 parole chiave per interesse e 20 fonti RSS personalizzate, fornisce abbastanza per ottenere un buon inizio nella cura dei contenuti. Il piano personale per $ 9 / mese consente fino a 10 interessi, 50 parole chiave per interesse e 100 fonti RSS personalizzate.

Inoltre viene fornito con suggerimenti sui contenuti in tempo reale anziché quotidianamente, un feed RSS automatizzato per integrare i contenuti nel tuo sito Web o app e la possibilità di condividere su RSS, in modo da poter distribuire facilmente contenuti curati. Gli argomenti possono essere organizzati in cartelle per una gestione più semplice. ContentGems si integra con Hootsuite, Buffer, InstaPaper e Pocket per una facile condivisione e programmazione sui social. Il contenuto può anche essere rapidamente inviato via e-mail ad altri. È una buona scelta per coloro che desiderano un modo semplice e veloce per integrare i contenuti curati con i propri.

Raccoglilo

Raccoglilo può essere utilizzato per curare contenuti su qualsiasi argomento, da qualsiasi fonte online. Avrai un profilo in cui puoi creare i tuoi scoop, quindi non solo è un’ottima risorsa per trovare contenuti da condividere sui social media, è anche uno strumento promozionale. Segui gli utenti per tenere traccia di ciò che raccolgono regolarmente.

Installa il pulsante Scoop.it sul tuo browser per raccogliere i contenuti così come li trovi. La versione gratuita è limitata a un hub di argomenti in cui è possibile condividere contenuti e due connessioni di account social e solo 10 scoop al giorno, ma la versione pro, al prezzo di $ 11 / mese (fatturato annualmente) consente cinque argomenti e cinque account social, con numero illimitato misurini giornalieri.

Sono disponibili livelli di prezzo aggiuntivi per coloro che necessitano di argomenti aggiuntivi. Il servizio si integra con una serie di piattaforme, tra cui: Hootsuite, Buffer, MailChimp, Marketo e Hubspot, rendendo più semplice la condivisione dei contenuti.

PostPlanner

PostPlanner è la scelta ideale per le persone che desiderano curare il contenuto e programmarlo per la pubblicazione sui social media (Facebook e Twitter) su un’unica piattaforma in un paio di passaggi. La versione gratuita è limitata a due profili social e ha dei limiti sul numero di articoli curati tra cui scegliere.

Sono disponibili diversi livelli di abbonamento a pagamento, ma al livello di $ 9 / mese, gli utenti non online hanno accesso alla vasta e in continua evoluzione della libreria di contenuti, ma anche a domande coinvolgenti da porre al loro pubblico e una selezione di meme virali per evitare la condivisione costante collegamenti. Questa è una piattaforma particolarmente utile per coloro che stanno lottando con il coinvolgimento dei social media, poiché seleziona i contenuti in base alla loro probabilità di coinvolgere un pubblico.

A seconda delle esigenze di cura dei contenuti, potrebbe essere una buona idea utilizzare regolarmente una combinazione di questi strumenti. Tutti fanno un ottimo lavoro nell’aggiornamento dei contenuti, quindi non dovrebbero mancare le opzioni con cui lavorare. E, se sei orgoglioso della creazione di contenuti originali killer, potrebbe non essere una cattiva idea inviare i tuoi contenuti a queste piattaforme. Non sai mai chi è là fuori a cercare di curare i contenuti proprio come quello che stai creando, e può essere un ottimo modo per aumentare il traffico sul tuo sito web.

Quale piattaforma di content curation utilizzi? Quanta parte della tua strategia sui contenuti include contenuti curati? Fateci sapere nei commenti.

Crediti immagine: screenshot acquisiti il ​​23/9/15

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *