Il modo più veloce per creare un elenco di parole chiave locale con intento locale implicito

Il modo più veloce per creare un elenco di parole chiave locale con intento locale implicito

Chiunque gestisca una campagna SEO locale si è già imbattuto in un problema particolare. Prima ancora di poter iniziare a impostare il nostro monitoraggio del ranking, dobbiamo determinare se una query ha anche un intento locale. Questo processo può richiedere molto tempo per account di grandi dimensioni perché fino ad ora non è stato possibile scoprire facilmente le intenzioni locali.

In passato, i SEO locali hanno adottato l’approccio manuale (Google ogni query per vedere se i siti web locali sono in classifica) per scoprire parole chiave con intento locale implicito, oppure abbiamo associato i modificatori geografici ai termini a testa alta con molto volume e monitorati per esplicito intento locale. Nel caso ve lo stiate chiedendo, questi due tipi di query locali sono molto diversi e riflettono diversi tipi di comportamento del ricercatore.

Intento implicito vs. intento esplicito

Prima di andare oltre, parliamo dell’intento locale implicito rispetto a quello esplicito e di cosa si tratta. L’intento locale implicito è una parola chiave come “azienda TRASLOCHI.“Google applica automaticamente i risultati locali a questo tipo di ricerca, anche se non è esplicitamente dichiarato che il ricercatore sta cercando risultati locali. Pensa a questa come una scorciatoia di ricerca in cui posizione dell’utente è fondamentale per i risultati mostrati da Google.

L’intento locale esplicito è quando qualcuno cerca una parola chiave come “società di traslochi Denver.“Il ricercatore ha specificato esplicitamente una località che sta cercando e Google fornirà risultati specifici per quell’area.

Qualcuno potrebbe cercare solo “società di traslochi” se sta effettuando ricerche da casa e sa di non aver bisogno di un modificatore locale per ottenere risultati locali. Ma quando qualcuno potrebbe cercare esplicitamente? Molte persone cercano con un modificatore geografico di routine, ma altri possono usarli se vogliono collegarsi a un’area specifica (ad esempio se qualcuno vuole entrare in una palestra vicino al lavoro, ma sta effettuando ricerche da casa) aggiungeranno un modificatore geografico.

Se qualcuno è fuori città in vacanza o in viaggio e ha bisogno di cercare un servizio a casa, utilizzerà un modificatore geografico. Se sono a casa e hanno bisogno di prenotare un hotel in un’altra città … ottieni la foto; le persone non vogliono sempre risultati per le attività che si trovano vicino alla loro posizione attuale.

Caso in questione.

E a volte le persone aggiungono un modificatore geografico per espandere i loro risultati. Ad esempio, qualcuno che vive a Golden, CO potrebbe voler valutare un elenco più ampio di società di traslochi rispetto a quello che otterrebbe con risultati locali e personalizzati. In modo che il ricercatore in Golden possa cambiare la ricerca di “società di traslochi Denver”, anche se desidera che venga fornito un servizio alla sua casa a Golden.

Le query locali implicite sono in aumento. Le persone si stanno abituando alla ricerca senza un modificatore geografico e stanno imparando che fornisce ancora risultati pertinenti.

Come mappare query locali implicite con Keyword Magic Tool

La mappatura per intenti locali impliciti è resa molto più semplice con lo strumento magico di parole chiave di SEMrush, ma richiede una piccola conoscenza del tuo settore e dei tuoi concorrenti. Per questo esempio, desidero utilizzare una categoria di servizi a domicilio, quindi ci concentreremo sul controllo dei parassiti.

Quello che farai è prima identificare i tuoi principali termini principali per il controllo dei parassiti. Digitando semplicemente “controllo dei parassiti” in SEMrush si ottengono 92.804 parole chiave e il termine con il volume più alto numero uno è semplicemente “controllo dei parassiti” con 110.000 ricerche / mese. È perfetto. Quindi, vai avanti e imposta alcuni filtri per restringere il campo. Se vado con un minimo di 100 ricerche / mese nel filtro del volume, ho 2.416 parole chiave. Successivamente, applicherò il filtro “local pack” nelle funzionalità SERP; questo mi dà 1.320 parole chiave con cui lavorare.

L’impostazione dei filtri è il primo passo per restringere la ricerca.

A questo punto, hai mappato quali parole chiave attivano il map pack, ma ci sono alcune informazioni che non ti servono. Ad esempio, a meno che tu non sia Orkin, probabilmente non vorrai monitorare il “controllo dei parassiti orkin”. Passa un po ‘di tempo a esaminare i vari risultati e aggiungi le tue varie parole chiave all’analizzatore di parole chiave. Una volta entrato nell’analizzatore di parole chiave, fare clic su “Invia ad altri strumenti” e inviarli tutti allo strumento di monitoraggio della posizione.

Dopo aver esaminato lo strumento di analisi delle parole chiave e una qualificazione finale delle tue domande, le invierai allo strumento di monitoraggio della posizione.

Qui è dove devi conoscere un po ‘i tuoi concorrenti e il tuo settore. Se il tuo settore è la nicchia dei servizi a domicilio, dovresti essere in grado di eseguire alcune ricerche rapide di analisi delle parole chiave identificare i tuoi concorrenti che si posizionano bene per le parole chiave locali implicite. Puoi aprire il tuo attuale elenco di parole chiave con il local pack ovunque e iniziare a controllare manualmente i grandi siti che vengono visualizzati nei risultati organici locali o utilizzare la funzione di scoperta della concorrenza nello strumento di tracciamento della posizione (trovo che funzioni davvero bene la maggior parte del tempo).

Ricorda, il pacchetto locale ei risultati organici operano su algoritmi diversi. Il pacchetto locale potrebbe essere visualizzato, anche se i risultati sottostanti non sono localizzati. Vogliamo scoprire quali query attivano risultati localizzati sotto il pacco locale. Ecco perché stiamo cercando concorrenti che si classifichino bene per i risultati locali organici. Servizi a domicilio, alcuni dei più importanti che lo fanno bene sono homeadvisor.com, yelp.com e thumbtack.com. Ce ne sono altri, ma li useremo per semplicità.

Se hai problemi a trovare concorrenti che si classificano bene per le query locali implicite, lo strumento di rilevamento della concorrenza è utile.

Ora ecco la parte divertente. Una volta aggiunti questi concorrenti, puoi andare alla scheda Distribuzione delle classifiche e puoi vedere quante parole chiave del tuo set di parole chiave sono classificate dai tuoi concorrenti locali. A questo punto, puoi vedere che questi concorrenti si classificano per parole chiave nel set di parole chiave e alcune che si sovrappongono. Faremo alcune ipotesi che, se sono tra i primi 20, ci sia un intento locale implicito. Fare clic su ciascuno di quei collegamenti evidenziati per vedere quali parole chiave sono classificate.

Una volta che sei nel set di parole chiave, applica un tag in modo da poter ritrovare facilmente quelle parole chiave. Mi piace usare il tag “implicit local” quindi è molto chiaro come queste parole chiave siano classificate.

Aggiungere tag è facile come 1, 2, 3. Fare clic su azioni, applicare il tag e applicare!

Risciacquare e ripetere per ogni concorrente che hai identificato come giocatore nel tuo spazio per parole chiave locali implicite. Dopo averli mappati, puoi tornare alla sezione Panoramica e applicare il tag per vedere come ti classifichi rispetto ai tuoi concorrenti per le parole chiave locali implicite. Questa strategia è piuttosto utile perché puoi trovare punti di svolta e monitorare i tuoi progressi nel tempo per queste query.

Questo è utile a tanti livelli.

Non sto mappando il processo per mappare parole chiave locali esplicite in questa guida perché è davvero facile e penso che la maggior parte di noi utilizzi questo metodo in genere. Se sei interessato a vedere come affronto questo processo, commenta di seguito e scriverò un altro tutorial per te.

Limitazioni

Ci sono alcune limitazioni a questo processo. I tuoi concorrenti che hai identificato non può essere classificato per un gran numero di parole chiave locali implicite e potrebbero mancare opportunità. Potresti anche imbatterti in alcune query strane con intento diviso. Google potrebbe anche testare le parole chiave quotidianamente e un giorno la tua query ha un intento locale, il prossimo no.

C’è anche il concetto di intento latente; questa è l’idea che Google abbia sbagliato l’intento o che ci sia un’intenzione che non è ancora soddisfatta per una determinata query, o che l’intenzione cambierà in base alla stagionalità o agli eventi attuali e che Google alla fine catturerà risultati diversi in classifica. Questo processo non lo catturerà.

Potresti anche ritrovarti con una parola chiave molto piccola impostata con un volume basso. In alcuni settori, questa potrebbe essere la realtà. In altri casi, potrebbe essere necessario espandere le parole chiave con cui hai iniziato tornando all’inizio ed eseguendo questa analisi senza filtrare prima le query del pacchetto locale. Ho ipotizzato che nella maggior parte dei casi, i risultati con risultati organici locali includeranno anche un pacchetto di mappe, e questo perché l’aggiunta di tutte le 94.000+ parole chiave (e farlo per ogni cliente) al tracciamento della posizione non è fiscalmente ragionevole. Un altro metodo potrebbe essere quello di utilizzare termini di intestazione aggiuntivi, quindi invece di semplicemente “controllo dei parassiti” forse aggiungi “disinfestatore” alla tua lista e vedi se questo aggiunge ulteriori query.

In definitiva, questo processo riguarda la creazione di efficienza nello spazio delle parole chiave locali in modo da poter ottimizzare i contenuti e i segnali fuori pagina più rapidamente e dedicare meno tempo alla ricerca. Trovo che le query con intento locale siano generalmente affidabili in quanto tendono a rimanere locali e l’intento non cambia frequentemente. Ho utilizzato lo stesso processo nell’e-commerce (per la spesa), quindi so che funziona anche in altri settori. Nel complesso, questo processo ha creato efficienza nella mia ricerca di parole chiave e spero che lo faccia anche per te.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Write a Comment