Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » L’arma segreta del marketer per mirare ai millennial

L’arma segreta del marketer per mirare ai millennial

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

I millennial sono abituati a essere inondati di informazioni. A portata di mano c’è l’intera Internet: accesso diretto ad amici, televisione, radio, libri e altro ancora. Con uno dei mercati target più desiderabili dimorare in un mondo digitalizzato è saturo di annunci e promozioni intelligenti, come possono gli operatori di marketing attirare la loro attenzione e convincere i millennial a interessarsi a ciò che stanno offrendo?

In un panorama così affollato, i professionisti del marketing hanno bisogno di musica per creare campagne efficaci mirate ai millennial. Ragazzi di oggi (dai 13 ai 17 anni o generazione Z) riprodurre più musica in streaming di quanto ascoltino la radio. Inoltre, sei su 10 persone più seguite su Twitter sono musicisti e 95 dei i migliori 100 video su YouTube sono video musicali.

Tutti ascoltano la musica. In questa era digitale, ora è più onnipresente che mai. Se non riescono a incorporare la musica nelle loro strategie di campagna, i professionisti del marketing rischiano di perdere le loro migliori possibilità di entrare nelle teste di millennial sfuggenti.

La via più veloce per arrivare al cuore è attraverso l’orecchio

Non solo i marchi che non vogliono intrecciare la musica nelle loro strategie di marketing dovranno affrontare problemi che catturano l’attenzione dei consumatori più giovani, ma anche quei consumatori non saranno in grado di cogliere appieno l’essenza – i valori e il tono autentici – dei marchi.

Il nuovo mercato è orientato verso le aziende che incontrare i consumatori dove si trovano. Man mano che il marchio diventa sempre più associato alle scelte di stile di vita e alle impostazioni culturali specifiche, i professionisti del marketing stanno cambiando il modo in cui si rivolgono ai clienti. Creando profili di consumatori completi e comprendendo i loro punti di contatto, i marchi possono identificare più di semplici dati demografici geografici: possono capire ciò che i loro potenziali clienti sono veramente appassionati.

Alcuni marchi di successo attirano i #millennials con la #musica. #marketing Fai clic per twittare

Tali profili aiutano a riportare ordine, creatività e comprensione nelle previsioni di mercato. L’aggiunta di musica fa un ulteriore passo avanti, dotando sforzi di branding più accurati con un dinamismo intangibile che fa appello a un livello più profondo e subconscio. I marchi che utilizzano la musica in modo efficace e autentico vedono i loro sforzi integrati con un maggiore coinvolgimento dei consumatori e un senso di comunità.

Molte aziende hanno già capito il potere apparentemente magico della musica di conquistare il pubblico dei millennial. Sprite ha catturato il potere della musica recentemente collaborando con artisti come Drake e Nas nella sua campagna “Obey Your Verse”. Il marchio ha creato lattine Sprite personalizzate con testi di rapper che evocano i suoi valori aspirazionali.

Ma la vera vittoria viene da The Sprite Corner esperimento che si concentra sulla creazione di una comunità centrata su musica, arte e cultura: ha svolto un solido lavoro di sensibilizzazione del marchio in modo organico. Il marchio ha attinto agli influencer che sono così vitali per la cultura musicale e ha creato programmi (come il rinnovamento del “Freestyle Friday” di BET), che hanno scatenato la conversazione. Sprite comprende i suoi consumatori e ha creato un ecosistema basato sul potere della musica.

Poi c’è vitaminwater “senza cappuccio“Serie di performance musicali dal vivo e copertura video dietro le quinte. Questa campagna ha aiutato il marchio a scoprire e ad allineare meglio i suoi sforzi di marketing con le passioni dei suoi clienti, rafforzando la sua presenza online e le connessioni con i consumatori. Proprio come Sprite, vitaminwater ha celebrato il suo quinto anniversario con cinque serate consecutive tra artisti emergenti. Attenendosi all’etica del marchio, vitaminwater ha presentato la musica e gli artisti che lo completavano.

Musica: linguaggio comune del mondo

Il famoso filosofo Friedrich Nietzsche disse: “Senza musica, la vita sarebbe un errore”.

Siamo affascinati dalla musica nel momento in cui ascoltiamo la nostra prima melodia. La musica è stata e sarà sempre una forza dominante nella vita delle persone. Il potere della musica risiede nella sua capacità di evocare risposte emotive e creare comunità di persone zelanti (e collegate da) interessi condivisi. Le persone usano la musica per rafforzare la propria identità, condividendo le canzoni e gli artisti che aiutano a definire chi sono.

Oggigiorno, mentre le persone sperimentano un surplus di informazioni che bombardano i loro dispositivi digitali, le loro vite personali vengono registrate e visualizzate pubblicamente online – immediatamente e incessantemente.

Il modo in cui la musica influenza le nostre emozioni è crudo e indomabile. Per i millennial, che vivono sotto una raffica costante di contenuti provenienti da fonti influenti, la musica è un mezzo che può tagliare istantaneamente il disordine e diventare incorporato nei loro ricordi.

La musica ha un modo di comunicare le dimensioni inesprimibili della natura elementare di un marchio. Quando mescolato con la mentalità millenaria, non esiste uno strumento di marketing più potente.

Per più di un decennio, Jesse Kirshbaum è stato nelle trincee del mondo della musica, specializzato nell’assicurare talenti per concerti, tour e accordi di sponsorizzazione per i suoi vari clienti e partner del marchio a livello internazionale. Lui ha fondato NUE, un’agenzia di musica creativa recentemente nominata nella Inc. 5000 come la terza società di media in più rapida crescita in America, al centro della musica, dei marchi e della tecnologia. È il co-fondatore e visionario dietro SoundCTRL, una newsletter che racconta la cultura della tecnologia musicale, le notizie e gli eventi. Jesse è anche il produttore esecutivo sia della serie digitale di successo #CRWN che dei FlashFWD Awards, che onorano le prime star della tecnologia musicale.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *