L’aumento della lunghezza delle meta descrizioni ha portato a un aumento del 36% del CTR

L’aumento della lunghezza delle meta descrizioni ha portato a un aumento del 36% del CTR

Si prega di notare che questo post è pubblicato nella categoria “Opinione” e riflette le opinioni personali dell’autore. Se non sei d’accordo o hai un’opinione che vorresti offrire, sentiti libero di discutere nei commenti!

Dobbiamo o non dovremmo aggiornare le nostre meta descrizioni?

Questa sembra essere la domanda nelle menti dell’intero settore SEO in questo momento.

Ogni buon SEO Manager ha le migliori intenzioni per i propri clienti. E vogliamo apportare modifiche solo quando sappiamo che ci sarà un impatto misurabile.

Sebbene ci sia un aggiornamento di Google, molti non sono ancora sicuri della via migliore da seguire ed è difficile dire con molta certezza la risposta corretta. Le Meta Descrizioni sono passate da ~ 920 px prima del troncamento a ~ 1840 px, sebbene non siano così in bianco e nero come sembra.

Invece di mostrare semplicemente più testo, Google lo ha reso più un “processo dinamico‘dove in alcuni casi verrà visualizzato il contenuto della pagina di destinazione, anziché il testo immesso nel seguente tag:

Questo pone la domanda; “Qual è lo scopo di impostare la tua nuova Meta Description?”.

I miei pensieri su questo si basano quasi sul fatto che coloro che in precedenza avevano impostato correttamente la loro Meta Description sul vecchio limite di ~ 920 px sono ora svantaggiati.

Anche se questo potrebbe essere solo il pessimista in me che cerca di uscire …

Ad esempio, se non avessi mai impostato la tua meta descrizione in primo luogo, ora visualizzerai uno snippet più lungo nelle SERP (pagine dei risultati del motore di ricerca) mentre estrai dinamicamente il contenuto dalla tua pagina di destinazione.

Mentre vedo più e più volte pagine che vengono ancora visualizzate come la lunghezza precedente, e in confronto sembrano nude. La verità è che la lunghezza dei metadati (tag del titolo e metadescrizioni) è sempre stata un argomento controverso.

Personalmente, tendo a scegliere tag del titolo e meta descrizioni più lunghi per massimizzare lo spazio all’interno degli elenchi organici.

Entriamo nell’esperimento di cui sei venuto qui per leggere tutto.

Schema dell’esperimento

In primo luogo, inizieremo con un’ipotesi chiara come dovrebbe fare ogni esperimento strutturato:

L’aumento della lunghezza della Meta Description si tradurrà in un CTR maggiore dalle SERP di Google. Ciò è dovuto al fatto che occupano più spazio nella pagina dei risultati, oltre a spingere la pagina in basso più in basso, con una maggiore possibilità di essere cliccato.

Ho deciso di fare un su piccola scala Test sequenziale mio, con la lunghezza della Meta Description come variabile in questione. Ecco come apparivano il controllo e * alcune delle variazioni:

Nota: Dico “* alcune delle varianti” perché, a volte, il termine di ricerca è ciò che determina ciò che viene mostrato.

Meta Description Test Experiment Outline

Per la variazione n. 1, questa era la meta descrizione impostata nel backend:

Per la variazione n. 2, questa era la meta descrizione che ho scoperto essere visualizzata per la maggior parte del tempo (per la durata dell’esperimento). Lo snippet in questa variazione è il punto in cui il contenuto della pagina di destinazione è stato preso dinamicamente perché Google lo ritiene la migliore risposta alla query.

Questo esperimento è particolarmente non convenzionale perché se volessimo confrontare una variazione con il controllo, dovremmo concentrarci su un solo termine di ricerca con un volume di ricerca considerevole.

Il termine di ricerca principale per cui la nostra pagina di destinazione si classifica su Google è: “interstate Removalists”. Secondo lo strumento di pianificazione delle parole chiave di AdWords, questa parola chiave viene cercata in media 6.600 volte al mese in Australia.

Esistono, tuttavia, diverse variabili che dovranno rimanere praticamente invariate. In caso contrario, i risultati non forniranno un risultato statisticamente significativo:

  1. Posizione media: La posizione media della pagina di destinazione nei risultati di Google non dovrà fluttuare di più di 1 posizione. Il numero di clic ricevuti dipende molto dalla posizione, quindi vogliamo controllarlo il più possibile.
  2. Struttura dei risultati di ricerca: A seconda del risultato della ricerca, Google mostrerà spesso i risultati della mappa in alto. Nel nostro esempio, i risultati della mappa vengono sempre visualizzati a causa dell’intento di richiedere un’attività locale per il servizio.
  3. Capacità di copywriting: Durante la creazione della struttura dell’esperimento, volevo mantenere il controllo lo stesso e semplicemente espandere la lunghezza. Ciò tuttavia non è stato possibile a causa della scarsa formulazione della seconda frase all’interno della Meta Description: “Se ti stai spostando da uno stato all’altro, contatta i traslochi di cui ti puoi fidare quando ti sposti.” … Dovrò, quindi, creare un marchio nuovo snippet.
  4. Ricerche con marchio: Non possiamo utilizzare una pagina che riceve una quantità considerevole di ricerche di brand. Ciò significherebbe se la pagina avesse una grande porzione di visitatori in arrivo da una ricerca su Google utilizzando “Allied Pickfords Interstate Removalists”, i nostri risultati sarebbero distorti. Questo perché i click-through dipenderebbero da fattori di passaparola, pubblicità offline, ecc.

Posso dire con un certo livello di sicurezza che il fattore di differenziazione chiave tra la Variazione # 1, la Variazione # 2 e il Controllo è la lunghezza dello snippet stesso.

L’indicatore chiave della performance è Click Through Rate (CTR) = Clic / Impressioni, che è la funzione principale della Meta Description nelle SERP di Google.

Risultati

È interessante notare che ho scoperto che la variazione n. 2 veniva mostrata per il termine “ traslochi interstatali ” per la maggior parte del tempo:

Meta descrizione generata dinamicamente

L’esperimento è stato eseguito per 84 giorni in totale, con 42 giorni di controllo rispetto a 42 giorni di variazione n. 2, con una differenza di ranking di 0,5, secondo Google Search Console (GSC).

Sfortunatamente, a causa delle strette precauzioni di sicurezza, non posso fornire i numeri esatti di clic e impressioni (Allied Pickford è una delle più grandi società di traslochi al mondo). Tuttavia, considerando che la posizione media era ~ 7 ° e il termine di ricerca “traslochi interstatali” viene cercato in media 6.600 volte al mese in Australia, puoi stimare una dimensione del campione che ti avvicinerà abbastanza.

Ecco i risultati:

Rapporto sulle query beta di Google Search Console

La differenza nel CTR per il termine “traslochi interstatali” è aumentata dal 2,8% al 3,9%, che è un miglioramento di circa il 36% con la Meta Description completa. Utilizzando un calcolatore di test A / B bayesiano, la variazione è risultata vincitrice con una probabilità del 99,85% basata sul numero di clic e impressioni.

Discussione

Sebbene la dimensione del campione non fosse enorme (ovvero, significatività statistica), vorrei comunque classificare questo esperimento come un successo. E vorrei anche assumere qualcuno là fuori per condurre questo stesso esperimento su una scala molto più ampia (maggiore dimensione del campione, più pagine, in diversi domini).

Una delle principali variabili che potrebbero aver causato alcuni problemi è la “posizione media”. Se, ad esempio, la posizione nelle SERP aumentasse / diminuisse drasticamente, ciò renderebbe i risultati molto meno affidabili.

Questo è anche un motivo per cui non possiamo confrontare i risultati di quest’anno con l’anno scorso perché la classifica è notevolmente migliore. Anche se stiamo testando un controllo distinto rispetto a una variazione.

Ci sono molte interpretazioni che potrebbero essere fatte usando questi dati, anche se limitiamoci a dimostrare l’obiettivo originale: “Qual è lo scopo di impostare la tua Meta Description”.

Il punto è che la tua precedente Meta Description è ora troppo breve con le modifiche che Google ha implementato.

E non sono sicuro del motivo per cui Google continua a mostrare le lunghezze più brevi per le vecchie Meta Descrizioni, anche se una volta aggiornato lo snippet, diventa un processo dinamico …

Questo sembra un po ‘controintuitivo, anche se forse il ragionamento non è quello di spaventare coloro che hanno ottimizzato le loro Meta Descrizioni in passato.

Sarei curioso di sapere che se avessi rimosso completamente la Meta Description di controllo (il contenuto sarebbe stato inserito dinamicamente al nuovo limite di px), i risultati di questo esperimento nel complesso sarebbero stati altrettanto positivi.

Punti chiave

Durante l’esecuzione di questo esperimento, ho notato che se imposti la tua Meta Description sulla home page del tuo sito (che generalmente mostrerà il 100% del tempo per le ricerche di brand), puoi avere un buon controllo sul testo visualizzato:

Meta descrizione della home page

Il mio obiettivo qui è quello di avere un po ‘di concorrenza con AdWords, tentando di catturare più clic di ricerca del marchio dall’annuncio che tende ad essere direttamente sopra.

Ora che ho preso un po ‘di tangente, torniamo all’esperimento principale.

Il punto chiave è che una Meta Description più lunga che ha anche un troncamento alla fine, cioè “…” e occupa l’intero limite di pixel impostato da Google, ha portato a un CTR superiore del 36% nello studio che ho condotto.

Sapendo questo, eseguirò sicuramente test simili con altri client. La chiave, come per qualsiasi esperimento, è concentrarsi su campioni di dimensioni maggiori per la significatività statistica.

Con questo in mente, aggiornerò la meta descrizione della home page per tutti i clienti e anche le pagine di destinazione organiche con le migliori prestazioni che si stanno già classificando bene.

Inoltre, se dovessi scrivere una meta descrizione da zero in futuro, credo che il modo migliore sarebbe utilizzare le nuove specifiche del limite di pixel più lungo.

Sembra che qualsiasi caso di studio all’interno del regno SEO venga esaminato in modo molto dettagliato dalla comunità, quindi, per la cronaca, lo capisco e accolgo con favore qualsiasi feedback! 🙂

Grazie per la lettura e spero che questo ti abbia dato una certa fiducia nell’andare avanti con i tuoi aggiornamenti.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Write a Comment