Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Migliora la SEO con Inspirational Web Design nel 2017

Migliora la SEO con Inspirational Web Design nel 2017

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Il web design e la SEO sono spesso considerati entità separate con esperti SEO che si concentrano su ricerca di parole chiave, metatag, scrittura di contenuti e creazione di backlink di qualità, sebbene questi siano componenti innegabilmente essenziali per una campagna SEO (con Google che afferma che contenuto e link sono congiunti per primi termini di come classificano i siti web), avere un web design stimolante migliorerà anche il tuo SEO e, nel migliore dei casi, il tuo SEO e il tuo web design si completeranno a vicenda.

Google ha introdotto un nuovo algoritmo nell’ottobre 2015 chiamato Google RankBrain per gestire il 15% delle ricerche uniche che ricevono.

RankBrain ha acquisito rapidamente importanza ed è ora il terzo fattore di ranking più importante di Google.

RankBrain, un algoritmo di intelligenza artificiale, modifica la ponderazione di altri algoritmi nel tempo per attribuire maggiore importanza ad alcuni rispetto ad altri, estrae anche le parole chiave importanti da domande o ricerche più lunghe per essere in grado di “ comprendere ” le domande e rispondere con la stessa precisione possibile.

Dal 2011 al 2016, Google ha acquistato 11 società specializzate in intelligenza artificiale, tra cui DeepMind nel 2014 per circa $ 400 milioni, vista la rapidità con cui RankBrain è passato dall’essere introdotto a essere il terzo fattore di ranking di Google e quanto sta investendo nell’intelligenza artificiale. nel loro uso dell’IA continuerà solo nel 2017.

In che modo l’IA influirà sul modo in cui Google misura il web design?

Al momento Google misura direttamente diversi componenti del web design visivo (descritti in dettaglio più avanti in questo articolo) ma non può direttamente misurare la qualità complessiva In altre parole, Google non è in grado di dire se un sito web ha un bell’aspetto o ha un aspetto terribile. Per giudicare questo, utilizza il feedback degli utenti. Se troppi visitatori del tuo sito premono rapidamente il pulsante “indietro”, quindi vai a un sito concorrente nei risultati di ricerca, ad esempio, il tuo sito scenderà nelle classifiche.

Un sito web con un design stimolante attirerà l’attenzione dei tuoi visitatori, li incoraggerà a rimanere sul tuo sito più a lungo, genererà più condivisioni e ridurrà la frequenza di rimbalzo. Le misurazioni indirette di Google di questi fattori faranno salire gradualmente il tuo sito nei risultati di ricerca.

Quando guardi un’immagine (o un sito web) dai subito un giudizio su quanto sia bella, probabilmente senza sapere bene il perché.L’intelligenza artificiale ricorda da vicino questo processo decisionale inconscio e RankBrain analizza almeno duemila fattori per decidere quale sito web per mettere al primo posto Google sta anche investendo molto nella tecnologia di riconoscimento delle immagini e può già dire cosa rappresenta la maggior parte delle immagini.

È solo una questione di tempo prima che Google unisca la sua tecnologia RankBrain con la sua tecnologia di riconoscimento delle immagini e inizi a dare giudizi relativi alla SEO su quanto sia bello un sito web e quanto siano rilevanti le immagini, piuttosto che fare affidamento esclusivamente sul feedback degli utenti. Quando ciò accade, potrebbe cambiare i seguenti aspetti della SEO:

  • I siti con un buon design riceveranno una spinta immediata quando verranno pubblicati per la prima volta.
  • Avere immagini pertinenti, basate sull’immagine reale, piuttosto che sul tag ALT, sarà un fattore di classificazione.
  • I tag ALT dovranno descrivere in modo più accurato un’immagine (come era il loro scopo originale), piuttosto che essere usati solo per la SEO.
  • Google può introdurre una penalità per le immagini ingannevoli (ad esempio se utilizzi un’immagine stock per un profilo di autore che appare su altri siti con nomi diversi, infatti, è possibile che lo facciano già).
  • Google può aggiungere funzionalità come “Acquista per immagine” in cui carichi un’immagine del prodotto che desideri acquistare (hanno già la funzionalità “Cerca per immagine”).

Responsive web design nel 2017

Google determina già se un sito web è ottimizzato per i dispositivi mobili o meno e offre a coloro che hanno un design ottimizzato per i dispositivi mobili una spinta ai visitatori sui dispositivi mobili. Google ha recentemente annunciato che dividerà il proprio indice tra utenti mobili e utenti desktop nel 2017, suggerendo che forniranno un ulteriore impulso ai siti Web reattivi in ​​futuro, oltre a misurare potenzialmente l’esperienza dell’utente (tramite durata sul sito, frequenza di rimbalzo, ecc.) separatamente per i visitatori su dispositivi mobili e per i visitatori che utilizzano dispositivi desktop. il web design sarà ancora più importante in futuro.

In media più del 50% del traffico web proviene da utenti di dispositivi mobili e non è chiaro se Google dividerà i loro risultati o utilizzerà semplicemente la versione mobile di un sito per l’intero indice, ciò significa che se attualmente non stai mostrando alcune parti di il tuo sito agli utenti di dispositivi mobili, potresti voler riconsiderare, altrimenti non sarà nemmeno indicizzato dai motori di ricerca.

In una nota simile dopo il 10 gennaio 2017, Google penalizzerà i siti per fastidiosi pop-up o “interstitial”. Ciò interesserà anche i siti in cui la metà superiore della pagina è dominata dall’equivalente di un “interstitial”, anche se non è un popup. Non influirà sui popup che visualizzano informazioni legali su cookie, limiti di età, ecc.

Attualmente, molti siti utilizzano i pop-up per richiedere e-mail per gli abbonamenti alla newsletter, se il tuo è uno di questi, quindi per la migliore pratica SEO nel 2017, sostituiscilo con una richiesta di iscrizione sulla pagina più piccola.

Cos’altro misura direttamente Google?

Oltre alle misurazioni indirette della frequenza di rimbalzo e della durata della visita, Google misura anche diversi aspetti del design del sito web che hanno un impatto diretto sul tuo SEO.

Utilizzo di immagini e video

Uno studio di Backlinko mostra che le pagine web con almeno un’immagine o con video tendono a classificarsi meglio di quelle senza questi ovvi elementi visivi.

Velocità del sito

Se il tuo sito è lento, è probabile che Google lo penalizzi: più veloce è il tuo sito, migliore sarà la tua esperienza utente, migliore sarà il tuo SEO.

Puoi migliorare la velocità del tuo sito in vari modi, tra cui:

  • Assicurandoti di ridimensionare le immagini alla dimensione corretta prima di metterle online.Molti siti web usano html e CSS per ridimensionare le immagini, questo potrebbe significare che un’immagine è 1000px x 1000px ma appare solo come 300px x 300px. Il ridimensionamento delle immagini ridurrà notevolmente la velocità di download.
  • Compressione di immagini e file CSS.
  • Rimozione del codice non necessario.
  • Non usare troppe pubblicità.
  • Aggiornamento a un host più veloce.

Siti Web Flash

Flash non è compatibile con i dispositivi mobili Apple ed è difficile da indicizzare per Google, quindi è meglio evitare i siti Web Flash. Se desideri creare effetti simili, utilizza JavaScript, HTML5 o GIF animate.

Una struttura di collegamento user-friendly

Proprio come i backlink di altri siti web svolgono un ruolo importante nella SEO, anche i link interni dal menu principale o dal menu a piè di pagina aiutano. È meglio non pensare alle tue landing page principali come entità separate che contano solo per la SEO, ma includerle anche nel modello generale del tuo sito in modo che ogni pagina del tuo sito si colleghi alle tue pagine di destinazione più importanti.

Le linee guida per gli utenti di Google indicano anche ai revisori manuali di valutare i siti con un punteggio più alto che hanno link a una pagina “Chi siamo” e una pagina “Contattaci” che sono chiaramente visibili.

Contenuto “above the fold”

Google attribuisce maggiore importanza ai contenuti che sono immediatamente visibili al primo caricamento di un sito (prima di scorrere verso il basso) e penalizza i siti web che hanno un numero eccessivo di annunci, in particolare dove gli annunci hanno la priorità rispetto ad altri contenuti (questo vale anche per i siti che utilizzano Google AdSense).

Quando Google passa a considerare le versioni mobili come il loro indice principale, è probabile che “above the fold” si riferisca a contenuti su dispositivi mobili, non dispositivi desktop, quindi controlla anche su dispositivi mobili!

Testo nascosto o difficile da leggere

Google si aspetta che i testi sui siti siano chiaramente visibili e se nascondi link o più di poche parole di testo rendendolo troppo piccolo per essere letto o nascosto con qualsiasi altro mezzo, rischi una penalità di Google.

Poiché Google Glass e altri dispositivi progettati per visualizzare siti Web in movimento si sviluppano e guadagnano popolarità, avere un sito di facile lettura diventerà ancora più importante.

  • Utilizza una dimensione del carattere di almeno 16 px
  • Usa un buon contrasto tra il colore del carattere e lo sfondo
  • Usa molto spazio bianco

Altri modi per creare un design stimolante

Nel complesso avere un web design stimolante ha molti vantaggi, quindi come si crea uno?

Scelta del colore

Scegli una combinazione di colori che sia in linea con l’argomento generale del tuo sito:

  • verde è un colore rilassante e curativo ed è buono per i siti incentrati sulla salute e sulla natura.
  • Blu è il colore della comunità e della fiducia, spesso utilizzato da banche, compagnie assicurative e siti di social media (c’è un motivo per cui sia Facebook che Twitter hanno un logo blu).
  • rosso e nero sono spesso usati con energia e passione e sono popolari su reggiseni e siti di automobili.
  • bianca simboleggia la purezza ed è anche una buona scelta per i siti ricchi di immagini in cui desideri che i visitatori si concentrino sulle immagini, non sullo sfondo.

È meglio scegliere un colore che ispiri il tuo pubblico di destinazione e integri la sensazione generale che desideri comunicare con il tuo prodotto o servizio.Evita di utilizzare più di uno o due colori dominanti sul tuo sito web o nel tuo logo, a meno che tu non lo desideri dire “Facciamo tutto”; questo è il motivo per cui il logo di Google è multicolore.

Appello internazionale

La maggior parte dei siti web si rivolge a un pubblico internazionale e, indipendentemente dal fatto che lo intendessero originariamente o meno, molti webmaster scoprono che una percentuale notevole del loro traffico proviene da altri paesi. Scopri qual è il potenziale internazionale del tuo sito web.

Quando progetti per un pubblico internazionale, fai del tuo meglio per verificare se i colori che stai utilizzando e il simbolismo nel tuo logo o intestazione sono appropriati per diversi paesi (è anche importante che il tuo nome di dominio funzioni in più lingue, ma questa è un’altra storia! )

Altri suggerimenti

Il 68 suggerimenti utili per il web design fornire alcuni ottimi suggerimenti oltre a quelli sopra.

Pianificare il tuo SEO

Ci saranno sempre elementi di un sito Web che sono importanti per la SEO e quando si progetta un sito Web è importante assicurarsi di includere tutti gli elementi essenziali come:

  • Un menu principale
  • Un titolo h1 per ogni pagina (il titolo della pagina visibile principale)
  • Un design sufficientemente flessibile per consentire ai copywriter di scrivere tutto il contenuto che vogliono per ogni pagina
  • Collegamenti a piè di pagina
  • Qualsiasi altro blocco o opzione di navigazione che desideri

Anche in un wireframe le parole chiave più importanti per il tuo sito web dovrebbero apparire una o due volte, in modo che i visitatori sappiano di cosa tratta il tuo sito e che le tue parole chiave più importanti appaiano in ogni pagina.

Una nota su Splash Pages

La home page di Splash è forse uno degli aspetti più contestati del web design tra esperti SEO e grafici, in genere consiste in una singola immagine di sfondo con un messaggio “Entra nel sito”, ma nessun altro contenuto. SEO perché:

  • I motori di ricerca hanno bisogno di informazioni sufficienti per capire di cosa tratta una pagina. Nessuna informazione significa che la pagina non parla di nulla!
  • Se ti colleghi solo a un’altra pagina dalla tua splash page (la tua vera home page), riduci il vantaggio dei link che vanno al tuo sito, così non apparirai così in alto come se avessi cancellato la tua Splash Page e andassi immediatamente a una home page standard invece.
  • Non sono facili da usare.La maggior parte delle persone odia le pagine Splash anche se i designer li adorano, in media il 25-30% dei visitatori del tuo sito web non supererà la Splash Page, ma farà clic su “indietro” e andrà da qualche altra parte.

È possibile creare una Splash Page che sia SEO friendly?

Se vuoi che i visitatori del tuo sito web vengano accolti con un’immagine grande nella home page, assicurati di includere il tuo logo e il menu principale sopra l’immagine, in modo che i visitatori possano navigare nel resto del tuo sito se lo desiderano e posiziona il resto del contenuto sotto l’immagine, quindi se i visitatori scorrono verso il basso, vedranno il resto del contenuto.

Questo ti dà molto spazio per aggiungere testo, collegamenti a piè di pagina e altri elementi che sono i migliori per la SEO, per creare un design più user-friendly e per continuare a utilizzare gli aspetti del design visivo di una Splash Page.

Migliora le conversioni quando migliori il design

Avere contenuti scritti di qualità e backlink sarà sempre essenziale per la SEO, tuttavia avere un web design stimolante aiuterà anche enormemente, non solo a migliorare le conversioni una volta che i visitatori arrivano sul tuo sito web, ma anche ad aumentare la tua posizione con Google e altri motori di ricerca prima di loro anche arrivarci.

Man mano che Google diventa più intelligente nel 2017 e oltre, i vantaggi di un design stimolante non faranno che aumentare; vale quindi la pena rendere il design grafico del tuo sito una parte fondamentale della tua strategia SEO.

Illustrazioni in-post di Allison Carmichael

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *