Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Ne vale la pena o buttare via i soldi?

Ne vale la pena o buttare via i soldi?

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Il mantra per il business online è stato “Build Your List”, per tutto il tempo che posso ricordare, e sono circa 10 anni ormai. È stata una delle prime cose che ho imparato. Avere una grande lista ti permette di comunicare con le persone su di essa tutte le volte che vuoi, quando vuoi. Anche se sappiamo meglio che bombardare le nostre liste con messaggi, che non faranno altro che causare il temuto “esaurimento delle liste”, l’idea di guadagnare $ 1 al mese da ogni persona nella tua lista è stato il risultato promesso.

Ma è vero?

Dico, dipende. Avere una lista è importante. Ma invece di vedere le persone sulla tua lista come simboli del dollaro, avresti dovuto creare un legame con loro. Dovrebbero essere persone che hanno imparato a conoscerti, apprezzare e fidarsi di te. Se non lo fanno, non guadagnerai il proverbiale $ 1 al mese a persona. In effetti, potresti trovare problemi o persino essere avviato dal tuo servizio di risposta automatica.

Non bene.

Uno dei maggiori problemi che possono causare problemi è la co-registrazione. Quindi, cos’è?

La co-registrazione si verifica quando le persone pubblicizzano newsletter, rapporti, offerte di prova o altri vantaggi offerti in cambio di nomi e indirizzi e-mail delle persone. Questi annunci diventano “CO-registrazione” quando il tuo annuncio viene visualizzato insieme a numerose altre offerte sulla pagina di altre società compatibili con la tua. Di solito, vedrai annunci di co-registrazione con 3, 6 o anche 8 o più inserzionisti sulla pagina o sul pop-up.

Nell’esempio sopra, vedrai tre diverse offerte di tre aziende indipendenti, che pubblicizzano tutte sulla pagina di una società di giornali che riconosceresti sicuramente. La co-registrazione avviene sempre e mi azzarderei a indovinare che tutti hanno visto o addirittura optato per ottenere qualcosa gratis.

Ad esempio, gli abbonamenti alle riviste vengono offerti in questo modo. Mai sentito parlare di Publisher’s Clearing House? La premessa di base dietro il loro modello di business è la co-registrazione – con le società di riviste.

La co-registrazione può essere sia positiva che negativa. Ecco perché:

Il bene

L’aspetto positivo della co-registrazione è che aiuta a costruire rapidamente il tuo elenco. Con alcuni servizi, paghi per abbonato. Con altri, ti viene garantito un certo numero di abbonati al mese e spesso ne otterrai di più. È fantastico. Puoi passare da zero a 60 nel tuo primo mese di abbonamento al servizio di co-registrazione e, sebbene queste iscrizioni ti costeranno, possono valere più di quanto paghi, molte volte.

Il cattivo

Uno svantaggio dei lead di co-registrazione è che le persone dimenticano di essersi iscritte al tuo elenco. Poiché ci sono più offerte su una singola pagina, la gente ti dimenticherà. Questo è tutto. Sono lead freddi come la pietra e dimenticheranno. Lo fanno e basta, SE glielo permetti.

Il brutto

I lead di co-registrazione spesso si lamentano con la tua azienda di autorisponditori che li stai inviando spam. In effetti, le lamentele iniziano ad accumularsi se non stai attento, e questo non va bene. Troppe persone si lamentano di te e dei servizi di risposta automatica, come Aweber, Get Response e iContact iniziano a fare domande. Ovviamente, AWeber non consentirà nemmeno i lead di co-registrazione come parte dei loro termini di servizio. Se ti beccano con loro, perderai il tuo account. Perché? Perché sanno cosa succede con la co-registrazione se non viene gestita correttamente: mal di testa.

In Tom Sather “Analisi dei reclami degli iscritti per un migliore posizionamento e ricerca nella casella di posta, “(20 giugno 2013, SearchEngineLand.com) le statistiche sui reclami di un marketer hanno mostrato che i reclami dei lead di co-registrazione erano quasi 8 volte superiori rispetto ai lead che il marketer che avevano studiato aveva ottenuto dal suo sito web. Certo che lo sono! Le persone che si registrano sul tuo sito web già ti conoscono e ti piacciono e cosa hai da offrire altrimenti non ti avrebbero dato le loro informazioni. Ergo, l’unico altro aspetto della tua relazione su cui devi lavorare è la fiducia. Con la co-registrazione, sei solo uno sconosciuto.

Puoi fermare il brutto e il cattivo

Sebbene i lead di co-registrazione non saranno mai reattivi, nel complesso, come i lead che hai raccolto dal tuo sito o anche dalla pubblicità esterna, puoi addestrare le persone in quella lista a conoscerti, apprezzare e fidarti di te. Questo è uguale alle vendite e questo è uguale ai soldi, che è il motivo per cui stai pagando per questi lead in primo luogo, giusto?

La prima cosa che dovresti inviare immediatamente a ciascuno degli abbonati è inviare loro un’email. Questo è estremamente facile da fare utilizzando la serie di messaggi di follow-up del tuo autorisponditore. Anche ricordare agli abbonati dove si sono iscritti è una buona idea. E dovresti accoglierli calorosamente nella tua lista:

Gentile firstname

Grazie mille per far parte della nostra famiglia! Se vuoi consigli e informazioni SEO, hai scelto il posto giusto, grazie per averci scelto tra le tante riviste che offre Publisher’s Clearing House. Spero che passeremo un tempo lungo e appagante insieme.

Blah, blah …

tu

E poi, dai loro qualcosa che non si aspettavano. “Come bonus non pubblicizzato per essere il nostro stimato abbonato, vorremmo darti il ​​benvenuto con questo regalo …”

E rendi buono quel regalo. Non dovrebbe essere un brutto articolo PLR che hai girato 100 volte. (E se lo stai ancora facendo, svegliati! Quei giorni sono passati.) Il tuo regalo di benvenuto dovrebbe essere qualcosa che sia ben fatto, ben studiato e ben scritto. O un video ben prodotto. Non dare loro un mucchio di cose da archiviare e guardare in seguito perché non le guarderanno mai. Offri loro contenuti di qualità e preparati con cura che assorbono facilmente e mettono in azione, indipendentemente dalla tua nicchia, e ti adoreranno per questo. Pensi che dimenticheranno il nome della tua azienda? Io non.

Continua ad andare avanti

Non puoi nemmeno trascurare i tuoi abbonati dopo. Se nel tempo consegni una serie di messaggi, come faccio io, assicurati che escano ogni 3-4 giorni. Alcuni dei miei mentori mi hanno detto che guadagni di più se mandi posta ogni giorno, ma mi sento come se le persone fossero stanche di essere trattate come slot machine. Non puoi costruire un elenco di persone che sapranno, apprezzeranno e si fideranno di te se lo fai. Devi veramente preoccuparti delle persone che si sono fidate di te abbastanza da fornire le loro informazioni per te. Non è uno scambio equo?

Ecco i 5 comandamenti per avere un elenco di co-registrazione reattivo

  • Non dare mai per scontato il tuo elenco. Solo perché sono sulla tua lista oggi, possono annullare l’iscrizione domani.

  • NON mentire loro. Mai. Periodo.
  • Non spedirli più spesso di quanto vogliono. Fai un sondaggio e guarda qual è la preferenza principale. Quindi, comunica ai membri della tua lista i risultati.
  • Non offrire mai di vendere un prodotto che TU non hai provato personalmente e che consiglieresti, anche se non avresti guadagnato denaro da un abbonato che acquista il prodotto. Apparirà solo nel tuo tono e, se tratti bene la tua lista, saranno interessati ai tuoi consigli. Vedranno che sei genuino. Molto importante.
  • Non essere incestuoso. Non accettare accordi in cui DEVI promuovere il cattivo prodotto di qualcun altro, solo perché ha promosso per te. Le persone si ricordano quando le porti fuori strada.

Riuscire con la co-registrazione tutto si riduce alla vecchia sega, “Fa ‘agli altri quello che farebbero a te”. Solo perché questo è Internet, non significa che puoi essere un idiota e rastrellare un mucchio di soldi da una lista, semplicemente inviando loro offerte giornaliere. Alla gente sicuramente non piace se ci provi.

Eppure, anche i lead di co-registrazione possono convertirsi come un matto, se ti prendi cura dei membri della tua lista e li tratti come tratteresti gli amici. Diamine, alcuni dei tuoi abbonati, nel tempo, probabilmente diventeranno tuoi amici. Non posso contare su due mani quanti dei miei clienti una volta sono ora buoni amici. Scommetto che alcuni di voi esperti di marketing di lunga data possono dire lo stesso, e per me non c’è niente di meglio di questo.

Pat Marcello è presidente e SEO manager di MagnaSites.com, una società di marketing digitale a servizio completo. Puoi anche controllare le sue opinioni sul mondo della SEO su http://www.theSEONewsBlog.com

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *