Nick Garner Q&A: Data mining con SEMrush

Nick Garner Q&A: Data mining con SEMrush

Questo post affronterà ulteriori domande dal mio recente webinar SEMrush, Data Mining with SEMrush: Unlocking SEMrush for the Serious SEO’er.

Come ripasso, il webinar riguardava l’utilizzo dei dati per rispondere a grandi domande SEO. La domanda tipica potrebbe essere, Qual è l’intero panorama della concorrenza per un determinato sito? Un altro potrebbe essere, Qual è il profilo del collegamento a ritroso aggregato per 20 domini diversi?

Ovviamente, avrai le tue domande a cui è necessario rispondere e questo webinar riguardava l’uso di uno strumento che abbiamo sviluppato chiamato 90 DataGrabber. Questi strumenti consentono di interrogare le API di Majestic e SEMrush ed esportare i dati in Excel.

Nel webinar, ho finito per parlare molto del coinvolgimento che influisce sulle classifiche, il che mi porta alla prima domanda.

1. Un numero maggiore di link e un coinvolgimento aggiuntivo sono correlati a una maggiore visibilità nei risultati di ricerca?

Sì. Ma sono sicuro che vuoi ottenere più risposte di così …

Per come la vedo io, i link sono molto facili da giocare; non ha senso per Google fare affidamento su di loro come facevano prima. Quando parliamo di link, probabilmente è meglio pensare al PageRank perché, in definitiva, lo scopo dell’acquisizione di determinati link è aumentare il tuo ranking.

Quando parlo di percentuale di clic, parlo del numero di clic ricevuti da un risultato di ricerca per la posizione in cui si trova, rispetto ad altri risultati di ricerca e alle posizioni in essi contenute.

In altre parole, la posizione 4 di solito potrebbe ottenere una percentuale di clic del 6%. Se c’è qualcosa di notevole o rilevante, forse il risultato di ricerca nella posizione 4 otterrà una percentuale di clic del 12%. In altre parole, ottiene il 100% di clic in più del previsto. Pertanto, Google pensa che stia succedendo qualcosa di importante e premierà questi segnali positivi con un aumento delle classifiche.

L’altra parte è il fidanzamento. Google avrà una buona conoscenza delle frequenze di rimbalzo da una pagina di ricerca all’altra in base ai suoi dati dalle pagine dei risultati di ricerca. Possono vedere se qualcuno fa una ricerca, se rimbalza dentro e fuori da un certo numero di risultati o se cade in un risultato e non ne esce più.

Comunque, torniamo alla narrazione.

I siti acquisiscono il PageRank e vengono proposti per un’audizione. In questo caso, un’audizione è una classifica su un numero di frasi. Se un sito ottiene un coinvolgimento degli utenti superiore alla media per la posizione di ricerca in cui si trova, viene visto come un segnale positivo e salirà nelle classifiche fino a quando non troverà il suo “punto debole”.

Il punto debole è dove un risultato di ricerca ottiene la percentuale di clic e i livelli di coinvolgimento previsti per quella posizione nei risultati di ricerca.

Un buon esempio è con le frasi di marca. Ottengono una percentuale di clic più elevata rispetto ad altre SERP per il loro marchio e alla fine Google ricompenserà quel sito con un risultato di ricerca di sei pacchetti. In casi estremi, ottieni il six pack e una serie di altre SERP sottostanti dallo stesso dominio, sebbene ciò sia molto insolito.

Semplicemente, Google sta dicendo che stai ottenendo la stragrande maggioranza dei clic e del coinvolgimento; pertanto, ti daranno il massimo risalto su questo particolare risultato di ricerca.

In teoria, se ti classifichi per una frase generica e ottieni il 90% dei clic, ti ritroverai con un risultato di ricerca di sei pacchetti. Questo è il motivo per cui i domini a corrispondenza esatta possono fare questo genere di cose.

Se un sito riceve un grande afflusso di PageRank e viene incrementato nei risultati di ricerca, cioè viene ascoltato e non ottiene percentuale di clic e coinvolgimento, diminuirà di nuovo. Questo potrebbe spiegare perché i siti di spam ora stanno attraversando un periodo molto più difficile, perché ottengono il PageRank corretto ma cadono sul coinvolgimento.

Certo, puoi ri-ascoltare il tuo sito web ottenendo un altro afflusso di page rank, ma la prossima volta sarà difficile. Questo è il motivo per cui i nuovi siti Web sembrano classificarsi così facilmente, perché non hanno una cronologia. Google dice: “Non sappiamo chi sei, proviamo”. Ma se hai una cronologia, Google dice; “Hai una storia e non è eccezionale; devi dimostrare che le persone ti amano attraverso un grande afflusso di PageRank”.

Il motivo per cui penso che questo sia un ottimo modo per Google di andare è perché è così difficile fingere centinaia di migliaia di coinvolgimento degli utenti nel tempo. Gli esperimenti hanno dimostrato che puoi influenzare le classifiche su una parola chiave per parola chiave stimolando artificialmente la percentuale di clic e il coinvolgimento, ma è come mantenere un sito Web su una macchina di supporto vitale.

In definitiva, questa è un’ottima cosa per Internet perché Google sta finalmente incentivando i proprietari di siti a creare contenuti accattivanti e utili, piuttosto che collegare lo spam.

2. Puoi parlare con l’ottimizzazione locale?

La SEO locale è un po ‘un punto cieco con me. È perché in genere mi sono concentrato sui verticali competitivi, che sono internazionali. Tuttavia, dicendo che, se hai letto la domanda sul coinvolgimento come metrica di ranking, per la ricerca locale è la stessa dinamica di qualsiasi altra cosa. Se hai qualcosa su cui le persone vogliono fare clic e hai alcuni link decenti che entrano in quel sito, allora si classificherà per le sue frasi locali.

Ovviamente, con il local, ci sono molte pulizie da fare: entrare nelle directory locali, registrarlo con Google e così via. Come puoi vedere, non è davvero un’area di cui so molto.

3. I link nofollow sarebbero ancora un fattore del ranking di Google? Ad esempio, nofollow link da comunicati stampa.

È un argomento su cui ho discusso molto. E la risposta non è molto lineare.

Penso che i link nofollow siano d’aiuto, ma non perché sono link. Penso che sia perché sono viste come citazioni e se leggi Linee guida per i valutatori di qualità di Google 2014, fanno una serie di riferimenti a citazioni di terze parti a un determinato sito web come segnali di fiducia importanti.

Penso solo che i link nofollow fanno parte del panorama delle citazioni e sono un segnale che Google utilizza per determinare la quantità di fiducia che offre un determinato dominio.

Quindi siamo nella domanda su dove devono essere collocate le citazioni. Wikipedia è un buon esempio. Se un sito viene menzionato in Wikipedia, deve essere un forte segnale di fiducia perché Wikipedia è molto curata.

Parli di comunicati stampa. La prima domanda è: quanto è affidabile la fonte della citazione?

È molto facile cadere in quel ciclo pigro di utilizzo di PR Web o altri canali in cui implicano che decine di migliaia di giornalisti stanno aspettando con impazienza il tuo comunicato stampa spazzatura.

Se fossi Google, ti fideresti di quel comunicato stampa come utile fonte di citazione? Direi di no. Ecco perché non distribuisco comunicati stampa, perché sta solo riempiendo Internet di cose più inutili.

Personalmente, non mi preoccupo di cercare di inseguire link nofollow. Preferirei concentrarmi sull’acquisizione di PageRank per un dominio e assicurarmi che il dominio sia molto coinvolgente.

4. Cos’è TF1 +?

TF1 + è il flusso di fiducia uno in più. Flusso di fiducia è una metrica utilizzata da Majestic, che si correla molto bene con la visibilità del sito nella ricerca. Nella comunità SEO è visto come una metrica fondamentale, molto simile al PageRank di Google, come mostrato sulle barre degli strumenti otto anni fa.

Se un sito ha un flusso di fiducia di:

  • 0 flusso di fiducia, probabilmente è spazzatura.
  • 15 o più, probabilmente è un sito Web OK.
  • 25 o più, questo è un sito con moderata autorità.
  • 35 o più ed è un sito web forte, cioè un blog popolare.
  • 45 o più e entri in forti siti web editoriali.
  • 55 o più e ti piacciono i grandi siti web affermati che hanno molta autorità.

In sostanza, Majestic ha cercato di emulare una serie di segnali che rappresentano quanto sia affidabile il dominio. Hanno anche un flusso di citazioni, che è come il PageRank; ovvero, è un indicatore grezzo del numero di link e del loro potere di posizionamento.

Quando guardi un sito web è sempre meglio lavorare con un misto di flusso di fiducia e flusso di citazioni, cioè in generale la fiducia e il flusso di citazioni dovrebbero essere alla pari. Se c’è un enorme divario, qualcosa non va. O ci sono troppi link spam o il flusso di fiducia è stato manipolato in qualche modo.

Sei interessato a saperne di più su data science e data mining? Guarda “Data mining con SEMrush: Unlocking SEMrush for the Serious SEO’er”, un webinar con Nick Garner e il direttore marketing di SEMrush Michael Stricker.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di seo.

Write a Comment