Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Quali tre guidano davvero la tua attività?

Quali tre guidano davvero la tua attività?

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Una cosa che un SEO deve fare è monitorare i KPI. Cos’è quello?

I KPI sono i tuoi “indicatori chiave di prestazione”. Se sei nuovo nel SEO, probabilmente ti chiederai cosa siano, o potresti pensare che l’unico KPI importante sia coinvolto con il traffico. Oppure hai visto KPI quando hai fatto alcune ricerche per parole chiave in un determinato sito e ti sei chiesto cosa significasse allora o se fosse importante. Destra?

Nella mia mente, ogni situazione è diversa. Una parola chiave può avere un KPI, ma ciò non significa che lo sarà per la tua pagina.

Oppure l’indicatore di prestazioni chiave di un altro sito potrebbe essere le prestazioni video o il numero di persone che condividono i loro prodotti Pinterest. In realtà, chiamerei quegli indicatori, certo. Ma semplicemente non metterei l’etichetta “chiave” su di loro.

Gli indicatori KPI possono essere importanti, ma ce ne sono solo tre che fanno la differenza maggiore nel fatto che sarai un vincitore o un perdente, almeno per me. (Il business è solo un grande gioco, dopotutto, non è vero? Proprio per questo gioco.) Quindi, parliamo in dettaglio di ciascuno dei principali KPI di Pat. Freddo? Vedi se sei d’accordo.

KPI # 1: traffico

Portiamo l’elefante FUORI dalla stanza, ok? Il traffico è davvero un ottimo punto di partenza, perché ammettiamolo … Senza traffico, non hai niente. Se nessuno viene alla tua pagina, non c’è nessuno per comprare qualcosa o iscriversi a qualcosa o semplicemente per leggere le tue cose. Destra?

Mi stupisce che ci siano ancora così tante persone che pensano che si possa creare una pagina Web, una pagina YouTube o una pagina Facebook e che solo perché è lì, un sacco di gente la troverà e la utilizzerà.

Non succederà mai.

Ascoltami ora e ascolta molto bene: Ci sono trilioni di pagine su Internete devi farlo GUIDA il traffico per loro, non aspettare che il tuo genio del traffico assegnato arrivi magicamente e lo scarichi su di te.

Quindi, devi scegliere (come diceva un mio vecchio capo) se hai più tempo o più soldi. Se hai più soldi, ottenere traffico è semplice: pagalo.

Se hai più tempo che denaro, devi trovare un modo per ottenere traffico senza pagare molto per questo. Qual è la risposta? Dì tutto insieme ora, “SEO!” Destra. Potrebbe volerci un po ‘per costruire autorità ottenendo backlink beaucoup e il giusto numero di pagine nel tuo sito (che è MOLTO), e devi anche avere qualche interazione sociale. Voglio dire, è l’intera palla di cera, giusto? Ma la cosa bella è che le cose che fai si sommano. In questo modo costruisci la nostra presenza online e sviluppi l’autorità.

Questo probabilmente ti spaventa perché lavori 12-15 ore al giorno, e qualcosa non sta succedendo, e ora ti sto dicendo che devi effettivamente FARE più cose che portano traffico.

Metti da parte tutte le altre cose! Il traffico dovrebbe essere il tuo principale ossessione.

Come fai tutto?

Prova a impostare un programma, una routine se vuoi. (Me la cavo molto bene con i sistemi e le routine. Funzionano.) Forse svolgi un determinato compito ogni giorno. Funzionerà, ma come la lenta barca per la Terra del Fuoco. Probabilmente correrai urlando dal tuo computer prima di guadagnare molti soldi. Ma se sei persistente e ti impegni davvero, puoi far andare avanti la tua attività. Ci vorrà molto tempo, ma hey … Ce l’hai. Così…

Pensare in modo intelligente. Cosa porterà più traffico, il più veloce? Forse i social media? Fatti coinvolgere in gruppi nella tua nicchia. Scrivi un articolo una volta alla settimana per il tuo blog e pubblicalo. E soprattutto, lavora sulla SEO. Assicurati che ogni pagina del tuo sito sia ottimizzata per la SEO. (Per lo meno, le pagine più importanti.) Più velocemente puoi entrare nelle SERP di Google (pagine dei risultati dei motori di ricerca), meglio e meno lavoro farai. Allora sarai pronto per passare al mio secondo KPI …

KPI # 2: frequenza di rimbalzo

Il secondo KPI più importante per me risale al tuo sito web e al modo in cui lo presenti ai visitatori.

Osserva a lungo e duramente la tua frequenza di rimbalzo in Google Analytics.

La frequenza di rimbalzo è il numero di minuti e secondi che un visitatore trascorre sulla tua pagina dopo aver fatto clic su un link del risultato di ricerca prima di fare clic. Utilizza Google Analytics per trovare le pagine esatte che non funzionano per mantenere le persone coinvolte e vedere come coinvolgerle meglio.

Vuoi che ogni pagina del tuo sito sia abbastanza interessante da mantenere l’attenzione di qualcuno il più a lungo possibile. (Almeno 20 secondi o più. Sì, è giusto. È molto tempo! Il tempo è in completo silenzio a volte, e sarai sorpreso di quanto tempo impiegano 20 secondi.)

Se la tua frequenza di rimbalzo è alta? Mi piace che un sito funzioni verso il 50% o meno per i nuovi siti, ma dovresti valutare quanto è alta la frequenza di rimbalzo ora. Quindi, imposta un obiettivo alla volta. Se sei già al 50%, allora buon per te! Stai facendo qualcosa di giusto. Ma lavoro ancora per migliorare le cose. Spara al 45%, giusto?

La pagina su cui tenere gli occhi più diabolici è, ovviamente, la tua pagina di vendita. È totalmente dove guadagni i tuoi soldi. Ma devi anche preoccuparti della tua home page.

Perché?

Beh, in pratica, e non lo ammetteranno, ma Google odia le pagine di vendita, a meno che tu non le prepari bene.

Scrivi una pagina di vendita che racconta una storia. Condividi qualcosa, che ha immagini fantastiche da guardare e forse un video interessante sulla pagina, come uno di quei video “disegnati a mano”. Alla gente piace guardarli fino alla fine per vedere come risultano i disegni.

Oppure inizia con qualcosa di divertente o un video con te che racconti la tua storia e aggiungi una copia scritta alla pagina. Tante cose che puoi provare e la stessa soluzione non funzionerà per tutti i mercati. Devi testare tutto ciò che fai, anche se stai solo facendo split test A / B. Che conduce a…

KPI # 3: conversione

OK, quindi dopo che otteniamo traffico e facciamo in modo che le persone rimangano sulla nostra pagina di vendita. Qual è la cosa più importante? STAI FACENDO SOLDI? O quanti opt-in sono arrivati? Qual è lo scopo della tua pagina? Stai convincendo almeno il 3% delle persone che visitano la tua pagina a dire di sì?

Sai cosa si dice: “ABT: fai sempre dei test”.

Starbucks è per tester! Ricordati che.

Prova, prova, prova, fino a raggiungere il tuo obiettivo. E poi, dopo aver raggiunto il tuo obiettivo, continua a testare finché non lo superi. Quando puoi farlo, sei sulla spiaggia a sorseggiare Pina colada.

D’altro canto, se continui a provare e non hai risultati, punto. È ora di andare avanti. A volte, stai cercando di vendere guinzagli di procione quando dovresti venderli ai cani! O forse stai cercando di vendere a noi della Florida gli spazzaneve. Se è così, hai un vero problema. Fermati ora e ottieni più formazione. Ne hai assolutamente bisogno.

Quando sei serio

Quando sei davvero serio riguardo agli affari, ci sono molti KPI che puoi guardare e preoccuparti. Nella mia mente, questi tre lo sono il più importante per qualsiasi attività commerciale. Senza traffico, nessuno viene alla tua pagina, e se vengono e rimbalzano subito, sicuramente non stai vendendo molto. Quindi … Puoi nominare indicatori chiave di prestazione più importanti?

Ascoltiamoli. Fateci sapere nei commenti qui sotto. La cosa fantastica di Internet è che possiamo insegnarci a vicenda, ovunque nel mondo. Cosa c’è di più bello di così?

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Search Engine Optimization.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *