[Research] Scrittura di contenuti in outsourcing: sfide e vantaggi

[Research] Scrittura di contenuti in outsourcing: sfide e vantaggi

A molti marchi piace l’idea di poter esternalizzare la scrittura di contenuti, ma alcuni hanno difficoltà a implementare il processo per una serie di motivi.

Volevamo scavare più a fondo e scoprire perché così tanti ritenevano che alcuni aspetti del content marketing fossero inaccessibili o impegnativi, così abbiamo fatto.

La nostra ricerca

Abbiamo intervistato 485 intervistati, che abbiamo suddiviso in due gruppi: quelli che hanno esternalizzato e quelli che non lo hanno fatto.

Con coloro che hanno esternalizzato i contenuti, ci siamo concentrati su i loro maggiori colli di bottiglia nell’outsourcing così potremmo trovare soluzioni per superarli.

Quando si trattava di coloro che non esternalizzavano, abbiamo guardato cosa li stava impedendo dall’inizio e come potrebbe essere reso più accessibile se hanno cambiato idea.

Quelli che fanno affidamento all’esterno

Quando si trattava di intervistati che esternalizzavano, c’erano due obiettivi principali su cui si erano concentrati: aumentare il traffico organico (90%) e ridimensionare i contenuti (60%).

Entrambi questi obiettivi richiedono tre cose che non tutti hanno:

  • La capacità di produrre e pubblicare costantemente nuovi contenuti, che il 69% ha citato come motivo per esternalizzare i contenuti (mancanza di tempo per scrivere).

  • L’esperienza necessaria per creare contenuti ottimizzati per la SEO, che il 34% dei nostri intervistati ha citato come motivo per cui esternalizzano (mancanza di capacità di copywriting).

  • Risorse umane. Il 33% degli intervistati ha affermato di avere scrittori interni, ma ha bisogno di esternalizzare per scalare.

Abbiamo scoperto che c’erano cinque colli di bottiglia comuni che abbiamo riscontrato più e più volte che hanno reso il processo di outsourcing più difficile o inefficace. Diamo un’occhiata a ciascuno e come superarli.

Mancanza di comprensione della voce del marchio o dei valori aziendali

Il 69% dei partecipanti al sondaggio ha indicato la mancanza di comprensione della voce del marchio o del valore aziendale come il più grande collo di bottiglia.

Alcuni marchi hanno difficoltà a trovare liberi professionisti in grado di sviluppare una solida comprensione della voce del loro marchio o del valore che la loro attività offre ai loro clienti. Ciò può impedire al libero professionista di trasmettere correttamente entrambi i contenuti.

Come prevenirlo

Si consiglia di eseguire i tre passaggi seguenti per affrontare questa preoccupazione:

  • Crea una guida allo stile del marchio. Questo dovrebbe includere informazioni sul tuo pubblico e buyer personas così come la voce del tuo marchio e il tono di comunicazione generale (che può essere divertente, colloquiale o formale).

  • Condividi esempi. Condividendo esempi di contenuti che hanno lo stesso stile di comunicazione che stai cercando, che sia tuo o di qualcun altro.

  • Chiedi al tuo team interno di rivedere il contenuto. L’opzione migliore se hai un esperto interno per verificare l’accuratezza dei dettagli tecnici. In caso contrario, l’assunzione di un fornitore con esperienza nel tuo settore ti aiuterà a garantire che l’articolo sia accurato da un punto di vista tecnico.

Scelta di argomenti e attività di contenuto

Abbiamo scoperto che il 28% degli intervistati ha avuto difficoltà a scegliere argomenti e attività di contenuto. Molti professionisti del marketing si sentono sopraffatti dal tentativo di sviluppare o selezionare argomenti o di creare attività di contenuto e incarichi per liberi professionisti. Ciò rallenta o interrompe del tutto il processo.

Come prevenirlo

La soluzione qui è creare un piano di contenuti con un elenco di argomenti una volta e quindi investire il tuo tempo nella creazione di un breve, che è molto più semplice e veloce quando sai di cosa vuoi scrivere. Esiste un approccio graduale alla generazione di nuovi argomenti per i contenuti. Eccone solo alcuni:

  • Inizia con il valore del tuo prodotto e il pubblico di destinazione. Pensa alla caratteristica principale del tuo prodotto / servizio. Quindi definisci i punti deboli del tuo pubblico che questa funzione risolve. Generalizzalo in un concetto e scrivilo come un elenco di argomenti fondamentali (ad es. Outsourcing di contenuti, copywriting SEO, servizi di scrittura di contenuti).

  • Definisci 5-10 argomenti di pilastro. Assicurati che gli argomenti dei tuoi pilastri vengano cercati online. Controlla questo elenco con uno strumento di ricerca per parole chiave per assicurarti che ogni argomento abbia un volume di ricerca sostanziale (da 1.200 a 6.400).

  • Espandi il tuo elenco di argomenti. Sulla base degli argomenti dei pilastri scoperti, cerca più idee sotto ciascuno di essi. Utilizza più fonti come il brainstorming, le parole chiave della concorrenza, la ricerca e le tendenze dei social media.

Turnaround lento

Il 24% dei partecipanti al nostro sondaggio ha affermato che la lenta inversione di tendenza è stata la sfida più grande con l’outsourcing dei contenuti.

Come prevenirlo

Prima di tutto, è bene tenere presente che i tempi di consegna standard possono essere di una o due settimane, poiché gli scrittori devono dedicare tempo alla ricerca di pubblico e parole chiave, strutturare l’articolo e quindi scrivere.

Quando esegui l’outsourcing, vuoi sempre essere chiaro su tutte le scadenze coinvolte in un progetto, incluso quando invieranno un titolo, una prima bozza e / o le revisioni.

  • Discuti i tempi di consegna in anticipo. Prima di iniziare a contattare liberi professionisti o fornitori di contenuti, è utile sapere quanto velocemente hai bisogno dell’articolo. Se ti capita di aver bisogno di qualcosa più veloce del loro tempo di consegna standard, guarda cosa è possibile. Potrebbero essere in grado di accelerare il post per una tariffa urgente.

  • Fattorizzare le revisioni nelle scadenze. Determina per quanto tempo dovrai fornire feedback per le revisioni e quanto tempo ci vorrà per riceverli.

Compilando il Brief

Il 19% degli intervistati ha indicato la creazione di un brief come la sfida più grande con l’outsourcing. La creazione di uno schema o di un brief può richiedere molto tempo perché è necessario fornire molti dettagli sul pubblico, i target, il tono di voce e così via.

Come prevenirlo

Semplifica il processo creando un breve modello. Circa la metà delle informazioni sul brief sarà ogni volta simile (inclusi i personaggi del pubblico, gli obiettivi, il tono di voce).

Un breve dovrebbe includere quanto segue:

  • La nicchia di pubblico specifica a cui ti rivolgi

  • I tuoi obiettivi per il post

  • Qualsiasi parola chiave che desideri che lo scrittore incorpori nel contenuto

  • Uno schema che include la struttura generale e i punti chiave che si desidera coprire

  • Conteggio parole target

Scopri di più su come creare il riassunto del contenuto perfetto o scarica il nostro modello di breve gratuito qui:

Qui a SEMrush, crediamo che creare i riassunti dei contenuti più dettagliati possibile sia la soluzione migliore se hai in mente qualcosa di particolare che stai cercando. Abbiamo unito la nostra esperienza nella creazione di contenuti, nell’outsourcing dei contenuti e nello sviluppo di prodotti per fornirti il ​​modello di sintesi dei contenuti perfetto. Sentiti libero di utilizzare il nostro modello di sintesi dei contenuti: è disponibile …

Ottieni PDF gratuito

Completamento di documenti

Il 13% degli intervistati ha affermato che il completamento dei documenti, che include la gestione delle fatture o negoziazione di contratti – è stata una grande lotta con l’outsourcing.

Come prevenirlo

Se stai cercando urgentemente un fornitore di contenuti, i mercati dei contenuti sono un’ottima opzione. Di solito hanno termini di servizio standard inseriti nel loro sito. Tutto ciò di cui hai bisogno è procedere con il pagamento quando il brief è pronto, nessun contratto richiesto.

Quelli che non esternalizzano

Di tutti gli intervistati che attualmente non esternalizzano i contenuti, il 60% lo ha considerato a un certo punto.

Abbiamo scoperto che il 63% sta attualmente scrivendo i contenuti da solo e il 39% ha un team interno di content marketer. Solo il 2% ha affermato di non aver affatto bisogno di contenuti.

Poiché oltre la metà ha preso in considerazione l’outsourcing, volevamo sapere cosa gli ha impedito di farlo e cosa si poteva fare per renderlo più accessibile. Ecco i motivi che abbiamo riscontrato:

Paura che gli scrittori non capiscano la voce del marchio oi valori aziendali per l’utente finale

Il 42% degli utenti temeva che i freelance non avrebbero compreso la voce del proprio marchio oi valori aziendali. Forse non sorprende che il più grande punto dolente associato ai contenuti di outsourcing sia anche il motivo più comune per cui alcuni scelgono di rinunciarvi del tutto.

Come prevenirlo

Come accennato in precedenza, linee guida chiare (che puoi riutilizzare!) Sono il modo migliore per evitare che questo diventi un problema.

È importante riconoscere che mentre non esiste una garanzia al 100% che uno scrittore freelance comprenda appieno la tua attività dalla prima bozza inviata, gli scrittori forti con una solida esperienza sono in genere in grado di incorporare feedback diretti. Prova due o tre articoli a condizione che la qualità complessiva sia buona, fornendo feedback lungo il percorso.

Anche se ci vuole tempo per entrare in un flusso di lavoro più fluido con uno scrittore, il tempo che risparmi esternalizzando anche parte dei tuoi contenuti può essere utile una volta che “sente” il tuo marchio.

Qualità

Il 42% degli intervistati che non esternalizza i contenuti afferma che la loro preoccupazione per la qualità è la ragione alla base della loro decisione.

“Qualità” qui può significare qualsiasi combinazione di quanto segue:

  • Quanto bene l’articolo è effettivamente scritto, sia nel complesso che in termini di valore per il pubblico finale

  • Quanto bene sono stati comunicati i valori dell’azienda e la messaggistica target

  • Quanto bene il post è ottimizzato per la SEO

Come prevenirlo

Scegliere un libero professionista esperto che capisca il tuo settore e la tua strategia o un mercato dei contenuti che preveda gli scrittori per te può aiutare a mitigare potenziali problemi con bassa qualità.

L’outsourcing è essenzialmente stabilire una partnership e se vuoi un buon risultato, devi anche impegnarti. Assicurati di spiegare chiaramente tutto ciò che è importante per te, che può includere qualsiasi cosa, dalle parole chiave che desideri incorporare a dimensioni specifiche dell’immagine.

Ecco alcuni esempi:

  • Se sei preoccupato per la struttura dell’articolo o il valore per l’utente finale, lavorare con un esperto in materia è una scommessa sicura.

  • Se sei preoccupato per la messaggistica, fornisci linee guida dettagliate e spiega i valori aziendali.

  • Quando sei preoccupato per la qualità della SEO, puoi includere parole chiave target e dichiarare chiaramente che desideri che questo post aumenti il ​​traffico organico.

Alcuni servizi possono offrire un articolo di prova. Molti freelance affermati richiedono il pagamento per gli articoli di prova, sebbene possano offrire uno sconto su questi.

Stai cercando di assumere un servizio di scrittura di contenuti? Dai un’occhiata ai nostri 21 suggerimenti per trovare un servizio di scrittura di contenuti per vedere i criteri principali elencati dal nostro pubblico per la scelta dei servizi di scrittura di contenuti e suggerimenti utilizzabili per aiutarti.

È troppo caro

Il 31% degli intervistati ha affermato di scegliere di non esternalizzare a causa di un malinteso comune secondo cui è troppo costoso per essere abbordabile. Molti preferiscono provare a scrivere il contenuto da soli, senza rendersi conto che, esternalizzando, il tuo tempo potrebbe essere speso meglio per altre attività più strategiche.

Tieni presente che l’outsourcing dei contenuti è disponibile in una gamma molto ampia di prezzi:

  • Gli scrittori alle prime armi che cercano di entrare nel settore saranno in genere più economici.

  • Opzioni come i mercati dei contenuti offrono una buona qualità a prezzi competitivi, progettati per essere accessibili alla maggior parte delle aziende.

  • Scrittori freelance affermati ed esperti con il proprio marchio o agenzia saranno i più costosi.

Come prevenirlo

Se sei preoccupato per i costi, ci sono alcuni passaggi che puoi seguire per pianificare di conseguenza e trovare contenuti adatti al tuo budget:

  • Considera quanti articoli ti servono in anticipo. Hai bisogno di quattro post a settimana o puoi fare affidamento su un ottimo post al mese? Ciò influirà sulla tariffa “per parola” che puoi permetterti.

  • Costi di ricerca di diversi fornitori. I prezzi per un articolo di 1000 parole possono variare da $ 30 a $ 1000 a seconda del fornitore con cui lavori. Trovare il fornitore giusto che sia in linea con il tuo budget è essenziale.

  • Considera l’idea di fare una divisione 50/50. Sei in grado di scrivere da solo e esternalizzare una percentuale ai fornitori di contenuti? Ciò può ridurre i costi complessivi aumentando nel contempo la scalabilità dei tuoi contenuti.

Conclusione

Ci sono così tanti vantaggi che derivano dall’outsourcing dei contenuti quando è ben eseguito. I partecipanti al sondaggio hanno nominato i seguenti vantaggi che hanno scoperto dopo l’outsourcing:

  • Il 72% ha affermato di aver liberato tempo per compiti strategici.

  • Il 60% ha affermato che esiste una nuova capacità di ridimensionare i contenuti.

  • Il 37% ha affermato di aver ricevuto contenuti freschi e autentici da professionisti.

  • Il 34% ha affermato che il processo di creazione dei contenuti è stato semplificato.

  • Il 22% ha affermato di aver ricevuto contenuti con maggiore competenza.

La creazione di contenuti non deve essere difficile o travolgente. Guarda tu stesso provando il nostro Content Marketplace oggi.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di ottimizzazione sui motori di ricerca.

Write a Comment